Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Mondo Mobile > Portatili > Thread Ufficiali

AMD Radeon RX 5500XT: la nuova scheda di fascia media anti GeForce GTX
AMD Radeon RX 5500XT: la nuova scheda di fascia media anti GeForce GTX
Il mercato offre un gran numero di schede video nel segmento tra 150€ e 300€, al punto che diventa difficile per gli utenti capire cosa scegliere. Il debutto odierno delle soluzioni Radoen RX 5500XT, basate su GPU Navi 14, lo complica ulteriormente riducendo buona parte della scelta a una mera considerazione di quanto poco si possa spendere per l'acquisto di queste schede o delle concorrenti NVIDIA GeForce GTX 1600
MacBook Pro 16: è davvero una workstation mobile
MacBook Pro 16: è davvero una workstation mobile
Il nuovo portatile di Apple mostra i muscoli e non sfigura: non solo le prestazioni sono elevate, ma portabilità ed autonomia non sono state messe in secondo piano. Una macchina riuscita, ma dal costo elevato
Radeon Software Adrenalin: tutte le novità dell'edizione 2020
Radeon Software Adrenalin: tutte le novità dell'edizione 2020
AMD ha presentato la suite AMD Radeon Software Adrenalin 2020 Edition, il centro nevralgico dell'esperienza Radeon studiata per esaltare il potenziale delle schede video Radeon
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 27-04-2019, 07:30   #1
Romagnolo1973
Senior Member
 
L'Avatar di Romagnolo1973
 
Iscritto dal: Nov 2005
Città: Cervia (RA)
Messaggi: 15150
[THREAD UFFICIALE] Huawei Matebook D 14" AMD Ryzen



Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons salvo diversa indicazione. Chiunque volesse citare il contenuto di questa guida deve necessariamente riportare il link originario.


Questa discussione ha l'intento di riunire qui le informazioni, quesiti e soluzioni per il notebook Huawei Matebook D con APU Ryzen di seconda generazione Raven Ridge, il Ryzen 5 2500U su socket FP5. Si tratta di un quad-core (otto thread virtuali) che lavora ad una frequenza di clock compresa tra i 2,00 GHz e i 3,60 GHz massimi in burst. La scheda grafica inclusa all’interno di questa soluzione è la Radeon RX Vega 8 sempre di AMD, con 1 GB di memoria dedicata (e quindi degli 8 GB a bordo ve ne sono 7 disponibili). Completa la configurazione un SSD M.2 SATA 3 da 256 GB.
Il display è un IPS da 14 pollici di diagonale a risoluzione FHD, ovvero 1920x1080 pixel. Il pannello è caratterizzato da una finitura opaca che ne aumenta la leggibilità all'esterno alla luce diretta del sole. Il corpo del notebook è interamente in alluminio e il software presente è Windows 10 Home a 64 bit.
La batteria d 57.4 Wh permette di raggiungere le 7 ore di navigazione, visualizzazione di video online, scrittura e gestione della mail. Il tutto con luminosità impostata al 50% e profilo bilanciato. Aumentando la luminosità del pannello al 100% e caricando al massimo la CPU, l’autonomia si riduce drasticamente arrivando a fine carica in poco più di un’ora. Per la ricarica completa della batteria con il caricatore tipo C compreso in confezione occorre invece circa un’ora e mezza.
Non mi dilungo troppo sulle specifiche perchè le trovate nel link indicato sopra in modo dettagliato.

Il prodotto esiste anche con SoC Intel Core i5 8250U quad-core a 2.4GHz di frequenza operativa massima, accompagnata da una GPU Intel UHD Graphics 620 che si differenzia per pochi particolari oltre al SoC che sono il colore grigio scuro e il lettore di impronte sul tasto power che invece manca sulla versione AMD che però ha ram DDR4 mentre sul i5 è DDR3. Sicuramente anche l'Intel è ottimo ma il prodotto AMD Ryzen è generalmente preferibile per due motivi:
1) Ha un prezzo di 100 euro inferiore e a differenza dell'Intel è spesso oggetto di promozioni che lo portano ad un costo inferiore ai 500 euro (preso personalmente da Unieuro in promozione a 492 euro) che ne fanno un vero best buy nella sua fascia.
2) Sebbene il Core i5 sia senza alcun dubbio più potente lato cpu soprattutto in single core, ha una GPU decisamente inferiore a quella del AMD, questa ultima è quindi preferibile per un uso a 360' gradi dove rispetto alla potenza computazionale pura si cerca un prodotto buono in quasi tutti i contesti.
Confronto CPU - Confronto GPU
Negli Stati Uniti e altri mercati il Matebook D ha lo schermo lucido ed è di tipo touch, mentre in Europa la configurazione è con schermo opaco Mate e senza touch.
La dotazione di porte I/O è la seguente:
1 USB type C, che è anche l’unica porta per la ricarica;
1 USB3.0 type A ed è quella sul lato sinistro al fianco della ricarica;
1 USB2.0 type A che si trova sul lato destro;
1 HDMI full size;
1 jack stereo 3,5 mm.
Dotazione discreta trattandosi di una sorta di ultrabook di fascia media ma manca un lettore di schede SD e anche porta ethernet, se servono si dovranno acquistare adattatori usb.

PRO:
  • Dimensioni e peso contenuti: il notebook è decisamente piccolo e abbastanza leggero [Larghezza:323 mm Altezza:221 mm Spessore:15,8 mm Peso:Circa 1,45 Kg]
  • Qualità costruttiva: tutto in alluminio, nessuna sbavatura nell'assemblaggio, ottima dissipazione, tastiera retroilluminata su 2 livelli, BT 4,1, Type C per la ricarica. Sono tutte cose che nell'uso quotidiano si sentono e fanno piacere, ha sicuramente un elevato rapporto prestazioni/prezzo ma anche qualità/prezzo.
  • Prestazioni e uso a 360 gradi: come già detto la APU Ryzen offre buone prestazioni sia a livello CPU che GPU consentendo anche di fare cose che con altri ultrabook/Notebook di questa fascia non sono possibili, può infatti fare editing video anche se non spinto e gaming anche con giochi pesanti sebbene non al massimo settaggio dei dettagli.
  • Buona autonomia e ricarica veloce: senza spingere la cpu al 100% o la luminosità al massimo la batteria può arrivare a 7 ore di utilizzo e vista la leggerezza del prodotto è un buon risultato.
  • No Throttling: Indico una cosa tecnica ma di fondamentale importanza ovvero il Matebook D è il migliore in assoluto tra i Ryzen 5, visto che è l'unico che ha un dissipatore a 2 heatpipe e non soffre di throttling accentuato come invece altri notebook con lo stesso SoC, si veda qui il problema che hanno gli altri quando sono sotto stress e le temperature aumentano e questa discussione dell'utente [K]iT[o] che ringrazio per maggiori info sullo STAPM.
  • Non c'è bloatware: non ci sono le "inutility" presenti nei prodotti di altre marche, c'è solo la suite Office di prova e qualche giochino facilmente disinstallabili, l'unico prodotto di casa Huawei è PC Manager che è utile e non va disinstallato in quanto permette l'update facile dei driver e qualche altra funzione (le spiego in dettaglio nei post a seguire).
  • Si possono usare chiavette USB 2.0 per fare il boot: con l'aggiornamento Bios 1.22 è ora possibile usare le vecchie chiavette 2.0 al boot per usare tool quali Macrium Reflect o installare/provare una distro linux; basta premere F12 all'avvio e scegliere la chiavetta per il boot iniziale, a quel punto riavviano parte lei. Prima serviva una 3.0, le vecchie non venivano viste. Questa è una buona notizia anche per il fatto che Huawei dimostra di curare il prodotto e migliorarlo eliminandone il più possibile i difetti.
  • HDMI 2.0 che supporta il 4K a 60 Hz: la porta HDMI 2.0 del modello AMD supporta segnale video 4K a 60Hz contro il 4K 30 Hz del modello Intel.

