Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Periferiche e accessori > Monitor, Televisori e Videoproiettori

Recensione 1More Stylish True Wireless, le "true wireless" ottime ma accessibili
Recensione 1More Stylish True Wireless, le "true wireless" ottime ma accessibili
1More stupisce con delle cuffie "true wireless" di alto livello proposte a un prezzo accessibile, le Stylish True Wireless. Presenti tutte le funzionalità divenute irrinunciabili, come la compatibilità con i principali assistenti vocali, ma soprattutto presente un ottimo comparto di connettività e un audio di alto livello
Oppo Reno 10x Zoom: 799€ di puro divertimento. E che fotocamera! La recensione
Oppo Reno 10x Zoom: 799€ di puro divertimento. E che fotocamera! La recensione
Arriva finalmente sul mercato italiano il nuovo Oppo Reno 10x Zoom, lo smartphone della serie Reno più performante e con sensore a periscopio come Huawei P30 Pro. Sarà davvero pronto per giocarsela con i più grandi? Ecco la nostra recensione.
Samsung Dex, lo smartphone diventa PC: buona alternativa ma non per tutti
Samsung Dex, lo smartphone diventa PC: buona alternativa ma non per tutti
Samsung vuole proporre un’alternativa ai notebook direttamente dai propri smartphone top di gamma, offrendo un ambiente desktop a portata di mano a patto di avere con sé le periferiche necessarie per un’esperienza di utilizzo ottimale.
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 11-02-2009, 22:09   #1
Althotas
Senior Member
 
L'Avatar di Althotas
 
Iscritto dal: Apr 2007
Messaggi: 16645
LG 32PG6000 - Plasma 32" HD Ready

LG 32PG6000 - TVC Plasma 32" HD Ready
(Official Thread - valido anche per il 42PG6000)



LINK alla pagina del 32PG6000 sul sito di LG






Ulteriori informazioni


Distanza di visione ottimale consigliata: 2 metri +/- 30 cm circa.

Aspect-ratio: quando vengono visualizzate immagini in formato 4:3, la dimensione dello schermo corrisponde a quella di un TV 4:3 da circa 26".

Dimensioni del display (solo la parte utilizzata per la visualizzazione delle immagini): H=70,5 cm - V=39,8 cm.

- La risoluzione del 32PG6000 è 1024x720, e non 1024x768 come riportato sul sito LG italiano.
- Il contrasto statico del 32PG6000 è di 30.000:1 - il contrasto dinamico è di 1.000.000:1.
- Gestione subfields a 600 Hz.
- Color Gamut: Copertura 115% (ATSC).
- Pannello con trattamento antiriflesso (24%) contenente colorante Blu Cobalto.
- La modalità video 1080/24p, supportata dagli ingressi HDMI del TV e disponibile nei lettori BD (Blu Ray), viene riprodotta a 3 volte la frequenza di refresh nominale, vale a dire a 72 Hz anzichè 24 Hz.
- Il processore video è il Genesis FLI10610H “Douglas-Plus”, con DCDi by Faroudja che incorpora: "Faroudja DCDi Cinema® with per-pixel motion-adaptive de-interlacing, sharpness enhancement, noise reduction, Faroudja TrueLife Video Enhancer, and Faroudja RealColor® processing for advanced color management and contrast control.". Fa parte dell'ultima famiglia (3° generazione) di processori video "single chip" di Genesis, e la produzione di massa è iniziata nel 1° quarto del 2008.
- L'amplificazione per la parte audio è ottenuta tramite l'amplificatore digitale integrato NTP-3000 di NeoFidelity, le cui caratteristiche principali sono le seguenti: "NTP-3000 is a single chip full digital audio amplifier including power stage for stereo or 2.1 channel amplifier system. NTP-3000 is integrated with versatile digital audio signal processing functions, high-fidelity fully digital PWM modulator and two high power full bridge MOSFET stages. NTP-3000 receives 2 channel serial audio data with sampling frequency from 8kHz to 192kHz. It delivers 2 x 30W in stereo mode or 2 x 15W + 1 x 30W in 2.1 channel mode without heat sink. Combining use of built-in mixer and biquad filters can make additional preprocessing like bass management, loudness control, loudspeaker response compensation and preset parametric equalizer possible." Per ulteriori informazioni: LINK.
- Il sistema audio integrato utilizza 4 altoparlanti (2 tweeters e 2 woofers), e nell'OSD è presente un equalizzatore a 7 frequenze, oltre ad altre opzioni. La messa a punto della parte audio è stata eseguita da LG con la collaborazione di Mark Levinson.
- Dual XD Engine: uno è dedicato all'ingresso RF ("Antenna"), l'altro alla gestione degli altri ingressi (AV, HDMI, etc).


Dimensioni del 32PG6000 imballato: 1050x650x200 (mm)
Peso del solo 32PG6000: 16.3 Kg
Peso comprensivo di stand: 18.0 Kg
Peso comprensivo di stand e imballo: 20.8 Kg

Prezzi: nel mese di marzo 2009, il prezzo online più basso si è stabilizzato a 390-400 euro. Per monitorare i prezzi ed individuare eventuali fornitori, potete usare il motore www.trovaprezzi.it usando la dicitura: 32PG6000. Consigli per aquisti online li trovate qua. NB. quando iniziarono le vendite nel mercato italiano (fine settembre 2008), il 32PG6000 costava mediamente 730 euro.


Awards

CES 2008 - Best of Innovations.


Links utili

- Pagina del 32PG6000 sul sito di LG: LINK
- Download manuale: LINK. Il manuale in formato PDF è molto più completo di quello cartaceo fornito in dotazione con il TV. (NB. consiglio di scaricare sia la versione italiana che quella inglese, perchè certe spiegazioni tecniche, causa terminologia nativa in inglese, si capiscono meglio in quello in inglese).
- Digitale Terrestre - Glossario e Acronimi: LINK
- Digitale Terrestre - Numerazione LCN: LINK - LINK. Ulteriori informazioni: LINK - Specifiche LCN: LINK.
- Digitale Terrestre - Copertura Nazionale: LINK (sito ufficiale DGTVi).

Recensioni

TrustedReviews: LINK
TechRadar: LINK
TechLime: LINK
Home Cinema Choice: LINK
HDTVTest: LINK (42PG6000)
AVForums U.K.: LINK (42PG6000)
Test comparativo tra DTT integrato e DTT esterno Sigmatek DVB-160 HDMI: LINK


Pro e Contro

Plus:

- Eccellente dotazione di ingressi.
- Possibilità di calibrazione completa per ogni singolo ingresso, secondo lo standard ISF. Calibrazioni separate per uso diurno e notturno.
- Ottima/eccellente resa nella riproduzione di sorgenti a bassa definizione, quali i canali televisivi (normali e da DTT) e DVD. Le immagini sono compatte, e ben definite.
- Ottima resa nei colori. Tonalità calde, e tendenti ai colori pastello.
- Ottimo impianto audio di serie. Resa superiore alla media.
- Processore grafico di qualità, con deinterlacing "Faroudja".
- Estetica molto curata, ed utilizzo di un singolo vetro frontale con trattamento antiriflesso.
- Telecomando ben progettato e funzionale.
- Silenzioso in qualunque situazione. Rumore non avvertibile da normale distanza di visione, anche durante la riproduzione di immagini molto chiare.
- Modalità di risparmio energetico avanzate.
- Dispositivi anti burn-in, e per la "pulizia" dello schermo in caso di problemi di forte ritenzione.
- Eccellente rapporto qualità/prezzo.

Minus:

- Maggiore sensibilità alla ritenzione dell'immagine, rispetto ai plasma Panasonic e Pioneer di ultima generazione.
- Resa sui neri leggermente inferiore ai plasma Panasonic.
- Manca l'ingresso per la cuffia. Si può risolvere utilizzando un convertitore collegato ad una SCART (soluzione adottata dal forumer ciuketto).


Accessori

- CAM: il 15 marzo 2009 è stata avvistata la CAM di LG sul sito di Mediaworld, al prezzo di 65 euro. Il 21 aprile 2009 è stato confermato che la CAM di Samsung funziona perfettamente (LINK - LINK).
- Telecomando: è' possibile acquistare (ordinandolo presso i centri di assistenza LG) un telecomando da tenere di riserva, al prezzo di 20-25 euro. Per ordinare il giusto modello di telecomando, fornite il codice che è scritto sul frontale del telecomando (in basso, sotto gli ultimi pulsanti). Un acquisto consigliato e da fare subito, visto il prezzo molto basso. E' il classico oggetto che quando poi serve, non è più reperibile.
- Supporto a parete: Meliconi lcd32, adottato dal forumer evediamosequestoesiste. Per maggiori info: LINK. Di seguito alcune foto fornite dallo stesso forumer (cliccare sulle anteprime):




Mobile con sistema audio multi-canale integrato: cerchi una soundbar per avere un audio di elevata resa? Magari senza tanti fili che corrono per la casa? Ti tornerebbe magari anche utile un bel mobile porta-TV? Ecco qua una bella soluzione della Sony, sofisticata e versatile :



Informazioni dettagliate su questo mobile e gli altri modelli della stessa serie, le potete leggere qua.


Suggerimenti pre/post acquisto - Importante

Prima di acquistare il televisore, se sarà posizionato all'interno di un mobile, libreria, o altra soluzione "incassata", quando andrete a valutare se lo spazio a vostra disposizione è sufficiente, ricordatevi di aggiungere almeno 10 cm per ogni lato (sinistro, destro e superiore) alla larghezza/altezza con piedistallo del TV, per consentire una corretta areazione. Di conseguenza, le misure minime di ingombro per il 32PG6000 che dovrete tenere in considerazione, sono pari a 103 cm in larghezza e 69 cm in altezza. Per quanto riguarda l'occupazione in profondità, va presa come riferimento la profondità della base del 32pg6000 (27 cm), di conseguenza avrete bisogno di una base di appoggio di almeno 30-32 cm. La maggior parte dei guasti ai TV al plasma, è dovuta ad un insufficiente smaltimento del calore (cattiva ventilazione). E' quindi consigliato lasciare qualche cm in più rispetto ai 10 cm minimi indicati da LG nel manuale, specie nella parte superiore. Tenetene conto quando valutate l'ingombro del TV.

Vi è appena arrivato il nuovo plasma, quali accorgimenti adottare? Appena tirato fuori il TV dall'imballo, montate la base seguendo le indicazioni presenti nel manuale, quindi posizionate il TV sul mobile o altra soluzione a lui destinata. A questo punto, senza attaccare la spina alla 220v, lasciatelo riposare almeno 7-8 ore prima di collegarlo alla rete elettrica ed accenderlo la prima volta. Questa precauzione è da adottare per qualunque display al plasma. Approfittate di questa attesa per leggervi con attenzione il manuale d'uso, scoprirete così tutte le funzionalità del TV che avete appena acquistato e potrete poi utilizzarlo al meglio. Controllate sul sito del produttore se è disponibile una versione aggiornata in formato elettronico. Terminata l'attesa iniziale, una volta collegato alla rete elettrica attendete poi qualche minuto (5-10) prima di accenderlo (inizialmente il TV sarà in stand-by). Poi, terminata la programmazione iniziale che verrà proposta a video, entrate nell'OSD e regolate subito il contrasto al 50-55% (o meno, se preferite), disabilitate l'opzione di contrasto dinamico se presente (o scegliete una modalità video che non lo utilizzi, tipo quella "Standard (Utente)"), e tarate il resto (luminosità, colore, etc). Questi accorgimenti "di base" sono da utilizzarsi per il periodo di rodaggio iniziale, che dura 2-300 ore. Terminato il periodo di rodaggio, durante il quale qualunque display al plasma è più sensibile ai fenomeni di ritenzione dell'immagine e di burn-in, e durante il quale sia il display che l'elettronica si stabilizzeranno migliorando globalmente la qualità visiva, potrete procedere ad una taratura ottimale del TV (contrasto, luminosità, etc), utilizzando eventualmente un DVD-Test, e/o altri criteri. Infine, durante le primissime ore di utilizzo (direi le prime 10-12 ore), utilizzate l'accorgimento di evitare l'utilizzo del TV per sessioni superiori alle 2-3 ore, e lasciatelo poi riposare per un tempo equivalente. Se vi capitasse di spegnerlo inavvertitamente, attendete almeno 15 secondi prima di riaccenderlo. Se spostate il TV da un luogo freddo ad uno caldo, per ridurre i rischi dovuti ad un eventuale formarsi di condensa (elevati nella stagione invernale) sui circuiti stampati all'interno del TV, attendete almeno 2-3 ore prima di collegarlo alla rete elettrica ed accenderlo. Infine, conservate sempre l'imballo completo del TV, almeno per tutto il periodo di validità della garanzia. In caso di guasti, potrebbe essere fondamentale averlo. Mettetelo in soffitta, in garage, nella casa in campagna, dalla nonna, ma evitate di buttarlo via. Questi accorgimenti allungheranno la vita del vostro 32pg6000, e vi eviteranno spiacevoli sorprese .

NB. vedere anche la sezione "Impostazioni suggerite per il periodo di rodaggio iniziale", post N. 2.


Collegamenti a periferiche e impostazioni suggerite

XBox 360 - collegamento tramite HDMI: collegare la Xbox 360 alla HDMI 1 del 32pg6000, ed impostarla in modalità "risoluzione ottimale" (se verrà data come disponibile - col 32pg6000 dovrebbe essere disponibile), ed il TV in modalità 16:9. La risoluzione rilevata in automatico dalla Xbox dovrebbe essere, a quel punto, 1280x768. Informazioni fornite da nicola5154.

