Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Mondo Mobile > Lettori mp3 e portable media center

The Division 2: come va con 17 schede video
The Division 2: come va con 17 schede video
The Division 2 è oggi uno dei videogiochi con la migliore grafica. In questo articolo scopriamo come ha lavorato Ubisoft e come gira The Division 2 con una serie di differenti hardware. Inoltre, esaminiamo con la lente d'ingrandimento gli effetti grafici che rendono la versione PC di The Division 2 la migliore sul piano della completezza grafica e della fedeltà visiva
VOIspeed UCloud, il centralino virtualizzato di TeamSystem
VOIspeed UCloud, il centralino virtualizzato di TeamSystem
Teamsystem trasferisce sulla nuvola anche il centralino aziendale. La soluzione si chiama VOiSpeed UCloud e promette di trasformare il modo in cui vengono gestite le chiamate che passano tramite i PBX aziendali, permettendo di avere un centralino telefonico unificato fra le varie sedi. L'aspetto più intrigante è che sul cloud transitano solo i dati di instradamento mentre le chiamate rimangono gestite dalle classiche linee analogiche e mobili.
moto g7 Plus, recensione: uno dei migliori smartphone midrange del 2019
moto g7 Plus, recensione: uno dei migliori smartphone midrange del 2019
moto g7 Plus si configura come uno dei migliori dispositivi di fascia media: costa 319 euro ma si può trovare anche a meno online, e si caratterizza per ottime qualità sia sul piano della qualità costruttiva, sia su quello dell'attenzione per i dettagli lato software. Dispone inoltre di alcune caratteristiche mutuate dalla fascia alta, come ad esempio la stabilizzazione ottica per la fotocamera posteriore, rappresentando il top di gamma della nuova serie moto g7 di Motorola
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 26-07-2009, 22:33   #1
Burba
Senior Member
 
L'Avatar di Burba
 
Iscritto dal: Aug 2003
Città: Salerno
Messaggi: 554
[Recensione] In Ear Earphones Head Direct RE0

Come suggerito da un utente, sposto in un topic apposito le mie impressioni sulle In Ear Head Direct Re0, che altrimenti si perderebbe nel thread generale sulle IEM, spero di fare cosa gradita
Non ho la possiblità attuale di fare foto delle cuffie, in ogni caso le trovate direttamente sul sito Head Direct, con tutti gli accessori, per il resto copincollo il mio intervento.
Ho fatto un confronto con le Shure SE530, visto che altre IEM in mio possesso, le Creative EP630 e le Sennheiser cx300 non fanno testo contro le Re0. Prima di fare una prova approfondita, le ho sottoposte a circa 30 ore di burn-in continuato.
Diciamolo subito: le Shure sono superiori in ogni comparto, ma la cosa sorprendente è che lo sono di poco.
Ho trovato le Re0 immediatamente ed estremamente comode, a differenza di quanto leggo in rete dove pare che pochi riescano a trovare il giusto "fit" e ripieghino spesso sui foam t400 per un isolamento adeguato. Io ho messo i gommini standard neri grandi (procedura difficile, visto che sono stranamente stretti per l'imboccatura delle R0, tanto che pensavo mi avessero fatto un pacco). Devo dire che un effetto tappo così perfetto non lo avevo ancora provato. Inoltre si indossano alla maniera tradizionale, non sopra le orecchie, uno stile che personalmente non mi va molto a genio. Il cavo è estremamente leggero ma mi sembra robusto, ragionevolmente microfonico, e già bello lungo di suo, tanto che per ora non ho avuto necessità di usare il cavo prolunga in dotazione. Ci ho corso, camminato, dormito, e non ho mai perso il sigillo. Quindi, nella mia esperienza, per la comodità voto 10/10
La prova è stata fatta con il mio portatile, a parità di volume, con musica rippata sempre in mp3 a 320 o flac. Successivamente ho provato sul mio lettore, un Cowon D2 liscio moddato con firmware 3.11 del D2+, effetti ed eq al minimo. Musica di ogni genere (tranne disco ed elettronica che non mi piacciono ).
Partiamo dal punto di forza di queste cuffie, le frequenze alte. Le Ree0 sono cristalline, limpide, con alti morbidi e precisi, direi che sono tranquillamente al livello delle shure, il che è decisamente un complimento. Si distinguono nettamente i cimbali, i piatti, e non sono assolutamente faticosi, le chitarre acustiche risaltano splendidamente (un punto a favore, dato che amo profondamente questo strumento). Le cuffie perdonano abbastanza anche su file rippati in bassa qualità, ho fatto la prova con qualche brano a 128 e li si percepisce qualche fruscio, ma ascoltare musica di bassa qualità con queste cuffie è un pò un delitto. Direi che sul comparto alti, queste cuffie sono il meglio che ho sentito finora insieme alle shure.
Il soundstage è indubbiamente valido, non dà la sensazione di "avvolgimento" che mi danno le shure, ma la separazione fra gli strumenti è buona. La fascia media non è definita in tutti i dettagli come le SE530 (che in questo ambito fanno veramente scuola), ma mi sembra leggermente più equilibrata, con le chitarre non così in primo piano. Le Re0 si comportano ottimamente anche in questo comparto, sicuramente meglio delle sennheiser o delle creative, la definizione è notevole, anche se il livello generale di pulizia non è ancora al livello delle shure. Devo dire che ho provato con veramente ogni genere, dal blues al jazz al metal più becero, e la sensazione generale è di grande equilibrio, ogni strumento è al suo posto e non sopravanza gli altri. E' una caratteristica che ho visto solo in cuffie di livello alto, visto che in genere le mie creative o le sennheiser (IEM di qualità economica, bisogna precisare) tendono a mischiare il tutto, con i bassi che sommergono gli altri strumenti, sovradimensionati. Le Re0 invece sono estremamente definite, l'ascolto è riposante, veramente una sorpresa. Inoltre mi piace molto come le voci spicchino sempre in primo piano, non sono coperte dagli strumenti e sembra di avere il cantante direttamente di fronte.
La nota un pò negativa viene dalle basse frequenze. I bassi ci sono, sono precisi e rapidi, ma il suono è un pò leggerino, diciamo che manca un pò di profondità. La precisione è ottima, del resto, al livello delle shure (anche se forse manca quella nota meravigliosamente "metallica, quel "tump" nettissimo che caratterizza le shure, ma parliamo di una triple driver), sostanzialmente manca solo un pò di potenza. I fanatici del TUM TUM quindi sono avvisati: se cercate bassi da cardiopalma, queste qui non fanno per voi. Per tutti gli altri, non rimarrete delusi dalla precisione dei bassi, ripeto, manca solo un pò quel TUMP che dà corpo alla musica, ma è un problema credo abbastanza comune per le inear (tranne alcuni modelli e marche specifiche).
Il problema maggiore che ho riscontrato per queste cuffie è, a mio modesto parere, la relativa scarsa efficienza. 64 ohm, 100db di sensibilità sono decisamente pochi per il mio utilizzo sul d2. Leggo in rete molti che consigliano tranquillamente queste cuffie sugli ipod. Beh, il d2 è decisamente più potente, eppure su molti album devo salire oltre il 40 per avere risultati per me soddisfacenti, al contrario delle shure che invece sono mostruosamente potenti e non mi ci fanno neanche avvicinare, a quei valori.
Quindi, al più presto penso di affiancare un piccolo amp, credo il fiio5, per provare ad ovviare al problema. Chiaramente sul portatile il problema non esiste.
In conclusione, il giudizio che mi sono fatto si basa su due fattori principali, l'efficienza ed il prezzo. Se guardiamo al prezzo attuale (99 dollari su head direct, in offerta), direi che queste cuffie sono senza alcun dubbio il più grosso affare che si possa fare ora. Sono di qualità eccelsa, con un comparto audio che ha negli alti il suo punto forte, un ottimo equilibrio generale, una pulizia del suono che non mi sarei mai aspettato da una single driver (è comunque una dinamica, il burn in è altamente consigliato e i risultati per me evidenti) e si adatta quasi ad ogni genere, con l'unico difetto di basse frequenze non sempre all'altezza, ed un suono che forse per questo potrebbe risultare un pò più leggero rispetto ad altre cuffie top. Ma ripeto, a questo prezzo è quasi un furto, dubito esistano cuffie di questa fascia che gli si possano avvicinare. Inoltre le shure SE530 attualmente sono vendute a cifre veramente ridicole, improponibili, e fra le due il rapporto qualità prezzo pende per le Re0 senza se e senza ma. Non ho avuto modo di provare altre cuffie top, come le Tf10, le Sennheiser IE8 o le Westone 3, e pure se ritengo siano indubbiamente complessivamente superiori, le differenze secondo me non sono tali da giustificare variazioni di prezzo attualmente valutabili in centinaia di euro.
L'unico dubbio è, sempre IMHO, che con i lettori portatili queste cuffie siano troppo "mosce", ed abbiano bisogno di un pò di aiuto con un amp portatile per mostrare davvero il loro potenziale.
Ho letto che l'offerta di 99 dollari durerà ancora per qualche mese, quindi inviterei gli interessati a non perdere tempo e prenderle, perchè non ne rimarranno assolutamente delusi. Mi sembra di aver detto tutto, per altre domande sono a disposizione

