Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Software > Programmi e Utility

Apple Watch 8: uguale ma diverso. La recensione
Apple Watch 8: uguale ma diverso. La recensione
Abbiamo provato Apple Watch serie 8 per capire effettivamente cosa è cambiato rispetto alla precedente generazione. Poche cose, soprattutto esteticamente, ma quelle poche cose sono tutte conseguenza di anni di test ed evoluzione tecnologica che portano oggi ad avere il ‘’solito’’ smartwatch migliore sul mercato.
Quattro chiacchiere con Dr. Andreas Kaufmann, l'uomo della rinascita di Leica in chiave moderna
Quattro chiacchiere con Dr. Andreas Kaufmann, l'uomo della rinascita di Leica in chiave moderna
Quando un'azienda ha una forte eredità, a volte lo stare al passo coi tempi è un'impresa difficile, con la tentazione di guardare più al passato che al futuro. Quando si parla di Leica i più potrebbero pensare che sia un'azienda con lo sguardo più rivolto al suo glorioso passato, invece, parlando con l'uomo che è stato la fautore della rinascita del marchio teutonico, le cose sono ben diverse. Ecco il resoconto delle quattro chiacchiere con Dr. Andreas Kaufmann, fautore della rinascita di Leica in chiave moderna
Football Manager 2023: il gioco di gestione preferito dagli italiani
Football Manager 2023: il gioco di gestione preferito dagli italiani
Sports Interactive ha rilasciato la nuova versione di Football Manager. Da appassionati di giochi gestionali non abbiamo resistito alla voglia di provarlo ed ecco le nostre impressioni dopo diversi giorni di gioco.
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 03-05-2004, 18:07   #1
nicscics
Bannato
 
L'Avatar di nicscics
 
Iscritto dal: Jul 2000
Città: Sanremo (IM)
Messaggi: 6025
Deframmentare: motivazioni e metodologie

La deframmentazione dei Volumi è l'operazione che permette di ottimizzare il posizionamento dei dati su hard disk, al fine di mantenere nel tempo elevate le prestazioni del computer. Normalmente, durante l'uso del PC, enormi quantità di files ed eseguibili si disperdono disordinatamente su tutta la superficie del disco, aumentando in maniera esponenziale i tempi di accesso e decrementando notevolmente l'efficienza generale della macchina. Il processo di frammentazione, nell'unità tempo, su Windows XP è pari al 45% in più rispetto a Windows 98/ME. Ciò significa che dopo soli due giorni di utilizzo di Windows XP, la frammentazione è pari all'85% della superficie occupata su disco.

Durante questi due anni ho avuto modo di esporvi diversi aspetti e problematiche inerenti il funzionamento dei sistemi Windows e del PC.

Ho trascurato un elemento importante, considerandolo scontato per i più... ma non è così: il 90% degli utenti Windows non sa nemmeno cosa sia la deframmentazione del disco rigido!

Incredibile ma vero, visto che la maggioranza dei SO revisionati rilevava (con sgomento da parte mia) di non aver mai beneficiato di una deframmentazione. Colgo l'occasione per criticare gli OEM Builders che forniscono le loro macchine con hard disks di capienza enorme e privi di partizionamento. Inutile dire che su tali PC, anche volendo, sarà praticamente impossibile effettuare una deframmetazione, visto che tale operazione occuperebbe ore.

Un altro fattore, questa volta a demerito dei programmatori di Windows (ma ciò vale anche per altri OS), consiste nel non aver mai considerato l'opportunità di adottare una metodologia che permettesse di deframmetare automaticamente (senza alcun intervento da parte dell'utente medio che, come facevo notare, non conosce nemmeno l'esistenza di tale necessità).