CONTRO:
  • Il partizionamento di fabbrica: l'SSD da 256 GB è partizionato in un modo che per utenti classici e non smanettoni potrebbe dare problemi in futuro ovvero C è "solo" 80 GB mentre D è 142 GB con il resto dello spazio nella partizione nascosta di recovery. Per chi non è smaliziato tra gli aggiornamenti di Windows, i cambi di versione due volte l'anno, i giochi e Office ecco che lo spazio potrebbe essere presto esiguo (ma è risolvibile basta vedere i post successivi).
  • Poca espandibilità: le uniche cose non saldate sono il modulo wifi e la SSD che può essere sostituita agevolmente (si devono solo svitare le viti torx sotto) con altra più capiente, (qui dicono che dovrebbe supportare le NVME decisamente più veloci sempre di form factor M.2), la ram invece è saldata sulla scheda madre e quindi non sostituibile ma almeno sono due moduli da 4 GB quindi funziona in dual channel.
  • Quando in ricarica toccando l'alluminio si sente la corrente: è un problema comune a tutti i prodotti con chassis in alluminio ma un po' infastidisce, per fortuna non lo si sente sul trackpad.
  • La Type-C presente non è di tipo thunderbolt: non supporta questa tecnologia, consente comunque di usare uno schermo secondario collegato e quindi passa l'audio e il video da quella porta. Tenete presente però che è tutto saldato nella scheda madre quindi dovesse danneggiarsi il connettore è da cambiare la motherboard.

Ultima modifica di Romagnolo1973 : 04-09-2019 alle 15:27.
Romagnolo1973 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 27-04-2019, 07:31   #2
Romagnolo1973
Senior Member
 
L'Avatar di Romagnolo1973
 
Iscritto dal: Nov 2005
Città: Cervia (RA)
Messaggi: 15150
PC MANAGER cosa è e perchè non va disinstallato
A parte le app microsoft varie e qualche gioco, il notebbok non presenta programmi preinstallati di dubbia utilità. Gli unici due software preinstallati sono il programma che permette la reinstallazione allo stato di fabbrica dalla partizione nascosta e Pc Manager. Quest'ultimo non è altro che un driver updater con aggiunta di utili funzioni per la tastiera ed è richiamabile sia dal tasto funzione F10 che ha infatti il logo dell'applicativo o dall'icona sul desktop, mentre quella che è vicino all'orologio è una sorta di task manager che da info sul carico della cpu, permette di fare screenshot, aprire la calcolatrice o prendere note.
Aprendo l'applicazione è possibile verificare l'hardware o gestire i driver delle periferiche, però c'è da dire che vede driver molto vecchi a volte anche di un anno fa, va bene solo come elenco dei driver installati per sapere a colpo d'occhio quale versione è installata e confrontarla con quello che si trova in rete, se vi fidate di lui per aggiornare i driver andrete incontro a problemi visto che installerà driver vecchi su windows 10 all'ultima versione e non è mai una bella cosa.
Se come gestore dei driver è insufficiente come detto sopra, ha però alcune funzioni utili che ora vedremo: cliccando sulla icona in alto a forma di 3 barre orizzontali poi in "Impostazioni" potete fare in modo che gli update siano automatici o manuali (e vi consiglio per i problemi suddetti di impostarlo su manuale), far partire Pc Manager all'avvio di windows, invertire i tasti funzione e cosa molto importante ma un po' nascosta nella voce "Altro" le modalità di gestione della carica per permettere o meno una vita lunga alla batteria. Potrete scegliere tra Modalità Viaggio (batteria che si carica sempre al 100%), Modalità Ufficio che è quella più bilanciata tra durata batteria e durata di vita della stessa e che carica la batteria a una percentuale tra il 70 e 90% e attiva la ricarica solo sotto al 70%, Modalità Famiglia che mantiene il livello di carica tra il 40 e 70% e ricarica solo sotto a questo valore e quindi preserva la vita della batteria.
Riassumendo: se non avete intenzione di cambiare il modo in cui i tasti funzione vengono attivati e se tenete la batteria in modo che si carichi al 100% sempre, allora potete disinstallare PC Manager che non vi serve a nulla, per avere una lista dei driver sul pc a questo punto vi basta DUMO nella versione portable che è quella con il simbolo dello zip.

