Adobe presenta Video Collection Standard e Professional Edition

Adobe presenta Video Collection Standard e Professional Edition

Adobe Video Collection in versione Standard contiene per la prima volta Adobe Premiere Pro in italiano

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 16:39 nel canale Programmi
Adobe
 

Adobe Systems Italia annuncia la disponibilità di Adobe Video Collection, commercializzata in due versioni: Professional e Standard. La prima, interamente in inglese, include gli applicativi Adobe Premiere Pro, Adobe After Effects 6.0 Professional, Adobe Audition e Adobe Encore DVD, a cui si affianca il nuovissimo Photoshop CS; mentre Adobe Video Collection in versione Standard contiene Adobe After Effects Standard, Adobe Audition e Adobe Encore DVD ed è arricchita dalla presenza di Premiere Pro in italiano.

La possibilità di utilizzare software sviluppati da un'unico brand, si traduce ovviamente in interfacce grafiche comuni ai vari applicativi, facile interoperabilità e flusso di lavoro ottimizzato; vantaggi non da poco per gli utenti professionali.

La versione Professional di Adobe Video Collection in inglese per Windows XP può essere acquistata al prezzo suggerito utente finale di 1.995 euro (IVA esclusa). La versione Standard, che include Premiere Pro in italiano, è invece commercializzata al prezzo suggerito utente finale di 1.049 euro (IVA esclusa).

Ulteriori informazioni sono disponibili a questo indirizzo.



Nome immagine


Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marck7725 Novembre 2003, 16:57 #1
1.995 euro, solo?? :-) Poi si lamentano della pirateria... Mi sembra che in casi come questi il fenomeno della pirateria sia preso in considerazione da Adobe: chi lo DEVE comprare paga per tutti, chi può se lo scarica e contribuisce a renderlo celebre.
Muscy_8725 Novembre 2003, 17:11 #2
è un prezzo molto basso invece, visto che photoshop da solo costerà sulle 1000? e premiere sta sulle 800 più ci sono molti altri prog....
non è esagerato se consideri la qualità e la quantità
Fan-of-fanZ25 Novembre 2003, 17:40 #3
Bisogna considerare che a volte il prezzo è più una scelta di marketing che di effettiva copertura delle spese.
tanino25 Novembre 2003, 17:58 #4
dovrebbero fare come per i voli "low-cost", niente confezioni (ma a che servono? solo a dimostrare che tu hai la versione originale, cosi di prima impressione in ufficio')...ecc, cosi si riducono i costi.
Maikid25 Novembre 2003, 18:12 #5
Peccato che le software house che offrono la possibilità di scaricare i programmi, risparmiando quindi su carta e scatole, ti facciano pagare la stessa cifra... ad esempio macromedia.
lasa25 Novembre 2003, 19:27 #6
Gran prodotto.....il massimo......
Colomba425 Novembre 2003, 19:53 #7
Sono software per aziende normalmente. Se ne fregano del privato che si fa la copia pirata. Un'azienda di piccole/medie proporzioni non può fare pirateria e si compra il pacchetto a quel prezzo.
Fan-of-fanZ25 Novembre 2003, 22:13 #8
Una domanda: il parco hardwre e software può far parte del capitale dell'azienda, e/o essere scalato parzialmente o totalmente dalle tasse?
Sig. Stroboscopico25 Novembre 2003, 23:21 #9
eheheheh!

togliere la scatola abbasserebbe il costo?

^^'

si, di 5 euro...

per il fatto di dedurlo nelle tasse penso che lo si faccia senza problemi.

Ciao
xeal25 Novembre 2003, 23:36 #10
X Fan-of-fanZ

Per quanto ne so, lo si dovrebbe poter scaricare dall'IVA, però non so dirti in che misura, né con quali limiti (in relazione all'attività svolta, o altro). Anzi, rilancio la domanda: qualcuno sa come funziona esattamente?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^