Microsoft continua nella strategia Software + Servizi

Microsoft continua nella strategia Software + Servizi

In USA Microsoft presenta nuove iniziative legate alla fornitura di software e di servizi in abbonamento

di pubblicata il , alle 17:06 nel canale Programmi
Microsoft
 

Microsoft Corporation, nell'ambito dell'iniziativa Software + Servizi, rilascia negli Stati Uniti due nuovi servizi della famiglia dei Microsoft Online Services. Il pacchetto di servizi Microsoft offre software di servizi in abbonamento gestiti da Microsoft stessa e venduti in collaborazione con i partner.

Questo pacchetto include: Microsoft Exchange Online, Microsoft Office SharePoint Online, Microsoft Office Communications Online, Microsoft Office Live Meeting e Microsoft Dynamics CRM Online.

Stephen Elop, presidente di Microsoft Business Division, durante la presentazione della nuova iniziativa ha dichiarato:

"Stiamo facendo un passo importante per quanto riguarda la fornitura di Microsoft Online Services. Un grazie particolare va al vasto gruppo di partner Microsoft, la cui collaborazione è fondamentale per avvicinare questa soluzione ai nostri clienti" ha affermato Elop in occasione della Microsoft Worldwide Partner Conference annuale di Houston. "I Microsoft Online Services sono un componente chiave dell'iniziativa software più servizi. Stiamo sempre più assistendo al passaggio di clienti e partner a questo approcio flessibile".

L'intero pacchetto dei Microsoft Online services sarà disponibile, negli Stati Uniti, al costo di 15 USD per utente, al mese. I clienti potranno anche abbonarsi a ogni servizio in modo indipendente.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Tasslehoff09 Luglio 2008, 17:23 #1
Ummmm sento puzza di marchette... due news del genere in due giorni...

Ribadisco quanto detto ieri, se pubblicaste un confronto tra questi prodotti MS e le controparti concorrenti, evidenziando pregi e difetti dell'una e dell'altra soluzione, sarebbe tutta un'altra faccenda, oltre che un'ottima occasione per espandere il raggio d'azione di hwupgrade
II ARROWS09 Luglio 2008, 20:23 #2
Io invece questa puzza la sento nelle continue, e sicuramente molto più frequenti, "notizie" su aifon.

Comunque sono daccordo su un confronto tra software, non mi pare di averne mai visti, almeno non ultimamente.
bLaCkMeTaL10 Luglio 2008, 09:47 #3
però poi bisognerebbe aggiungere al titolo anche "swupgrade"
Tasslehoff10 Luglio 2008, 10:32 #4
Originariamente inviato da: II ARROWS
Io invece questa puzza la sento nelle continue, e sicuramente molto più frequenti, "notizie" su aifon.
Trascuri un dettaglio però, iphone è sicuramente un prodotto sulla cresta dell'onda con un impatto immediato sul pubblico, è un prodotto molto atteso e che nel bene (imho a ragione dato che da possessore di iTouch ritengo a dir poco rivoluzionaria l'interfaccia e l'usabilità di questi dispositivi) o nel male genera hype.

Comunque sono daccordo su un confronto tra software, non mi pare di averne mai visti, almeno non ultimamente.
Il problema è che anche quei pochi confronti tra sw sono stati fatti su tool piccoli e di basso profilo, softwarini di backup, oppure os e poco altro.
Non dico di parlare di sistemi erp, ma si potrebbe parlare di sistemi di messaggistica, tool di groupware, sistemi di gestione documentale, tanto per fare alcuni esempi di servizi utili all'utenza italiana tipica, quella delle pmi.

Per es prendi l'argomento di questo articolo, si potrebbe fare un'ottimo confronto tra la piattaforma MS (Outlook, Exchange, Sharepoint etc etc...) vs IBM (Lotus Notes, Domino, Sametime, Quickr etc etc...), magari confrontando il tutto con un outsider atipico come ad es Google Apps.

Io la butto li come spunto, spero che qualcuno della redazione recepisca

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^