Come di consueto le soluzioni fornite da Software House esterne a Microsoft sono molteplici: per citarne solo alcune... Symantec, con Speed Disk - Executive Software, con Disk Keeper - Raxco Software, con PefectDisk; quest'ultimo è senza dubbio il migliore tool di deframmetazione disco a disposizione oggi sul mercato. Infatti è il più veloce, colma gli spazi lasciati liberi sul volume, posiziona i dati in relazione alla loro frequenza di utilizzo, ottimizza i dati di avvio di Windows XP, al fine di accelerarne il boot. Speed Disk ha le medesime caratteristiche, ma per contro è di una lentezza paradossale. Disk Keeper sembra essere un pò più veloce di Speed disk, ma non organizza i dati in modo ottimale. Insomma, la palma d'oro va a Perfect Dsk della Raxco Software. In tutti i casi, si hanno notevoli benefici con dotazione di RAM superiore a 512 MB e processori sopra 1.5 GB.

I programmi citati colmano dunque tutti la deficienza di Windows XP, il quale, come si diceva, comprende il tool Defrag.exe, ma non ne permette l'uso pianificato direttamente, attraverso interfaccia grafica.

L'aspetto "velocità di esecuzione" non può essere trascurato, visto che allo stato delle cose, i dischi capienti hanno maggior necessità di essere ottimizzati e, per contro, presentano notevoli difficoltà affinchè ciò avvenga, se non a prezzo di un notevole stress meccanico ed un intensivo e prolungato uso della CPU. E' evidente come sia fondamentale che la deframmetazione dei volumi venga eseguita nel più breve tempo possibile, essenzialmente per due motivi:

1) L'aumento di temperatura della CPU è, come ovvio, strettamente correlato ai tempi di esecuzione dell'operazione;

2) L'utente può accedere con difficoltà ad altri applicativi e si vede costretto (soprattutto su PC poco performanti) a sospendere il proprio lavoro, sino a quando la deframmentazione non è terminata.

Defrag.exe fornito in bundle con Windows XP e Windows 2003 Server è lo stesso utilizzato in Windows 2000. Non mi stupirei se fosse lo stesso di Windows NT, risalente al 1995, che in termini di tempi informatici, risale alla preistoria!_ I programmatori di Redmond hanno dato ampio spazio ad inutili quanto spesso dannosi programmi e spywares, nonché elementi decorativi (in Windows XP) sottovalutando invece un tool indispensabile che avrebbe dovuto essere sostituito o perlomeno migliorato nel suo funzionamento. Il defrag di windows XP è un pò più veloce di Disk Keeper, ma questo solo perchè molto più approssimativo del software citato, visto che il principio di funzionamento è simile.

In assoluto defrag.exe è il peggiore software di deframmentazione messo a nostra disposizione!

Come accennavo in un precedente 3D, se vogliamo almeno ottenere ottimi risultati per quanto concerne la velocità di esecuzione di qualsivoglia dei tools descritti, sarà opportuno migrare dalla FAT32 al file system NT (NTFS). Il mio consiglio, comunque, consiste nel lasciare la partizione ove risiede Windows XP in FAT32 (assegnarvi non oltre 7,50/10 Gb) e di adoperare NTFS per le partizioni ove ricovereremo i dati utente.


Per colmare il divario tra defrag di Windows ed altri software, non resterebbe che fornirsi di uno di essi (come avrete capito, consiglio PerfectDisk), ma se non avete intenzione di spendere qualche decina di euro e ritenete sufficiente l'utility integrata in Windows 2000/XP/2003, potrete perlomeno adoperare il metodo semplice che ora vi descrivo, al fine di effettuare in un sol colpo la deframmetazione di tutti i volumi presenti sulla macchina in uso.
Come di consueto si farà uso dell'utility CMD.exe, quindi sarà sufficiente adoperare i comandi in stile Prompt di MS-DOS che Windows, per nostra fortuna, ci mette a disposizione.

