Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Networking e sicurezza > Networking > Guide e thread ufficiali

La dipendenza da videogiochi ora è ufficialmente una patologia certificata dall'OMS
La dipendenza da videogiochi ora è ufficialmente una patologia certificata dall'OMS
L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha inserito nell'ultima lista delle patologie quella del "gaming disorder", di fatto un disturbo che porta una parte dei videogiocatori all'estraniazione e al distacco dalla realtà che li circonda. Ecco qualche dettaglio in più.
Acer Predator XB2: il valore aggiunto di G-Sync, ULMB e 240Hz
Acer Predator XB2: il valore aggiunto di G-Sync, ULMB e 240Hz
I monitor della famiglia XB2 di Acer si caratterizzano per funzionalità molto interessanti per i giocatori. In questa recensione ci occupiamo nello specifico del modello XB252Q BMIPRZ con diagonale 24.5" Full HD (1920 x 1080), pannello TN, tempo di risposta di 1ms e luminosità massima di 400 Nit
I 20 videogiochi più attesi del 2018
I 20 videogiochi più attesi del 2018
All'interno di ogni pagina trovate le informazioni più fresche su ciascun gioco, le più recenti immagini e gli ultimi video. Abbiamo inserito nella rassegna i titoli che realisticamente hanno buone possibilità di essere effettivamente rilasciati nel 2018
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 16-03-2013, 16:07   #1
alfonsor
Senior Member
 
Iscritto dal: Oct 2005
Messaggi: 7295
[Thread Ufficiale] amod - firmware modificato per DGND4000, DGN3500, DGN2200V3/V4

Link:

DGND4000 - http://alfie.altervista.org/amod4000/
DGN3500 - http://alfie.altervista.org/amod/
DGN2200V3 - http://alfie.altervista.org/amod2200/
DGN2200V4 - http://alfie.altervista.org/amod2200V4/

==========

amod è un firmware per i router Netgear DGND4000, DGN3500 e DGN2200V3/V4. Come dice l'aggettivo che lo accompagna, amod non è scritto partendo da zero, ma consiste in modifiche a firmware originali Netgear.

Lo spirito che anima amod è quello di correggere bug, aggiungere caratteristiche e servizi, ma, soprattutto, di fornire strumenti all'utente per “fare cose da sè”. Questo si traduce in una serie di programmi avanzati per fare girare software, per analizzare i dati di rete e in un meccanismo per richiamare script utente al boot ed al riavvio del firewall.

amod è scritto perché serve a chi lo ha ideato, il quale lo distribuisce pensando che possa essere utile anche ad altri, segue i bug riportati e cerca di risolverli. L'autore è un singolo privato, che non ha a disposizione personale, laboratorio ed attrezzature varie per testare ogni singola configurazione possibile. Quindi, quello che può assicurare è solo che amod è privo di qualsiasi meccanismo di raccolta di qualsiasi dato e che le funzioni di amod “funzionano a casa sua”.

Inoltre, prima di installare amod è da leggere bene ed accettare il seguente:

amod è rilasciato senza alcuna garanzia; né l'autore di amod, né tantomeno ogni altra parte responsabile delle singole componenti di amod, è da ritenersi responsabile per i danni diretti o indiretti che l'uso improprio ma anche proprio di amod può causare al router in cui è installato, ai macchinari a cui è connesso ed ai dati conservati nel router o nei macchinari ad esso connessi; l'utente lo scarica e lo installa consapevole di ciò e consapevole che la responsabilità è tutta ed unicamente sua.

amod viene rilasciato, per la parte originale, sotto licenza GPL II. Il firmware è creato usando il tool di creazione firmware di Netgear. Se si conosce quel meccanismo, si sa che la parte peculiare per la creazione del firmware è la directory target, contenente il file system. Il target di amod è rilasciato nella stessa pagina del firmware. Con gli strumenti Netgear ed il target di amod è possibile modificare amod e creare un proprio firmware personalizzato esattamente come amod è stato creato partendo dal firmware Netgear.

amod per il DGND4000 è basato sul firmware 1.1.00.15

amod per il DGN3500 è basato su due firmware diversi, nel tentativo di prendere le migliori caratteristiche da entrambi: la versione internazionale DGN3500-V1.1.00.34_1.00.34_t4 e la versione Nord Americana DGN3500-V1.1.00.30_NA

amod per il 2200V3 è basato sul firmware DGN2200v3_V1.1.00.10

amod per il 2200V4 è basato sul firmware 1.0.0.46

Esiste solo un'unica e consigliata versione di amod: "l'ultima che trovate sulle pagine di amod".