NOTA: ulteriori informazioni su xBox 360, Sony PS3 e consigli per gli acquisti di ottimi lettori Blu Ray, le trovate qua.


FAQ

D.: Meglio un plasma o un LCD?
R.: LINK (non badate ai toni, e leggete bene la seconda metà del post).

D.: A cosa servono le bande laterali grigie che si vedono durante le trasmissioni in 4:3? Possono generare ritenzione e restare "stampate"?
R.: LINK

D.: Posso usare questo Plasma come monitor per pc?
R.: Sconsigliato, a causa di un possibile burn-in (desktop di windows che resta impressionato sul display) o forte ritenzione. E' invece possibile utilizzare un pc come HTPC, per la riproduzione di video e filmati.

D.: Quale delle due SCART è la full (RGB)?
R.: La SCART 1 (Ingresso AV1). Se vi servisse un cavo SCART, comprate un cavo SCART RGB schermato e decente (9-10 euro minimo quelli lunghi 1.5 metri).

D.: E' possibile riordinare i canali digitali (DTT integrato)?
R.: Se nella configurazione iniziale del TV è stato scelto come Paese "Italia", nei PG6000 è possibile eseguire il riordino solo dei canali analogici (TV). Per i canali digitali (DTV) è prevista la possibilità di "saltare" un programma (pag. 44 del manuale PDF), oppure di creare una lista di "Preferiti". Una soluzione che consente il riordino anche dei canali digitali, è stata scoperta da Sormike, ed è descritta qua. Al momento, a parte la mancanza dei canali "Radio" italiani, non sono state riscontrate problematiche.

D.: Vorrei migliorare la ricezione dei canali da DTT, sostituendo il vecchio cavo d'antenna. Sapreste indicare un buon cavo d'antenna?
R.: Qua ci sono tutte le informazioni su quello che ho comprato io: LINK

D.: C'è qualche precauzione da utilizzare per pulire lo schermo?
R.: Prima di eseguire la pulizia "vera" dello schermo con un spugnetta umida, è sempre preferibile scollegare il cavo di alimentazione del TV dalla rete elettrica. Suggerimenti sulla pulizia sono presenti qua e qua.


work in progress

Ultima modifica di Althotas : 25-07-2009 alle 23:56.
Althotas è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-02-2009, 22:10   #2
Althotas
Senior Member
 
L'Avatar di Althotas
 
Iscritto dal: Apr 2007
Messaggi: 16645
Sezione Tecnica

Come eseguire il rodaggio iniziale: consigli e "metodo ISF"


Durante le prime 200-250 ore di utilizzo, i display al plasma sono più sensibili al fenomeno di ritenzione dell'immagine, e cioè loghi, bande nere etc. che rimangono impressi sullo schermo per un certo periodo di tempo. Ciò avviene perchè i fosfori presenti nelle celle sono ancora instabili. Le immagini impresse sullo schermo spariscono normalmente da sole nel giro di qualche minuto quando vengono sovraimpresse da altre immagini. Quando la ritenzione dell'immagine è invece permanente, si parla di un caso di "burn-in". Questo problema è diventato assai raro nei display al plasma delle ultime generazioni, e affinchè si verifichi è solitamente necessario che un logo (o altro) venga visualizzato nella stessa identica posizione per molte ore, sicuramente molte di più di quelle che rientrano nelle normali condizioni di utilizzo di un TV. Fenomeni di burn-in sono stati rilevati, per esempio, nei display utilizzati presso Areoporti, che spesso restano accesi 24h su 24, visualizzando informazioni sui voli stile foglio di calcolo. Mentre per un problema di ritenzione (anche forte) esistono rimedi che possono essere adottati direttamente dall'utente (senza la necessità di ricorrere ad un centro di assistenza), in caso di burn-in non c'è soluzione, e sarà necessario sostituire il pannello.

In particolare, la sensibilità di un display al plasma è più elevata durante le prime 100 ore di utilizzo. E' pertanto altamente consigliabile, durante questo periodo iniziale, seguire alcuni accorgimenti tipo: abilitare sin dall'inizio (se disponibile) un sistema previsto dal produttore del TV per evitare/ridurre un fenomeno di forte ritenzione (o permanente); evitare di riprodurre una immagine statica per un tempo superiore ai 10-15 minuti; utilizzare un valore di Contrasto non superiore al 50% del range previsto nell'OSD del proprio TV; non utilizzare modalità video predefinite che fanno uso di Contrasto dinamico; usare saltuariamente l'aspect-ratio 16:9 nella visualizzazione di canali che trasmettono in 4:3; abilitare lo Screen Saver nelle periferiche collegate al TV che lo prevedono (lettore DVD, Consolle, etc) per evitare che inavvertitamente possa venire visualizzata a lungo una immagine statica (logo o menu di OSD dimenticato aperto); cambiare ogni tanto canale (zapping).

Evitate di usare il Televideo! In questo TV (non so come si comportino gli altri), le schermate del televideo vengono sempre visualizzate con un contrasto altissimo, e (per adesso) non è stato segnalato un sistema per ridurlo.

Evitate di tenere aperto l'OSD per lunghi periodi, o di fare zapping forsennato mantenendo a lungo aperta la finestra con le indicazioni dei canali.

Nella serie PG6000 di LG, è consigliabile abilitare l'opzione "Orbiter" tramite OSD (Menu "Opzione" --> "Metodo ISM --> "Orbiter"). Tale opzione serve a ridurre il rischio di forte ritenzione di loghi, in quanto provvede a spostare automaticamente e periodicamente tutto lo schermo di qualche pixel. NOTA: se dal menu "Metodo ISM" si seleziona invece l'opzione "Refresh PDP", che serve per "ripulire" lo schermo, terminato il refresh verrà reimpostata automaticamente l'opzione "Normale", e sarà quindi necessario rientrare in quel menu se si desidera attivare nuovamente l'Orbiter.

Un sistema interessante per eseguire la prima fase del rodaggio iniziale (50-100 ore), è quello descritto di seguito, adottato da tecnici certificati ISF nonchè "promosso" dalla stessa organizzazione ISF (Imaging Science Foundation). L'aspetto interessante di questo metodo è che i fosfori presenti in tutte le singole celle (pixel) vengono "rodati" ("consumati") sin dall'inizio in modo perfettamente omogeneo e con la stessa intensità, ed inoltre non esiste la possibilità che vengano visualizzate immagini indesiderate. Nella serie PG6000 è fortunatamente prevista da OSD una funzione che si presta perfettamente a questo scopo: "Refresh PDP". Il "Refresh PDP" visualizza sull'intero schermo una schermata bianca perfettamente omogenea. Di seguito viene illustrato il metodo sopraindicato, "ottimizzato" per l'uso con un plasma serie PG6000. A chi volesse adottarlo, si raccomanda di seguire i vari step di seguito indicati, seguendo lo stesso ordine cronologico:

1. Alla prima accensione del TV, dopo aver eseguito il setup iniziale (obbligatorio) di configurazione di base e sintonizzazione automatica dei canali, entrare nell'OSD ed impostare subito i valori suggeriti nella sezione successiva di questo post: "Impostazioni suggerite per il periodo di rodaggio iniziale". Si raccomanda di impostare correttamente tutte le opzioni indicate.

2. Terminate le impostazioni, verificare che il TV funzioni regolarmente, guardando normalmente alcuni programmi e provando le funzioni principali del telecomando.

3. Selezionare adesso il tuner analogico, e visualizzare uno dei canali analogici (identificati con il simbolo "TV", e non "DTV", che viene invece utilizzato per identificare un canale digitale da DTT). Staccare quindi lo spinotto dell'antenna, per consentire la visualizzazione "dell'effetto neve" (vedere anche il paragrafo: "Come ripulire lo schermo dalla Ritenzione di immagini", presente di seguito in questo post). Premere quindi il pulsante "Q.Menu" del telecomando, selezionare l'opzione "Rapp. d'aspetto" e accertarsi che sia impostata a 16:9, accertarsi che non sia abilitata la funzione di "Zoom", quindi selezionare l'opzione "Timer di spegnimento" ed impostarla al valore 30 (30= 30 minuti). In questo modo, si utilizzerà l'effetto neve per ripulire bene tutto lo schermo da eventuali ritenzioni generate dalle finestre dell'OSD o da canali televisivi. Di solito, 30 minuti sono sufficienti per eseguire una buona pulizia in queste prime ore di utilizzo (in seguito, con l'aumentare delle ore di utilizzo, possono bastarne di meno). Trascorsi i 30 minuti impostati nel timer di spegnimento, il TV verrà spento automaticamente.

4. Attendere qualche minuto (o anche qualche ora, l'importante è non riaccendere immediatamente il TV), quindi riaccendere il TV lasciando sempre staccato lo spinotto dell'antenna (questo accorgimento serve ad evitare la visualizzazione del canale televisivo analogico, con il suo logo e magari bande verticali/orizzontali che "sporcherebbero" nuovamente lo schermo). Premere adesso nuovamente il pulsante "Q.MENU" del telecomando, selezionare il Timer di spegnimento automatico ed impostarlo a 60 minuti.

5. A questo punto, richiamare l'OSD, e dal menu "Opzione" selezionare la voce "Metodo ISM" e poi l'opzione "Refresh PDP", per visualizzare sullo schermo la schermata bianca.

6. Terminati i 60 minuti impostati nel timer, il TV si spegnerà automaticamente. Lasciarlo quindi riposare per un paio d'ore in modo che si raffreddi perfettamente. La prossima volta che lo si riaccenderà, ripetere la stessa operazione (punti 4 e 5). A partire dalle accensioni successive, si può impostare il timer di spegnimento a 120 minuti, quindi ripetere la solita l'operazione, avendo cura di lasciare spento il TV per almeno 2 ore, tra una accensione e la successiva.

Dopo aver eseguito 8 - 9 sessioni di "burning" di 2 ore, si potrà incrementare il tempo della singola sessione, portandolo eventualmente a 3 ore. Si raccomanda di lasciare sempre spento il TV almeno un paio d'ore tra una sessione di "burning" e la successiva, per consentire un completo raffreddamento e non stressare troppo a lungo l'elettronica durante queste prime ore di utilizzo. Il timer di spegnimento automatico è utile perchè, a differenza di un essere umano, non si dimenticherà di spegnere il TV trascorso il tempo preimpostato. Si segnala però che, in assenza di presenza umana, qualora il TV fosse vittima di corto-circuito o altra grave disgrazia, e nella peggiore delle ipotesi prendesse fuoco, non si sarebbe in grado di tentare un pronto intervento per evitare il peggio.

Eseguire quindi le sessioni di "burning" fino al raggiungimento delle prime 75-80 ore di utilizzo. Se durante le sessioni di "burning" vi fosse "scappato" di utilizzare normalmente il TV, prima di riprendere una sessione di burning ricordatevi di eseguire una pulizia dello schermo utilizzando "l'effetto neve" sopradescritto per 20-30 minuti. A questo punto, cambiate l'impostazione di risparmio energetico da 3 a 2, e alzate il valore del contrasto da 55 a 65, quindi eseguite le ulteriori sessioni di burning fino al raggiungimento di circa 100 ore di utilizzo. Questo per dargli una "tiratina" e cominciare ad abituare il pannello alle impostazioni post-rodaggio. Quando avrete raggiunto le 100 ore, 2 o 3 sessioni finali di refresh PDP della durata di 1 o 2 ore cadauna con risparmio energetico a 1 e contrasto a 75, spegnendo sempre il TV e lasciandolo raffreddare per almeno un paio d'ore tra una sessione e l'altra, completeranno l'opera .

NOTA: usando il Refresh PDP non superate i valori di contrasto e risparmio energetico indicati. La schermata bianca richiede la massima energia all'alimentazione, la quale, in quella situazione "inusuale", potrebbe "sedersi". Raccomando quindi di evitare di impostare il risparmio energetico a 0, ed un valore di contrasto superiore a 75.

Raggiunte le 100 ore, potrete cominciare ad utilizzare normalmente il vostro TV, e completare il rodaggio utilizzando la normale visione di trasmissioni e filmati fino al raggiungimento delle 200-250 ore suggerite, avendo l'accortezza di mantenere le impostazioni consigliate durante questo periodo (vedi sezione successiva). Una buona cosa, durante questo secondo periodo di utilizzo (da 100 a 200/250 ore) è quella di eseguire saltuariamente qualche ulteriore sessione di "burning" con il refresh PDP utilizzando risparmio energetico a 2 o a 1 (a 2 è sufficiente) e contrasto a 75, sempre precedute dalla pulizia dello schermo tramite l'effetto neve. Al termine di ogni sessione di burning, ricordatevi poi di riportare i valori originali di rodaggio. A tal proposito, per ottimizzare questa operazione, se solitamente guardate i canali DTV da DTT, siccome ogni sessione di burning comincerà con una pulizia dello schermo tramite utilizzo di un canale "NEVE" prememorizzato del tuner analogico, potreste variare i valori di contrasto e risparmio energetico solo per quest'ultimo, e poi eseguire il refresh PDP sempre restando commutati sul tuner analogico. Terminata la sessione, commutando sul tuner digitale i valori utilizzati saranno già quelli corretti per il rodaggio, dal momento che le impostazioni sono memorizzate separatamente per i 2 tuner.