EDIT: Ho aggiunto qualche foto :-)





EDIT: Quoto integralmente qui la recensione dell'utente Skj per facilitarne la fruizione a tutti:

"Mi sono arrivati gli auricolari HIFIMAN RE0, altro non sono che le “vecchie” Head Direct RE0 rimarchiate.
Dopo aver provato le Yuin OK3, ed essere rimasto abbastanza perplesso, avendo avuto addirittura la necessità di sostituirle quasi subito (nel thread dedicato trovate i motivi), ho pensato di investire qualche euro in più e prendere le “tanto osannate” RE0. Ero rimasto un po’ così, perché come riferimento ho le Philips SHE9800, e mi aspettavo un salto di qualità con le Yuin. Invece... vabbè.
Le RE0 mi sono arrivate con una confezione in plastica trasparente, abbastanza anonima se non per il cartoncino giallo contenuto all’interno e che in trasparenza permette di leggere varie informazioni tecniche e non.



Innanzitutto devo dire che con i bi-flange già installati mi sono trovato subito abbastanza bene (è soggettivo, ovvio). Ma con i gommini medi neri, ancora meglio. Male, invece, perchè nettamente percepibile, anche più di altre in-ear che ho provato, il “bump” provocato dal cavo: ogni movimento viene trasmesso all’auricolare, e la cosa dà veramente fastidio. Apprezzo molto invece il jack a “L”!

PERSONALISSIMA PROVA D’ASCOLTO…Premetto che tutto quello che viene di seguito, è parere personale, basato su esperienze limitate. Quindi opinabile fin che si vuole. Ma comunque magari condivisibile da qualcuno (come mi è capitato in questo forum), quindi è giusto che si sappia anche la mia… Ho usato per il confronto i lettori Sony NWZ-A816, Cowon iAudio D2+ e l’amplificatorino (!) FiiO E5.
Allora… i bassi sono insufficienti, decisamente. Sarà ovviamente una mia fissa, opinabile fin che volete, ma se mai in vita avete sentito musica come si deve, non era certo come quella riprodotta da questi auricolari. Per esempio: se ascolto i Tool, quasi non li riconosco. Una tristezza… La cosa migliora leggermente usando il FiiO, ma non si raggiunge la sufficienza.
I medi sono ben presenti (forse a volte anche troppo), ma in alcune situazioni non li ho trovati all’altezza (“in difficoltà” nei passaggi più elaborati). In certe tracce coprono anche le altre frequenze rendendomi l’ascolto abbastanza “traumatico”. Ma in generale, abbastanza bene.
Gli alti invece sono ben definiti, sicuramente all’altezza, mai stancanti.
Aggiungendo il FiiO E5 la situazione generale cambia (in meglio). Soprattutto i bassi fanno finalmente capolino (ma non ancora come vorrei). Quindi le RE0 danno la netta impressione che con una amplificazione migliore di quella offerta dal FiiO possano esprimersi ancora meglio. Insomma, mi trovo abbastanza d’accordo con questo post del buon Archigius. Mi rimane il dubbio che amplificando meglio… Mah.
Il suondstage è buono, ma inferiore alle solite SHE9800. Insomma… una piccolissima delusione, direttamente proporzionata alle aspettative (ed al prezzo). Si il “compitino” è svolto degnamente, per carità, ma mi aspettavo molto, ma molto di più. A leggere questo thread poi, avrei dovuto aspettarmi ancora di più, ecco perché la delusione è marcata. In sintesi, non ho fatto il salto di qualità che cercavo.

… E PERSONALISSIMA CONCLUSIONE
A cesare quel che è di Cesare: queste RE0 suonano bene, anzi molto bene (bassi a parte), rispetto alla media, ma a leggere questo thread mi sembrava ci si trovasse di fronte all’auricolare definitivo (“ultimate”, come mi piace leggere a volte), invece per me non è assolutamente così. L’utente che si trovasse a leggere questo thread deve assolutamente sapere un paio di cose: volete un paio di auricolari “facili” da abbinare al vostro lettore portatile preferito, che vi diano immediata e diretta soddisfazione d’ascolto? Non comprate le RE0! Hanno una resa che oserei dire “insufficiente”. Per ottenere un suono apprezzabile e tirarne fuori il meglio, vi costringeranno ad usare un ampli portatile e la cosa non è certo piacevole né pratica. E’ giusto che questo si sappia. Cercate un’esperienza d’ascolto vicina alle migliori e più emozionanti performance “live” a cui avete assistito? Non comprate le RE0, sono di una piattezza assoluta (i motivi li leggete sopra)… Cercate auricolari molto più coinvolgenti sotto ogni punto di vista? Io vi continuo senza dubbio a consigliare le Philips SHE9800: costano pure molto meno della metà e rimangono senza dubbio sul gradino più alto della mia personalissima classifica.
Avrei voluto spendere meglio i miei soldini.

IL MIO DUBBIO
Mi rimane la curiosità di provare questi auricolari in abbinamento ad un ampli di qualità e potenza superiori al FiiO E5. Se tanto mi da tanto credo che potrei anche cambiare parere. Ma siccome il max input power è di 30 mW, tanto oltre credo che non possiamo andare. Peccato.