Apriamo il blocco note e scriviamo i seguenti comandi:

@echo off
C:
cd \Windows\System32
echo Deframmentazione dei volumi.
echo Se possibile, chiudere eventuali applicativi aperti.
echo
echo Deframmentazione del volume C:
defrag C: /F /V
echo
echo Deframmentazione del volume D:
defrag D: /F /V
echo
echo Deframmentazione del volume E:
defrag E: /F /V
echo
echo Deframmentazione del volume F:
defrag F: /F /V
echo
echo Deframmentazione del volume G:
defrag G: /F /V
echo
echo Deframmentazione del volume H:
defrag H: /F /V

Il file defrag.cmd potrà inoltre essere aggiunto tra le operazioni pianificate (magari in un orario di pausa di lavoro sulla postazione), così da evitare di doverlo eseguire manualmente, mentre magari il PC ci serve.

Vi ricordo che le operazioni pianificate possono essere eseguite solo su OS sotto utente munito di password e solo se il servizio "Operazioni Pianificate" è su "Automatico". Non chiedetemi come si pianifica un'operazione su Windows, perchè questo argomento farà parte di un prossimo articolo. ;-)

Osservazioni

Nel volume deve essere disponibile almeno il 15% di spazio su disco per eseguire il comando defrag in modo completo e corretto. Il comando defrag utilizza questo spazio come area di ordinamento per i frammenti dei file. Se lo spazio libero in un volume è inferiore al 15%, la deframmentazione sarà parziale.

Non è possibile deframmentare i volumi segnalati come non validi dal file system, poiché potrebbero essere danneggiati. È necessario eseguire chkdsk in un volume danneggiato prima di deframmentarlo.

Durante l'analisi e la deframmentazione di un volume mediante il comando defrag viene visualizzato un cursore lampeggiante. Al termine dell'analisi e della deframmentazione mediante il comando defrag, viene visualizzato un rapporto di analisi o un rapporto di deframmentazione o ambedue e quindi il prompt dei comandi viene chiuso.

Per impostazione predefinita, il comando defrag visualizza un riepilogo dei rapporti di analisi e di deframmentazione, se non vengono specificati i parametri /a o /v.
È possibile salvare i rapporti come file di testo digitando >nomefile.txt, dove nomefile.txt è il nome specificato dall'utente. Ad esempio: defrag volume /v >rapporto.txt

Per interrompere il processo di deframmentazione, al prompt dei comandi premere CTRL+C.

NOTA:

L'esecuzione del comando defrag esclude la possibilità di eseguire l'Utilità di deframmentazione dischi e viceversa. Se si utilizza l'Utilità di deframmentazione dischi per deframmentare un volume e si esegue contemporaneamente il comando defrag al prompt dei comandi, il comando ha esito negativo. Viceversa, se si esegue il comando defrag e quindi si apre l'Utilità di deframmentazione dischi, le opzioni di
deframmentazione dell'utilità non saranno disponibili.

Riassumendo...

Defrag
Individua e consolida file di avvio, file di dati e cartelle frammentati su volumi locali.

Sintassi
defrag volume

defrag volume [/a]

defrag volume [/a] [/v]

defrag volume [/v]

defrag volume [/f]


Parametri

Volume
La lettera dell'unità o un punto di collegamento del volume da deframmentare.

/a
Analizza il volume e visualizza un riepilogo del rapporto di analisi.

/v
Visualizza il rapporto di analisi e di deframmentazione completi.
Se utilizzato con il parametro /a, visualizza solo il rapporto di analisi. Se utilizzato da solo, visualizza sia il rapporto di analisi che quello di
deframmentazione.


/f
Impone la deframmentazione del volume anche se non è necessaria.

/?
Visualizza informazioni della Guida al prompt dei comandi.