Terminato completamente il rodaggio, la ritenzione non sarà sparita (e non sparirà mai, bensì si attenuerà ulteriormente un pochino con il passare delle migliaia di ore), ma si correranno meno rischi di incappare accidentalmente in un fenomeno di forte ritenzione. Inoltre, dopo 250 ore di utilizzo i fosfori saranno stati rodati in modo omogeneo in tutta la superficie del display, e la riproduzione dei colori, la capacità di saturazione, e la resa sui neri saranno migliorate e diventate sufficientemente stabili. Ciò consentirà di eseguire, a questo punto, una calibrazione finale del TV che resterà valida per molto tempo. Tra le 1.500 e le 2.000 ore, o dopo circa un annetto di utilizzo, potrete eventualmente riverificare la calibrazione, ed apportare qualche piccola modifica se lo riterrete necessario. A questo punto il pannello sarà in condizioni operative ottimali, e le dovrebbe mantenere molto più a lungo nel tempo. Eventuali controlli successivi di calibrazione potranno essere eseguiti ogni 2-3 anni (dipende dalle ore di utilizzo).

COME VERIFICARE LE ORE DI UTILIZZO: per controllare le ore di utilizzo, premere il pulsante "Menu" del televisore e, mentre lo si tiene premuto, premere anche lo stesso pulsante del telecomando, quindi tenerli premuti per alcuni secondi. Dopo circa 6 secondi apparirà la finestra di accesso al Service menu, e alla richiesta della password inserite 0,0,0,0. Nella parte alta del Service menu, la voce UTT indica le ore di utilizzo. Non toccare assolutamente niente, e dopo aver letto le ore uscire dal Service Menu premendo il pulsante "Return (Exit)" del telecomando. NB. se per caso avete modificato inavvertitamente qualcosa, o vi è sorto il dubbio di averlo fatto, ma non avete premuto il pulsante OK per confermare, non fatevi prendere dal panico: anzichè premere il pulsante Exit, spegnete il televisore, in modo tale che le modifiche non vengano salvate. Raccomando però nuovamente di limitarsi a leggere le ore di utilizzo, ed uscire subito.


NB. Lo scrivente non si assume alcuna responsabilità nei confronti di terze parti o chichessia, su danni diretti o indiretti causati dall'utilizzo, corretto o errato, dei metodi sopra e sotto descritti, i quali possono essere adottati dagli utenti, ma a loro rischio e pericolo. I contenuti di questi post sono da intendersi come suggerimenti e/o consigli, e non sono da adottarsi obbligatoriamente, bensì a discrezione dell'utente.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Impostazioni suggerite per il periodo di rodaggio iniziale (200-250 ore)


Quelle che trovate di seguito sono le nuove impostazioni, da me aggiornate in questo post in data 12 giugno 2009 . Queste impostazioni, contrariamente alle precedenti, fanno uso della modalità "Esperto". Ciò è stato possibile in quanto, più recentemente, sono stato in grado di mettere a punto una calibrazione migliore terminato il rodaggio, come indicato meglio nel post N. 3. Allo stato attuale ho testato queste nuove impostazioni solamente sul mio PG già rodato, ed avente circa 530 ore di utilizzo.


NOTA: cercate di eseguire velocemente le impostazioni e poi uscite dall'OSD, per evitare una eventuale ritenzione troppo elevata (quella normale sparisce da sola dopo qualche minuto di normale visione di un qualunque canale). Nelle primissime ore di utilizzo, il display è molto sensibile. Terminato di impostare le varie opzioni, eseguite una pulizia del display usando "l'effetto neve" (vedi paragrafo successivo). 15-20 minuti dovrebbero essere sufficienti per ripulirlo bene.

Ai fini del rodaggio iniziale di un plasma, il parametro più importante da tenere in considerazione è il contrasto. E' consigliabile tenerlo più basso del normale per ridurre il fenomeno di ritenzione dell'immagine (ed in casi estremi anche il burn-in), che nei plasma LG serie PG6000 (non so come si comportino le altre serie) dicono (le riviste che li hanno testati) sia più pronunciato che nei plasma Panasonic e Pioneer.

Dal momento che il Contrasto è anche il parametro che consente di determinare il punto del bianco, ho cominciato a tarare il TV partendo da quell'impostazione, che dopo alcune prove ho stabilito essere pari a 55. Ritengo che quel valore consenta una buona qualità di immagine avendo un occhio di riguardo nei confronti della ritenzione, e senza sacrificare molto la normale visione. Non è molto inferiore al valore ottimale che si potrà utilizzare terminato il rodaggio. Vi sconsiglio di usare un valore superiore nel periodo di rodaggio (di solito si utilizza 50) anche per gli altri ingressi dove collegherete periferiche (PS3, xBox, lettore DVD, etc). Fate anche attenzione ad impostare l'opzione di Risparmio energetico a 3, e anche tutti gli altri parametri esattamente come ho indicato di seguito, altrimenti le vostre valutazioni non saranno corrette .

Come termine di riferimento ho utilizzato il mio CRT Bang & Olufsen 28" (formato 4:3), che avevo fatto tarare 6 anni fa da un tecnico specializzato mio amico.


Ingresso "Antenna" - canali DTV (digitali) e TV (analogici)

Impostazioni per visione notturna - stanza non illuminata, o poco illuminata con lampada ad incandescenza (le normali lampadine color bianco-latte).


Menu: OPZIONE

Metodo ISM: Orbiter
Risparmio energetico: Livello 3 (2)


Menu: IMMAGINE

Rapp. d'aspetto: Originale
Modalità immagini: Esperto1
Contrasto: 55
Luminosità: 58
Nitidezza: 32
Colore: 36 (+/- 1 step)
Tinta: G0

Controllo esperti: (vedi di seguito)

Contrasto aggiornato: Spento
Riduzione del rumore: Spento (se ricevete canali disturbati, provate eventualmente ad impostarlo inizialmente su "Basso")
Gamma: Medio
Livello nero: Auto (opzione disabilitata)
Modo Film: Acceso
Standard colore: SD
Bilanciamento Bianco: Caldo (Warm)

Contrasto Rosso: -7
Contrasto Verde: 0
Contrasto Blu: +4
------------------------
Luminosità Rosso: -12
Luminosità Verde: 0
Luminosità Blu: 0
------------------------
Colore Rosso: -7
Tinta Rossa: +7
Colore Verde: -13
Tinta Verde: 0
Colore Blu: 0
Tinta Blu: 0
Colore Giallo: -13
Tinta Gialla: +4
Colore Ciano: -13
Tinta Ciano: -3
Colore Magenta: 0
Tinta Magenta: +8


NOTE

- I valori riportati tra parentesi sono da considerarsi valori alternativi, che possono essere utilizzati al posto di quelli principali.

- La taratura di base è stata eseguita tenendo conto dei risultati ottenuti visualizzando i canali DTV (digitali) di RAI, Mediaset e LA7, durante la trasmissione di programmi con contenuti di alta qualità d'immagine (TG e altre trasmissioni in diretta). L'obiettivo era quello di ottenere una calibrazione di base che potesse andare mediamente bene per tutti i canali sopracitati. Ho poi verificato il risultato finale selezionando gli analoghi canali TV (analogici), e nella maggior parte dei casi il risultato mi è sembrato soddisfacente, nonostante i colori risultassero mediamente leggermente più saturi. Nel caso di canali analogici disturbati, potete provare ad utilizzare l'opzione "Riduzione del rumore", impostandola inizialmente a "Basso", e valutate se il risultato vi soddisfa. Attenzione a non esagerare con i filtri, perchè di solito c'è poi sempre qualche aspetto controproducente.

- Saturazione Colore: un display digitale (specie se non full-HD, e con sorgenti non full-HD) non è in grado di restituire una qualità d'immagine buona tanto quanto quella di un CRT quando utilizzato per la visione di canali televisivi, specie nel periodo iniziale di utilizzo (rodaggio). Per questi motivi, durante il rodaggio non è il caso di esagerare con il livello dell'opzione "Colore", che regola la saturazione globale dei colori.

- L'opzione "Contrasto aggiornato" è interessante. Il nome corretto sarebbe "Contrasto Dinamico". L'ho provata a lungo, nelle varie modalità consentite. In particolare, utilizzando l'impostazione "Basso" si ottenevano risultati interessanti, però mi sono accorto che presenta un difetto: nelle immagini molto chiare o bianche, si genera a volte un disturbo che adesso non saprei spiegare bene. Alla fine ho preferito disabilitare anche quel filtro, assieme a tutti gli altri. Mi riservo di testarlo nuovamente utilizzando però il lettore DVD, per valutare se utilizzarlo o meno con quella sorgente. La serie 6000 consente impostazioni personalizzate per ogni ingresso

- Per la visione DIURNA, in ambienti mediamente illuminati, suggerisco di utilizzare le stesse impostazioni, variando eventualmente solamente la voce "Risparmio energetico", portandola dal valore 3 al valore 2.

IMPORTANTE: il 32pg6000 consente di impostare opzioni separate a seconda che si utilizzi il DTT o il tuner analogico. Ricordatevi quindi di selezionare prima un canale DTV (digitale), entrate nell'OSD ed eseguite le impostazioni, quindi selezionate un canale TV (analogico) e ripetete l'operazione.

Utilizzo di Consolle (PS3, Xbox, etc): essendo noti i maggiori rischi di incappare in una ritenzione più o meno elevata quando si gioca, in questa situazione vi consiglio di abbassare il valore del Contrasto, portandolo a 50. Potete invece modificare a piacimento il valore della Luminosità, dal momento che non ha particolari effetti sulla ritenzione. Vi ricordo che riducendo il valore della luminosità si migliorerà il livello del nero. Occhio però a non esagerare, perchè altrimenti perderete i dettagli sulle basse luci (le zone più scure delle immagini). Meglio non scendere mai oltre il valore di 52-53, specie durante il rodaggio.


Concludo aggiungendo che le impostazioni sopra riportate, come indicato, sono da utilizzarsi per la visione dei canali televisivi. Potete provare ad utilizzarle anche per il vostro lettore DVD (in quel caso, ricordatevi di impostarle, tramite OSD del TV, anche per l'ingresso al quale avete collegato il lettore), come impostazioni "di base", ma poi è consigliato utilizzare un DVD test tipo il Merighi per ottenere una calibrazione ottimale. La calibrazione che otterrete con un DVD Test sarà poi da considerarsi valida solo per quel modello specifico di lettore, e tenendo conto della versione del suo firmware e delle impostazioni del TV in uso al momento della calibrazione. Ogni lettore DVD ha caratteristiche diverse e resa diversa, pertanto non si può fare un discorso generale. Il mio Oppo DV-971H sicuramente ha una resa di base diversa da una PS3, da un lettore DVD di altra marca, o da un altro modello della stessa Oppo Digital.

Se utilizzerete le impostazioni sopraindicate, ricordatevi due cose importanti:

1. Per valutare correttamente i risultati, dovrete posizionarvi alla giusta distanza di visione, che nel caso del 32pg6000 possiamo considerare da 1.7 a 2.3 metri circa. Se vi avvicinerete troppo, comincerete a notare i difetti tipici di un display digitale, nonchè, in questo caso, quelli specifici dei display al plasma.

2. Quando si modificano le impostazioni, specie se si era abituati a configurazioni "spinte", è necessario utilizzarle per qualche giorno (come minimo), affinchè ci si possa abituare. Solo dopo si sarà in grado di dare un giudizio corretto. Non abbiate fretta, e provate.

3. Le migliori prestazioni si potranno notare quando il display avrà raggiunto la temperatura ottimale di esercizio. Ciò si verifica solitamente dopo almeno 30 minuti di utilizzo.

Se le proverete, fatemi poi sapere cosa ne pensate

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Come ripulire lo schermo dalla Ritenzione di immagini


Un vecchio metodo, sperimentato già tanti anni fa con i CRT, ma molto valido anche con i display al plasma in quanto anche questa tecnologia fa utilizzo di fosfori (non a caso è attualmente la più simile a quella usata dai CRT), è quello chiamato comunemente "effetto neve". In pratica, consiste nella visualizzazione di un canale televisivo analogico con assenza di segnale. Una serie di puntini (barrette) bianchi e neri verranno visualizzati in modo intermittente sullo schermo. Per ottenere questo effetto, è sufficiente commutare il TV su un canale analogico (non digitale DTT, perchè in questo caso verrebbe visualizzato uno schermo nero ed un messaggio di errore), quindi staccare lo spinotto del cavo d'antenna.

Per eseguire una pulizia dello schermo da Ritenzione normale di immagini (loghi, bande nere orizzontali/verticali, etc.) è di solito sufficiente utilizzare "l'effetto neve" per 10-20 minuti. Durante le primissime ore di utilizzo, subito dopo aver eseguito il Setup iniziale alla prima accensione, ed impostato i valori desiderati di Contrasto, Luminosità, etc., potrebbe essere necessario un tempo superiore per ripulire lo schermo da immagini generate dai menu dell'OSD.

E possibile adottare un comodo accorgimento (consigliato) per evitare di dover ogni volta staccare il cavo di antenna per ottenere l'effetto neve. In pratica, si tratta di memorizzare manualmente un canale analogico utilizzando una frequenza libera, aggiungendolo alla lista di quelli già presenti. Per fare questo:

1. Seguire le istruzioni indicate a pag. 41 del manuale in formato PDF del PG6000, scaricabile dal sito di LG (vedi link nel post N. 1), paragrafo "SINTONIZZAZIONE MANUALE DEI PROGRAMMI(MODALITÀ ANALOGICA)".