IL MESSAGGIO CORRETTO...
Non voglio però che passi il messaggi sbagliato: le RE0 suonano molto bene (l'ho già detto). Ma non incontrano particolarmente i miei gusti.
Quello che vorrei invece si sapesse, o meglio venisse sempre consigliato in questa sezione, è che questi auricolari non devono essere indicati a chi (ed è la maggior parte) cerca solamente "un-paio-di-buoni-auricolari-da-abbinare-al-lettore", ovvero a chi non ci attaccherà mai un amplificatore, o a chi non è disposto/ha la possibilità di procedere a sostituzioni di gommini ecc. ecc. Quell'utente (ed è la maggior parte, attenzione) dovrà essere indirizzato su qualcos'altro di più "digeribile"."

Personalmente, dopo un bel pò di prove, aggiungo di essere sostanzialmente d'accordo con lui. Cuffie assolutamente ottime, ma non per tutti, e che indubbiamente rendono il meglio di sè con un'adeguata amplificazione. Provate sul mio portatile ad esempio e giostrando un pò con le equalizzazioni sono indubbiamente molto migliori che provate nude e crude su un lettorino mp3. Quindi, per tutti gli amanti delle basse frequenze, valutate bene l'acquisto.

QUESTA LA RECENSIONE DELL'UTENTE ARCHIGIUS:

Per quanto riguarda le mie impressioni sulle RE0: confermo la recensione di Burba e l'eccellente qualità di questi auricolari.

Il suono.
Alti estesissimi e puliti, medi dettagliati e lievemente arretrati rispetto alle Shure se530, bassi definiti e veloci, ma con meno corpo e impatto rispetto alle triple driver.
In generale le RE0 sono auricolari molto neutri, nel mio caso per ottenere maggiore pienezza in gamma bassa, preferisco equalizzare di un paio di decibel dai 230 Hz in giù.

Aggiungo che le SE530 hanno un maggiore headstage (o soundstage), in cui la scena musicale percepita risulta più ampia e il suono sembra maggiormente multidirezionale. In paragone, direi che l'headstage delle RE0 è poco più della metà di quello delle Shure.
La cosa però migliora in maniera molto consistente, se si dispone di un buon amplificatore portatile. Nel mio caso si tratta di un Meier Audio Corda 2Move, un eccellente ampli adatto a pilotare cuffie e auricolari di ogni impedenza e con funzioni di scheda audio esterna (DAC); in alternativa un Fiio E5.
Qualche foto delle RE0 col D2 e il Meier Audio, così da dare anche l'idea delle dimensioni:



Col Meier Audio l'headstage raggiunge quasi quello delle Shure, diventando ampio e più naturale. Col Fiio si ha comunque un certo miglioramento e la funzione bassboost di questo microamplificatore, ben si sposa col carattere secco e asciutto delle RE0.
Non è così sorprendente il miglioramento dato dall'amplificazione; sebbene pilotabili tranquillamente dalla maggioranza dei lettori portatili, le RE0 hanno comunque 64 ohm di impedenza. Si tratta di un carico che affatica i modesti amplificatori interni dei normali lettori mp3 e li porta a lavorare fuori dal range per cui sono stati progettati.
Per fare un esempio, col Cowon D2 le RE0 si ascoltano a volume medio-alto fra 30-35/50, fino a 40/50 per dischi registrati molto bassi. Ma il suono, a parità di volume del lettore, è molto meno compresso e più naturale aggiungendo un ampli esterno. Si tratta di una cosa di cui tener conto se si vogliono acquistare questi auricolari, ovvero che danno il 100% delle loro possibilità solo se amplificate, altrimenti siamo al 70% usate normalmente. Quel 30% che manca è tutto headstage e naturalezza in gamma media.

Capitolo adattatori.
Personalmente mi trovo male con tutti quelli in dotazione, non tanto come comodità ma come perdita di risposta in gamma bassa.
L'alternativa sono i Comply foam T400.
Ora, questi T400 sembra non siano un granchè come durata nel tempo (tendono a perdere la caratteristica espandibilità e morbidezza), anche se sono estremamente comodi.
Un'alternativa che mi è venuta in mente è ispirata da questo thread che ho letto su head-fi:
http://www.head-fi.org/forums/f103/o...e-jays-364041/

Analogamente a quanto si può leggere, ho preso il tubicini interno di due comply e ho rimosso la parte spugnosa; idem con due Shure black foam:



quindi ho montato la parte in plastica fino a metà tubo degli auricolari:



Infine ho rivestito il tutto con la parte esterna dei foam Shure. A me non vengono via anche senza applicare colla, ma tutt'al più un po' di colla blanda (niente attak e simili) li terrà benissimo insieme.
Naturalmente, usando la colla conviene montare la plastica ed i foam a parte, prima di inserirli sull'auricolare. Questo è il risultato nel mio caso:



Trovo che, con i foam montati in questo modo, ci sia un ulteriore miglioramente della risposta sui bassi e dell'isolamento. Inoltre i black foam Shure durano vari mesi e sono lavabili, io ho comprato una confezione da 5 paia un anno e mezzo fa e fanno ancora decentemente il loro dovere.

Qualità costruttiva e accessori.
Poco da dire, mi sembra buona. Il corpo dell'auricolare è in alluminio, il cavo rivestito in tessuto e molto resistente. I contatti placcati oro. Potevano aumentare la dotazione di accessori, magari evitando la prolunga che è abbastanza inutile e includendo una custodia e degli adattatore tipo comply o shure black foam. A seguire foto degli accessori e degli adattatori:





Aggiornamento Novembre 2009: NOTE SULL'ASCOLTO DELLE RE0 CON AMPLIFICATORE PORTATILE

A questo riguardo ci sono un paio di interessanti osservazioni, che ho fatto dopo varie settimane di ascolto delle RE0 + ampli Meier Corda 2Move in rapporto alle RE0 + D2 liscio.

Bassi: senza ampli, i bassi sono più "gonfi" sul medio-basso (100/200 Hz) ma meno profondi. Con l'ampli si sente meno boom, ma più definizione e profondità (50/70 Hz).L'impressione è di un suono un po' meno potente, ma più completo essendo meglio presenti anche le gamme bassissime. Le RE0 riproducono fino a 40 Hz abbastanza bene se amplificate a dovere, con i 30 Hz appena udibili e le frequenze inferiori non rappresentate.


Medi: le voci sono più "in faccia" senza ampli, molto più in primo piano e lo stage è quindi un po' ridotto. Con l'ampli le voci si allontano, è come arretrare di qualche fila a teatro, ma anche percepire meglio l'ampiezza dello spazio sonoro.

Alti: gli alti sono più "mosci" senza ampli, più brillanti con. Guadagnano un po' anche in estensione (c'è più aria fra gli strumenti, in quanto è ben presente anche la gamma ultra-alta, almeno fino ai 16 Khz, probabilmente anche oltre)

Su tutte le frequenze l'ampli dà maggior definizione, è come se si riuscissero meglio a percepire i contorni dei vari strumenti. Sia chiaro però che parlo di differenze piccole, che solo un orecchio allenato può notare, ma che ci sono.
Altre differenze consistenti sono date dagli inserti, con i Comply che forniscono il suono più dolce e meno aggressivo, gli Shure black foams il più equilibrato e i biflange che hanno il soundstage più ampio. I peggiori a mio avviso sono proprio gli inserti classici standard in silicone.