La versione su cui amod si basa è importante, perché quando si passa da un firmware originale ad amod e viceversa, se la versione su cui amod si basa non è la stessa del firmware da cui o a cui si passa, bisogna necessariamente cancellare le preferenze Netgear. Il ripristino delle preferenze va fatto DOPO aver flashato il nuovo firmware e va fatto "a mano", ovvero non è possibile caricare le preferenze da un file salvato con il firmware che è stato sostituito. Inoltre, dopo aver flashato il firmware è buona norma anche cancellare la cache del browser per eliminare file javascript.

Le preferenze di amod non sono mantenute in "nvram", ovvero la partizione o il file in cui sono conservate le preferenze Netgear; sono, invece, conservate nel file /etc/amod/conf/ams. Possono essere salvate, semplicemente copiando quel file su un dispositivo di memorizzazione USB; ad esempio sul 3500:
cp /etc/amod/conf/ams /mnt/shares/U/

Nella cartella /etc/amod/conf sono conservati tutti i file relativi ad amod, quali chiavi di dropbear, configurazione di dnsmasq e così via. Si può salvare il contenuto della cartella in un file archivio con:

cd /etc/amod/conf
tar cjf /mnt/shares/U/amod.tar.bz2 *

e ripristinarle con
cd /etc/amod/conf
rm -rf *
tar xjf /mnt/shares/U/amod.tar.bz2

L'interfacccia web di amod è solo ed unicamente in inglese. Altre lingue non sono disponibili e la localizzazione della lingua viene disabilitata. Le traduzioni Netgear sono fatte in maniera abbastanza criticabile, spesso confondono il firmware e non permettono la modifica delle pagine facilmente.

L'installazione di amod è banale come l'installazione di qualsiasi firmware originale Netgear e va eseguita nella pagina web apposita. Lo stesso vale per la "disinstallazione" di amod, ovvero il passaggio ad un diverso firmware da amod.

L'installazione di un firmware su un router consiste nello scrivere su della memoria permanente dei dati. In qualsiasi momento questo processo di scrittura può andare male. Il router si blocca e qualsiasi tentativo di reset non sortisce alcun effetto. In quel caso, la prima operazione da compiere è quella di tentare di recuperare il router attraverso la utility di recupero Netgear - consultare i primi post dei rispettivi thread in riguardo. Si rammenta che è necessario avere un computer con Windows XP installato per poter utilizzare quella utility.

Questo thread è dedicato a tutte le versioni di amod. L'autore ha considerato che il pullulare di post riguardanti amod nei thread dedicati ai router impediva il normale svolgersi della discussione generale ed ha quindi optato per un thread autonomo, nel quale discutere di amod. Si prega di indirizzare qui solo post riguardanti amod e di evitare domande generiche ai router, come domande riguardanti i dati della propria linea. Non solo l'autore di amod non sa niente della vostra linea, ma non è proprio capace di leggere nella sfera di cristallo.

amod fornisce la possibilità di usare differenti firmware ADSL e di impostare diverse opzioni; ma ogni linea fa storia a sé ed è una combinazione di tantissimi fattori, che partono dal modem casalingo, passano per le prese di casa, per la linea cittadina, arrivano alla centrale telefonica e quindi al modem remoto (DSLAM) sul quale girerà un particolare firmware ed al quale sarà connesso un numero imprecisato di differenti utenze; tutto ciò non è replicabile e le considerazioni sulla propria linea non possono essere generalizzate; è chiaro che se si ha un'attenuazione di 12dB ed una SRN di 12dB si può migliorare il proprio rate in download di soli 15 Mb su 20 Mb diminuendo il rapporto segnale rumore; ma oltre questo niente altro è consigliabile, senza "fare i tarocchi".