2. Alla prima voce: "Memorizza" impostare "99", alla voce: "Sistema" impostare "B/G", alla voce: "Banda" impostare "V/UHF", alla voce: "Canale" impostare "1" (o altro canale di frequenza, che non sia già occupato da qualche emittente), alla voce "Nome" impostare "NEVE" utilizzando i quattro pulsanti con il simbolo delle freccetta, presenti sul telecomando. Posizionarsi sulla voce "Memorizza" e premere il pulsante "OK" del telecomando, quindi sulla voce "Chiudi" e premere nuovamente il pulsante OK per uscire. NB. se inizialmente venisse richiesta una password per accedere a questo menu, inserire 0000 (zero).

A questo punto avremo ottenuto un canale che riproduce l'effetto neve, il quale verrà visualizzato nell'elenco dei canali analogici al numero di canale 99. Questo consentirà di richiamare velocemente questo canale anche utilizzando i pulsanti "+" e "-" del telecomando, ed in particolare sarà sufficiente commutare sul canale 1 DTV (digitale) quindi premere il pulsante "-", perchè il canale 99 risulterà essere l'ultimo presente nella lista dei canali analogici (TV), e di conseguenza il primo che verrà visualizzato passando a ritroso dal primo canale digitale (DTV).

Infine, per ripulire lo schermo in modo automatizzato, sarà possibile utilizzare l'opzione "Timer di spegnimento" premendo il tasto "Q.MENU" del telecomando. Posizionarsi su questa voce, ed impostare il tempo (10-20-30, etc,) espresso in minuti, trascorso il quale il TV verrà spento automaticamente. NB. leggere anche le note contenute nel paragrafo "Come eseguire il rodaggio iniziale: consigli e "metodo ISF" all'inizio di questo post, ed il "NB." alla fine di quel paragrafo.

NOTA: quando eseguite una sessione di pulizia dello schermo, o di Refresh PDP, impostate sempre l'aspect-ratio (formato video) a 16:9.

Forte ritenzione: se avete utilizzato a lungo i menu dell'OSD, oppure un DVD Test con immagini statiche, potreste essere incappati in un caso di forte ritenzione. In questo caso sarà necessario eseguire sessioni più lunghe per la pulizia del display. Potete partire con una sessione da 1 ora, alternandola ad una da 1 ora con abilitata l'opzione "Inversione" (menu "Opzione" --> "Metodo ISM"), e concludendo con una sessione di 30 minuti utilizzando l'opzione "Refresh PDP" (menu "Opzione" --> "Metodo ISM"). Concluso il primo ciclo, verificate il risultato selezionando un ingresso non utilizzato, in modo da avere il display con sfondo nero. Se la ritenzione è sparita siete a posto, altrimenti potete cominciare un secondo ciclo, oppure utilizzare normalmente il TV utilizzando eventualmente il formato video 16:9 qualora le immagini impresse fossero agli estremi dello schermo (non "coperte" da immagini in 4:3). Il giorno successivo potrete verificare la situazione, ed eventualmente ripetere il ciclo di pulizia sopradescritto, riducendo eventualmente (a vostra discrezione) i tempi di ogni singola sessione. Due o tre sessioni di pulizia eseguite come descritto in precedenza, intercalate magari da qualche ora di normale visione di programmi televisivi, di solito risolvono il problema. Se la ritenzione fosse stata veramente forte (conosco solo 1 caso del genere), potrebbero essere necessarie anche 2 o tre settimane di normale utilizzo (e qualche ulteriore sessione di pulizia nel mezzo) prima che il pannello si ripulisca perfettamente.

NB. Ricordatevi che se siete soliti tenere l'Orbiter attivato, terminato un Refresh PDP sarà necessario riattivarlo.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Test "BTB - Blacker-than-black" - Risultato: PASSED


Per il test ho utilizzato il fido OPPO DV-971H, un lettore DVD normale (non full-HD) con upscaling, che fece scalpore a fine 2005 per le prestazioni molto elevate abbinate ad un prezzo molto competitivo. Dopo aver scaricato l'ultima versione del DVD Test di Merighi (V. 1.08) e masterizzato il DVD, ho collegato l'uscita DVI dell'OPPO (l'HDMI non è presente) all'ingresso HDMI 1 del 32pg6000, tramite un banale cavo DVI-HDMI da una dozzina di euro (niente di speciale.. comprato 3 anni fa quando la HDMI v.1.3 presente nel TV ancora non esisteva), e questo è stato il risultato del test (non badate alla qualità della foto, l'ho fatta col cellulare e tenendo impostata la luminosità del TV al massimo):




Contrariamente a quanto riportato dalla rivista inglese HDTVtest nella prova del 42pg6000 (che tecnicamente è identico al fratellino minore), che potete leggere qua (è un test serio su più pagine), e a quanto è stato riportato in vari forum, il 32pg6000 passa tranquillamente il test BTB .

Quasi sicuramente, il motivo per il quale il test è risultato fallito a HDTVtest, nonchè a tutti gli altri che lo hanno segnalato, è dovuto ad una impostazione errata dell'opzione "Livello del nero", presente nella sezione "Controllo avanzato" del Menu "Immagine", richiamabile da OSD del TV, e relativa alla porta HDMI alla quale è collegato il lettore DVD.

Tale opzione consente quasi sicuramente (nel manuale non è specificato in modo "tecnico"), visti i risultati ottenuti, di impostare lo spazio colore RGB per il relativo ingresso, ed infatti, se viene impostata su "Alto" il BTB viene visualizzato, viceversa, se la si imposta su "Basso", il BTB non passa.

Se il TV è stato impostato correttamente ed il Test fallisce, la causa va ricercata nel lettore DVD. Potrebbe trattarsi di una impostazione errata nel lettore, oppure il lettore non è effettivamente in grado di gestire lo spazio colore completo RGB, e di conseguenza il test fallirà sempre, a prescindere dal TV, proiettore video o altro apparato al quale verrà collegato.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Consumi


Stand-by o spento?

Riporto di seguito quanto segnalato da paolo19 (LINK):

"Riguardo a staccare la presa elettrica del televisore per evitare lo stand.by e ridurre i consumi, vi cito un articolo di PC professionale:

"Spesso per ridurre gli sprechi di energia si consiglia di scollegare completamente ogni apparecchio dalla presa elettricca, azzerando del tutto ogni possibilità di consumo; purtroppo però esiste una contrindicazione a questo suggerimento.

La maggior parte dei televisori LCD o plasma in commercio ha infatti al proprio interno una circuiteria di controllo molto sofisticata che gestisce tutte le funzioni dei dispositivi;appena dopo il collegamento alla presa del televisore (anche senza accensione) si entra in una particolare modalità di boot del siatema,simile per certi versi a quella del PC.

Durante i primi minuti i consumi di un tv non sono quelli reali del standby ma restano fissi a 30-35 watt, secondo unoschema che viene ripetuto a ogni avvio da zero del dispositivo. Nel caso che il TV resti in standby per 1 ora il consumo non supera 1-2 Wh, mentre scollegandolo dalla rete e ricollegandolo dopo 60m si arriva a un valore solo di poco inferiore. Di conseguenza se l'apparecchio resta spento per brevi periodi (inferiori ad 1 ora) non è detto che la disconnesione dalla rete significhi un vero e proprio risparmio energetico.."

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Telecomandi universali


MELICONI DIGITAL 6 LIGHT: lista Funzioni richiamabili: LINK

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Censimento 32PG6000 - mese di produzione e Paese (assemblato in..).
(Data di inizio censimento: 7 Gennaio 2009)


Si chiede cortesemente a tutti i forumers in possesso del 32PG6000, di fornire (con un post pubblico - niente MP) le indicazioni sopraindicate. Tali informazioni sono indicate chiaramente nell'etichetta presente nel pannello posteriore del TV. Grazie

Questo censimento è mirato a monitorare la produzione di questo modello specifico (32PG6000), ed in futuro potrebbe eventualmente tornare utile anche per questioni tecniche (versioni del firmware, eventuali difetti riconosciuti, nuove funzioni implementate magari solo a partire da una certa data, etc.), oltre a stabilire, prima o poi, quando è stato prodotto l'ultimo stock prima dell'uscita definitiva di produzione (che potrebbe avvenire a breve, o è già avvenuta prima dell'inizio di questo censimento, stando a certi "rumors" fondati).

Le vostre informazioni sono riportate di seguito, nella forma: "Nome del Forumer" - "mese di produzione" - "Paese di assemblaggio":

ciuketto: Novembre 2008 - Polonia
Lama dell'Ostello: Novembre 2008 – Polonia
Nicola5154: Novembre 2008 – Polonia
Gangerik: Ottobre 2008 - Polonia
buffapallina: Novembre 2008 - Polonia
pisolo60: Ottobre 2008 - Polonia
Althotas: Novembre 2008 - Polonia
angelochi: Ottobre 2008 - Made in Korea
PFABRY99:
bofmar: angelochi: Ottobre 2008 - Made in Korea
Fulcrum81: Ottobre 2008 - Korea
ray87: Gennaio 2009 - Polonia
nevrastenek: Gennaio 2009 - Polonia
cristch: Novembre 2008 - Polonia
vazz: Gennaio 2009 - Polonia
CMOGS: Agosto 2008 - Polonia
evediamosequestoesiste: Ottobre 2008 - Korea
enzobond: Gennaio 2009 - Polonia
Capitan Napalm: Ottobre 2008 - Korea
paolo19: Marzo 2009 - Polonia - software 03.42.00
Marcopio: Ottobre 2008 - Made in Korea - software 03.29.00
Rafff: Made in Korea - software 03.29.00
gisc: Marzo 2009 - Polonia - software 03.42.00
stecco222: Marzo 2009 - Polonia
axid: Gennaio 2009 - Polonia - software 03.33.00
Jeeg126: Aprile 2009 - Polonia - software 03.42.00
eagle2005: Aprile 2009 - Polonia - software 03.40.00
nanogt: Aprile 2009 - Polonia
Mark DJer: Ottobre 2008 - Korea
starwalker: Marzo 2009 - Polonia - software 03.42.00
el_bandito: Marzo 2009 - Polonia - software 03.42.00
THE MAINFRAME: Marzo 2009 - Polonia - software 03.42.00
massimo38: Agosto 2008 - POLONIA
azarius: Marzo 2009 - Polonia - software 03.42.00
fripp63: Novembre 2008 - Polonia - software 03.33.00
Crashland: Gennaio 2009 - Polonia - software 03.36.00
teob: Aprile 2009 - Polonia - software 03.42.00
anpata: Settembre 2008 - Polonia


Versione 42" (42PG6000)

MartiniG.: Febbraio 2009 - Polonia
Capelli d'argento: Ottobre 2008 - Polonia

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Problema tuner DTT (risolto! - vedi sotto) - Ritardo selezionando canale RAI da canali non RAI (cambio MUX)
(Data inizio verifiche: 1° marzo 2009)


Descrizione del problema: il problema riguarda il DTT (solo i canali DTV digitali, non quelli TV analogici) ed è il seguente: quando si è su un canale di Mediaset oppure su LA7 e si passa ad un canale qualunque della RAI, anzichè visualizzare il canale RAI immediatamente, sullo schermo (nero) appare la scritta "NESSUN SEGNALE", ed il canale RAI viene visualizzato solo dopo una decina di secondi. Alle volte il canale viene visualizzato immediatamente, ma dopo qualche istante sparisce e appare il solito messaggio "NESSUN SEGNALE", e solo dopo alcuni ulteriori secondi di attesa il canale viene finalmente visualizzato in modo stabile. Infine, se durante l'attesa ("segnale assente") si seleziona un altro canale RAI (sono tutti gestiti dallo stesso MUX), a volte il segnale viene agganciato immediatamente ed in forma stabile. Attivando o disattivando l'opzione "Booster" la situazione non cambia. Se invece si è su un canale RAI e si passa ad un qualunque altro canale non RAI, la commutazione è immediata e l'inconveniente non si presenta.

Verifica versione del Software: la versione del Software installata sul TV, è indicata nella sezione "Diagnostica", richiamabile dal menu "CONFIG." dell'OSD.


Dati riportati dagli utenti

Utente: Althotas
MUX RAI - canale 37 - Livello segnale: 66 - Qualità: 100
MUX Mediaset - canale 38 - Livello segnale: 60 - Qualità: 100
MUX LA7 - canale 64 - Livello segnale: 56 - Qualità: 100
Difetto riscontrato: SI
Versione del software: 03.33.00
Città: Udine (UD)

Utente: angelochi
MUX RAI - canale 66 Livello segnale: 53 - Qualità: 100
MUX Mediaset - canale 22- Livello segnale: 83 - Qualità: 100
MUX LA7 - canale 54- Livello segnale: 52- Qualità: 100
Difetto riscontrato: SI
Versione del software: 03.29.00
Città: Rivoli (TO)

Utente: nicola5154
MUX RAI - canale 34 - Livello segnale: 43 - Qualità: 100
MUX Mediaset - canale 61 - Livello segnale: 52 - Qualità: 100
MUX LA7 - canale 54 - Livello segnale: 50 - Qualità: 100
Difetto riscontrato: NO
Versione del software: 03.32.00
Città: Legnago (VR)

Utente: Gangerik
MUX RAI - canale 64 - Livello segnale: 55 - Qualità: 100
MUX Mediaset - canale 31 - Livello segnale: 60 - Qualità: 100
MUX LA7 - canale 37 - Livello segnale: 84 - Qualità: 100
Difetto riscontrato: SI
Versione del software: 03.33.00
Città: Varese

Utente: pisolo60
MUX RAI - canale 64 Livello segnale: 59 Qualità: 100
MUX Mediaset canale 39 Livello segnale: 65 Qualità: 100
MUX LA7 canale 25 Livello segnale: 55 Qualità: 100
Difetto riscontrato: SI solo per Rai2 Rai2 Rai3 Rai4
Versione del software: 03.29.00
citta' Milano

Utente: buffapallina
Versione del software: 03.32.00
- NON riceve canali RAI DTV -

Utente: Lama dell'Ostello
- NON riceve canali RAI DTV -

Utente: PFABRY99
- NON riceve canali RAI DTV -

Utente: bofmar
Difetto riscontrato: SI
Versione del software: 03.29.00
Città: Rivoli (??)