DRIVER più aggiornati di quelli ufficiali per alcune componenti
Visto che lo chiedete in tanti riporto per prima cosa le istruzioni sul cosa e come aggiornare e poi riporto i link ai driver più nuovi (e quindi vi consiglio di usarli) rispetto a quelli del sito Huawei.
Utilizzate PC Manager come una specie di lista delle versioni driver che avete sul pc, vedete sul sito huawei che versione hanno e installate solo quelli più nuovi che ci sono (compreso il pc manager che non trova neppure l'aggiornamento di se stesso ). Evitate di installare il driver video perchè tanto poi aggiornate con quello del sito amd, idem wifi e BT che userete quelli del sito intel che riporto sotto. Poi riavviate e installi i driver video (facendo installazione personalizzata perchè un componente come spiego sotto non va installato perchè crea problemi) e quelli del chipset dal sito amd.
  • DRIVER UFFICIALI HUAWEI (CLICCATE IN ALTO E SCEGLIETE IL MODELLO KPL-W00D) il sito Huawei riporta in prima battuta i driver per la versione statunitense che ha lo schermo touch, cliccate e scegliente la nostra versione non touch KPL-W00D.
    Per l'aggiornamento del bios scaricatelo dal sito huawei, spacchettate lo zip, dentro quella cartella c'è un altro zip, spacchettate anche quello e creerà così una cartellina che oltre al bios vero e proprio riporta anche le istruzioni in inglese per l'aggiornamento che per comodità vi indico e sono semplicemente quelle di aprire la cartellina, fare tasto destro sil file SystemFirmware.inf e scegliere installa, a questo punto riavviate la macchina (importante) e se andate su PC Manager vedrete che la versione Bios è l'ultima disponibile, quindi aggiornamento fatto.
    Huawei sul sito tiene gli stessi driver "vecchi" ma aggiorna la data, facendo così non si capisce se il driver in questione è nuovo o no, allo scopo qui ho messo la lista dei driver ad una certa data in modo da permettervi di confrontarli con quelli del sito e capire quindi se è una novità oppure hanno solo cambiato la data e messo un driver di mesi precedenti.

  • DRIVER AMD SCHEDA GRAFICA fate una installazione personalizzata e non installate il componente AMD ACP LOW POWER AUDIO DRIVER altrimenti il pc non andrà più in standby e avrete audio gracchiante.
    Se avete problemi con i driver video AMD, ripeto solo se riscontrate problemi (allora scaricate i driver che non vi causano problemi, i driver precedenti li trovate tutti a questo link cliccando sul +, usate DDU per eliminare ogni traccia dei driver installati avendo cura di scegliere quando appare la sua schermata delle opzioni la voce "Mostra all'avvio avvertenze sulla modalità provvisoria" e poi sulla successiva schermata cliccare sul valore di "Opzioni di avvio" la "Modalità provvisoria" che riavvierà il pc appunto in safe mode, ora potrete disinstallare i driver Video AMD, una volta pulito con DDU riavviate, disattivate internet per evitare a windows di scaricare i driver microsoft, installate i driver vostri e riavviate ancora la macchina.

  • DRIVER AMD CHIPSET qui non ci sono controindicazione potete installare tutti i componenti del driver.

  • DRIVER SCHEDA WIRELESS INTEL AC 8265 (WIFI+BT 4.2) intallate le versioni per windows 10 a 64 bit sia del driver wifi che di quello BlueTooth (non installate i pacchetti per amministratori IT ma gli altri due che propone). Per il Wifi comparirà una animazione a centro schermo e una volta che scomparirà avrete installato il driver, mentre per il BT ricordate che, una volta installato il driver, il modulo Bluetooth si attiva e va disattivato andando ad agire sull'icona del BT che si trova nel Centro Notifiche (l'icona più a destra di tutte nella barra delle notifiche), altrimenti consuma batteria inutilmente.

  • DRIVER SCHEDA AUDIO REALTEK ALC256


FAQ, Consigli e Trucchi
  • Settare il touchpad e le gesture: nella finestrella in basso a sinistra, quella di cortana, scrivete Touchpad e vi comparirà la sezione delle impostazioni relativa al settaggio del trackpad. Di default è impostato im modo che muovendo le due dita in basso lo schermo scorra in alto ed è una cosa per me scomoda e non intuitiva (va bene su uno schermo touch ma non qui) e l'ho quindi variata ma son gusti, comunque da lì potete impostare le gesture come quelle con 3 o 4 dita così come il pinch to zoom, la sensibilità del pad ecc...
  • Disinstallare un po' di app inutili: guardate questo post per eliminare app windows e programmi vari e recuperare giga di spazio.
  • Due programmini portable da usare quotidianamente per cancellare dati, tracce e risparmiare altri giga di spazio: a questo link spiego tutto.
  • Eliminare il Throttling giocando grazie a Ryzen Controller: abbiamo visto che il nostro Matebook è quello tra i Ryzen a soffrire meno di Throttling ovvero del taglio di potenza all'aumentare delle temperature, però anche lui utilizzato nel gaming ha i suoi cali, guardate questo post dell'utente bmw320d150cv che ringrazio con il link al programma e i settaggi corretti per far rendere il nostro Huawei al meglio senza cali prestazionali.
  • FN + frecce = tasti Page Up, Down, Home, End
  • Ridurre l'attivazione delle ventole: ricordando che non è un prodotto fanless e che costa 500 euro o meno, a mio avviso è silenziosissimo (a parte quando è in carica ma è normale si attivino le ventole fino a ricarica avvenuta per limitare il risaldamento della batteria), le vetole di suo a batteria le si sente pochi secondo nelle 7 ore di uso ed è quasi fanless, se attaccato al caricatore e batteria già carica il bios bypassa la batteria e in questo caso a volte le ventole si attivano ma parliamo di 2 minuti all'ora, comunque potete vedere a questo link come ridurre la partenza delle ventole o almeno capire chi ne è il colpevole.
  • Aiuto non funziona la "Luce Notturna" di Windows 10 o il programma f.lux: prima era colpa di windows 1903 May Update, problema risolto da Microsoft con un aggiornamento, poi è stata la volta dei driver AMD a non gestirli. I driver 19.7 vari non fanno ativare f.lux o la luce nottura di windows 10, con i driver 19.6.2 invece funziona così come con i driver 19.8 ma in futuro potrebbe tornare a non funzionare per qualche motivo, il consiglio in quel caso è di provare in driver AMD leggermente più vecchio fino a trovare quello che non da problemi.
  • Consigli per la carica\scarica della batteria e prolungarne la vita: guardate qui è in inglese e se non capite mettete il link su google traduttore, ci sono buoni consigli per prolungare la vita della batteria.
  • Come smontare la parte sotto del matebook per mettere un nuovo SSD, si può eventualmente inserire un SSD NVME e se sì quale?: già fatto da molti e quindi ormai operazione rodata, vedete qui per i dettagli. Per quali cacciaviti usare e info varie di clonazione disco vedere qui. Per gli NVME sì, si può senza problemi ma solo quelli single side perchè per i double side lo spazio forse non è abbastanza e qui vedete alcuni modelli suggeriti ma vanno comunque tutti bene.