Si ringraziano gli autori di Modfs per alcune idee iniziali riguardanti amod per il DGN3500, gli utenti del thread sul DGN3500, che hanno fornito un valido supporto di segnalazione bug per le prime versioni, utente labodj, autore della immagine di amod che sostituisce quella standard Netgear.

Per concludere: amod si scrive con la a iniziale minuscola :P

Il contenuto di questo post è rilasciato con licenza Creative Commons Attribution-Noncommercial-Share Alike 2.5
http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/2.5/it/

Ultima modifica di alfonsor : 30-01-2015 alle 12:06.
alfonsor è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-03-2013, 16:07   #2
alfonsor
Senior Member
 
Iscritto dal: Oct 2005
Messaggi: 7295
amod - peculiarità DGN3500

Sul DGN3500 tutti i file di amod sono conservati nella directory /www.eng/langs; questa è stata una scelta iniziale rivelatasi errata; una prossima versione conserverà i file di amod in /www.eng/langs/amod, forse.

In seguito con il termine script, si intende un file ash con il flag eseguibile, cioé un file di testo con prima riga #!/bin/sh contenente comandi ash e chmod +x - ato.

Durante il processo di boot, prima che la adsl sia inizializzata, se esiste, lo script /www.eng/langs/rcS1 è invocato. In questa maniera l'utente può bypassare completamente ogni settaggio adsl.

Al termine del processo di boot, se esiste, lo script /www.eng/langs/rcS2 è invocato. Qui si possono aggiungere comandi da lanciare al boot, route statiche ed impostazioni varie.

Se attivato sulla pagina Services / amod / Firewall user, ogni volta che il firewall viene riavviato, se esiste, lo script /www.eng/langs/firewall.user è invocato. Lo script riceva come argomenti:
1 - il nome della wan
2 - l'indirizzo della wan o -1 se siamo offilne
3 - la maschera della wan
4 - il nome della lan
5 - l'indirizzo della lan
6 - la maschera della lan

Il firewall viene riavviato quando si va online, quando qualsiasi regola del firewall viene modificata sulle pagine di configurazione ed in altre rare occasioni. Nel DGN3500 quando il firewall viene riavviato, tutte le catene e le regole di iptables sono azzerate. Questo vuol dire che non dovete interessarvi di cancellare le vecchie regole, ma soltanto di aggiungere le nuove che vi interessano.

Se il DHCP è attivo, ogni volta che è avviato, si controlla che esista il file /www.eng/langs/dhcpd.conf; se questo file esiste, è considerato come file di configurazione di dhcpd e quello automaticamente creato dal firmware è ignorato; in questo potete settare alcune impostazioni di dhcpd altrimenti non facilmente selezionabili.

Il server transmission-daemon ha bisogno di periferica di memorizzazione usb connessa al computer. Nella sezione di Services / amod /Transmission bisogna specificare il nome logico della periferica. La prima volta che è avviato, è creata sulla periferica la cartella transmission contenente il file di configurazione settings.json. Questo contiene delle impostazioni molto conservative, che possono essere modificate a piacimento. Nel caso in cui la LAN del router è modificata, è necessario cancellare tutta la cartella transmission per fare in modo che le nuove impostazioni siano ricreate, ovviamente se non si sa come modificare a mano le impostazioni.

amod mette a disposizione diversi strumenti per l'analisi ed il controllo della rete, in particolare sono da menzionare:
- conntrack tools, che deve essere inizializzato attraverso il comando modprobe nf_conntrack_netlink
- tcpdump
- iptraf-ng
- iperf
- ngrep

oltre ad una serie di altri comuni comandi *nix, come l'editor di testo nano, la shell bash e strace

Ultima modifica di alfonsor : 20-03-2013 alle 12:00.
alfonsor è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-03-2013, 16:08   #3
alfonsor
Senior Member
 
Iscritto dal: Oct 2005
Messaggi: 7295
amod - peculiarità DGN2200V3

amod permette di configurare il 2200V3 nelle modalità di funzionamento:

- modem
il 2200V3 funziona come modem; un cavo va connesso tra una qualsiasi porta del 2200V3 e la porta WAN di un router

