Firefox a 64bit: Mozilla lo rende disponibile ma senza supporto

Firefox a 64bit: Mozilla lo rende disponibile ma senza supporto

Parziale retromarcia di Mozilla sulla versione a 64bit del proprio browser: mancano le risorse ma verranno comunque rese disponibili versioni per il futuro, benché senza supporto ufficiale

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:31 nel canale Programmi
FirefoxMozilla
 

Avevamo segnalato poco più di 1 mese fa l'intenzione di Mozilla di sospendere lo sviluppo della versione a 64bit del proprio browser Firefox, decisione maturata interamente a seguito di un confronto interno tra gli sviluppatori.

Erano infatti emersi problemi relativi ai plug-in indisponibili a 64bit, facendo trasparire come Firefox a 64bit non fosse una priorità per Mozilla. Piuttosto che proporre un prodotto insoddisfacente è stato visto come  preferibile dedicare maggiori sforzi allo sviluppo del ramo a 32bit e a tutte le altre novità: da questo la scelta di disattivare gli aggiornamenti nightly e fornire un aggiornamento che consente a chi utilizza le ultime release a 64bit di migrare verso una build a 32bit.

La decisione è stata seguita da un feedback fortemente negativo da parte della comunità di utilizzatori e sviluppatori di Firefox, cosa del resto facilmente prevedibile. Nelle ultime settimane è quindi stata maturata una nuova decisione che rappresenta un compromesso tra le richieste degli utenti e le risorse a disposizione per lo sviluppo.

Mozilla ha rimarcato di non avere al proprio interno le risorse per supportare ufficialmente versioni a 64bit del proprio browser; detto questo l'azienda continuerà a rendere disponibili versioni a 64bit del proprio browser attraverso il proprio Release Engineering team senza tuttavia implementarne il supporto ufficiale, che sarà quindi lasciato nelle mani della community. Il software, detto in altro modo, verrà gestito alla stregua di un'applicazione sviluppata da terzi.

Chi ha in uso una versione a 64bit di Firefox verrà spinto ad utilizzare una release a 32bit più recente attraverso il sistema di aggiornamento automatizzato. L'utente avrà la possibilità di scaricare manualmente una release a 64bit e di installarla nel proprio sistema: completata questa operazione il software rimarcherà come si tratti di una release non supportata, consigliando il passaggio a una versione a 32bit ma lasciando libero l'utilizzo di quanto installato manualmente.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sbudellaman28 Dicembre 2012, 18:09 #1
sostanzialmente quanto cambia fra 32 e 64bit in quanto a performance?
andy4528 Dicembre 2012, 18:57 #2
Originariamente inviato da: sbudellaman
sostanzialmente quanto cambia fra 32 e 64bit in quanto a performance?


Non cambia niente.
sbudellaman28 Dicembre 2012, 18:59 #3
e allora perchè questa polemica?
andy4528 Dicembre 2012, 19:10 #4
Originariamente inviato da: sbudellaman
e allora perchè questa polemica?


Non ne ho idea, evidentemente era brutto dover usare un browser a 32 bit su un os a 64 bit.
sundraw8328 Dicembre 2012, 23:44 #5
browser a 64 bit con estensioni pienamente compatibili sarebbero davvero un passo avanti rispetto ai soliti 32bit. non resta che aspettare, di certo ci saranno ulteriori sviluppi.
ziozetti07 Gennaio 2013, 15:49 #6
Originariamente inviato da: sundraw83
browser a 64 bit con estensioni pienamente compatibili sarebbero davvero un passo avanti rispetto ai soliti 32bit. non resta che aspettare, di certo ci saranno ulteriori sviluppi.

Non cambierebbe nulla. Fuffaware, al momento.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^