Longhorn: emergono alcune nuove informazioni

Longhorn: emergono alcune nuove informazioni

Molte informazioni sul prossimo s.o. di Microsoft: tre diverse interfacce grafiche, hardware richiesto per il funzionamento e caratteristiche dedicate al mondo mobile

di pubblicata il , alle 15:11 nel canale Programmi
Microsoft
 

Microsoft, nel corso del recente Windows Hardware Engineering Conference (WinHEC), ha annunciato che l'interfaccia grafica di Longhorn sarà caratterizzata da preset di visualizzazione, che prevedono complessi effetti 3D o elementi grafici più tradizionali.

Greg Sullivan di Microsoft ha dichiarato che per la prima volta un sistema operativo Microsoft metterà a disposizione un'interfaccia grafica più o meno evoluta, in funzione dell'hardware sistema; gli step previsti sono tre, le cui caratteristiche possono essere così riassunte:

  • Aero Glass experience: mette a disposizione i migliori effetti 3D ed è ricca di animazioni.
  • Aero experience: è caratterizzata da elementi grafici evoluti, anche se non al pari della modalità Aero Glass experience
  • Classic experience: sarà l' equivalente degli attuali elementi disponibili nella classica interfaccia di Windows 2000.

I requisiti di sistema sono decisamente alti, infatti Microsoft parla di schede video con supporto alle DirectX 9 per entrambe le GUI Aero, diversificando però il quantitativo di ram video necessario: per la Aero Glass experience si parla di almeno 64MB, anche se ne vengono consigliati 128, mentre per la Aero experience dovrebbero bastare soluzioni con 32MB.

Nella giornata di ieri sono circolati anche alcuni dati relativi alle altre caratteristiche di sistema, che analizzate con gli attuali parametri possono tranquillamente essere definite high-end. I requisiti in termini di processore prevedono una soluzione dual core con clock da 4 a 6GHz, una dotazione ram di almeno 2GB, una scheda di rete gigabit, una connessione wireless in standard 802.11g ed almeno un terabyte di spazio su disco.

Alcune precisazioni sono d'obbligo, infatti va considerato che i parametri appena citati non sono i "requisiti minimi di sistema", ma sono una configurazione consigliata; Longhorn, inoltre, è atteso per il 2006, anno in cui sicuramente gli attuali dispositivi hardware saranno da considerare obsoleti e forse la configurazione suggerita da Microsoft sarà un pò meno futuribile rispetto al presente.

Tra le altre informazioni che circolano questi giorni attorno a Longhorn, vi è anche un'interessante indiscrezione circa alcune caratteristiche pensate appositamente per un utilizzo più semplice ed agevole dei portatili.

In modo particolare si sta studiando un sistema che permetta di accedere a files multimediali senza la necessità di caricare totalmente il sistema operativo. Fonti interne a Microsoft hanno dichiarato di essere al lavoro per poter sviluppare il più presto possibile questa caratteristica.

Le fonti hanno inoltre indicato che la compagnia sta lavorando per poter meglio implementare e rendere più facili da usare alcune caratteristiche multi-display. Pare infatti che i portatili della prossima generazione saranno dotati di uno schermo "complementare" all'esterno dello chassis, che permetterebbe di accedere ad alcuni dati e alcune informazioni senza la necessità di "aprire" il notebook. Intel ha già realizzato alcuni concept-notebook, sotto il progetto conosciuto con il nome in codice Florence.

Microsoft sta approntando anche un cosiddetto "Mobility Center", ovvero un pannello di controllo che racchiude le principali opzioni di configurazione per i portatili, come luminosità dello schermo, CPU throttling e gestione energetica. Tra le altre caratteristiche, inoltre, vi dovrebbe essere la nuova tecnologia di sincronizzazione "Intellimirror".

Ulteriori informazioni sono disponibili a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

275 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
steve_guitar07 Maggio 2004, 15:14 #1
rimango allibito dai requisiti richiesti
franz89907 Maggio 2004, 15:17 #2
Un terabyte, ma che sono matti?
bfg900007 Maggio 2004, 15:19 #3
"almeno un terabyte di spazio su disco"

NON CI CREDO!
Michele8107 Maggio 2004, 15:19 #4
Io più che altro dal terabyte di spazio su disco e dai 2giga di ram...ma siamo sicuri che nel 2006 avremo tutti queste dotazioni?
JuanDiaz07 Maggio 2004, 15:20 #5
Alla Intel credono che nel 2006 saremo tutti ultramilionari da poterci permettere sistemi simili???
JuanDiaz07 Maggio 2004, 15:20 #6
Alla microsoft...
Mezzelfo07 Maggio 2004, 15:22 #7
MA E' UN SISTEMA OPERATIVO O UN VIDEOGIOCO!??!?!?!?!?
Secondo me si sono bevuti completamente il cervello alla microsoft...
E quei requisiti IMHO sono dovuti al fatto al fatto che programmano con i piedi...
Aku07 Maggio 2004, 15:23 #8
Ma che droghe assumono alla MS?
Fred7707 Maggio 2004, 15:26 #9
beh chi non ha almeno un paio di terabyte nel case ???
Truttle07 Maggio 2004, 15:26 #10
ora mi vanno a scatti solo alcuni giochi... con longhorn andranno a scatti anche le finestre e le icone

"almeno un terabyte" ... ma solo per il sistema operativo?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^