Esempio
defrag C: /F /V

Risultati del rapporto (esempio)
Rapporto di analisi

Dimensioni volume = 7,32 GB
Dimensioni cluster = 4 KB
Spazio utilizzato = 3,20 GB
Spazio disponibile = 4,12 GB
Percentuale spazio libero = 56 %

Frammentazione volume
Frammentazione totale = 4 %
Frammentazione file = 9 %
Frammentazione spazio libero = 0 %

Frammentazione file
File totali = 25.106
Dimensioni medie file = 130 KB
Totale file frammentati = 76
Totale frammenti in eccesso = 247
Media frammenti per file = 1,00

Frammentazione file di paging
Dimensioni file di paging = 20 MB
Totale frammenti = 1

Frammentazione cartella
Cartelle totali = 2.444
Cartelle frammentate = 13
Frammenti di cartella in eccesso = 57


_/RM\_

Ultima modifica di ezio : 24-05-2009 alle 15:21. Motivo: corretta stringa
nicscics è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 03-05-2004, 18:26   #2
Psiche
Senior Member
 
L'Avatar di Psiche
 
Iscritto dal: Oct 2001
Città: Bassa Bresciana
Messaggi: 8983
Grande Ross!
Se Pola è d'accordo, ma credo di sì , la metto in rilievo in questa sezione.

__________________
Non sai mai quanto sei forte, finché essere forte è l'unica scelta che hai
Psiche è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 03-05-2004, 18:40   #3
nicscics
Bannato
 
L'Avatar di nicscics
 
Iscritto dal: Jul 2000
Città: Sanremo (IM)
Messaggi: 6025
nicscics è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 03-05-2004, 20:10   #4
..::SPV::..
Senior Member
 
L'Avatar di ..::SPV::..
 
Iscritto dal: Apr 2003
Messaggi: 835
forse lo sapevate già ma io lo riscrivo:

prendendo l'eseguibile ke fa la deframmentazione di winME e sstituendolo a quello di win98 si risparmia un sacco di tempo poichè la versione del defrag di winMe è + veloce di quella di win98
__________________
POWERED BY ALICE FLAT 256@640@4M@60k www.radioparsifal.com
..::SPV::.. è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 03-05-2004, 21:00   #5
nicscics
Bannato
 
L'Avatar di nicscics
 
Iscritto dal: Jul 2000
Città: Sanremo (IM)
Messaggi: 6025
Quote:
Originariamente inviato da ..::SPV::..
forse lo sapevate già ma io lo riscrivo:

prendendo l'eseguibile ke fa la deframmentazione di winME e sstituendolo a quello di win98 si risparmia un sacco di tempo poichè la versione del defrag di winMe è + veloce di quella di win98
Espediente adottato da anni...
nicscics è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 04-05-2004, 11:10   #6
Pola
La Moderatrice
 
L'Avatar di Pola
 
Iscritto dal: Nov 2000
Città: Torino
Messaggi: 3944
Quote:
Originariamente inviato da Psiche
Grande Ross!
Se Pola è d'accordo, ma credo di sì , la metto in rilievo in questa sezione.

Ben fatto, caro.

Grazie di cuore, Ross.
__________________
The HWU's Paladin HWUpgrade
The Path of excess leads to the Tower of Wisdom.
Pola è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 04-05-2004, 11:52   #7
nicscics
Bannato
 
L'Avatar di nicscics
 
Iscritto dal: Jul 2000
Città: Sanremo (IM)
Messaggi: 6025
nicscics è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-05-2004, 10:26   #8
Booyaka
Senior Member
 
L'Avatar di Booyaka
 
Iscritto dal: Mar 2001
Città: Vila Del Mar
Messaggi: 539
Avrei un paio di dubbi sull'articolo (per altro fatto molto bene ma sapete com'è..noi Utonti siamo terribili )

Quote:
Il mio consiglio, comunque, consiste nel lasciare la partizione ove risiede Windows XP in FAT32 (assegnarvi non oltre 7,50/10 Gb) e di adoperare NTFS per le partizioni ove ricovereremo i dati utente.
1. I file systems FAT32 non possono accedere a partizioni NTFS, giusto? Allora come farò a vedere i files nella partizione dove archivio i miei dati?

2. Perchè solo 10GB per XP? I programmi (es. Office, Photoshop, 3D Max ma anche giochi) vanno installati in un'altra partizione? Questa partizione deve essere sempre in FAT32?