- router modem
il 2200V3 funziona da router e fa la connessione ATM

- router soltanto
la porta ETH4 diventa WAN ed un modem ad essa; esiste inoltre un meccanismo per poter accedere alla interfaccia di configurazione del modem dalla LAN del 2200V3

- stand alone, ovvero come fosse un computer qualsiasi nella LAN
in questa modalità il 2200V3 ha un indirizzo nella LAN di un router principale e può fungere da access point o da server per transmission e via dicendo

- tethering USB
uno smartphone android viene connesso alla USB e la connessione dati viene usata dal 2200V3

Sul DGN2200V3 tutti i file di amod sono conservati nella directory /config/xxx/amod. Per cancellare ogni impostazione di amod, si può cancellare a mano questa cartella.

In seguito con il termine script, si intende un file ash con il flag eseguibile, cioé un file di testo con prima riga #!/bin/sh contenente comandi ash e chmod +x - ato.

Al termine del processo di boot, se esiste, lo script /config/xxx/amod/rcS.user è invocato. Qui si possono aggiungere comandi da lanciare al boot, route statiche ed impostazioni varie.

Ogni volta che il firewall viene riavviato, se esiste, lo script /config/xxx/amod/firewall.user è invocato. Lo script non riceve alcun argomento al momento.

Per rintracciare lo stato della wan ed altri parametri del genere, si può usare il comando amodfunc. Nel 2200V3, il firewall non viene abbattuto come avviene nel 3500 ogni volta che l'utente modifica qualche regola sulla pagina di configurazione o si va online. Quindi, bisogna prestare attenzione a non replicare regole esistenti. Il mio consiglio è di usare le stesse funzioni impiegate da amod, perché queste usano liste di iptables che vengono cancellate ogni volta che il firewall viene riavviato. Ovvero si dovrebbe agire come in questo scheletro di script:

---

#!/bin/sh
wan=$(amodfunc wanIP)
[ -z "$wan" ] && exit # siamo offline

. /etc/amod/func

# questa funzione si può usare per aprire una porta su un host della lan
# Usage: AMODHandleLANService {open|close} {udp|0|tcp|1|udp/tcp|tcp/udp|2} {ip} {port}

# questa funzione si può usare per aprire una porta sul router
# Usage: AMODHandleRouterService {open|close} {udp|0|tcp|1|udp/tcp|tcp/udp|2} {port}

---

Se il DHCP è attivo, ogni volta che è avviato, si controlla che esista il file /config/xxx/amod/dhcpd.conf; se questo file esiste, è considerato come file di configurazione di dhcpd e quello automaticamente creato dal firmware è ignorato; in questo potete settare alcune impostazioni di dhcpd altrimenti non facilmente selezionabili.

Il server transmission-daemon ha bisogno di periferica di memorizzazione usb connessa al computer. Nella sezione di Services / amod /Transmission bisogna specificare il nome logico della periferica. La prima volta che è avviato, è creata sulla periferica la cartella transmission contenente il file di configurazione settings.json. Questo contiene delle impostazioni molto conservative, che possono essere modificate a piacimento. Nel caso in cui la LAN del router è modificata, è necessario cancellare tutta la cartella transmission per fare in modo che le nuove impostazioni siano ricreate, ovviamente se non si sa come modificare a mano le impostazioni.

amod mette a disposizione diversi strumenti per l'analisi ed il controllo della rete, in particolare sono da menzionare:
- conntrack tools, che deve essere inizializzato attraverso il comando modprobe nf_conntrack_netlink
- tcpdump
- iptraf-ng
- iperf
- ngrep

oltre ad una serie di altri comuni comandi *nix, come l'editor di testo nano, la shell bash e strace

Ultima modifica di alfonsor : 28-10-2014 alle 10:44.
alfonsor è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-03-2013, 21:19   #4
Dr.Speed
Senior Member
 
L'Avatar di Dr.Speed
 
Iscritto dal: Jun 2004
Città: Monselice (PD)
Messaggi: 4546
Ottimo lavoro alfonsor, io ho installato la 0.0.6 sul mio DGN2200V3, mi consigliate di installare l'ultima relase anche se non ho problemi o tengo quella che ho?
__________________
2500KCorsair H70Asrock EXTREME4 GEN38GB Corsair DDR3 1600MHz CL8Gainward GTX570 GLHSSD Samsung 830 64GBCorsair CX600Centaurion2G500206BW
\_\_\_\_\_DrSpeed_/_/_/_/_/