Utente: Fulcrum81
Versione del software: 03.29.00
- NON riceve canali RAI DTV -

Utente: ray87
Difetto riscontrato: SI
Versione del software: 03.33.00
Città: ??

Utente: nevrastenek
Versione del software: 03.36.00
- NON riceve canali RAI DTV -

Utente: cristch
Difetto riscontrato: SI
Versione del software: 03.32.00
Città: Roma

Utente: vazz
MUX RAI - canale 64 - Livello segnale: 55% - Qualità: 100%
MUX Mediaset - canale 67 - Livello segnale: 52% - Qualità: 100%
MUX La7 - Livello segnale: 70% - Qualità: 100%
Difetto riscontrato: SI
Versione del software: 03.33.00
Città: Piacenza

Utente: CMOGS
MUX RAI: RAI B
Difetto riscontrato: NO
Versione del software: 03.26.00

Utente: evediamosequestoesiste
MUX RAI - canale 49 - Livello segnale: 58 - Qualità: 100
MUX Mediaset - canale 38 - Livello segnale: 77 - Qualità: 100
MUX LA7 - canale 53 - Livello segnale: 54 - Qualità: 99
Difetto riscontrato: SI
Versione del software: 03.29.00
Città: Roma

Utente: MartiniG. (42PG6000)
Difetto riscontrato: NO
Versione del software: 03.42.00
Città: Cagliari

Utente: ciuketto
Difetto riscontrato: NO
Versione del software: 03.3??
Città: Cagliari

Utente: Capitan Napalm
Versione del software: 03.29.00
- NON riceve canali RAI DTV -

Utente: enzobond
Versione del software: 03.33.00
- NON riceve canali RAI DTV -

Utente: paolo19
Difetto riscontrato: NO
Versione del software: 03.42.00

Utente: Marcopio
Difetto riscontrato: SI
Versione del software: 03.29.00

Utente: rafff
Difetto riscontrato: SI
Versione del software: 03.29.00

Utente: gisc
Difetto riscontrato: SI
Versione del software: 03.42.00
Città: Roma


15 APRILE 2009 - IL PROBLEMA E' STATO RISOLTO CON UNA NUOVA VERSIONE DEL SOFTWARE (03.44.00)

L'aggiornamento del software del TV viene eseguito tramite porta USB, dai centri di assistenza LG (l'elenco dei centri assitenza è disponibile sul sito di LG Italia). L'operazione di aggiornamento dura 2 minuti. Tutte le precedenti impostazioni vengono mantenute. Terminato l'aggiornamento del software, è consigliabile rieseguire la sintonia automatica dei canali. E' possibile portare il TV presso il centro di assistenza, oppure richiedere l'intervento a domicilio (previo appuntamento), che sarà totalmente gratuito (LINK). Sarà necessario esibire un documento che attesti il regolare acquisto (scontrino fiscale, o altro).

E' anche possibile eseguire l'aggiornamento software da soli, a proprio rischio e pericolo, utilizzando il file di aggiornamento alla versione 03.44.00 trovato il 21/04/2009 su un sito tedesco, e seguendo la procedura indicata di seguito. Tale operazione è stata utilizzata con successo da tutti i forumers che l'hanno eseguita, i quali hanno confermato che il problema del ritardo, dopo l'aggiornamento, non si è più presentato, ed il TV funziona regolarmente.

Procedura per l'aggiornamento del software tramite pendrive USB

La procedura di seguito indicata è la versione tradotta e arrangiata in italiano di quella presente sul sito di Support di LG Polland. E' già stata sperimentata con successo da alcuni forumers. Si raccomanda di seguire scrupolosamente le indicazioni che seguono:

1. Scaricare il file contenente l'aggiornamento software V. 03.44.00 dalla seguente pagina: LINK. Unzippare il file .RAR utilizzando una versione recente del programma Winrar (o altro programma compatibile).

2. Prendere una pendrive formattata FAT32 (eventualmente riformattarla scegliendo FAT32 come file system, preferibilmente usando Windows XP), e copiare la cartella LG_DTV precedentemente unzippata, che contiene il file di aggiornamento .epk. Se si fosse scompattato solo il file .epk, creare nella pendrive la cartella LG_DTV e copiare al suo interno il file .epk.

3. Accertarsi che il TV sia in stand-by, quindi inserire la pendrive nella porta USB del televisore.

4. Accendere il TV utilizzando il pulsante "Power" del telecomando, ed attendere. Dopo alcuni secondi (15-20 circa) apparirà la finestra iniziale della procedura di aggiornamento, che contiene alcune informazioni. Leggere le informazioni, quindi confermare l'avvio dell'aggiornamento. Durante la procedura di aggiornamento, che dura 1-2 minuti, non premere assolutamente alcun pulsante del telecomando, nè rimuovere la pendrive o spegnere il TV. NB. Se entro un tot di tempo non si darà conferma, la finestra scomparirà da sola e sarà necessario ripetere l'operazione. In questo caso, per sicurezza, rimuovere la pendrive utilizzando prima l'opzione "Rimuovi USB" richiamabile tramite il pulsante "Q.MENU" del telecomando, quindi estrarre la pendrive e rimettere il TV in stand-by.

5. Terminata la procedura di aggiornamento, il TV verrà spento e riacceso automaticamente. A questo punto, premere il pulsante "Q.MENU" del telecomando, selezionare l'opzione "Rimuovi USB", quindi togliere il pendrive.

La procedura di aggiornamento non modifica le impostazioni pre-esistenti. Per sicurezza, terminato l'aggiornamento si consiglia di rieseguire la sintonizzazione automatica dei canali. E' possibile verificare la versione del software attualmente installata, richiamando l'opzione "Diagnostica" tramite OSD.

NB. alcune pendrive potrebbero non essere compatibili, specie se di ultima generazione e molto capienti. In questo caso, se la procedura di aggiornamento non partisse, suggerisco di provare a riformattare la pendrive con il file system FAT32, utilizzando preferibilmente Windows XP - con Vista non ho feedback che sia stato provato, ma dovrebbe funzionare bene perchè il forumer tonertemplum ha eseguito con successo l'operazione usando Windows 7 - 64 bit (Link). Se ancora ci fossero problemi, provare ad utilizzare un'altra pendrive.

L'operazione di aggiornamento non è andata a buon fine? Provate a mettere il file di aggiornamento (.epk) direttamente in root, e non dentro la cartella LG_DTV. Ancora non va? Leggete qua: LINK.


PENULTIMA VERSIONE DISPONIBILE DEL SOFTWARE: 3.46.00 - Link al download: http://www.megaupload.com/?d=HTQMGO9V

ULTIMA VERSIONE DISPONIBILE DEL SOFTWARE: 3.47.00 - Link al download: http://www.mediafire.com/?xsr961t9vdsq9a6

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Informazioni Garanzia Televisori Plasma LG

Le informazioni che seguono sono state riprese dal sito LG (LINK) in data 20 aprile 2009. Consultare anche l'opuscolo cartaceo fornito unitamente al TV.


ESTRATTO DEI TERMINI DI GARANZIA PRODOTTI LG ELECTRONICS

La Garanzia LG si intende aggiuntiva e non sostitutiva di ogni altro diritto di cui gode l’acquirente (cliente) del prodotto, ed in particolare non pregiudica in alcun modo i diritti del cliente stabiliti dalla normativa Italiana di attuazione della Direttiva 1999/44/CE.

Le procedure di assistenza e dei servizi aggiuntivi descritti nella presente garanzia, potranno subire delle variazioni, che saranno pubblicate nella sezione “Informazioni Garanzia” del sito dell’assistenza tecnica (www.lge.it à Supporto & Assistenza).

Inoltre i nostri operatori dei servizi clienti LG:

199 600 099 : per tutti i prodotti esclusa la telefonia

199 600 044 : solo per la telefonia

sono a vostra disposizione per qualsiasi ulteriore informazione inclusa la locazione del centro assistenza di zona.


AUDIO VIDEO – Prodotti Televisori Plasma

Contattando il servizio clienti 199600099, previo appuntamento il Centro di assistenza si recherà presso il domicilio del cliente per effettuare l ’intervento sul prodotto.Nei casi in cui non sia possibile effettuare la riparazione a domicilio,il Centro di assistenza provvederà ad organizzare il ritiro presso il cliente del prodotto difettoso e la restituzione dello stesso al termine dell ’intervento,utilizzando propri mezzi o un corriere convenzionato a LG.


LIMITAZIONI

La presente Garanzia non comprende:

1. Controlli periodici o di manutenzione gratuiti, oppure il risarcimento dei costi sostenuti per effettuarli.

2. Riparazioni o sostituzioni gratuite o rimborso del prezzo di acquisto, relativi a prodotti che presentano malfunzionamenti causati da incuria e/o uso improprio non conforme a quanto dichiarato nel libretto d'uso che accompagna il prodotto all'atto di vendita, o a causa di fulmini, fenomeni atmosferici, sovratensioni e sovracorrenti,

insufficiente od irregolare alimentazione elettrica, o uso scorretto o in contraddizione con le misure tecniche e/o di sicurezza richieste nel paese in cui viene utilizzato l'apparecchio ed il risarcimento di eventuali danni generati da tali prodotti.

3. Riparazioni o sostituzioni gratuite o rimborso del prezzo di acquisto per rimediare a malfunzionamenti derivanti da installazione del prodotto, non conforme rispetto a quanto dichiarato dal manuale d'installazione che accompagna il prodotto, e/o causati da interventi o modifiche al prodotto effettuate da centri di assistenza non autorizzati, effettuati senza autorizzazione da parte di LG, ed il risarcimento di eventuali danni generati da tali prodotti.

4. Risarcimento di danni accidentali o danni susseguenti a smarrimenti, mancato utilizzo del prodotto, danni causati da perdita di informazioni, memorizzate dal cliente in qualsiasi forma.

5. Costi di smontaggio, disinstallazione di prodotti nuovi, trovati danneggiati all'apertura dell'imballo.

6. Riparazioni o sostituzioni gratuite o rimborso del prezzo di acquisto relativi a prodotti TV Plasma con pannello Plasma che presentano fino a 20 pixel o subpixel non facenti parte della stessa triade RGB, difettosi, accesi o spenti (15 in aree periferiche, 5 nell’area centrale).

7. Pannelli Plasma impressionati a causa di una lunga persistenza di un' immagine parzialmente o totalmente fissa sullo schermo.


I prodotti nuovi che il cliente, alla prima apertura della confezione originale LG, riscontra siano stati danneggiati durante il trasporto, non devono essere installati e non devono essere inviati o portati in riparazione presso i centri di assistenza. Per la gestione di questi casi, i clienti finali devono rivolgersi al rivenditore che, a seconda del caso, provvederà a fornire al cliente la soluzione più idonea, in accordo con LG Electronics."


Di seguito trovate le 3 immagini che ho "catturato" oggi (22/04/2009), presenti sul sito LG, che indicano le "Informazioni Garanzia Televisori Plasma LG" (fare clic sulle anteprime):




Un Service LG sostiene che l'intervento a domicilio per l'aggiornamento del software è a pagamento, o che non lo fanno perchè il plasma è un 32, e citano una circolare del 1° marzo? Questa la risposta della casa madre: LINK - LINK - L'esperienza di ciuketto: LINK

Procedura D.O.A. (death on arrival): LINK - Utile (probabilmente) in caso di pixel malfunzionanti e TV appena acquistato.


Riservato - work in progress

Ultima modifica di Althotas : 13-06-2011 alle 23:05.
Althotas è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-02-2009, 22:12   #3
Althotas
Senior Member
 
L'Avatar di Althotas
 
Iscritto dal: Apr 2007
Messaggi: 16645
Sezione Tecnica - Calibrazione

Impostazioni suggerite per utilizzo Post-Rodaggio
(da usarsi dopo almeno 200 ore di utilizzo del TV)


Le impostazioni indicate di seguito sono state ottenute eseguendo tarature "ad occhio", in giorni diversi, e dopo diverse ore di osservazione con il TV acceso da oltre 1 ora (quindi con temperatura di lavoro ottimale). Mi preme evidenziare che le impostazioni avanzate delle modalità Esperto sono state ottenute partendo da un'ottima base: quelle di una calibrazione professionale ISF eseguita all'estero su un 32PG6000, da un tecnico (famoso) certificato ISF e con strumentazione professionale. A quelle impostazioni ho apportato alcune modifiche che ritengo essere migliorative, probabilmente dovute anche al fatto che, per cause di forza maggiore, il 32PG6000 calibrato all'estero quasi sicuramente non aveva ancora raggiunto le 100-150 ore minime di utilizzo, consigliate prima di eseguire una calibrazione. Ringrazio ancora CMOGS, grazie al quale sono venuto in possesso di quel set di impostazioni ISF, senza il quale non mi sarei certamente avventurato nell'utilizzare le sofisticate modalità Esperto senza disporre di un colorimetro e delle opportune conoscenze .