In effetti anche senz'ampli le Head-Direct reggono bene, pure su fonti deboli (come il mio cellulare Samung); sono sfruttate al massimo con l'ampli.
C'è però da aggiungere questo: il 100% delle RE0 è molto molto vicino alle migliori IEM e a molte cuffie dinamiche dal prezzo medio-alto.

Ma anche il 70% delle HD senza ampli fornisce una prestazione molto elevata,
considerando anche che con un Fiio E5 si può guadagnare un altro 10-15% (migliorano molto i bassi).

Ultima modifica di Burba : 25-01-2010 alle 18:29.
Burba è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-07-2009, 22:54   #2
Stev-O
Senior Member
 
L'Avatar di Stev-O
 
Iscritto dal: Sep 2005
Città: Opinions are like assholes: anybody has one...
Messaggi: 34262
ottimo lavoro

keep up the good work

__________________
Ну давай !! . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Cina, bugiardo - stolen conto: non paghi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
NON CERCO PIU' UN ALIMENTATORE DECENTE ----------------> LINK
Stev-O è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-07-2009, 23:31   #3
Rainy nights
Senior Member
 
L'Avatar di Rainy nights
 
Iscritto dal: Jun 2009
Messaggi: 11923
Per un confronto preciso quanto più possibile vorrei che le recensioni delle due IEM fossero lette separatamente, lasciandomi poi per il confronto finale un ultimo post.


Head Direct RE0
Non credo ci sia bisogno di una grossa presentazione, finalmente ho deciso di raccogliere tutte le mie esperienze d’ascolto con le head direct RE0 in un solo post. Mi sono accorta di recente (periodo di test per altre IEM che ho sotto mano) che queste sono sempre e comunque il mio riferimento “Ideale”. Perché allora non unirmi a tutti quelli che le hanno recensite prima di me? Fui attratta da queste cinesine grazie ad Archi, il mio guru se così mi è concesso chiamarlo; non è stato il solo a consigliarmele ma è stato sicuramente il più suadente insieme all’espertissimo Tony. E così è stato.



Portate a casa per circa 70 euro in tutto non avrei immaginato di poter trovare, seppur per un attimo, la pace e il riposo dopo la continua “Fame” del nuovo. Ahimé non avevo però preventivato l’acquisto di comply foam per queste, ciò mi serva di lezione in quanto ho dovuto tenerle per parecchio tempo con gli inserti in dotazione che non sono l’ideale per sfruttare appieno le potenzialità della cuffietta. Partiamo dall’acquisto quindi, effettuato nell’unico canale di vendita disponibile, ovvero il sito di Head Direct. Circa 10 giorni di attesa per chi se lo chiedesse, niente dogana come per tutti gli altri del forum che hanno comprato merce in tale sito.


Ho ricevuto la terza revisione della RE0, filo non in tessuto ma in resina di polifeniletere (PPE è l’acronimo, ma basta notare che si tratta di un cavo gommoso che dovrebbe aiutare a minimizzare l’effetto microfonico) e jack ad L; confezione minimale (leggete “Scarna”) ma visto il basso prezzo io non pretendo altro. Avrebbero potuto mandarmele anche senza inserti o filtrini di ricambio che non mi sarei certamente lamentata dopo averle provate.
Pochi giorni dopo l’arrivo scrissi queste poche righe nel thread ufficiale e lo ricordo come se fosse ieri:

“Dettaglio e alti sono una cosa senza paragoni per questa fascia di prezzo, questo lo anticipo e non me ne pentirò; credo siano le prime IEM che mi facciano sentire piatti e rullante come devono essere.
Davvero felicissima e parlo dopo averle lasciate andare una trentina di ore da sole e aver trovato ottimo fitting.”

Direi che sintetizzano completamente il mio pensiero ancora oggi e non potrebbe essere altrimenti. Passata negli anni da IEM di fascia bassa (CX300 e SHE9700 su tutte) che promettevano solo gran bassi e poco altro alla mia prima Armatura Bilanciata (Shure E3c), ho potuto capire appieno i miei gusti e come preferisco ascoltare musica. Preferisco sentire dettagli e strumenti, sfumature nette e precise accompagnate da medie frequenze ben in evidenza e pulite. Ho bisogno di sentire le voci chiare e presenti, non sopporto il rimbombo che alcune IEM propongono come biglietto da visita per catturare l’ascoltatore poco esperto e facilmente prono ad esser corrotto da gran bassi. Io preferisco essere catturata dall’omogeneità della risposta in frequenza, dal suono bilanciato e chiaro: da una armatura bilanciata insomma. Sono sempre stata più che favorevole a questa tecnologia infatti, quasi snobbando i driver dinamici fino all’acquisto delle pl30 che mi hanno insegnato che ci può essere equilibrio anche in essi.
Quindi chi non mi conoscesse e dovesse leggere queste impressioni sappia da ora che non sono una bass-head: non ricerco il senso fisico del basso nelle orecchie. Non amo la “Botta” che si percepisce con talune cuffie e non credo potrò mai amarla. Sarà per questo che ho acquistato con fiducia le Re0, probabilmente anche per questo le ho trovate semplicemente “Mie” al contrario di altre IEM che non riesco a sentire adatte a me quali le Philips she9800 o le Fischer Eterna (bellissime IEM non c’è che dire, ma troppo sbilanciate verso le basse frequenze e carenti nelle alte per i miei gusti).



Esteticamente non saranno bellissime, guardandole con attenzione sembrano anche graciline e costringono ad usare particolare cura e attenzione, ma devo dire che una custodia per proteggerle è facile da trovare. Che sia di un’altra cuffina o un sacchettino in stoffa poco importa, ma proteggetele perché non sono robuste come altri modelli (shure/fischer su tutti, ritengono facciano scuola da questo punto di vista) e prevenire è sempre meglio che trovarsi con un cuffia inutilizzabile.

Come suonano?

Bene. Punto. Bene per 70 euro spedita e bene anche comparandole ad altre colleghe nella medesima fascia di prezzo; il rodaggio estremo non l’ho trovato influente, dopo le solite ore di pink noise si sono mostrate con il loro suono definitivo e caratteristico. Un suono equilibrato e senza nessuna grossa carenza rilevabile su tutto lo spettro di frequenze. Troppe lamentele su web per i bassi di queste cinesine: ci sono e sono decenti, non saranno le Bose o le Philips o le IE8, ma possono dire la loro in quanto a dettagli e precisione. Sia chiaro che chi ami il basso-basso-basso debba stare lontano-lontano-lontano da queste; non ci troverà nulla di suo gradimento ci posso scommettere. Tocca fare i conti con la realtà, questa IEM è uscita sul mercato al prezzo di circa duecento dollari e la si può considerare di diritto di fascia medio-alta; che noi abbiamo potuto averla per meno della metà non può che rallegrarci l’anima e il portafogli indubbiamente. È quindi legittimo ammettere che il rapporto qualità/prezzo è forse tra i migliori che io abbia mai visto per un oggetto elettronico, che sia del compartimento audio o hardware conta poco. Tutto è dovuto al fatto che ha subito uno sconto massiccio, attualmente credo sia ancora a 70 dollari sul sito ma non sono certa, a voi il compito di controllare se siano state ulteriormente scontate o meno. La cosa sulla quale dobbiamo riflettere è che ora vanno a scontrarsi con la classe di in ear sotto i cento dollari, davvero mi risulta difficile pensare a qualcosa che possa competere allo stesso prezzo.
Le RE0 si uniscono alle mie “Gradite” PL30, PL50, E3c e non so come mai mi ricordano (permettetemi il confronto con una cuffia vera e propria e non con una IEM) le K 271 MKII della AKG; cuffie monitor che effettivamente ho potuto provare quasi per sfizio e che non reputo adatte per un ascolto casalingo ma solo per studio oppure scopi didattici, magari durante l’esercitazione con uno strumento musicale.
Ecco, io ci rivedo un po’ del suono delle RE0, chiamatemi pazza se volete. Ma questa è la mia impressione.