Programmi da avere assolutamente
  • Sicurezza: con l'avvento di Windows 10 la sicurezza dei pc è sicuramente aumentata rispetto ai tempi di XP o Vista in cui il sistema operativo era fragile di suo, consiglio sempre di utilizzare i sistemi e le app presenti nel sistema e quindi anche per la sicurezza per un utente normale che non scarica cose strane da siti dubbi va benissimo il Firewall incluso (ma va potenziato con Windows Firewall Control di cui parlo sotto) così come l'Antivirus Microsoft che va leggermente potenziato come spiego qui .
    • Malwarebytes Windows Firewall Control: lo utilizzo con soddisfazione da prima che lo acquisisse Malwarebytes e lo consiglio a tutti anche se occorre un po' di attenzione nell'uso. Si tratta semplificando di un allert grafico per tutti programmi che tentano di uscire dal pc per andare online, utilizza Windows Firewall senza altre aggiunte ma vi da quello che Windows non offre ovvero l'avviso a cui voi dovete rispondere permettendo o bloccando l'uscita delle app (volendo anche solo una volta per poi riavere l'allert). Impostate in Profiles il Medium Filtering e in Notification il Display notification e siete pronti a gestire tutte le uscite dal pc.
    • HitmanPro 64bit portable: analizza online le parti più sensibili del sistema e in due minuti vi da una risposta, è ondemand quindi non sostituisce un AV ma è un tool per una seconda opinione molto utile, la versione free non consente la rimozione ma solo la scansione e occhio che per invogliarvi ad acquistarlo in genere alla fine dell'analisi trova 2 voci innocue che vi chiede di rimuovere. Si aggiorna in automatico appena lo avviate ed è utilissimo da affiancare all'antivirus di Windows.
    • SuMo Updater portable: dovete scaricare la portable cliccando sul simbolino dell'archivio zip, le altre versioni hanno pubblicità. Online analizza i programmi presenti e volendo anche cartelle apposite (se lì avete dei programmi portable come me) e vi dice se vi sono aggiornamenti disponibili, mantenerli aggiornati migliora la stabilità e anche la sicurezza. Utilissimo.
  • Suite Office Alternativa: se non si vuole spendere per Microsoft Office l'alternativa migliore resta LibreOffice ma io da anni uso Softmaker FreeOffice a cui va aggiunto il dizionario italiano per il correttore. Per scaricarlo va data una e-mail dove inviano il codice di attivazione da inserire al primo avvio della suite, ma va bene anche una di quelle temporanee. Ha il pregio di pesare meno di Libre (208 mb installato rispetto ai quasi 600) e di offrire a volte un supporto ai file microsoft migliore, non gli manca nulla e lo trovo assolutemente perfetto per un uso non professionale.

Ultima modifica di Romagnolo1973 : 11-10-2019 alle 18:18.
Romagnolo1973 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 27-04-2019, 07:32   #3
Romagnolo1973
Senior Member
 
L'Avatar di Romagnolo1973
 
Iscritto dal: Nov 2005
Città: Cervia (RA)
Messaggi: 15150
TASTI FUNZIONE PER ENTRARE NEL BIOS UEFI:

il Bios UEFI del nostro Matebook D è un po' strano, ha poche funzioni modificabili ed è diviso in 2 parti raggiungibili dai tasti funzione:
  • F12 per scegliere i dischi: quella che è la funzione "Change Boot Order" di altri Bios qui la si fa tenendo premuto F12 al boot, se avete inserito una USB 3.0 (quelle 2.0 probabilmente non verranno viste ed è un problema di tutti i nuovi EUFI non solo del nostro) è qui che dovrete selezionarla al posto del SSD in modo che al successivo riavvio parta la USB e non il sistema operativo del pc.
  • F2 per entrare nel BIOS e disattivare il secure boot: tenendo premuto questo tasto al boot entrerete nel Bios vero e proprio, vedrete che i parametri modificabili sono pochissimi, quello che Huawei ha montato sul nostro Matebook è un Bios davvero minimale. Tra i settaggi c'è quello di disattivare il secure boot nel caso l'avvio da chiavetta USB vi dia problemi è questo il valore da disattivare.
  • F10 per ripristinare ai dati di fabbrica: premendo questo tasto al boot avrete modo di utilizzare il programma Huawei Driver OneKey che riporta il pc allo stato di fabbrica ovvero a quando lo avete acceso la prima volta. Chiaramente anche se da lì c'è modo di salvare alcune cartelle di C e metterle su chiavetta, i vostri dati e programmi andranno sostanzialmente persi. E' utile nel caso che il sistema non sia più caricato al boot perchè avete fatto casini o avete un virus, OneKey recupera l'immagine da una partizione nascosta del pc e in 8 minuti circa vi riconsegna un pc funzionante ma senza gli update microsoft e senza i vostri programmi. Però se avete installato da zero Windows 10 cancellando quella partizione nascosta allora il programma non funzionerà.


INSTALLAZIONE PULITA DI WINDOWS 10:

Si può anche optare per una installazione pulita di Windows 10, in questo caso vanno però prima scaricati e messi da parte i driver che trovate sul sito Huawei ( teneteli su D se non ne cambiate dimensione e non lo formattate durante l'installazione pulita, su chiavetta o HD esterno negli altri casi) in modo che quello che non è riconosciuto da Microsoft torni ad essere funzionante. Qui una guida per l'installazione e non vi preoccupate per il product key, è inserito nel Bios quindi viene riconosciuto in automatico, a patto oviamente di installare sempre un Win 10 Home che è la versione presente sul nostro Matebook. Qui come mettere la ISO di Windows su chiavetta.

PARTIZIONARE IL DISCO:

Abbiamo visto che tra i difetti del nostro Matebook D c'è il partizionamento di fabbrica che in stile Lenovo è fatto con un C piccolo e un D inspiegabilmente grande, quindi vediamo come intervenire per cambiare le dimensioni delle partizioni.
IMPORTANTE: le 3 partizioni che si trovano alla destra di D sono quelle che servono a Huawei Driver OneKey per ripristinare ai dati di fabbrica, cioè al momento in cui lo avete acquistato. Se quelle 3 partizioni le modificate o cancellate allora non potrete più fare quel tipo di ripristino. A quel punto potete anche disinstallare quel software huawei dal pc perchè totalmente inutile e in caso di disastro con il disco che non parte avrete solo due opzioni, reinstallare Win10 Home da zero o usare Macrium Reflect Free che spiego in seguito.
Ci sono due facili modi per partizionare il disco:
  • Gestione disco di Windows: digitate gestione disco nel campo di ricerca di start, vi compare lo strumento gestione disco, lì vedrete che compaiono tutte le partizioni, la prima di 100 MB serve al sistema per il boot quindi non toccatela, C è ovviamente dove risiede il vostro sistema operativo ed è di 80 GB, D è la partizione Dati da 142,86 GB poi seguono 3 partizioni che sono quelle usate da Driver OneKey per il ripristino ai dati di fabbrica che ho spiegato in precedenza. Dallo strumento Windows potete solo modificare C e D mentre le 3 partizioni di recovery nascoste non sono eliminabili per ovvi motivi di sicurezza. Potete ridurre o eliminare D (occhio che perdete i dati in esso quindi fatevi un backup di quello che avete in D prima) e a quel punto espandere C di conseguenza, applicate le modifiche e riavviate.
  • EaseUS Partition Manager Free: lo uso da decenni e non mi ha mai tradito, per scaricarlo dovete dare una email e vi basta anche un indirizzo di quei servizi di mail temporanee (come ad esempio mailinator); occhio non fate clic senza guardare o vi installa altri programmi, installate solo Partition Manager. Con questo programma di partizionamento potete anche rimuovere le partizioni nascoste di recovery rendendo quello spazio disponibile per i vostri usi, ovviamente non avrete più modo di usare F10 per il ripristino. Premessa è rischioso quindi non dite che non ve lo ho detto, meglio se i dati di D li salvate un Hd o pennetta e poi rendete D vuoto, diminuerà il tempo dell'operazione e ridurrà i rischi. Una volta aperto (se chiede la licenza cliccate per inserirla dopo) vi compaiono le partizioni della SSD e potete agire su C e le altre partizioni comprese quelle nascoste cancellandole (ovvio non C) e modificandone le dimensioni. Non fate troppe cose in una volta perchè il programma non le gestisce, eliminate le partizioni nascoste generando spazio non allocato e date a D quello spazio e applicate le modifiche, EaseUs ripartirà al boot e applicherà i cambiamenti. Fatto questo riaprite EaseUs e rimpicciolite D lasciando spazio non allocato tra lui e C, create una partizione che diventerà E e poi unitela a C, riavviate e al boot EaseUs farà anche questa modifica. Incrociate le dita... e se si riavvia allora è tutto ok.

USARE MACRIUM REFLECT FREE COME PROGRAMMA DI BACKUP/RECOVERY:

Da usare nel caso abbiate modificato lo schema di partizionamento oppure, anche se non avete ripartizionato il disco, volete una immagine di Windows attuale compresi i vostri settaggi e lprogrammi e non quella di fabbrica che è vecchia e senza le vostre cose o provate tanti programmi e volete una immagine senza i residui creati dagli applicativi che state testando.
Installate Macrium Reflect Free nella versione utente che è gratis. Il programma permette di creare immagini dei dischi, delle singole partizioni, di cartelle .... noi qui ci interessiamo alla immagine del sistema operativo. All'apertura del programma cliccate a sinsitra "Create an image of the partition required to backup and restore Windows" ora al centro in alto avete la situazione del partizionamento del vostro SSD, mettete la spunta sulle prime 3 partizioni (quelle di boot sono 2 da pochi mega e poi ovvio C, consiglio di farla anche di quelle 2 partizioni di boot così succedesse qualcosa di veramente catastrofico siete protetti) e togliete la spunta dalle altre partizioni altrimenti vi salva anche quelle e i GB dell'immagine di recovery sarebbe grandissima, la destinazione dell'immagine che verrà creata non può essere C per ovvie ragioni quindi va messa su D creando una apposita cartella di backup. Cliccate Next e Finish e partirà il processo che durerà pochi minuti. Ecco fatto avete una immagine del sistema operativo da poter ripristinare. Io ho un C di circa 20 GB e l'immagine prodotta è 11 GB, il processo impiega 2 minuti sia per creare l'immagine che per ripristinarla.
Se però il danno fatto è grave e Windows non parte al boot non potete intervenire, sempre tramite Macrium avete 2 opzioni per poter agire al boot per ripristinare l'immagine fatta:
  • Creare una chiavetta avviabile: da Macrium cliccate su "Other Tasks" in alto poi su "Create Rescue Media", inserite la penna usb e seguite i semplici passi, lui installera WinPE10 che è una versione minimal di Windows 10 con in aggiunta il tool Macrium che vi consentirà di vedere l'immagine creata in precedenza. Per ripristinare inserite la chiavetta così creata, al boot tenete premuto F12 e scegliete la chiavetta come disco avviabile e così al riavvio parte Macrium, gli date in pasto l'immagine e in pochi minuti riavrete il pc funzionante come alla data del backup. Ricordsatevi che se usate una chiavetta USB 3 l'avvio di macrium è immediato mentre se ne usate una 2.0 ci vorrà circa un minuto al boot prima di vedere apparire macrium, quindi pazientate.
  • Inserire una voce al Boot: da "Create Rescue Media" raggiungibile dai passi spiegati sopra appare la voce "Windows Boot Menu" e cliccandola vi creerà una voce Macrium al boot, questo vi eviterà di sacrificare una penna USB per fare la recovery ma allungherà un po' i tempi di boot pochè prima del caricamento di windows appare una schermata di scelta che di default resta per 10 secondi. Potete intervenire da MSConfig (digitatelo nella ricerca start) per ridurre il tempo a minimo 3 secondi ma non è possibile ridurlo a meno di così quindi un piccolo ritardo nei tempi di boot lo avrete. Se la cosa non vi piace e preferite creare la penna USB potete disisntallare la voce di boot (e il WinPE che di suo ha installato) sempre andando in "Create rescue Media" e cliccando su "Remove Boot Menu" ma ricordatevi che va fatta la chiavetta avviabile o in caso di disastro e blocco al boot siete "appiedati".
  • Disattivare la protezione di sistema Windows e i punti di ripristino fatti: ora che abbiamo fatto una immagine di backup con Macrium la stessa funzione svolta (male) da Windows è inutile e quindi andiamo a eliminare i punti di ripristino e a disattivare la funzione come qui spiegato, recupererete anche un po' di spazio su disco che non fa mai male.
  • Guida di Macrium Reflect free in inglese: per ogni ulteriore informazione su Macrium Reflect Free di cui sopra ho accennato ai passi fondamentali, qui trovate la guida.
Chiarisco un paio di cose sul backup di Macrium perchè nella discussione questi dubbi ogni tanto sono stati chiesti:
  • Macrium non fa una immagine della partizione vera e propria ma solo della parte di essa che ha dei dati, quindi se avvete un C di 100 GB con dati che lo occupano per 20 GB l'immagine che Macrium crea sarà leggermente più della metà di 20 GB quindi attorno a 11 GB.
  • L'ho già detto prima ma lo ribadisco ulteriormente: il backup non deve stare nella partizione che intendete ripristinare, è ovvio che il file sorgente dei dati da ripristinare non deve essare contenuto nella parte di HD su cui va a lavorare. Quindi se fate un unico C grande fondendo le due partizioni fatte da Huawei, o il backup lo tenete su un HD esterno e a quel punto se servisse usarlo dovete avere dietro l'HD esterno, oppure create una partizione D in grado di contenere il backup che come detto sopra indicativamente è un po' meno della metà dei dati presenti in C come grandezza.