Quando sono stati eseguiti gli ultimi ritocchi, il mio 32pg6000 aveva circa 520 ore di utilizzo. Come termine di riferimento ho utilizzato il mio CRT Bang & Olufsen 28" (formato 4:3), che avevo fatto tarare 6 anni fa da un tecnico specializzato mio amico.

Prima di cominciare ad impostare il vostro TV, leggete almeno la prima parte del paragrafo "Inserimento impostazioni e come eseguire confronti e valutazioni" subito sotto i 3 set di impostazioni, e seguite le indicazioni in esso riportate. Buon lavoro e buona visione.. dopo il sudato rodaggio lo spettacolo ha finalmente inizio



Versione “Night" (ISF Notte) – Modalità: Esperto1

La versione "night" è suggerita per uso notturno, in ambienti scarsamente o per niente illuminati. Può essere utilizzata anche per uso diurno da persone che risentono di affaticamento alla vista, e per le quali è preferibile un’immagine meno contrastata e più riposante. Potrebbe essere più indicata, sempre per uso diurno, anche a chi ha bambini che passano diverse ore davanti alla televisione nell’arco della giornata. A piacimento è possibile utilizzare il valore di risparmio energetico pari a 2 anziché 3 (suggerito principalmente qualora si utilizzassero queste impostazioni anche per visione diurna). Le impostazioni indicate tra parentesi sono da considerarsi valori alternativi, che si consiglia eventualmente di provare non subito, ma dopo aver utilizzato per 2 o 3 giorni i valori standard.


Ingresso "Antenna" - canali DTV (digitali) e TV (analogici)

Impostazioni per visione principalmente NOTTURNA - stanza non illuminata, o poco illuminata con lampada ad incandescenza (le normali lampadine color bianco-latte).


Menu: OPZIONE

Metodo ISM: Orbiter
Risparmio energetico: Livello 3 (2)


Menu: IMMAGINE

Rapp. d'aspetto: Originale
Modalità immagini: Esperto1
Contrasto: 66
Luminosità: 51
Nitidezza: 28
Colore: 44 (+/- 1 step)
Tinta: G0

Controllo esperti: (vedi di seguito)

Contrasto aggiornato: Spento
Riduzione del rumore: Spento (se ricevete canali disturbati, provate eventualmente ad impostarlo inizialmente su "Basso")
Gamma: Medio
Livello nero: Auto (opzione disabilitata)
Modo Film: Acceso
Standard colore: SD
Bilanciamento Bianco: Caldo - Warm

Contrasto Rosso: -7
Contrasto Verde: 0
Contrasto Blu: +1
------------------------
Luminosità Rosso: -12
Luminosità Verde: 0
Luminosità Blu: 0
------------------------
Colore Rosso: -7
Tinta Rossa: +7
Colore Verde: -13
Tinta Verde: 0
Colore Blu: 0
Tinta Blu: 0
Colore Giallo: -13
Tinta Gialla: +4
Colore Ciano: -13
Tinta Ciano: -3
Colore Magenta: 0
Tinta Magenta: +8



Versione “Day” (ISF Giorno) – Modalità: Esperto2

La versione “Day” è suggerita per uso diurno, in ambienti mediamente illuminati da luce naturale. Può essere utilizzata anche per uso notturno in alternativa alla versione “Night”, da persone che amano immagini più contrastate. A piacimento è possibile utilizzare il valore di risparmio energetico pari a 2 anziché 3 (suggerito principalmente nella visione diurna). Le impostazioni indicate tra parentesi sono da considerarsi valori alternativi, che si consiglia eventualmente di provare non subito, ma dopo aver utilizzato per 2 o 3 giorni i valori standard. NB. Le impostazioni “Controllo esperti” sono identiche a quelle della versione “Night”.


Ingresso "Antenna" - canali DTV (digitali) e TV (analogici)

Impostazioni per visione principalmente DIURNA - stanza mediamente illuminata con luce naturale.


Menu: OPZIONE

Metodo ISM: Orbiter
Risparmio energetico: Livello 2 (1 in caso di ambienti particolarmente luminosi)


Menu: IMMAGINE

Rapp. d'aspetto: Originale
Modalità immagini: Esperto2
Contrasto: 69 (70)
Luminosità: 49 (50)
Nitidezza: 28
Colore: 46 (+/- 1 step)
Tinta: G0

Controllo esperti: (vedi di seguito)

Contrasto aggiornato: Spento
Riduzione del rumore: Spento (se ricevete canali disturbati, provate eventualmente ad impostarlo inizialmente su "Basso")
Gamma: Medio
Livello nero: Auto (opzione disabilitata)
Modo Film: Acceso
Standard colore: SD
Bilanciamento Bianco: Caldo - Warm

Contrasto Rosso: -7
Contrasto Verde: 0
Contrasto Blu: +1
------------------------
Luminosità Rosso: -12
Luminosità Verde: 0
Luminosità Blu: 0
------------------------
Colore Rosso: -7
Tinta Rossa: +7
Colore Verde: -13
Tinta Verde: 0
Colore Blu: 0
Tinta Blu: 0
Colore Giallo: -13
Tinta Gialla: +4
Colore Ciano: -13
Tinta Ciano: -3
Colore Magenta: 0
Tinta Magenta: +8



Versione “One for all” (ISF Notte) – Modalità: Esperto1

La versione “One for all” è un set di impostazioni suggerite sia per uso notturno che per uso diurno. E' stata da me ideata per chi non ama (o si dimentica) cambiare modalità tra giorno e notte, o per chi intendesse utilizzare la seconda modalità Esperto con qualche particolare impostazione, da utilizzarsi poi per la visione di contenuti specifici quali film oppure partite di calcio (vedi anche il paragrafo: "Suggerimenti per casi specifici" in basso, in evoluzione). A piacimento, è possibile utilizzare il valore di risparmio energetico pari a 1 anziché 2, se la visione è principalmente diurna ed in ambienti particolarmente luminosi. Come al solito, le impostazioni indicate tra parentesi sono da considerarsi valori alternativi, che si consiglia eventualmente di provare non subito, ma dopo aver utilizzato per almeno 2 o 3 giorni i valori standard. NB. Le impostazioni “Controllo esperti” sono identiche a quelle delle precedenti modalità.


Ingresso "Antenna" - canali DTV (digitali) e TV (analogici)

Impostazioni per visione NOTTURNA e DIURNA.


Menu: OPZIONE

Metodo ISM: Orbiter
Risparmio energetico: Livello 2 (1 in caso di visione principalmente diurna ed in ambienti particolarmente luminosi)


Menu: IMMAGINE

Rapp. d'aspetto: Originale
Modalità immagini: Esperto1
Contrasto: 67
Luminosità: 51 (50)
Nitidezza: 28
Colore: 45 (+/- 1 step)
Tinta: G0

Controllo esperti: (vedi di seguito)

Contrasto aggiornato: Spento
Riduzione del rumore: Spento (se ricevete canali disturbati, provate eventualmente ad impostarlo inizialmente su "Basso")
Gamma: Medio
Livello nero: Auto (opzione disabilitata)
Modo Film: Acceso
Standard colore: SD
Bilanciamento Bianco: Caldo - Warm

Contrasto Rosso: -7
Contrasto Verde: 0
Contrasto Blu: +1
------------------------
Luminosità Rosso: -12
Luminosità Verde: 0
Luminosità Blu: 0
------------------------
Colore Rosso: -7
Tinta Rossa: +7
Colore Verde: -13
Tinta Verde: 0
Colore Blu: 0
Tinta Blu: 0
Colore Giallo: -13
Tinta Gialla: +4
Colore Ciano: -13
Tinta Ciano: -3
Colore Magenta: 0
Tinta Magenta: +8



Inserimento impostazioni e come eseguire confronti e valutazioni

Vi suggerisco di procedere seguendo l'ordine cronologico di seguito indicato:

1. Inserite tutte le impostazioni per la visione notturna (night) nella modalità "Esperto1", quindi inserite quelle per la visione diurna (day) nella modalità "Esperto2". Verificate bene che tutte le impostazioni che avete inserito siano corrette.

2. Se in precedenza stavate utilizzando le impostazioni per il rodaggio indicate nel post N. 2, oppure altre impostazioni da voi messe a punto che non fossero basate sulla modalità "Cinema", copiatele esattamente nelle modalità "Gioco" e "Vivace". In questo modo, potrete poi fare una comoda comparazione tra le vecchie e le nuove impostazioni utilizzando il Q.MENU, posizionandovi sulla voce che consente di cambiare la modalità video e cambiandola utilizzando le due frecce orizzontali del pad del telecomando. Le modalità "Game" e "Vivace" sono quelle adiacenti alle due modalità "Esperto", e quindi molto comode da utilizzare quando si commuta. Se invece stavate utilizzando la modalità "Cinema", non è il caso di riportarla in altre modalità perchè ho scoperto che "Cinema" è equalizzato in modo particolare, ed anche ricopiando esattamente tutti i valori in un'altra modalità, il risultato non è mai identico. In questo caso, per fare un confronto potete eventualmente utilizzare il pulsante "AV MODE" del telecomando.

3. Terminato l'inserimento di tutti i valori, eseguite una buona pulizia del display dalla ritenzione, utilizzando l'effetto neve per almeno una ventina di minuti, e poi il Refresh PDP per altri 20 minuti. Terminata la pulizia con il Refresh PDP, ricordatevi di attivare (eventualmente) l'Orbiter, che a quel punto risulterà disabilitato. In questo modo, oltre ad aver ripulito lo schermo dalle tracce delle finestre dell'OSD che siete stati costretti a tenere aperte a lungo, il televisore avrà anche raggiunto una temperatura ottimale di esercizio, la quale si raggiunge solitamente dopo circa 60 minuti dall’accensione.

A questo punto potrete selezionare una delle modalità Esperto, e fare eventualmente le comparazioni con le precedenti impostazioni da voi utilizzate.

Come sempre, posizionatevi alla giusta distanza di visione (1.7 - 2 metri), regolate la luminosità della stanza, e munitevi di pop corn e coca cola perchè comincerà lo spettacolo .

Vi ricordo che sarà necessario utilizzare le nuove impostazioni per almeno 2 o 3 giorni prima che i vostri occhi si abituino perfettamente, ed affinchè possiate poi apprezzarle pienamente e notare meglio le differenze con le precedenti. Vi sconsiglio vivamente di cominciare a smanettare apportando modifiche. Usate esattamente quelle proposte, perchè sono il risultato di qualche decina di ore di lavoro, cominciato da un'ottima base di partenza .

Per la valutazione, oltre a visionare qualche film a vostra scelta (possibilmente recente), vi suggerisco di guardare programmi ripresi in studio, per i quali sono utilizzate telecamere di qualità. Per esempio, "Affari tuoi" su RAI 1 (in onda alle 20.30), "Porta a Porta" (sempre su RAI 1 in seconda serata), "Otto e mezzo" su LA7 (in replica anche verso le 01.30 am), oltre ai TG di RAI e Mediaset e qualche trasmissione pomeridiana di intrattenimento in studio, vi consentiranno di valutare bene la resa sugli incarnati, grazie ai primi piani di qualità molto frequenti. "Porta a Porta" è un buon banco di prova per valutare anche eventuali dominanti di colore sullo sfondo (l'ho usata moltissimo per quello scopo), guardando proprio il colore delle porte . "Affari tuoi" l'ho trovata molto utile per mettere a punto il colore rosso, e verificare la resa sulle basse luci (dettagli distinguibili nelle zone d'ombra). Anche Voyager, in onda stasera (mercoledì) su RAI 2 alle 21.10, è una trasmissione interessante per valutare situazioni "miste". Infine, anche certi spot sono molto utili. Per esempio, quello che sta mandando in onda Samsung sui suoi nuovi TV LCD, contiene alcune immagini iniziali che hanno dei colori stupendi. Non perdetevelo . Lo spot di TIM dove si vede un piccolo pulmino color arancione, va molto bene per verificare la resa proprio di quel colore (che a volte, in certi TV, tende troppo verso il rosso).


Note generali

Evitate di usare gli zoom. Causano sempre un degrado qualitativo dell'immagine, seppur a volte non elevato, e la saturazione del colore non rende al meglio. Vi consiglio di usare sempre la modalità di aspect-ratio "Originale".

Evitate di valutare la resa delle immagini posizionandovi a distanza molto ravvicinata (1 metro o inferiore). La distanza di visione minima consigliata è di circa 1.5 metri. Da una distanza inferiore si potrebbe cominciare a notare lo scintillio tipico dei display al plasma, nonchè eventuali artefatti presenti nella sorgente.

Evitate che fonti luminose colpiscano direttamente il display. Nel caso di luce solare, le immagini potrebbero risultare sbiadite ("slavate"). Nel caso di luce artificiale, si potrebbe a volte notare la fonte luminosa riflessa nel display. Inoltre, lampadine normali o alogene che puntano direttamente al display, potrebbero alterare i colori, generando una dominante giallastra.

Evitate di impostare l'opzione "risparmio energetico" a 0. Il valore 2 consente già un'ottima luminosità del display, godibile anche nel normale uso diurno. Utilizzare il valore 0 rischia di mandare in crisi l'alimentazione del TV (non solo di questo, sia chiaro) durante la riproduzione di scene con sfondo molto chiaro, e soprattutto durante l'utilizzo dell'opzione Refresh PDP.


