Niente più inviti per Gmail

Niente più inviti per Gmail

La registrazione a Gmail non sarà più vincolata all'ormai famoso meccanismo degli inviti: Gmail è ormai un servizio maturo e avviato

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 15:01 nel canale Programmi
 

Gmail è il servizio di posta elettronica creato da Google ormai nel lontano aprile 2004 e subito tale iniziativa riusci a catalizzare parecchia attenzione da parte degli utenti. La prima caratteristica, sbalorditiva ai tempi, era lo spazio disponibile che ammontava a ben 1 Gbyte per ogni singolo account anche se oggi siamo quasi prossimi a 3 Gbytes di spazio a disposizione di ogni utente.

Il meccanismo di accesso a Gmail prevedeva la ricezione di un invito grazie al quale un nuovo utente poteva effettuare la propria registrazione. Ogni utente aveva a disposizione un determinato numero di inviti e l'effetto domino è stato assicurato. In una prima fase la policy con cui gli inviti venivano gestiti era decisamente ferrea e, probabilmente, la scarsa disponibilità e diffusione di tali documenti virtuali ha generato grande attesa nell'utenza.

Da pochi giorni Google ha scelto di azzerare questo meccanismo dando la possibilità a chiunque di effettuare la propria registrazione e di poter disporre di una casella di posta "@gmail.com" . Il servizio Gmail è stato anche al centro di varie vicissitudini, solo in parte definitivamente chiarite, e forse la più famosa è legata alla possibile indicizzazione dei propri messaggi di posta da parte del famoso motore di ricerca.

Tale azione può sicuramente far sorgere qualche perplessità in merito alle modalità di gestione, ma in epoca più recente alcuni utenti hanno sollevato una domanda più che lecita: "se desidero non utilizzare più il mio account di posta che destino hanno i miei messaggi e, ancor più delicato, che destino hanno le informazioni raccolte da Google in merito all'indicizzazione appena citata?".

Dubbi leciti, forse eccessivi a cui però non corrisponde ancora una risposta chiara e univoca. Ciò che importa in queto momento è che Google ha tolto ogni vincolo nella registrazione e quindi è diventato ancor più facile poter disporre di una casella di posta con le note caratteristiche del servizio offerto da Gmail.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

35 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
danyroma8009 Febbraio 2007, 15:06 #1
cioè? alcuni si sono ritrovati le e-mail nei motori di ricerca?
cristt09 Febbraio 2007, 15:07 #2
che peccato, dava un certo senso di potere distribuire gli inviti, sennò ciccia...
magilvia09 Febbraio 2007, 15:08 #3
Non penso proprio che google diffonderebbe i contenuti. Diciamo che ne indicizza le parole per poi rivendere al miglior offerente le statistiche sugli argomenti più interessanti trattati via mail ecc.
Paolo Bitta09 Febbraio 2007, 15:18 #4
piu' che altro generava banner pubblicitari a lato basandosi sui contenuti delle e-mail lette in quel momento.....

adesso hanno anche avviato un nuovo servizio per la creazione / gestione di documenti di lavoro dal proprio account, modificabili anche da altri utenti invitati a partecipare al lavoro.

In pratica non sara' piu' necessario installare Office....
XSonic09 Febbraio 2007, 15:19 #5
Oh oh
Per ora il numero di *3GB* era in qualche modo limitato... ed ora??
Fra non molto ci saranno un miliardo e mezzo di caselle Gmail, non oso immaginare quanti Hard Disk hanno
1'000 utenti => 2'800GB => 6 Hard Disk da 500GB
mah, non sembra così tanto...

1'000'000 utenti => 2'800'000 GB => 6'000*500GB
:bonk:

... non vado avanti sennò...
VegetaSSJ509 Febbraio 2007, 15:21 #6
in effetti con gli inviti mi sembrava una buffonata...
TROJ@N09 Febbraio 2007, 15:22 #7
io ho una Gmail da 1 anno (mi hanno invitato) avrò fatto il login 4 volte...
Criceto09 Febbraio 2007, 15:28 #8
Originariamente inviato da: XSonic
Oh oh
Per ora il numero di *3GB* era in qualche modo limitato... ed ora??
Fra non molto ci saranno un miliardo e mezzo di caselle Gmail, non oso immaginare quanti Hard Disk hanno
1'000 utenti => 2'800GB => 6 Hard Disk da 500GB
mah, non sembra così tanto...

1'000'000 utenti => 2'800'000 GB => 6'000*500GB
:bonk:

... non vado avanti sennò...


Mica tutti riempono le loro caselle... ANZI.
Si saranno fatti i loro conti. E sicuramente utilizzeranno qualche sistema particolarmente avanzato di compressione multi-casella (che sò: memorizzare una sola volta le email commerciali tutte uguali, ecc).

Ad esempio io ho 2 indirizzi Gmail, ma non sono i miei principali e avrò solo qualche decina/centinaio di K occupati...
matteo198609 Febbraio 2007, 15:52 #9
Io ormai è da quando è uscito che uso soltanto Gmail, grazie alla possibilità di accedere via POP3 (criptato fra l'altro) da qualunque provider...
XSonic09 Febbraio 2007, 16:08 #10
Originariamente inviato da: Criceto
Ad esempio io ho 2 indirizzi Gmail, ma non sono i miei principali e avrò solo qualche decina/centinaio di K occupati...
Beh, neanche io alla fine ho GBs occupati, però considera che c'è chi sta utilizzando GMail Drive (o come si chiama) e che sta arrivando uno strumento ufficiale Google, che Google salva i documenti fatti online con i suoi strumenti sull'account Gmail...
Cmq pensandoci bene sì, in media saranno 100 MB/user

Rifacendo i conti:
1'000'000 utenti => 100'000 GB => 200*500GB
Beh, in effetti non è poi molto

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^