La prova pratica:

Il mio solito test stavolta subisce un piccolo cambiamento, sempre sul cowon iaudio 7 ho usato a lungo la cuffia con file compressi in .ogg > q 8,5, ovvero la mia solita libreria musicale; ma ho unito un’ulteriore cartellina di file Flac che uso per testare le cuffie e comprende canzoni di vario genere (Deep Purple, Pink Floyd, Iron Maiden... [...]). Ho usato anche il Fiio E5 per testare il guadagno eventuale e il collegamento alla mia audigy 2 ZS (ora purtroppo morta e sepolta..). Collegata al PC con la audigy la RE0 mostra tutta la sua neutralità di risposta, bisogna agire sull’equalizzatore per poter trovare un suono pieno e godibile; questo però non vale per la scheda integrata della mia DFI, con questa le RE0 vanno molto d’accordo e non serve affatto agire su Foobar per cambiare la resa. Sicuramente la 2ZS è molto più piatta in uscita rispetto a questa schedina integrata.

Prova eseguita su Cowon I7
-Ogg Vorbis file di qualità minima q 8,5 (~288 Kbps)
-Flac
-Mp3 CBR 320 Kbps

Bassi: non maltrattiamoli troppo, se dovessero sembrare insufficienti c’è il buono e caro equalizzatore che viene in nostro soccorso. Personalmente mi basta un leggero effetto di Mach-Bass del mio cowon per poterle portare ad un livello a me congeniale. Non li lodo però oltremodo, credo proprio siano il tasto dolente di queste cuffiette oggettivamente parlando e avendo in mente l’ascoltatore medio; persino io le avrei gradite davvero molto di più con un altro po’ di bassi, in modo da non costringermi ad usare l’opzione sul mio lettore. Il suono e la presenza assomigliano in modo imbarazzante a quelli di una armatura bilanciata, persino quando arriviamo ai medi.

Medi: sono appunto abbastanza presenti e non eccessivamente arretrati come mi aspettavo da una dinamica. Sufficientemente limpidi e cristallini, non cedono di fronte alle alte frequenze e si comportano a modo sia sulle voci femminili (più difficili da riprodurre a dovere) che maschili. Dettagliati e precisi vi faranno arrabbiare con un eventuale rippaggio di CD audio venuto male. Diciamo promossi senza dubbio ma non certamente a livello di una buona armatura bilanciata Shure e questo un po’ mi manca, quello dei medi è un piccolo cruccio che non posso negare. Non ci sono fastidiosi picchi di risposta in frequenza e questo è un bene, tutto è molto liscio e scorrevole insomma. Sibilance ignota almeno sui miei file ottimamente compressi.

Alti: eh, il punto forte di queste piccine sono proprio gli alti a mio parere. Qui si sfiora l’eccellenza vista la collocazione nella fascia di prezzo sotto i cento dollari, ovvero le frequenze alte che addirittura mancano o sono molto arretrate (soffrendo quindi di roll-off) sulle armature bilanciate. Gli alti ci sono, sono tanti (perché finalmente si sentono, non perché sono esageratamente accentuati) e non sono taglienti, sentire come si deve la batteria è qualcosa che mi mancava; l’ho scoperto solo quando ho sentito per la prima volta queste e non lo nego, la mia faccia è rimasta stupita nel riscoprire canzoni quasi rinate appunto per i dettagli che si perdevano o non erano a sufficienza enfatizzati con altri dispositivi. Nessuna fatica in ascolto, nemmeno per lunghe sessioni; non sono gli alti metallici e fastidiosi che possiamo avere trovato in altre cuffiette di fascia bassa, sono gli alti riprodotti fedelmente e senza alcuna aggiunta o enfasi.


Suono generale quindi assolutamente senza colorazione netta, tendente quindi alla neutralità piuttosto che al calore in poche e semplici parole; che sia bel chiaro per chi si accingesse all'acquisto e non avesse idea di come suonino.

Soundstage: nella media, niente di che; la scena sonora non è certo scarsamente rappresentata ma non arriva a livelli eccelsi né tanto meno si avvicina ad una semi-intra tipo la she 9800. Nella prova d’ascolto sequenziale questa disparità è evidente, ma come ho scritto in passato il brutto effetto della scena artificiosa delle Philips rende l’imaging praticamente assente nelle stesse. Quindi una scena più realistica ma meno ampia per le RE0, pregio o difetto dipende dai vizi delle orecchie di chi ascolta: a me stanno bene entrambe le IEM ed entrambi i modi di porre il suono.
Un piccolo amp portatile (io ho testato il fiio E5) permette di guadagnare qualche tacca di volume, ma soprattutto permette di poter disattivare tutti gli effetti di enfatizzazione dei bassi del lettore visto che regala esso stesso un “Boost” notevole alle basse frequenze. PErsonamente non lo uso, visto che il lettore e le IEM sono il mio riferimento quando sono in movimento e sarebbe poco comodo portarmi tutto dietro, tra l’altro trovo che siano ben pilotabili con il mio lettorino (così come l’iaudio 5) e sono soddisfatta così.

Sibilance assente, almeno sui miei file che sono tutti di ottima qualità; avevo dimenticato questo fastidioso difetto in questi due anni e ho ripreso a parlarne proprio testando cuffiette affette da questo difetto recentemente. Ma questo non riguarda la RE0, promossa a pieni voti sotto questo punto di vista anche con i difficili passaggi vocali di Candice Night (Blackmore’s Night), notoriamente molto propensa a far “Fischiare” le “S” quando canta.

Effetto microfono: dipende. Se indossate normalmente e senza agganciare la clip il fastidio lo si avverte e pure parecchio, ma basta l’accorgimento di farle passare dietro l’orecchio e si limita moltissimo tale difetto. Con i comply e la clip io non lo riscontro minimamente.

Iphone 3G?
Bé, lo aggiungo alla recensione visto che ho avuto modo di provarle (sia con fiio E5 che senza) e di rimanerne “Relativamente” delusa. La piattezza della sorgente unita a quella delle cuffiette non è certo il massimo, certo è notevole vedere quanto bene siano pilotate da questo telefono ma per il resto ho potuto solo godere dei meravigliosi medi che l’accoppiata mi ha offerto. Un dettaglio e una chiarezza che il mio i7 sogna di notte, peccato la carenza pesante dei bassi quando il telefono è settato senza nessun tipo di enfatizzazione audio. Dispiace non poco pensare “Accidenti” e trovarsi senza bassi e al contempo con dei medi paurosi. Pazienza, basta avvertire chi possedesse questo terminale di aggiungere un effetto pre-impostato o usare l’equalizzatore.