Suggerimenti per casi specifici

Partite di calcio: suggerisco di ridurre di 2 o 3 step il valore del "Colore". Contrariamente a quanto di solito raccontano in giro, secondo me una saturazione inferiore del colore consente di distinguere meglio i giocatori in movimento, perchè l'erba del prato risulta essere meno fastidiosa ed invadente, e si ottiene anche una lieve sensazione di maggior definizione del prato . Se guardate molto calcio, potreste anche configurare diversamente le due modalità "Esperto", configurando "Esperto1" con le impostazioni che ho chiamato "One for all", ed "Esperto2" con le stesse impostazioni ma con il valore del Colore ridotto di 2 o 3 step come suggerito, ed eventualmente con qualche altra piccola modifica che avrete ritenuto opportuna (evitate però di modificare le impostazioni avanzate Esperto). In questo modo non dovrete entrare ogni volta nell'OSD per modificare qualche valore, evitando anche il rischio di cambiare inavvertitamente qualche altra impostazione. Per commutare tra Esperto1 ed Esperto2 io uso di solito Q.MENU (richiamabile dal telecomando), dal quale posso eventualmente cambiare anche le impostazioni di risparmio energetico (da 3 a 2 e viceversa).

Film: con particolare riferimento alla visione notturna, anche in ambiente completamente non illuminato, ho notato che il set di impostazioni "day" è quello che spesso consente la visione migliore di film (da sorgente DTT), specie se sono un po' datati. La modalità "night" è invece spesso più indicata per la visione di trasmissioni con riprese in studio, che quasi sempre offrono di base immagini più contrastate rispetto ai film. Ricordo inoltre che la modalità "day" è quella che consente la resa migliore sul nero più profondo, seppur di poco rispetto alle altre due.


Spiegazioni - Approfondimenti tecnici sulle impostazioni Esperto

Di seguito i links a qualche post che riporta spiegazioni più dettagliate su alcune impostazioni presenti nelle modalità "Esperto": LINK - LINK - LINK


Riservato - work in progress

Ultima modifica di Althotas : 06-12-2010 alle 10:11.
Althotas è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-02-2009, 22:17   #4
Althotas
Senior Member
 
L'Avatar di Althotas
 
Iscritto dal: Apr 2007
Messaggi: 16645
SETTINGS DI “BASE” PLASMA LG – Utilizzabili su tutti i modelli serie 2008-2009 e 2010


NOTA: ho scritto questo post il 14-11-2010 in questa discussione editando il vecchio contenuto, perchè la discussione sui TV al plasma è stata chiusa. Si raccomanda di leggere con calma ed interamente quanto di seguito indicato, prima di procedere all’impostazione del proprio TV. Ricordo inoltre che i settings avanzati presenti nei post precedenti di questa discussione, sono specifici per i plasma LG mod. 32PG6000 e 42PG6000, e non vanno utilizzati con altri modelli, specie se di altre serie.


Introduzione

Dal momento che la discussione generale sui TV al plasma di questo forum è stata (purtroppo) chiusa alcuni giorni fa, ho editato il presente (vecchio) post inserendo queste indicazioni, al fine di dare una mano a chi ha acquistato un modello serie 2009 e 2010, non è un esperto, e sta cercando disperatamente indicazioni su quali settings ottimali utilizzare con il proprio LG plasmon, e perchè

I settings riportati di seguito sono da considerarsi definitivi, e possono essere usati sin dal primo giorno in quanto non sono molto "spinti". Garantiscono una visione rilassante anche nell'uso prolungato, e consiglio di utilizzarli per qualunque sorgente/ingresso ("Antenna", "HDMI", etc), e anche dopo il periodo iniziale conosciuto come "rodaggio" (questo intendevo per "definitivi"). A tal proposito, parlando di settings, ricordo che i plasma LG dispongono di completi preset separati per ogni singolo ingresso e quindi, se oltre all’ingresso “Antenna” (il doppio tuner interno) utilizzate qualche altra sorgente esterna tipo un lettore DVD o BD oppure il decoder Sky, dovrete ricordarvi di selezionare anche l’ingresso corrispondente (HDMI, SCART, etc) al quale avete collegato la specifica sorgente, accenderla e poi entrare nell’OSD del TV ed impostare le varie opzioni del menu “Immagine” per quella sorgente, come descritto di seguito.

Ricordo inoltre che nel caso dell'ingresso "Antenna", dal momento che il tuner interno è doppio (analogico e digitale), anche i settings sono separati. In questo caso, sarà quindi necessario selezionare prima un canale digitale, entrare poi nell'OSD ed impostare le varie opzioni e quindi, terminate le impostazioni, selezionare un canale analogico e ripetere l'operazione. In questo modo entrambi i tuner risulteranno poi settati correttamente.

Infine, due parole sul “rodaggio” dei pannelli plasma e sulla ritenzione. Il "rodaggio", vale a dire l'uso di settings moderati durante il periodo iniziale di utilizzo, non serve ad allungare la vita dei pannelli plasma bensì a ridurre il rischio di incappare in una forte ritenzione d’immagine (magari giocando), alla quale tutti i plasma sono più sensibili inizialmente (tipicamente durante le prime 100 ore di utilizzo), chi più chi meno, perché gas e fosfori del pannello devono stabilizzarsi. Tale rischio era più elevato nelle vecchie generazioni; a partire dalle serie 2009 è abbastanza ridotto, pertanto è possibile usare sin da subito un set di impostazioni definitivo, mirato però ad una visione rilassante. A titolo informativo, i parametri che hanno direttamente a che fare con la ritenzione sono: il Contrasto, la saturazione del Colore, ed il risparmio energetico. Nel caso si incappasse in una leggera ritenzione, magari dovuta a qualche logo (o scritta) particolarmente contrastato, non fatevi problemi: sparirà solitamente da sola nel giro di qualche minuto con il sovrapporsi di nuove immagini (cambiando canale o programma). I plasma LG dispongono anche di due sistemi per la "pulizia" dello schermo. Sono presenti all'interno dello stesso menu dell'OSD dove risiede l'Orbiter (vedi di seguito), ma non è necessario utilizzarli se non si incappa in una pesante ritenzione, cosa divenuta assai rara nei modelli 2009 e 2010. Non fatevi problemi inesistenti, e godetevi il vostro nuovo plasmon senza patemi d'animo usando i settings indicati di seguito che, a parte quanto detto sopra, allungheranno la vita del pannello e affaticheranno meno la vista, vostra e dei vostri familiari (specie quella dei bimbi, che hanno il vizio di porsi molto vicini al display)

Passiamo adesso alle impostazioni da usarsi. I preset che hanno la miglior calibrazione di fabbrica sono i seguenti: THX Cinema, Cinema, ed Esperto (1 e 2). I primi due possiamo dire che sostanzialmente si equivalgono come resa in termini di qualità di Immagine. I preset THX (“THX Cinema” e “THX Bright”) hanno il piccolo svantaggio di non consentire all’utente di apportare alcuna modifica, nemmeno ai controlli di Contrasto, Luminosità e Colore. Tale cosa è invece possibile per il preset “Cinema” (non THX), che quindi consiglio di utilizzare quando presente. Gli ultimi due preset (Esperto 1 ed Esperto 2), sono più completi come opzioni, e sono quelli che vengono utilizzati quando si esegue una calibrazione “professionale” con sonda (colorimetro) ed apposito software di calibrazione. Possono essere usati anch’essi sin dall’inizio come alternativa agli altri preset sopracitati, ma senza gli adeguati strumenti non si sarà in grado di ottenere buoni risultati nell’impostazione di tutta una serie di opzioni disponibili, quali quelle riservate alla calibrazione del bilanciamento del bianco, e quelle del sistema avanzato di calibrazione dei colori primari e secondari (chiamato CMS – Color Management System). Di conseguenza, se non si dispone degli appositi strumenti sopraindicati , è preferibile non modificare i valori di quelle opzioni, che di default sono tutti impostati a zero. I due preset Esperto possono tornare utili in certe situazioni: per esempio quando si utilizza il proprio TV più o meno in egual misura sia di giorno, in ambiente particolarmente luminoso, che di notte, in ambiente a luminosità controllata (piccola luce di cortesia o completamente buio). I più “pignoli” potranno quindi, per esempio, usare il preset Esperto 1 con determinati settings per la visione diurna, e poi configurare il preset Esperto 2 con settings meno “spinti” per la visione notturna, e selezionare poi il preset desiderato al momento opportuno. Infine, i preset Esperto, a differenza degli altri, consentono anche di impostare il risparmio energetico, anche se le differenze effettive in termini di consumo di energia, non ritengo siano molto rilevanti.


Quali preset utilizzare

Premesso quanto sopra, passiamo adesso ai settings veri e propri. Come avrete intuito, a chi guarda il TV prettamente la sera oppure anche di giorno ma non in ambiente particolarmente luminoso e predilige sempre una visione rilassante, consiglio di utilizzare il preset “Cinema”, apportando però alcune modifiche a certe impostazioni il cui valore di default è troppo elevato. Riporto quindi di seguito le varie opzioni ed i rispettivi valori da usarsi. L’elenco che segue è stato preso dal modello 50PK350, ed è identico anche per i modelli serie PK250. I modelli serie PJ350 e PJ550 (HD Ready) dovrebbero anch’essi avere le stesse opzioni fatto salvo piccole differenze, mentre invece i modelli serie PK5**, PK7** e PK9** non dispongono del preset “Cinema”, bensì dei preset THX, oltre ai preset Esperto. Per questi modelli, specie durante il periodo di utilizzo iniziale (le solite 100 ore circa), consiglio quindi di utilizzare i preset Esperto opportunamente modificati (vedere di seguito). In seguito, a piacimento, al posto del preset Esperto si potrà eventualmente utilizzare il preset THX Cinema, anche se a mio giudizio è un po’ troppo spinto, specie per la visione notturna. Va, invece, indubbiamente bene per la visione diurna in ambienti particolarmente luminosi. Il preset THX Bright, invece, consiglio di non utilizzarlo mai, perché è veramente esagerato.


Impostare il proprio TV – elenco dei settings personalizzati

Per prima cosa andremo ad abilitare l’opzione “Orbiter”. Tale opzione è indipendente dagli altri settings ed ha effetto su qualunque ingresso, quindi sarà sufficiente abilitarla un’unica volta. L’Orbiter, presente in tutti i plasma LG, serve a ridurre i rischi di ritenzione da classici loghi presenti nei canali delle varie emittenti, quindi consiglio di usarlo specie se anche voi, come me, non ne notate solitamente l'intervento. Una volta attivato l'Orbiter, tutto lo schermo verrà spostato automaticamente di qualche pixel ogni 2 minuti, a rotazione. Lo spostamento è molto veloce e difficilmente avvertibile dall’utente. Per attivare l’Orbiter:

1. Aprire l’OSD del TV.
2. Selezionare il menu “Opzione”.
3. Selezionare l’opzione “Metodo ISM”.
4. Selezionare “Orbiter” e premere il pulsante OK del telecomando, per confermare.

Trascorse le prime 2-300 ore di utilizzo (o 2-3 mesi, per usare un'altra unità di misura), a vostra discrezione potrete eventualmente disabilitare l'Orbiter. Qualcuno sostiene che l'uso dell'Orbiter introduce un piccolo degrado nella qualità delle immagini, ma io, nel mio modello (che è un HD Ready), non l'ho mai notato, e lo tengo sempre attivato. Invece, se usate anche un lettore DVD/BD, ricordatevi di controllare se nelle opzioni del vostro lettore è presente uno screen saver, ed accertatevi che sia attivato. Quella opzione è utilissima se, al temine della riproduzione di un DVD/BD, vi dimenticate il lettore (ed il TV) acceso, e partisse la visualizzazione di un logo statico del lettore.

Passiamo adesso alle impostazioni delle singole sorgenti/ingressi. Come spiegato nel paragrafo precedente, per qualunque ingresso/sorgente utilizzeremo sempre il preset Cinema, opportunamente modificato come di seguito indicato. Il preset Cinema non utilizza funzioni di risparmio energetico, e nei settings che seguono ho scelto un valore di Contrasto che secondo me costituisce un buon compromesso sia per la visione notturna che per quella diurna in ambienti non molto luminosi, in modo da evitare all’utente di dover scegliere un preset diverso per le due situazioni.

Per prima cosa andremo ad impostare i settings dell’ingresso “Antenna”, e più in particolare cominceremo da quelli del tuner digitale. Raccomando di seguire l’ordine cronologico delle operazioni, come di seguito elencato:

1. Selezionare un canale digitale (NB. I canali digitali sono quelli che, nella lista di tutti i canali, vengono identificati con il simbolo “DTV”. I canali analogici sono invece contrassegnati dal simbolo “TV”.).

2. Aprire l’OSD del TV, quindi selezionare il menu “Immagine” e premere il pulsante OK del telecomando.

A questo punto apparirà il primo elenco di settings, che riporto di seguito. Per prima cosa sarà necessario modificare l’opzione “Modalità Immagini” impostandola su “Cinema”. E consigliabile cominciare con questa opzione perché, a seconda del preset selezionato, possono variare le impostazioni di default anche delle 2 precedenti opzioni “Rapp. d’aspetto” e “Risparmio energetico”. Una volta impostata l’opzione “Modalità Immagini” su “Cinema”, posizionarsi sulla prima opzione (Rapp. d’aspetto) ed impostarla come di seguito indicato, come pure tutte le altre opzioni che seguono.