Ultima modifica di Dr.Speed : 16-03-2013 alle 23:37.
Dr.Speed è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-03-2013, 21:39   #5
Matteo_BKL
Member
 
Iscritto dal: Mar 2002
Messaggi: 136
Complimenti.
Volevo chiedere ad Alfonso una cosa riguardo al firmware:

In passato ero possessore di un DGN2200 con il quale usavo MODFS per abbassare il SNR. Con quel firmware ero in grado di abbassare anche di 6-7 dB arrivando a circa 4 dB che sulla mia linea è sempre stato stabile e permetteva di agganciare tra 18 e 19 Mb. Sono quindi passato ad un modem router gigabit ed ho preso un Asus DSL-N55U, attratto dal software (cosi cosi) ma anche dalla possibilità di regolare l'SNR, ma quest'ultimo può essere alterato al massimo di 5 dB, cosa che mi fa passare da 12 a 7 dB e mi fa agganciare circa 17Mb.
Sarei propenso a restituire questo Asus e a prendere il DGN3500 (ho sempre preferito i Netgear) ma solo se è possibile effettivamente alternare il SNR a piacere, anche di 7-8 dB...

Riesci a confermarmi questo punto?

Grazie e buon lavoro!
Matteo_BKL è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-03-2013, 21:49   #6
random566
Senior Member
 
Iscritto dal: Feb 2007
Messaggi: 5510
tenendo fede al mio ruolo di scovatore di bug, sullo 0.0.9 per 2200v3 mi accade che l'accesso all'interfaccia web di configurazione da internet è raggiungibile, ma mi presenta il messaggio "forbidden url is illegal", malgrado per l'accesso sia selezionato "everyone".
approfitto per chiedere come posso fare per resettare le impostazioni amod (che non sono scritte in nvram) al loro default, poichè mi sembra che anche il ripristino da interfaccia web o il reset tramite il tastino non modifichino queste impostazioni.
random566 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-03-2013, 23:30   #7
Phoenix Fire
Senior Member
 
L'Avatar di Phoenix Fire
 
Iscritto dal: Sep 2006
Città: Aprilia
Messaggi: 8633
complimenti per il lavoro svolto, io ho appena acquistato il router quindi seguirò attentamente il thread e in futuro installerò il tuo firmware. Grazie in anticipo
__________________
Quelli che dicevano che era impossibile non hanno mai fatto un tentativo
Inventario Steam contattatemi se interessati
Phoenix Fire è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-03-2013, 09:01   #8
bonma11
Junior Member
 
Iscritto dal: Dec 2011
Messaggi: 25
@alfonsor
Volevo dirti che poi sono riuscito a far funzionare la stampante tramite un reset, uso di un hub alimentato e flash della nuova versione, senza dover modificare nessuno script particolare. La mia stampante ė una hp multifunzione officejet 4500 e ovviamente, come da te già spiegato in un post precedente, non funziona per la parte scanner, ma la funzione di stampa va benissimo.
Per il resto sono soddisfattissimo anche della parte adsl che, come ti ho già scritto, mi consente di passare da un snr di 12 ad uno di circa 7 immettendo il valore di -80.
Solo una curiosità, nelle varie prove per modificare il print server ho provato con il mio amico ad abiltare il servizio ssh con winscp, ma non riusciamo ad entrare, é protetto con qualche password particolare? Se non sbagliamo qualcosa, quella di accesso al router non funziona e neanche quella originale di netgear come admin.
Grazie e complimenti ancora per tutto il lavoro sviluppato e quello che farai.
bonma11 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-03-2013, 09:54   #9
alfonsor
Senior Member
 
Iscritto dal: Oct 2005
Messaggi: 7295
Quote:
Originariamente inviato da Dr.Speed Guarda i messaggi
Ottimo lavoro alfonsor, io ho installato la 0.0.6 sul mio DGN2200V3, mi consigliate di installare l'ultima relase anche se non ho problemi o tengo quella che ho?
installa l'ultima
alfonsor è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-03-2013, 09:55   #10
alfonsor
Senior Member
 