Moddarle o no?
Non mi soffermo molto sul contenuto della confezione, ho visto che se ne è parlato più che a sufficienza, ma vorrei portare la mia esperienza con una “Mod” che ho scovato in rete. In pratica ho sollevato i filtrini di protezione neri che sono incollati sul tubicino ove si collocano gli inserti; al di sotto è presenta una sorta di spugnetta color crema che può essere delicatamente rimossa con un ago/spillo o stuzzicadenti (Massima attenzione nel caso vogliate provarci. Non mi assumo responsabilità nel caso facciate fuori i driver della vostra RE0..). Poi basta mettere i filtrini di nuovo e indossarle per valutare se questo cambio di timbro possa essere piacevole o meno per il nostro orecchio. Personalmente non l’ho gradito, preferisco la IEM così come esce di fabbrica in quanto i medi e gli alti sono ancor più evidenti dopo la modifica e non ve ne era assolutamente bisogno. La sensazione delle Re0 moddate è di un suono più “Duro” e spigoloso, i medi avanzano ma si inaspriscono e gli alti diventano quasi faticosi: no grazie, sono tornata subito al setup precedente e le mie orecchie hanno ringraziato.



Aggiungo, visto che mi sono trovata a testare cuffiette quest’oggi con “Paranoid Eyes” dei Pink Floyd, un piccolo appunto. Le RE0 sono state le uniche del lotto delle 4 IEM che avevo di fronte che nel passaggio al minuto 2:25 circa mi hanno distintamente fatto “Vivere” il rumore della carta e del bicchiere come se fossi in un bar con Waters che sussurra alle mie spalle; sarò una nostalgica e andrò controcorrente ma a me il buon vecchio Roger piace moltissimo alla voce.
Al minuto 2:02 circa l’attacco è preciso e netto, mentre al 2:16 circa il rumore della bocciata è inconfondibile. Sono le prime della classe quindi, almeno per il test di oggi.

Quali inserti?
Ecco quelli che utilizzo io e che preferisco, chi avesse interesse può chiedermi in PVT e saprò indicare ove reperirli; mi trovo molto bene con questo tipo di spugnette rigide in quanto non si rovinano con l'uso e l'isolamento è comunque ottimo. Non siamo al livello eccelso della black olive ma mi accontento insomma.


Conclusioni(aggiornate a metà gennaio): tratte le somme considerando l’uso con i comply foam rigidi.

PRO:
- Il prezzo attuale è davvero ridicolo paragonato a ciò che si può portare a casa, cosa può essere se non il primo pregio?
- Dettaglio ed equilibrio sonoro su tutte le frequenze, gli alti sono i migliori che io abbia mai sentito in una IEM e non ho problemi ad ammetterlo.
- Si riscoprono passaggi di vecchie canzoni ai quali non avevamo mai prestato attenzione, a patto di usare file di qualità eccelsa come io faccio da qualche anno a questa parte. È una buona abitudine che non fa di certo male quella di tenere sempre il meglio possibile nel proprio lettore.

CONTRO:
- Bassi che possono risultare leggerini per alcuni ascoltatori, i medio bassi ci sono ma non scendono troppo verso gli ultra-bassi e si nota la pecca in alcune incisioni. Si corre ai ripari con effetti oppure un piccolo amp portatile.
- Sono graciline, attenzione e cura estrema sono d’obbligo.
- Non so se definirlo un difetto visto che il prezzo è molto più basso di quello originario, ma la confezione è piuttosto miserella. Sono comunque contenta del fatto che abbiano limato su accessori non indispensabili a favore di un costo accattivante e che permette a chi non poteva permettersele di portarle a casa.

In sintesi:
-Packaging: adeguato allo sconto applicato in questi ultimi mesi, scarno ma accettabile.
-Accessori: come sopra.
-Qualità costruttiva: 3,5/5; nella media, più tendenti al gracilino che al robusto ma non a livello delle cx300 per intenderci.
-Isolamento: 4/5; con i comply l’isolamento lo trovo più che accettabile.
-Effetto microfono: 3,5/5; praticamente assente quando indossate facendo passare il cavo dietro l’orecchio ma presente se non si aggancia la clip ai vestiti e le si indossi normalmente.
-Comfort: 4/5; con i comply sono molto comode, essendo piccoline e leggere non danno fastidio
-Qualità audio e rapporto qualità prezzo: più che positivo, sono quasi un furto a questo prezzo  Non posso dare 10 perché sono sempre tirchia di voti, ma se devo dare un voto relativo al prezzo io dico che siamo sull’ottimo tendente all’eccellente.
Sono contenta di averle consigliate e averle fatte gradire, come ringrazio chi le ha consigliate a me in passato


Due specifiche di rito:

Driver: 9mm dinamico
Specifiche: impedenza: 64Ω (@1kHz) | 100dB SPL | 15Hz ~ 22KHz risposta in frequenza
Cavo: simmetrico di lunghezza 1.30m.
Mini Jack: dorato e ad L.





Le RE0 vicino le she9800 e le PL50. Il loro corpo è in metallo al contrario delle altre due.

Ultima modifica di Rainy nights : 09-02-2010 alle 20:22.
Rainy nights è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 27-07-2009, 00:09   #4
Rian
Senior Member
 
L'Avatar di Rian
 
Iscritto dal: Jan 2006
Messaggi: 2294
Iscritto, metti qualche foto
Rian è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 27-07-2009, 00:23   #5
Acvtre
Senior Member
 
Iscritto dal: Aug 2006
Città: Romans d'Isonzo
Messaggi: 1330
Hai provato a fare l'esperimento consigliato du head-fi? Leggevo che se si toglie il filtro che si trova alla fine del driver il suono migliora ulteriormente raggiungendo quasi le se530.
Acvtre è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 27-07-2009, 00:25   #6
Burba
Senior Member
 
L'Avatar di Burba
 
Iscritto dal: Aug 2003
Città: Salerno
Messaggi: 554
Aggiunta qualche foto
Per quanto riguarda l'esperimento, non ho provato perchè sembra che più che altro togliere la spugna influisca sulle alte frequenze, che per me sono già perfette così. E poi onestamente ho paura di rovinarle. Alla fine queste cuffie semmai hanno bisogno di pompare le basse frequenze, le altre vanno già molto bene.