Scusate se queste domande sono stupide x voi ma sono abbastanza confuso sull'argomento
__________________
ORGOGLIO FERRARI - 1999 | 2000 | 2001 | 2002 | 2003 | 2004 | 2007 | 2008 (e senza bisogno di truffe)
Booyaka è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-05-2004, 11:26   #9
nicscics
Bannato
 
L'Avatar di nicscics
 
Iscritto dal: Jul 2000
Città: Sanremo (IM)
Messaggi: 6025
Windows XP vede entrambi i file system, come d'altronde evidenziato negli schemi in fondo al 3D su: "Passare da FAT32 ad NTFS"; per cui non ci sono problemi. Dato che questa credenza popolare è molto diffusa (che Windows in FAT32 non vede NTFS), vorrei sapere chi lo ha scritto da qualche parte.


Una partizione con Windows ottimizzato (file di SWAP e cartella I386 su altra partizione, System Restore ed Ibernazione disabilitati) è più che sufficiente sia per OS che per programmi, entrambi su "C", come spiegato abbondantemente anche sul mio sito di riferimento.

NOTA BENE: Al contrario di quanto spesso molti fanno... i programmi (se escludiamo i giochi) non vanno mai installati su altre partizioni).


Ultima modifica di nicscics : 10-05-2004 alle 11:57.
nicscics è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-05-2004, 15:04   #10
Booyaka
Senior Member
 
L'Avatar di Booyaka
 
Iscritto dal: Mar 2001
Città: Vila Del Mar
Messaggi: 539
Quote:
Originariamente inviato da nicscics
Windows XP vede entrambi i file system, come d'altronde evidenziato negli schemi in fondo al 3D su: "Passare da FAT32 ad NTFS"; per cui non ci sono problemi. Dato che questa credenza popolare è molto diffusa (che Windows in FAT32 non vede NTFS), vorrei sapere chi lo ha scritto da qualche parte.
Ma infatti da quello che ho letto su certi siti e tutorials avevo capito che indipendentemente dal sistema operativo che uno ha installato le partizioni NTFS fossero visibili solo da S.O. installati su partizioni NTFS. Cioè, secondo me funzionava in questo modo: Win XP in NTFS vede NTFS e FAT32 ma WinXP installato su FAT32 vede solo FAT32

Grazie 1000 per la pazienza
__________________
ORGOGLIO FERRARI - 1999 | 2000 | 2001 | 2002 | 2003 | 2004 | 2007 | 2008 (e senza bisogno di truffe)
Booyaka è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-05-2004, 16:22   #11
nicscics
Bannato
 
L'Avatar di nicscics
 
Iscritto dal: Jul 2000
Città: Sanremo (IM)
Messaggi: 6025
... e l'informazione pubblicata è quanto mai erronea.

Ciao!
nicscics è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-05-2004, 11:22   #12
lucio68
Senior Member
 
L'Avatar di lucio68
 
Iscritto dal: Jan 2004
Città: La Spezia
Messaggi: 11239
Quote:
Originariamente inviato da nicscics
... e l'informazione pubblicata è quanto mai erronea.

Ciao!
Perdonami, tu consigli di installare l's.o. su una partizione fat32. Quale vantaggio si ha rispetto all'installazione su ntfs?
grazie
__________________
Ciao Leo, vivrai per sempre nei nostri cuori. 13 novembre 2008: da oggi in cielo brilla una nuova stella.
2 aprile 2005, ore 21:37 - Il Papa torna a casa. - Clan dei nonni di HWU - Milan clan HWU
Uomo avvisato... LEGGETE TUTTI - 22 luglio 2009: Benvenuto Matteo!
lucio68 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-05-2004, 11:49   #13
nicscics
Bannato
 
L'Avatar di nicscics
 
Iscritto dal: Jul 2000
Città: Sanremo (IM)
Messaggi: 6025
Una maggiore, seppur impercettibile, velocità e, non ultimo, la possibilità di poter integrare un ambiente MS-DOS puro sulla stessa partizione ove risiede XP e selezionabile all'avvio, come da 3D scritto dal sottoscritto e presente sulle guide del forum.
nicscics è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-05-2004, 12:17   #14
lucio68
Senior Member
 