Ultima modifica di Romagnolo1973 : 20-08-2019 alle 08:11.
Romagnolo1973 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 27-04-2019, 07:32   #4
Romagnolo1973
Senior Member
 
L'Avatar di Romagnolo1973
 
Iscritto dal: Nov 2005
Città: Cervia (RA)
Messaggi: 15150
Sul mio notebook è installata una SSD LiteOn M.2 Sata modello CV8-8E256 e non il Sandisk che dicono nelle varie recensioni e neppure il Samsung che alcuni hanno.
http://www.liteonssd.com/m/Products/...p?alias=CV8-M2
Comunque fatto il benchmark della SSD, non è da vertici della categoria ma neppure scarsa


Anche i due banchi ram nei primi esemplari erano Samsung, sul mio sono Hynix
Il pannello è nel mio caso della Chi Mei Innolux Corporation ed è il modello CMN14D4, la maggior parte invece ha un pannello della Boe il modello BOE083C ma i due sono sostanzialmente identici come resa colori, luminosità con forse il Chi Mei meno incline al flickering che io non noto assolutamente, mentre sul BOE qualcuno con l'occhio molto sensibile dice di notarlo.

Metto i dati del caricatore se servisse per acquistarne un altro perchè magari lo si è sfortunatamente perso:
Input: 100-240 V - 50/60 Hz, 1.8A
Output: 5V=2A oppure 9V=2A oppure 12V=2A oppure 15V=3A oppure 20V=3,25


ACCESSORI
Custodie Sleeve: le guaine protettive che vanno bene per questo notebook sono in genere da 13,3" mentre quelle da 14" sono qualche dito in più e quindi da evitare. Questi modelli reperibili su amazon o ebay vanno bene:
JETech 13,3 Pollici Sleeve Laptop
Inateck Sleeve Protettiva per laptop 13-13,3"
Hub USB Tipo C: le porte non sono mai abbastanza e al notebook ne manca quancuna (Rj45, lettore Sd ad esempio). Utilizzando questo modello "VAVA USB C Hub, 8 in 1 Hub USB C Adattatore Porta 4K HDMI, Porta 1Gbps Ethernet RJ45, Lettore di Schede SD&TFI, USB Type C per Ricarica, 3 Porte USB 3.0 " che trovate su amazon a 50 euro ma spesso in promo a 35 si ha un Hub perfettamente funzionante che si attacca alla presa tipo C e consente anche la contemporanea ricarica avendo anche una ulteriore tipo C libera tra le sue tante porte. Altro adattatore simile e a prezzo stracciato (gli manca solo l'etheret) è questo.

Ultima modifica di Romagnolo1973 : 10-11-2019 alle 16:24.
Romagnolo1973 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 27-04-2019, 23:59   #5
mtofa
Senior Member
 
L'Avatar di mtofa
 
Iscritto dal: Apr 2001
Città: Maremma
Messaggi: 4774
Mi iscrivo, anche se non sono utente diretto di questo nb
mtofa è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2019, 00:00   #6
buonasalve
Senior Member
 
L'Avatar di buonasalve
 
Iscritto dal: Jan 2008
Messaggi: 2010
piccolo OT...chrome ha ancora un suo sistema sandbox?
__________________
"Vorrei tanto andare su Marte, ma mi basterebbe la Luna"
buonasalve è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2019, 01:42   #7
VanCleef
Senior Member
 
L'Avatar di VanCleef
 
Iscritto dal: Mar 2016
Città: Trento
Messaggi: 1053
Iscritto!
Mia moglie ha il notebook in questione da un mesetto abbondante. Vediamo come va
__________________
-- FeedBack Mercatino --
"Too much LAG will kill you / if you can't make up your mind / decided to change provider" -- cit. [FR3DD!3]m3rcury
Ryzen 5 1600 | Asrock B450m Steel Legend | 2x8GB 2400Mhz | Sapphire RX570 Pulse mini 4GB | Samsung 850 Evo | CX550M
VanCleef è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2019, 02:17   #8
Cla88s
Senior Member
 
Iscritto dal: Aug 2016
Messaggi: 2627
Mi iscrivo anch'io. Il pannello come ti sembra? poi noti backlight bleeding? al buio luminosità alta con schermate tutte nere/scure...
Cla88s è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2019, 08:47   #9
Romagnolo1973
Senior Member
 
L'Avatar di Romagnolo1973
 
Iscritto dal: Nov 2005
Città: Cervia (RA)
Messaggi: 15150
Quote:
Originariamente inviato da buonasalve Guarda i messaggi
piccolo OT...chrome ha ancora un suo sistema sandbox?
yes, ed è il motivo per cui chiede più ram di altri browser. I processi sono sandboxati
Quote:
Originariamente inviato da Cla88s Guarda i messaggi
Mi iscrivo anch'io. Il pannello come ti sembra? poi noti backlight bleeding? al buio luminosità alta con schermate tutte nere/scure...
Guarda ho messo a tutti schermo un video youtube di una schermata nera (ci sono video di schermate nere che durano anche 24 ore non sanno che inventarsi ormai) e alla luminosità massima e sebbene per la tecnologia in cui sono fatti questi schermi non è che sia "spento" ovvero totalmente nero profondo come un amoled tv ma lo schermo non ha zone a differenti gradazioni, sia ai lati che centralmente lo trovo uniforme, quindi non c'è quel problema o se c'è è talmente leggero che non lo si nota assolutamente.
Lo schermo lo trovo ben fatto, c'è anche modo di tarare i colori e di filtrare la luce blu alla sera ma non ho ancora guardato queste cose, a default mi sembra ottimo. Il vecchio notebook invece si vedevano i led illuminare le zone vicino alla cornice anche con schermate grigine, era evidentissimo ma era anche un'altra tecnologia molto più vecchia.
Il trattamento Mate aiuta sotto la luce diretta del sole, anche se la luminosità massima non è elevata
Romagnolo1973 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2019, 09:12   #10
[K]iT[o]
Senior Member
 