Ultima modifica di Burba : 27-07-2009 alle 00:44.
Burba è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 27-07-2009, 18:40   #7
archigius
Senior Member
 
L'Avatar di archigius
 
Iscritto dal: Jan 2008
Messaggi: 2765
Quote:
Originariamente inviato da Burba Guarda i messaggi
Aggiunta qualche foto
Per quanto riguarda l'esperimento, non ho provato perchè sembra che più che altro togliere la spugna influisca sulle alte frequenze, che per me sono già perfette così. E poi onestamente ho paura di rovinarle. Alla fine queste cuffie semmai hanno bisogno di pompare le basse frequenze, le altre vanno già molto bene.
Per le basse frequenze il Fiio E5 sarebbe l'ideale, oppure un po' di mach3bass.
Ottima recensione, prima o poi devo provare questi auricolari.
__________________
La linearità è una misura tecnica...la piacevolezza del suono è una misura personale

Ultima modifica di archigius : 27-07-2009 alle 18:49.
archigius è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 27-07-2009, 21:18   #8
Stev-O
Senior Member
 
L'Avatar di Stev-O
 
Iscritto dal: Sep 2005
Città: Opinions are like assholes: anybody has one...
Messaggi: 34262
sai cosa ?

che costicchiano per degli auricolari

un giorno li pesti e ...
__________________
Ну давай !! . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Cina, bugiardo - stolen conto: non paghi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
NON CERCO PIU' UN ALIMENTATORE DECENTE ----------------> LINK
Stev-O è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-07-2009, 10:11   #9
Rainy nights
Senior Member
 
L'Avatar di Rainy nights
 
Iscritto dal: Jun 2009
Messaggi: 11923
Quote:
Originariamente inviato da archigius Guarda i messaggi
Per le basse frequenze il Fiio E5 sarebbe l'ideale, oppure un po' di mach3bass.
Ottima recensione, prima o poi devo provare questi auricolari.
In effetti se restassero su questo prezzo li vedo bene, devo chiedere al mio guru di riferimento comunque. Voglio sapere cosa ne pensa visto che ha recensito su head-fi le nuove HD.
Rainy nights è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-07-2009, 10:35   #10
Stev-O
Senior Member
 
L'Avatar di Stev-O
 
Iscritto dal: Sep 2005
Città: Opinions are like assholes: anybody has one...
Messaggi: 34262
sto rileggendo un po' a modo (a fatica) in particolare volevo chiedere all'utilizzatore approfondimenti su questo punto:

Quote:
Il problema maggiore che ho riscontrato per queste cuffie è, a mio modesto parere, la relativa scarsa efficienza. 64 ohm, 100db di sensibilità sono decisamente pochi per il mio utilizzo sul d2. Leggo in rete molti che consigliano tranquillamente queste cuffie sugli ipod. Beh, il d2 è decisamente più potente, eppure su molti album devo salire oltre il 40 per avere risultati per me soddisfacenti, al contrario delle shure che invece sono mostruosamente potenti e non mi ci fanno neanche avvicinare, a quei valori.
quindi usandole tipo su un touch possono riscontrarsi problemi del genere (tra l'altro non avendone in uso direttamente non so se il touch dispone di una funzione di normalizzazione a me alquanto cara in altri ambiti)
__________________
Ну давай !! . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Cina, bugiardo - stolen conto: non paghi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
NON CERCO PIU' UN ALIMENTATORE DECENTE ----------------> LINK
Stev-O è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-07-2009, 14:43   #11
Burba
Senior Member
 
L'Avatar di Burba
 
Iscritto dal: Aug 2003
Città: Salerno
Messaggi: 554
Guarda Steve, purtroppo non ho avuto modo di provare il touch con queste cuffie, mi sono basato sull'ipod normale. Ho potuto verificare che la potenza di uscita del Cowon d2 è indubbiamente superiore, e con esso devo alzare molto per ottenere volumi per me soddisfacenti (poi magari sono un pò sordo, purtroppo questo è uno di quei casi in cui bisognerebbe provare prima). Quindi mi sono permesso di dire che probabilmente sugli Apple queste cuffie potrebbero risultare un pò difficili da gestire senza l'aiuto di un amp esterno. E qui torna utile il fiio5, che non costa niente e pare che vada benino in combo con lle Re0. Purtroppo posso dirti solo questo, dato che non ho esperienza diretta di un touch + le Re0, bisogna soltanto provare
Nel frattempo ho continuato a burnare le cuffie, oramai penso di fermarmi perchè ho raggiunto le 50 ore. Indubbiamente ci hanno guadagnato in limpidezza e precisione, devo dire che con gruppi come i Porcupine Tree, i Blackfield, il prog in genere sono veramente spettacolari e pulite. Perdono un pò con il metal perchè come si diceva non hanno quel "quid" nelle frequenze basse che sarebbe giusto per questo genere di musica, ma sono comunque ascoltabilissime. Ragazzi, davvero, a questo prezzo fossi in voi le prenderei senza stare troppo a pensarci, prima che tornino a costare 160 dollari
Burba è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-07-2009, 14:58   #12
Stev-O
Senior Member
 
L'Avatar di Stev-O
 
Iscritto dal: Sep 2005
Città: Opinions are like assholes: anybody has one...
Messaggi: 34262
Quote:
Originariamente inviato da Burba Guarda i messaggi
Guarda Steve, purtroppo non ho avuto modo di provare il touch con queste cuffie, mi sono basato sull'ipod normale. Ho potuto verificare che la potenza di uscita del Cowon d2 è indubbiamente superiore, e con esso devo alzare molto per ottenere volumi per me soddisfacenti (poi magari sono un pò sordo, purtroppo questo è uno di quei casi in cui bisognerebbe provare prima). Quindi mi sono permesso di dire che probabilmente sugli Apple queste cuffie potrebbero risultare un pò difficili da gestire senza l'aiuto di un amp esterno. E qui torna utile il fiio5, che non costa niente e pare che vada benino in combo con lle Re0. Purtroppo posso dirti solo questo, dato che non ho esperienza diretta di un touch + le Re0, bisogna soltanto provare
eh lo so pero' per queste cose bisognerebbe andare sul sicuro, indipendentemente dai valori di fabbrica
sinceramente una delle cose che mi danno più fastidio è quando gli auricolari sono scarsi in potenza (è vero che troppo amplificati rischiano di tirarsi dietro delle spurie, pero'...)
Quote:
Nel frattempo ho continuato a burnare le cuffie, oramai penso di fermarmi perchè ho raggiunto le 50 ore. Indubbiamente ci hanno guadagnato in limpidezza e precisione, devo dire che con gruppi come i Porcupine Tree, i Blackfield, il prog in genere sono veramente spettacolari e pulite. Perdono un pò con il metal perchè come si diceva non hanno quel "quid" nelle frequenze basse che sarebbe giusto per questo genere di musica, ma sono comunque ascoltabilissime.
'nte perdi nulla

Quote:
Ragazzi, davvero, a questo prezzo fossi in voi le prenderei senza stare troppo a pensarci, prima che tornino a costare 160 dollari
dimmi na cosa ma...
se qualcuno inavvertitamente ci si siede sopra, ha speranza di salvezza ?
(il discorso è relativo alla fragilità complessiva)
__________________
Ну давай !! . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Cina, bugiardo - stolen conto: non paghi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
NON CERCO PIU' UN ALIMENTATORE DECENTE ----------------> LINK
Stev-O è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-07-2009, 15:13   #13
Burba
Senior Member
 
L'Avatar di Burba
 
Iscritto dal: Aug 2003
Città: Salerno
Messaggi: 554
Per quanto riguarda la qualità costruttiva, mi sembrano sufficientemente solide, il cavetto è leggerissimo che quasi non si sente e sembra una cordicella più che un cavo, ma l'impressione generale è buona. Poi ovvio, se ti ci siedi sopra sul letto magari sopravvivono, su una sedia penso che le riduci a sottobicchieri
Sono sempre cuffiette minuscole, bisogna starci attenti.
Per quanto riguarda la potenza, purtroppo il discorso è quello: per essere sicuri, andrebbero provate prima. Indubbiamente queste qui sono meno potenti di altre, i valori parlano chiaro e le prove che ho fatto io pure. Però per dirti, con il d2 riesco ad ottenere un buon volume alla fine, devo solo alzare molto. Se riesco proverò anche con un ipod e ti faccio sapere.
Burba è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-07-2009, 15:23   #14
Stev-O
Senior Member
 