Iscritto dal: Oct 2005
Messaggi: 7295
Quote:
Originariamente inviato da Matteo_BKL Guarda i messaggi
Complimenti.
Volevo chiedere ad Alfonso una cosa riguardo al firmware:

In passato ero possessore di un DGN2200 con il quale usavo MODFS per abbassare il SNR. Con quel firmware ero in grado di abbassare anche di 6-7 dB arrivando a circa 4 dB che sulla mia linea è sempre stato stabile e permetteva di agganciare tra 18 e 19 Mb. Sono quindi passato ad un modem router gigabit ed ho preso un Asus DSL-N55U, attratto dal software (cosi cosi) ma anche dalla possibilità di regolare l'SNR, ma quest'ultimo può essere alterato al massimo di 5 dB, cosa che mi fa passare da 12 a 7 dB e mi fa agganciare circa 17Mb.
Sarei propenso a restituire questo Asus e a prendere il DGN3500 (ho sempre preferito i Netgear) ma solo se è possibile effettivamente alternare il SNR a piacere, anche di 7-8 dB...

Riesci a confermarmi questo punto?

Grazie e buon lavoro!
il 3500 fa abbassare il margine SNR di massimo 5 dB, è una limitazione del device; il 2200 arriva fino a 11 db
alfonsor è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-03-2013, 10:00   #11
alfonsor
Senior Member
 
Iscritto dal: Oct 2005
Messaggi: 7295
Quote:
Originariamente inviato da random566 Guarda i messaggi
tenendo fede al mio ruolo di scovatore di bug, sullo 0.0.9 per 2200v3 mi accade che l'accesso all'interfaccia web di configurazione da internet è raggiungibile, ma mi presenta il messaggio "forbidden url is illegal", malgrado per l'accesso sia selezionato "everyone".
approfitto per chiedere come posso fare per resettare le impostazioni amod (che non sono scritte in nvram) al loro default, poichè mi sembra che anche il ripristino da interfaccia web o il reset tramite il tastino non modifichino queste impostazioni.
questa faccenda è stranissima, ma mi capitava con il firmware originale fin dal primo giorno che ho avuto il 2200; è chiaramente un bug di mini_http, che ogni tanto decide che l'utente connesso non è più connesso e via dicendo; però ha una priorità molto bassa

per quanto riguarda cancellare le impostazioni di amod, nella versione che sto provando c'è un tastino, ma a dire il vero sono sempre stato restio a cancellare le impostazioni, a partire dalle prime versioni del 3500

nel 2200 basta cancellare /config/xxx/amod
rm -rf /config/xxx/amod

per salvare tutte le impostazioni
cd /config/xxx
tar cjf /mnt/shares/U/amod.tar.bz2 amod

e ci si ritroverà sulla chiavetta tutto, comprese le chiavi dropbear e openvpn

per ripristinarle
cd /config/xxx
rm -rf amod
tar xjf /mnt/shares/U/amod.tar.bz2
alfonsor è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-03-2013, 10:06   #12
alfonsor
Senior Member
 
Iscritto dal: Oct 2005
Messaggi: 7295
Quote:
Originariamente inviato da bonma11 Guarda i messaggi
@alfonsor
Volevo dirti che poi sono riuscito a far funzionare la stampante tramite un reset, uso di un hub alimentato e flash della nuova versione, senza dover modificare nessuno script particolare. La mia stampante ė una hp multifunzione officejet 4500 e ovviamente, come da te già spiegato in un post precedente, non funziona per la parte scanner, ma la funzione di stampa va benissimo.
Per il resto sono soddisfattissimo anche della parte adsl che, come ti ho già scritto, mi consente di passare da un snr di 12 ad uno di circa 7 immettendo il valore di -80.
Solo una curiosità, nelle varie prove per modificare il print server ho provato con il mio amico ad abiltare il servizio ssh con winscp, ma non riusciamo ad entrare, é protetto con qualche password particolare? Se non sbagliamo qualcosa, quella di accesso al router non funziona e neanche quella originale di netgear come admin.
Grazie e complimenti ancora per tutto il lavoro sviluppato e quello che farai.
poco fa provavo a compilare sane; per far andare uno scanner si deve usare sane o un driver kernel su source forge che fa da tramite a qualsiasi periferica usb verso il network