Iscritto dal: Jul 2002
Messaggi: 4792
Ciao, sono circa 6 mesi che consiglio l'acquisto di questo notebook a conoscenti, che a parte la triste scelta della RAM saldata, offre veramente tanto per il prezzo proposto. Ti consiglio di approfondire un po' il discorso dello STAPM di questa piattaforma che, seppure meno incombente su questo modello, è comunque utile da conoscere (e configurare a puntino) per i più smaliziati. Puoi attingere eventualmente dal thread relativo ad un altro notebook con la stessa piattaforma, il lenovo 530s (ho il link in firma).
__________________
Desktop: Ryzen 3600 - Gigabyte Aorus X570 Elite - 32GB 3000C15@3533C16 - 1TB nvme+2TB HDD - eVGA RTX 2070 XC Ultra - Corsair TX750V2 - MSI MAG271C 144Hz VA - TT Lanmoto
Mobile: Acer Swift 3 SF314-54G-59AL - 14" - i5 8250u - 12GB -1TB nvme - Intel HD + MX150 2GB - Acer V3-572G-75CA - Lenovo IdeaPad 530S-14ARR
[K]iT[o] è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2019, 09:42   #11
Romagnolo1973
Senior Member
 
L'Avatar di Romagnolo1973
 
Iscritto dal: Nov 2005
Città: Cervia (RA)
Messaggi: 15150
Quote:
Originariamente inviato da [K]iT[o] Guarda i messaggi
Ciao, sono circa 6 mesi che consiglio l'acquisto di questo notebook a conoscenti, che a parte la triste scelta della RAM saldata, offre veramente tanto per il prezzo proposto. Ti consiglio di approfondire un po' il discorso dello STAPM di questa piattaforma che, seppure meno incombente su questo modello, è comunque utile da conoscere (e configurare a puntino) per i più smaliziati. Puoi attingere eventualmente dal thread relativo ad un altro notebook con la stessa piattaforma, il lenovo 530s (ho il link in firma).
Sì ne ho accennato nei PRO quando dico che non ha throttling (o molto meno di altri Ryzen 5) e ho messo anche il link alla tua discussione per chi vuole approfondire. Grazie !!!

Ho solo un problema con questa macchina ed è il BIOS che mi sembra chiuso, protetto da huawei per qualche oscuro motivo, non ho trovato modo di far partire il boot da una USB in alcun modo e questo è un problema se si vuole reinstallare da zero o far partire una USB di recovery tipo Redo Backup o mettere una distro linux in dualboot.
Ho disattivato il secure boot ma anche così non c'è una voce per impostare l'ordine delle periferiche di boot

Ultima modifica di Romagnolo1973 : 28-04-2019 alle 09:56.
Romagnolo1973 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2019, 10:18   #12
ase
Senior Member
 
L'Avatar di ase
 
Iscritto dal: Apr 2013
Messaggi: 2637
Quote:
Originariamente inviato da Romagnolo1973 Guarda i messaggi
yes, ed è il motivo per cui chiede più ram di altri browser. I processi sono sandboxati
Anche Firefox è in sandbox dalla versione Quantum.
__________________
Thread MX-Linux - Xiaomi Redmi Note 4 - Leeco Le2 X526
ase è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2019, 11:08   #13
Romagnolo1973
Senior Member
 
L'Avatar di Romagnolo1973
 
Iscritto dal: Nov 2005
Città: Cervia (RA)
Messaggi: 15150
Quote:
Originariamente inviato da ase Guarda i messaggi
Anche Firefox è in sandbox dalla versione Quantum.
Sì vero, da fine 2017 ha la sua sandbox, tendo a dimenticarlo perchè al lavoro il nostro gestionale non supporta più FF da anni mentre è ok con Google che anzi raccomandano (penso che non hanno avuto voglia di sbattersi per un 10% di utenti che usano FF). Più che altro intendevo IE e Edge, anche se stanno già usando in beta una versione di Edge "chromium" quindi presto le cose cambieranno anche lì in meglio. Vedere che un 12% di persone al mondo usa Edge mi fa rabbrividire
Romagnolo1973 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2019, 13:25   #14
VanCleef
Senior Member
 
L'Avatar di VanCleef
 
Iscritto dal: Mar 2016
Città: Trento
Messaggi: 1053
Quote:
Originariamente inviato da Romagnolo1973 Guarda i messaggi
Ho solo un problema con questa macchina ed è il BIOS che mi sembra chiuso, protetto da huawei per qualche oscuro motivo, non ho trovato modo di far partire il boot da una USB in alcun modo e questo è un problema se si vuole reinstallare da zero o far partire una USB di recovery tipo Redo Backup o mettere una distro linux in dualboot.
Ho disattivato il secure boot ma anche così non c'è una voce per impostare l'ordine delle periferiche di boot
Ho appena fatto alcuni tentativi visto che la cosa mi lascia alquanto perplesso:
  • Con una chiavetta Lexar 16GB 3.0 NTFS su cui c'è un'installer di Windows 10 il boot avviene senza problemi anche con secure boot enable
  • Con 2 chiavette generiche (3,7GB 2.0 FAT32) su cui c'è una distro linux non c'è verso di farle vedere/partire, sia con secure boot enable sia con secure boot disable.
  • Con una chiavetta DataTraveler 16GB 3.0 FAT32 su cui c'è un'installer di ubuntu 18.04 il boot avviene senza problemi anche con secure boot enable

Direi che empiricamente servono CHIAVETTE USB 3.0 per poter essere usate come USB Bootable su questo Notebook.
__________________
-- FeedBack Mercatino --
"Too much LAG will kill you / if you can't make up your mind / decided to change provider" -- cit. [FR3DD!3]m3rcury
Ryzen 5 1600 | Asrock B450m Steel Legend | 2x8GB 2400Mhz | Sapphire RX570 Pulse mini 4GB | Samsung 850 Evo | CX550M
VanCleef è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2019, 13:33   #15
Romagnolo1973
Senior Member
 
L'Avatar di Romagnolo1973
 
Iscritto dal: Nov 2005
Città: Cervia (RA)
Messaggi: 15150
Quote:
Originariamente inviato da VanCleef Guarda i messaggi
Ho appena fatto alcuni tentativi visto che la cosa mi lascia alquanto perplesso:
  • Con una chiavetta Lexar 16GB 3.0 NTFS su cui c'è un'installer di Windows 10 il boot avviene senza problemi anche con secure boot enable
  • Con 2 chiavette generiche (3,7GB 2.0 FAT32) su cui c'è una distro linux non c'è verso di farle vedere/partire, sia con secure boot enable sia con secure boot disable.
  • Con una chiavetta DataTraveler 16GB 3.0 FAT32 su cui c'è un'installer di ubuntu 18.04 il boot avviene senza problemi anche con secure boot enable

Direi che empiricamente servono CHIAVETTE USB 3.0 per poter essere usate come USB Bootable su questo Notebook.
Puoi cortesemente provare la chiavetta USB 2 nella porta a destra (quella dove c'è il jack audio) se non l'hai già fatto? Quella porta è usb 2, giusto per fugare ogni dubbio. Io ho RedoBakUp su una chiavetta da 1 GB vecchissima quindi non faccio molto testo. Grazie mille
Romagnolo1973 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2019, 13:56   #16
VanCleef
Senior Member
 
L'Avatar di VanCleef
 
Iscritto dal: Mar 2016
Città: Trento
Messaggi: 1053
Ho appena provato e non rileva la chiavetta.