L'Avatar di Stev-O
 
Iscritto dal: Sep 2005
Città: Opinions are like assholes: anybody has one...
Messaggi: 34262
Quote:
Originariamente inviato da Burba Guarda i messaggi
Sono sempre cuffiette minuscole, bisogna starci attenti.
è per quello che imho una spesa sostenuta per degli auricolari è da evitare imho
Quote:
Per quanto riguarda la potenza, purtroppo il discorso è quello: per essere sicuri, andrebbero provate prima. Indubbiamente queste qui sono meno potenti di altre, i valori parlano chiaro e le prove che ho fatto io pure. Però per dirti, con il d2 riesco ad ottenere un buon volume alla fine, devo solo alzare molto. Se riesco proverò anche con un ipod e ti faccio sapere.
cmq l'importante è che per tale ragione non arrivino in distorsione
__________________
Ну давай !! . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Cina, bugiardo - stolen conto: non paghi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
NON CERCO PIU' UN ALIMENTATORE DECENTE ----------------> LINK
Stev-O è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-07-2009, 15:30   #15
Rainy nights
Senior Member
 
L'Avatar di Rainy nights
 
Iscritto dal: Jun 2009
Messaggi: 11923
Quote:
Originariamente inviato da Stev-O Guarda i messaggi
è per quello che imho una spesa sostenuta per degli auricolari è da evitare imho
Sei in una sezione dove non attacca il discorso risparmio
Rainy nights è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-07-2009, 16:54   #16
Burba
Senior Member
 
L'Avatar di Burba
 
Iscritto dal: Aug 2003
Città: Salerno
Messaggi: 554
Quote:
Originariamente inviato da Rainy nights Guarda i messaggi
Sei in una sezione dove non attacca il discorso risparmio
E' vero, nel senso che per avere un buon risultato con le IEM bisogna comunque valutare una spesa di almeno un centinaio di euro, secondo me. Certamente spenderne 300 secondo me è un eccesso, dato che mentre le differenze sono notevoli fra una cuffietta da 15 euro ed una da 100, non altrettanto lo sono fra una da 100 e una da 300. Cioè, all'aumentare (a volte veramente esponenziale) del prezzo, non corrisponde un aumento altrettanto proporzionale delle prestazioni. D'altrocanto ricordiamo che parliamo sempre di lettori mp3 portatili, con tutti i loro limiti.
Naturalmente, se uno è appassionato ed ha un portafoglio pesante, il problema non si pone
Burba è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-07-2009, 16:58   #17
Stev-O
Senior Member
 
L'Avatar di Stev-O
 
Iscritto dal: Sep 2005
Città: Opinions are like assholes: anybody has one...
Messaggi: 34262
Quote:
Originariamente inviato da Burba Guarda i messaggi
D'altrocanto ricordiamo che parliamo sempre di lettori mp3 portatili, con tutti i loro limiti.
già
Quote:
Naturalmente, se uno è appassionato ed ha un portafoglio pesante, il problema non si pone
anche se uno non ha altre spese beato lui
__________________
Ну давай !! . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Cina, bugiardo - stolen conto: non paghi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
NON CERCO PIU' UN ALIMENTATORE DECENTE ----------------> LINK
Stev-O è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-07-2009, 17:06   #18
Rainy nights
Senior Member
 
L'Avatar di Rainy nights
 
Iscritto dal: Jun 2009
Messaggi: 11923
Quote:
Originariamente inviato da Burba Guarda i messaggi
E' vero, nel senso che per avere un buon risultato con le IEM bisogna comunque valutare una spesa di almeno un centinaio di euro, secondo me. Certamente spenderne 300 secondo me è un eccesso, dato che mentre le differenze sono notevoli fra una cuffietta da 15 euro ed una da 100, non altrettanto lo sono fra una da 100 e una da 300. Cioè, all'aumentare (a volte veramente esponenziale) del prezzo, non corrisponde un aumento altrettanto proporzionale delle prestazioni. D'altrocanto ricordiamo che parliamo sempre di lettori mp3 portatili, con tutti i loro limiti.
Naturalmente, se uno è appassionato ed ha un portafoglio pesante, il problema non si pone
Sono d'accordo, anche se in audio portatile ho speso sufficientemente e non mi pento
Rainy nights è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-07-2009, 17:41   #19
Burba
Senior Member
 
L'Avatar di Burba
 
Iscritto dal: Aug 2003
Città: Salerno
Messaggi: 554
Eh, dillo a me che ho preso le Shure SE530, il portafoglio mi guarda ancora male...
Burba è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-07-2009, 18:06   #20
Rainy nights
Senior Member
 
L'Avatar di Rainy nights
 
Iscritto dal: Jun 2009
Messaggi: 11923
Quote:
Originariamente inviato da Burba Guarda i messaggi
Eh, dillo a me che ho preso le Shure SE530, il portafoglio mi guarda ancora male...
A me basterebbe meno, diciamo una se420
Rainy nights è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


The Division 2: come va con 17 schede video The Division 2: come va con 17 schede video
VOIspeed UCloud, il centralino virtualizzato di TeamSystem VOIspeed UCloud, il centralino virtualizzato di ...
moto g7 Plus, recensione: uno dei migliori smartphone midrange del 2019 moto g7 Plus, recensione: uno dei migliori smart...
Fujifilm XF10: APS-C da taschino. La videorecensione Fujifilm XF10: APS-C da taschino. La videorecens...
Samsung Galaxy S10+: il miglior regalo agli utenti per il decimo anniversario. La recensione Samsung Galaxy S10+: il miglior regalo agli uten...
Heavy Rain, Beyond e Detroit saranno esc...
Toshiba ha reso più sicuri i note...
Tamron: lo sviluppo per ottiche per Cano...
Un cortometraggio realizzato con Unreal ...
Panasonic Toughbook T1 e Toughbook N1 so...
Windows 7, fine degli aggiornamenti di s...
Sekiro: Shadows Die Twice ora disponibil...
Rayvolt presenta un monopattino e una mo...
Kospet Spera 4G, ottimo prezzo per lo sm...
XCOM 2 e Cities: Skylines in prova gratu...
Netflix: in test un abbonamento solo mob...
Bill Gates ha guadagnato 9,5 miliardi di...
Kena Mobile per tutti: tre promo con 50G...
WhatsApp si aggiorna: in arrivo novit&ag...
Tesla, la Model 3 segna il record di con...
LibreOffice 6.2.0
HyperSnap
Internet Download Manager
Opera Portable
Opera 58
AIDA64 Extreme Edition
Mozilla Thunderbird 60
PassMark BurnInTest Professional
PassMark BurnInTest Standard
Dropbox
Chromium
Driver NVIDIA Creator Ready 419.67 WHQ
Radeon Software Adrenaline Edition 19.
K-Lite Codec Tweak Tool
NTLite
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 01:31.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www2v