questo driver mi sembra ancora allo stato troppo iniziale, soprattutto la parte windows, diciamo che non è usabile

sane è mi dà l'idea di essere troppo grande per un routerino come quelli in oggetto, richiede troppa roba, mahhhh vedremo ma non credo che ce la farò

per far funzionare dropbear bisogna creare le sue chiavi premendo il tasto, quindi farla partire; a questo punto ci si può entrare semplicemente con l'account admin; per usare le chiavi e non un account nome/password, bisogna importare dentro dropbear la parte pubblica della chiave, copiandola nella finestrella di autorizzazioni e premendo il tasto autorizza; solo la parte pubblica, non tutta la chiave; fatto questo, ci si potrà connettere attraverso il meccanismo delle chiavi; se non si sa come generare una chiave, si può farlo fare a dropbear, premendo il tasto genera chiave; la parte pubblica verrà visualizzata nella finestrella ed andrà autorizzata, la parte privata andrà scaricata in uno dei due formati possibili e quindi importata nel programma che si intende usare come client
alfonsor è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-03-2013, 10:08   #13
alfonsor
Senior Member
 
Iscritto dal: Oct 2005
Messaggi: 7295
Quote:
Originariamente inviato da hardhu Guarda i messaggi
C'è un elenco delle stampanti supportate "ufficialmente" da questo firmware?
ho in garage seicento stampanti che mi hanno inviato le varie casi produttrici, più tardi arrivano i miei collaboratori e cominciamo a provarle una ad una :P
alfonsor è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-03-2013, 10:32   #14
Phoenix Fire
Senior Member
 
L'Avatar di Phoenix Fire
 
Iscritto dal: Sep 2006
Città: Aprilia
Messaggi: 8633
Quote:
Originariamente inviato da alfonsor Guarda i messaggi
ho in garage seicento stampanti che mi hanno inviato le varie casi produttrici, più tardi arrivano i miei collaboratori e cominciamo a provarle una ad una :P
spero che tu frusti i tuoi collaboratori abbastanza spesso per finire presto questo elenco
__________________
Quelli che dicevano che era impossibile non hanno mai fatto un tentativo
Inventario Steam contattatemi se interessati
Phoenix Fire è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-03-2013, 10:32   #15
Matteo_BKL
Member
 
Iscritto dal: Mar 2002
Messaggi: 136
Quote:
Originariamente inviato da alfonsor Guarda i messaggi
il 3500 fa abbassare il margine SNR di massimo 5 dB, è una limitazione del device il 2200 arriva fino a 11 db
Ho capito... A tuo parere, a parità di correzione SNR, il 3500 può agganciare come portante meglio dell'asus o è impossibile dirlo?

Grazie
Matteo_BKL è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-03-2013, 10:41   #16
NetNinja
Member
 
L'Avatar di NetNinja
 
Iscritto dal: Jul 2008
Città: Novara
Messaggi: 278
Complimenti ad Alfonsor e sottoscrivo il thread...
NetNinja è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-03-2013, 14:35   #17
alfonsor
Senior Member
 
Iscritto dal: Oct 2005
Messaggi: 7295
amod 9.1.8.6 "TOW No One's Ready" per il DGN3500 è online

le modifiche più rilevanti sono poche, ma potrebbero interessare:

il kernel Preemption Mode è ora "Voluntary Kernel Preemption", chissà forse va meglio

se l'udhcpd è usato, si controlla se esiste il file /www.eng/langs/dhcpd.conf ; se questo esiste, viene usato come file di configurazione di udhcpd ed il file automaticamente creato di configurazione è ignorato; in questo modo, si possono inserire le opzioni varie altrimenti non specificabili

il server web mini_httpd è stato sostituito con quello del DGN2200V3, che pare più stabile soprattutto non ha i problemi classici con chrome; non so se però, essendo costruito per un differente router, ci siano bug a lungo termine, a me funziona tranquillamente
alfonsor è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-03-2013, 14:38   #18
alfonsor
Senior Member
 
