GPU integrata nei processori Core i5 e i3 di Intel

GPU integrata nei processori Core i5 e i3 di Intel

Una delle principali novità delle prime cpu Intel della famiglia Clarkdale riguarda proprio la GPU integrata, affiancata alla CPU sullo stesso package. Analizziamo sino a che punto questo componente possa venir utilizzato nell'esecuzione di giochi 3D, a confronto con le proposte concorrenti di AMD e della stessa Intel

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Schede Video
 

Unreal Tournament 3, Crysis e WIC

ut3.png (54211 bytes)

Con Unreal Tournament 3 evidenziamo un sostanziale allineamento prestazionale tra chipset AMD 785G e processore Intel Core i5 661, con un lieve margine di vantaggio per il secondo soprattutto alle risoluzioni superiori; in questo caso riteniamo che sia la bandwidth messa a disposizione dalla memoria di sistema a fornire un vantaggio prestazionale. I frames totalizzati sono nel complesso ridotti per poter assicurare buona giocabilità, ma quantomeno alla risoluzione di 800x600 pixel la soglia di 30 al secondo viene superata.

Non dobbiamo dimenticare che queste soluzioni integrate sono state sviluppate principalmente per gestire al meglio la riproduzione di flussi video, anche ad alta definizione; possono essere abbinate anche a videogiochi recenti ma senza la pretesa di ottenere prestazioni che siano comparabili ad una soluzione dedicata su slot PCI Express.

crysis.png (54165 bytes)

E' sicuramente d'effetto vedere una GPU integrata registrare 48 frames al secondo medi con Crysis, benché questo avvenga con overclock, alla risoluzione di 800x600 e con impostazioni qualitative molto conservative. I frames ottenuti sono complessivamente ridotti e sufficienti ad un gaming occasionale solo alla risoluzione più ridotta tra quelle in prova, ma in ogni caso dimostrano i passi in avanti fatti dalle soluzioni integrate. Per la GPU del processore Core i5 661 si ripete il trend visto nelle note precedenti: prestazioni di fatto sempre doppie rispetto a quanto offerto dal chipset Intel G41.

wic.png (54532 bytes)

A chiudere l'analisi World in Conflict, analizzato con la modalità benchmark integrata che risulta essere non poco dipendente dalla potenza elaborativa del processore; da questo il netto vantaggio della piattaforma AMD 785G alla risoluzione inferiore, con frames che tendono poi ad allinearsi a quelli del processore Intel Core i5 661. Ancora una volta notiamo come alle risoluzioni più elevate la GPU integrata nel processore Intel riesca a far registrare buoni risultati, complice in questo l'efficienza del memory controller integrato abbinato a memoria DDR3-1333.

 
Trova il regalo giusto