L'Avatar di lucio68
 
Iscritto dal: Jan 2004
Città: La Spezia
Messaggi: 11239
Quote:
Originariamente inviato da nicscics
Una maggiore, seppur impercettibile, velocità e, non ultimo, la possibilità di poter integrare un ambiente MS-DOS puro sulla stessa partizione ove risiede XP e selezionabile all'avvio, come da 3D scritto dal sottoscritto e presente sulle guide del forum.
Grazie e... faccio ammenda per la distrazione.
__________________
Ciao Leo, vivrai per sempre nei nostri cuori. 13 novembre 2008: da oggi in cielo brilla una nuova stella.
2 aprile 2005, ore 21:37 - Il Papa torna a casa. - Clan dei nonni di HWU - Milan clan HWU
Uomo avvisato... LEGGETE TUTTI - 22 luglio 2009: Benvenuto Matteo!
lucio68 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-05-2004, 13:25   #15
nicscics
Bannato
 
L'Avatar di nicscics
 
Iscritto dal: Jul 2000
Città: Sanremo (IM)
Messaggi: 6025
Quote:
Originariamente inviato da lucio68
Grazie e... faccio ammenda per la distrazione.
nicscics è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-05-2004, 17:15   #16
chetidolanimale
Senior Member
 
Iscritto dal: Mar 2002
Messaggi: 937
grande nicscics


volevo chiedere: se windows ha un solo utente,va bene una partizione fat32 per il SO, ma se si vogliono creare più utenti,è indispensabile NTFS, perchè fat32 non dà ai file gli attributi necessari,giusto?
chetidolanimale è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-05-2004, 18:07   #17
nicscics
Bannato
 
L'Avatar di nicscics
 
Iscritto dal: Jul 2000
Città: Sanremo (IM)
Messaggi: 6025
Il capitolo riguardante la funzionalità multi-utenza di Windows XP, per conto mio richiederebbe una approfondita analisi... ma oggi sono molto preso con il lavoro, per cui cercherò di essere breve, seppur chiaro.

Windows XP, laddove si crea un nuovo utente, genera un considerevole numero di cartelle di sistema annidate in "C:\Documents and Settings\Nome Utente\", il che permette, in ogni caso, di separare i dati utente per ogni utenza, aldilà delle opzioni aggiuntive che si hanno in NTFS.

Per quanto mi riguarda, non condivido l'opportunità di adottare diversi utenti, visto che i dati verranno archiviati nella stessa partizione del SO. Ciò inficia sulle mie politiche, le quali volgono a separare TUTTI i dati utente dal sistema operativo.

Se, per esempio, il primo utente generato dal sistema viene configurato in modo tale da archiviare tutte le informazioni in partizione o disco diverso dal SO; la creazione di un nuovo utente ci obbliga a ricreare le stesse opzioni abilitate per il primo utente, visto che Windows XP riattiva le opzioni sue predefinite. Così vale per tutte le nuove utenze che si andrebbero a creare.

Se, viceversa, come il 99,99 % dell'utenza comune, si lascia tutto com'è, con i dati in "C:\Documents and Settings\Nome Utente\", si avrà solo l'illusione di una grande sicurezza individuale dei dati utente, non considerando i grossi rischi di tale situazione: in caso di danni al SO, si perderà tutto quello del quale non si è fatto un backup un momento prima e, se pure le cartelle utente verranno salvate, queste non potranno essere aperte da un sistema creato per riparare quello danneggiato.

Concludendo, come puoi capire, per me il problema criptazione dei dati in "C", non si pone, visto che i dati utente (messaggi di posta elettronica, passwords, preferiti di IE, Documenti ecc.) sono in partizioni separate dal SO.


Ultima modifica di nicscics : 17-05-2004 alle 19:56.
nicscics è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-05-2004, 18:26   #18
Booyaka
Senior Member
 
L'Avatar di Booyaka
 
Iscritto dal: Mar 2001
Città: Vila Del Mar
Messaggi: 539
Ma esiste un modo per spostare completamente la cartella "Documents & Settings" in un'altra partizione?