Iscritto dal: Oct 2005
Messaggi: 7295
Quote:
Originariamente inviato da hardhu Guarda i messaggi
Non sarebbe male in effetti raccogliere le segnalazioni di chi sta provando il firmware. Da qualche parte leggevo che in teoria le inkjet dovrebbero dare meno problemi delle laser, secondo te è così?
non ne ho idea; guardate, il nome altisonante di "server di stampa" è un programmino abbastanza semplice e piccolo, che prende i dati da una porta udp e li manda al driver di stampa usb;

personalmente non lo uso, lo ho testato ampiamente, ma non conosco le stampanti compatibili

il programma si chiama p910nd ed è usatissimo; in giro trovate un'ampissima documentazione in riguardo
alfonsor è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-03-2013, 15:47   #19
underwind
Senior Member
 
L'Avatar di underwind
 
Iscritto dal: May 2007
Messaggi: 358
Quote:
Originariamente inviato da alfonsor Guarda i messaggi
no, perché quello che ti accade è strambo e bisogna capire perché ti accade

prima di tutto che versione di amod stai usando? riscarica l'ultima online

quindi, prima di installarla entra in telnet e dà esattamente questo comando

rm /config/xxx/amod/ready

quindi installa l'ultima scaricata
Come da indicazione dei moderatori ti rispondo qui.
Ho scaricato la versione 0.8
Domani seguo queste tue indicazioni e ti dico come va.
__________________
SYSTEM P5K DELUXE WiFi P35 - CPU INTEL CORE 2 QUAD Q6600 - RAM 6GB - 800 Mhz - SK-VIDEO GIGABYTE AMD RADEON HD 6570 1GB DDR3- SSD SISTEMA CRUCIAL MX100 128 GB SSD - HDD DATI WD BLUE 1TB 7200 RPMPOWER LC 550W 6550GP - CASE COOLER MASTER 330 ELITE
underwind è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-03-2013, 17:14   #20
alfonsor
Senior Member
 
Iscritto dal: Oct 2005
Messaggi: 7295
Quote:
Originariamente inviato da underwind Guarda i messaggi
Come da indicazione dei moderatori ti rispondo qui.
Ho scaricato la versione 0.8
Domani seguo queste tue indicazioni e ti dico come va.
mi dovevo nascondere meglio !!!11
alfonsor è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


La dipendenza da videogiochi ora è ufficialmente una patologia certificata dall'OMS La dipendenza da videogiochi ora è uffici...
Acer Predator XB2: il valore aggiunto di G-Sync, ULMB e 240Hz Acer Predator XB2: il valore aggiunto di G-Sync,...
I 20 videogiochi più attesi del 2018 I 20 videogiochi più attesi del 2018
Le più belle foto del 2017 Le più belle foto del 2017
Comparativa schede madri per AMD Ryzen: 7 modelli a confronto Comparativa schede madri per AMD Ryzen: 7 modell...
Huawei P Smart uffficiale: ecco le speci...
Huawei: ecco la batteria per smartphone ...
Be Quiet!, nuovi alimentatori modulari s...
Apple, 39 miliardi di dollari di tasse n...
Ulefone festeggia il Capodanno cinese co...
Overwatch League: 10 milioni di spettato...
500 mila download per 4 estensioni Chrom...
Nuova patch su Windows 10: corretti i pr...
Meizu M6s ufficiale, con display full-sc...
MIUI 9 in arrivo ufficialmente su ben 40...
Ecco le offerte Lightinthebox di oggi, 1...
Hasselblad H6D-400c MS: fino a 400 megap...
Google Maps Go: ecco il file APK per pro...
Microsoft pronta ad annunciare un nuovo ...
Ferrari sfida Tesla, Marchionne: ''La su...
Chromium
HyperSnap
CCleaner Portable
CCleaner Standard
Samsung SSD Magician
Firefox Portable
VirtualBox
GPU Caps Viewer
NTLite
BitDefender Internet Security
BitDefender Antivirus Plus
Comodo Internet Security
Comodo AntiVirus
Windows 10 Manager
K-Lite Mega Codec Pack
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 04:21.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www3v