In realtà nelle prove di prima ho usato indifferentemente le due porte usb senza alcuna differenza nei risultati.
__________________
-- FeedBack Mercatino --
"Too much LAG will kill you / if you can't make up your mind / decided to change provider" -- cit. [FR3DD!3]m3rcury
Ryzen 5 1600 | Asrock B450m Steel Legend | 2x8GB 2400Mhz | Sapphire RX570 Pulse mini 4GB | Samsung 850 Evo | CX550M
VanCleef è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2019, 14:25   #17
Romagnolo1973
Senior Member
 
L'Avatar di Romagnolo1973
 
Iscritto dal: Nov 2005
Città: Cervia (RA)
Messaggi: 15150
Grazie mille Ci tocca comprare chiavette usb 3.0

Intanto ho visto che l'utility AMD Radeon Setting con il nuovo driver che PC Manager mi ha installato ieri non funziona più (il driver è aggiornato ma l'utility no e quindi non va con driver più nuovi). Ho quindi provato a installare i dreiver AMD dal sito e che sono di 6 mesi più nuovi, però i nuovi 19.4.3 o 19.4.1 non me li installava (disinstallato i vecchi in modo pulito prima) mentre la versione 19.3.1 va bene (e c'è anche la nuova utility associata) però non va installato ACP LOW POWER AUDIO DRIVER come giustamente indicato da [K]iT[o] sulla sua discussione del lenovo Ryzen .... misteri di AMD.

Ultima modifica di Romagnolo1973 : 28-04-2019 alle 14:29.
Romagnolo1973 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2019, 17:07   #18
buonasalve
Senior Member
 
L'Avatar di buonasalve
 
Iscritto dal: Jan 2008
Messaggi: 2010
Quote:
Originariamente inviato da Romagnolo1973 Guarda i messaggi
yes, ed è il motivo per cui chiede più ram di altri browser. I processi sono sandboxati
grazie

Quote:
Originariamente inviato da ase Guarda i messaggi
Anche Firefox è in sandbox dalla versione Quantum.
anche a te
__________________
"Vorrei tanto andare su Marte, ma mi basterebbe la Luna"
buonasalve è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2019, 17:40   #19
Cla88s
Senior Member
 
Iscritto dal: Aug 2016
Messaggi: 2627
Quote:
Originariamente inviato da Romagnolo1973 Guarda i messaggi
yes, ed è il motivo per cui chiede più ram di altri browser. I processi sono sandboxati

Guarda ho messo a tutti schermo un video youtube di una schermata nera (ci sono video di schermate nere che durano anche 24 ore non sanno che inventarsi ormai) e alla luminosità massima e sebbene per la tecnologia in cui sono fatti questi schermi non è che sia "spento" ovvero totalmente nero profondo come un amoled tv ma lo schermo non ha zone a differenti gradazioni, sia ai lati che centralmente lo trovo uniforme, quindi non c'è quel problema o se c'è è talmente leggero che non lo si nota assolutamente.
Lo schermo lo trovo ben fatto, c'è anche modo di tarare i colori e di filtrare la luce blu alla sera ma non ho ancora guardato queste cose, a default mi sembra ottimo. Il vecchio notebook invece si vedevano i led illuminare le zone vicino alla cornice anche con schermate grigine, era evidentissimo ma era anche un'altra tecnologia molto più vecchia.
Il trattamento Mate aiuta sotto la luce diretta del sole, anche se la luminosità massima non è elevata
Ok bene, se non ha quel difetto dipende anche dalla qualita costruttiva e dal pannello che monta.
Ho dato un'occhiata veloce, mi rileggo poi tutto con calma appena possibile...
Cla88s è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2019, 22:36   #20
VanCleef
Senior Member
 
L'Avatar di VanCleef
 
Iscritto dal: Mar 2016
Città: Trento
Messaggi: 1053
Quote:
Originariamente inviato da Romagnolo1973 Guarda i messaggi
Grazie mille Ci tocca comprare chiavette usb 3.0
alla fine ho ceduto anch'io... 8€ possono essere spesi alla fin fine
__________________
-- FeedBack Mercatino --
"Too much LAG will kill you / if you can't make up your mind / decided to change provider" -- cit. [FR3DD!3]m3rcury
Ryzen 5 1600 | Asrock B450m Steel Legend | 2x8GB 2400Mhz | Sapphire RX570 Pulse mini 4GB | Samsung 850 Evo | CX550M
VanCleef è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


AMD Radeon RX 5500XT: la nuova scheda di fascia media anti GeForce GTX AMD Radeon RX 5500XT: la nuova scheda di fascia ...
MacBook Pro 16: è davvero una workstation mobile MacBook Pro 16: è davvero una workstation...
Radeon Software Adrenalin: tutte le novità dell'edizione 2020 Radeon Software Adrenalin: tutte le novità...
BenQ PhotoVue SW270C: un monitor fedele per il fotografo BenQ PhotoVue SW270C: un monitor fedele per il f...
Blubrake: l'ABS per e-bike che parla italiano Blubrake: l'ABS per e-bike che parla italiano
Command & Conquer Remastered: EA per...
Eltek affida la sua struttura IT a SGBox
Il parental control e il controllo del t...
Chrome 79, arrivano gli avvisi sulle pas...
Matrix 4 e John Wick 4 usciranno nello s...
Chiamate telefoniche su Windows 10 da An...
La NASA fa esplodere l'enorme serbatoio ...
Il floppy disk firmato da Steve Jobs &eg...
Babylon's Fall: primo trailer del gamepl...
Fallita società di monopattini elettrici...
Ericsson Spectrum Sharing: chiamata 5G c...
LG XBOOM Go WK7, smart speaker con quali...
Check Point: nuova sicurezza cloud integ...
Entro il 2040 tutti i camion saranno ele...
Overwatch: è arrivato l'evento Ma...
iTunes 12
Google Chrome Portable
WinRAR
VirtualBox
Skype
Opera Portable
Opera 65
Driver NVIDIA GeForce 441.66 WHQL
Radeon Software Adrenalin 2020 19.12.2
Cpu-Z
GIMP Portable
The GIMP
Backup4all
Chromium
GPU-Z
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 03:04.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www1v