Usando la guida a XP trovata su questo forum ho spostato le cartelle dei files temp e tmp, i documenti e le mails di OE.

Però quando salvo qualcosa in Office o qualsiasi alto programma di default mi apre la mia cartella utente nella partizione di XP...2 palle!!
__________________
ORGOGLIO FERRARI - 1999 | 2000 | 2001 | 2002 | 2003 | 2004 | 2007 | 2008 (e senza bisogno di truffe)
Booyaka è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-05-2004, 18:51   #19
chetidolanimale
Senior Member
 
Iscritto dal: Mar 2002
Messaggi: 937
più che altro,io pensavo al fatto che con NTFS un utente (tranne l'admin) non può accedere ai documenti di un altro utente, grazie agli attributi introdotti con NTFS, mentre se si mette l'OS su fat32 questa cosa non vale più.Quindi se si devono creare più utenti in modo che i documenti di uno non siano visibili agli altri,serve NTFS?

cmq hai ragione,la cosa migliore da fare sarebbe spostare tutto ciò che riguarda gli utenti su un'altra partizione
chetidolanimale è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-05-2004, 19:10   #20
nicscics
Bannato
 
L'Avatar di nicscics
 
Iscritto dal: Jul 2000
Città: Sanremo (IM)
Messaggi: 6025
Quote:
Originariamente inviato da chetidolanimale
più che altro,io pensavo al fatto che con NTFS un utente (tranne l'admin) non può accedere ai documenti di un altro utente, grazie agli attributi introdotti con NTFS, mentre se si mette l'OS su fat32 questa cosa non vale più.Quindi se si devono creare più utenti in modo che i documenti di uno non siano visibili agli altri,serve NTFS?

cmq hai ragione,la cosa migliore da fare sarebbe spostare tutto ciò che riguarda gli utenti su un'altra partizione
Gli attributi vengono applicati ai files e cartelle residenti su partizioni in NTFS, di conseguenza, se questi sono su, esempio "D" in NTFS, potranno essere criptati, anche se Windows XP è su FAT32.
nicscics è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


Apple Watch 8: uguale ma diverso. La recensione Apple Watch 8: uguale ma diverso. La recensione
Quattro chiacchiere con Dr. Andreas Kaufmann, l'uomo della rinascita di Leica in chiave moderna Quattro chiacchiere con Dr. Andreas Kaufmann, l'...
Football Manager 2023: il gioco di gestione preferito dagli italiani Football Manager 2023: il gioco di gestione pref...
Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2 preview: quanto è veloce il SoC degli smartphone Android del 2023 Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2 preview: quanto &egr...
Fujifilm X-T5, primo contatto Fujifilm X-T5, primo contatto
Il DJI Mini 2 Combo è tornato a un prezz...
Speciale Smart Home Black Friday per il ...
Continua il Black Friday: ecco le offert...
Longsoon 3A6000, il processore cinese po...
Connettività 5G anche in volo, ar...
Processori Ryzen 7000 a 95 °C in mul...
Twitter fuori da App Store e Play Store?...
WhatsApp, i numeri di telefono di 35 mil...
The Witcher 3 Next Gen Update: tutti i d...
Twitter pronta alla moltiplicazione dell...
Amazon Italia tra hub di micromobilit&ag...
Coppa eFootball Italia, da Konami un nuo...
Tesla abbassa i prezzi della ricarica in...
Arriva VIA AMOS-3007, edge server compat...
Berlusconi sostiene la mobilità e...
Opera 93
IObit Malware Fighter
Process Lasso
NTLite
SmartFTP
VLC Media Player
Filezilla
BurnAware Free
BurnAware Premium
Mozilla Thunderbird 102
CCleaner Portable
CCleaner Standard
AMD Software Adrenalin 22.11.1
PassMark BurnInTest Standard
PassMark PerformanceTest
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 16:54.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www3v