RAPP. D’ASPETTO: ORIGINALE
PICTURE WIZARD:
RISPARMIO ENERGETICO: SPENTO
MODALITA’ IMMAGINI: CINEMA

CONTRASTO: 68 (+ o – 1 step, in funzione della propria luce ambientale tipica)
LUMINOSITA’: 51
NITIDEZZA: 45
COLORE: 46 (+ o – 1 step)
TINTA: 0
TEMPERATURA COLORE: W30

Entrare adesso nella sezione "CONTROLLO AVANZATO" ed impostare le altre opzioni come di seguito indicato:

CONTRASTO DINAMICO: SPENTO
COLORE DINAMICO: SPENTO
RIDUZIONE DEL RUMORE: SPENTO
GAMMA: MEDIO (NON MODIFICABILE PER L’INGRESSO “ANTENNA”).
LIVELLO NERO: AUTO (NON MODIFICABILE PER L’INGRESSO “ANTENNA”).
MODALITA’ FILM: ACCESO
GAMMA COLORE: STANDARD
OTTIMIZZATORE BORDI: SPENTO
XVYCC: AUTO (NON MODIFICABILE PER L’INGRESSO “ANTENNA”)


Terminate le impostazioni sopraindicate, se si ricevono anche canali analogici sarà necessario ripetere l’operazione anche per il tuner analogico, avendo anch’esso un preset separato. Per fare questo, selezionare un canale analogico (sono quelli contrassegnati dal simbolo “TV”), quindi aprire l’OSD, entrare nel menu “Immagine” e ripetere le stesse operazioni eseguite per il tuner digitale, utilizzando sempre le stesse impostazioni. NOTA: è possibile che in alcune zone, i ripetitori delle emittenti che trasmettono i canali analogici inviino i contenuti di alcuni canali con un livello di saturazione del Colore più elevato rispetto agli identici canali digitali. Quindi, se per esempio notate questa cosa commutando il canale analogico e quello digitale della stessa emittente (p.e. confrontando RAI1 analogico con RAI1 digitale), potrete correggere l’eventuale differenza riducendo eventualmente leggermente il valore dell’opzione “Colore”, portandola per esempio dal valore 46 sopraindicato, al valore 45.

Terminata la configurazione dei due tuner (corrispondenti all’ingresso “Antenna” degli LG), se avete collegato qualche periferica esterna al TV, tipo un lettore DVD/BD, dovrete eseguire la solita configurazione anche per l’ingresso al quale avete collegato la periferica in questione. Per procedere correttamente alla configurazione di ogni ingresso, ricordo che è sempre necessario per prima cosa accendere la periferica in questione, quindi selezionare nel TV l’ingresso corrispondente e poi aprire l’OSD, entrare nel menu Immagine, e personalizzare le varie opzioni.


Note sulle impostazioni

Opzione "Rapp. d'aspetto": consente di impostare l'aspect ratio che verrà utilizzato dal TV per visualizzare i vari contenuti. Impostando "Originale", il TV riprodurrà sempre tutti i vari contenuti utilizzando i loro aspect-ratio originali. Quindi, nel caso di contenuti trasmessi in 4:3, appariranno automaticamente le due bande verticali di colore grigio ai lati dello schermo, onde evitare la deformazione delle immagini che si verificherebbe se venissero riprodotte con un aspect-ratio diverso da quello originale, per esempio in 16:9. Le bande sono di colore grigio e non nere per fare in modo che anche quelle due zone dello schermo si consumino in modo più o meno uniforme, al pari della zona centrale dove vengono visualizzate le immagini. Se fossero nere, i pixel che compongono le due bande laterali risulterebbero spenti, e quindi i fosfori di quei pixel non si consumerebbero. A lungo andare, quella situazione genererebbe una luminosità del display disomogenea (sicuramente maggiore di quella che si può generare con le bande grigie), che si potrebbe poi notare in modo pronunciato durante la visione di contenuti in 16:9. NB. nei plasma LG non è possibile modificare il colore di quelle bande, nemmeno entrando nel Service Menu.

Opzione “Nitidezza”: in alcuni modelli è possibile impostare questa opzione utilizzando 2 voci distinte (Nitidezza Verticale ed Orizzontale). In questo caso, utilizzare lo stesso valore per le 2 opzioni separate.

Opzione “Contrasto”: il valore 68 consente solitamente di ottenere ottimi risultati nella maggior parte delle situazioni domestiche, specie durante la visione notturna in ambiente ad illuminazione controllata, garantendo una visione rilassante ed un display sufficientemente luminoso. Qualora, però, lo si ritenesse insufficiente, e si decidesse di incrementarlo un po’ (ciò potrebbe accadere in caso di visione diurna, in ambienti abbastanza luminosi), a seconda di quanti step verrà incrementato il Contrasto potrebbe essere necessario incrementare leggermente anche l’opzione “Colore”. Se la modifica del Contrasto è di 1 solo step (in più od in meno rispetto al valore di default 68 suggerito), solitamente non è necessario apportare modifiche all’opzione Colore. Se invece si decidesse di portare il Contrasto al valore 70 (oltre consiglio di non andare), allora potrebbe essere opportuno aumentare di 1 step l’opzione Colore, portandola dal valore 46 al valore 47.

Opzione “Livello nero”: questa opzione, che quando l’ingresso in uso è “Antenna” viene gestita in modo automatico dal TV in funzione del tipo di segnale in ingresso, consente di selezionare il range dei livelli RGB. Quando invece l’ingresso è HDMI o Component, è possibile impostarla selezionando il valore “Basso” oppure “Alto”, in funzione del tipo di periferica collegata a quegli ingressi. Il valore “Basso” corrisponde al range 16-235, è quello di default, ed è quello da utilizzarsi quando la periferica è un lettore DVD o BD, e per entrambe le tipologie di sorgenti riprodotte (film in DVD o BD). Il valore “Alto” corrisponde invece al range “esteso” dei livelli RGB, e cioè 0-255. L’opzione “Livello Nero” dovrebbe essere impostata su “Alto” quando il TV viene collegato ad un PC, in quanto il range 0-255 è quello solitamente usato dalle schede video dei PC. NOTA IMPORTANTE: in qualche forum qualcuno ha segnalato che i modelli serie PK350 avrebbero un piccolo bug che riguarda l’opzione “Livello nero”. Sembrerebbe che, qualora si andasse a modificare il valore di default portandolo da “Basso” ad “Alto”, e poi lo si reimpostasse su “Basso”, il livello minimo del nero del pannello verrebbe incrementato. Siccome non vi sono certezze assolute in merito, e tale bug, se presente, potrebbe essere stato eliminato o venire eliminato in futuro da un aggiormento del software (firmware) dei modelli in questione, onde evitare problemi e dal momento che il valore di default (“Basso”) è già quello corretto quando la periferica è un lettore DVD/BD (e facilmente anche un player multimediale – verificare nelle opzioni del proprio player se è presente una opzione analoga, ed eventualmente impostarla affinchè il range RGB sia 16-235), raccomando caldamente di non andare a modificare l’opzione “Livello Nero” sia per i modelli PK350 che per quelli superiori PK550/PK7**/PK9**, anche se per questi ultimi non vi sono state segnalazioni (visto che non sono necessarie modifiche, meglio non rischiare). Qualora aveste inavvertitamente modificato l’opzione “Livello Nero” nel preset in uso, è possibile evitare il potenziale bug eseguendo un reset delle impostazioni del preset in uso, tramite l’apposita opzione presente all’interno del menu “Immagine”. In questo caso, dopo il reset ai valori di fabbrica, sarà però necessario reimpostare i vari settings con i valori suggeriti in questo documento (vedi sopra).

Opzione “Modalità Film”: questa opzione riguarda esclusivamente alcune tipologie di segnali in ingresso di tipo Interlacciato (tipicamente si tratta dei segnali ricevuti via etere, tipo il DTT). Se viene abilitata, il TV cercherà di identificare la presenza di appositi flags inviati unitamente ai contenuti, che stanno ad indicare se il segnale trasmesso è del tipo Video oppure Film, ed applicherà di conseguenza la corretta cadenza (video o filmica) per garantire una visione ottimale delle immagini. Dal momento che in alcune recensioni sono stati eseguiti test specifici sul comportamento di questa opzione, ed è emerso che si comporta correttamente in qualunque situazione (cioè sia in presenza che in assenza di flags inviati), consiglio di tenerla attivata, impostandola quindi su “Acceso” come sopraindicato.

Opzione “Gamma Colore”: questa opzione riguarda il Color Gamut, che può essere di due tipi: normale od esteso. Il valore di default “STANDARD” è quello corretto, in quanto tutte le sorgenti attualmente disponibili sono codificate utilizzando il Gamut normale, vale a dire quello “standard”. Se si utilizzasse il Gamut esteso, alcuni colori risulterebbero falsati rispetto a quelli reali.

Opzione “Ottimizzatore Bordi”: è una opzione che consente di incrementare la nitidezza sui contorni delle immagini. Al pari di altre opzioni/filtri tipo “contrasto dinamico”, “colore dinamico” e simili, è opportuno tenerla disabilitata, perché questo tipo di manipolazioni delle immagini genera sempre qualche effetto controproducente, che supera i potenziali benefici descritti sulla carta.


Come e quando valutare le prestazioni del TV con i settings sopraindicati, ed apportare eventualmente piccole modifiche.

Una volta impostati i settings sopraindicati per tutti gli ingressi utilizzati, prima di esprimere un giudizio sulla qualità di immagine riscontrata, è necessario tenere conto di quanto segue:

1. E’ sempre necessario un certo numero di ore di visione affinchè l’apparato visivo si abitui ai nuovi settings. In molti casi, è possibile che le immagini possano sembrare un po “spente” (ciò accade solitamente se in precedenza si era abituati ad impostazioni molto spinte), oppure che le immagini siano un po troppo “calde”, e che i bianchi tendano più ad un giallino-ocra che ad un bianco “puro”. Ciò avviene solitamente se si è soliti passare diverse ore della giornata davanti ad un monitor per PC, oppure se il precedente TV era un CRT od un TV digitale la cui temperatura colore era più fredda del dovuto. Il meccanismo di massima è il seguente: il nostro cervello, che riceve le informazioni dal nostro apparato visivo, memorizza un certo tipo di immagini e relativa temperatura colore. Quando la situazione tende a ripetersi, vale a dire vengono utilizzati sempre gli stessi display (TV e/o monitor per PC), dopo un po’ il nostro cervello assume che quel tipo di immagini siano quelle ottimali e quindi, in un qualunque confronto con altro tipo di immagini, saremo portati a pensare che le altre non sono quelle migliori/corrette. In realtà quel tipo di approccio è errato, perché la temperatura colore corretta è un dato conosciuto, e corrisponde al valore di 6500K. Tale valore, nei TV LG, corrisponde alle impostazioni W30 in certi preset, oppure al valore “Caldo” nella apposita opzione dei preset Esperto, e quindi, nonostante la calibrazione di fabbrica non sia mai perfetta per qualunque TV, il valore impostato è comunque quello corretto. Non si può dire altrettanto, invece, per la maggior parte dei monitor per PC e per i TV CRT, i quali, spesso e volentieri, escono calibrati dalla fabbrica con una temperature colore più alta rispetto a quella corretta, e quindi, in quel caso, la dominante di fondo delle immagini sarà tendente al blu anziché al giallo-ocra, ed a noi sembrerà che i bianchi siano “più bianchi”, perché il nostro cervello ragiona in un certo modo, ma in realtà quella temperatura colore è sbagliata, e le immagini sono meno gradevoli perché più “fredde”. Quindi, concludendo, una volta adottati i nuovi settings, è necessario “rieducare” il nostro cervello affinchè assuma poi che le immagini corrette sono quelle che cominciamo a vedere adesso, e non quelle precedenti. Per fare ciò, è sufficiente guardare tranquillamente per un certo numero di ore il proprio display, senza porsi problemi. Il tempo necessario alla “rieducazione” varia da persona a persona, ma solitamente sono sufficienti pochi giorni di visione o, al massimo, un paio di settimane. Questo tempo si riduce se si userà l’accorgimento, quando possibile, di evitare di guardare anche altri display, specie se questi non utilizzano la corretta temperatura colore (6500K). Una volta “rieducati”, si sarà in grado di apprezzare i benefici dell’uso della corretta temperatura colore e, col passare del tempo, si sarà in grado di riconoscere sempre più facilmente i display che utilizzano quella “sbagliata”. I forum sono pieni di testimonianze del genere, rilasciate anche da chi, inizialmente, era molto scettico, ma che poi si è dovuto ricredere davanti ai risultati riscontrati di persona.

2. Oltre a quanto indicato nel punto precedente, è opportuno sapere che tutti i display al plasma cominceranno a rendere al meglio dopo almeno un centinaio di ore di utilizzo, per i motivi già spiegati in precedenza. Il massimo rendimento lo si comincerà solitamente ad ottenere dopo 3-400 ore di utilizzo, quando fosfori, gas e tutto il resto si saranno stabilizzati in modo pressoché definitivo (i principali “assestamenti” avvengono durante le prime 100 ore, mentre nelle successive 2-300 ore vi sono assestamenti di minore entità). Inoltre, sempre durante il primo centinaio di ore, i pannelli al plasma non sono tipicamente in grado di gestire in modo ottimale una adeguata saturazione dei colori.

3. Oltre a quanto indicato nei punti precedenti, è opportuno sapere che i pannelli al plasma cominciano a rendere al meglio quando hanno raggiunto la temperatura operativa ottimale. Ciò avviene solitamente dopo 30-60 minuti dall’accensione del TV. Il tempo necessario affinché il pannello raggiunga la temperatura ottimale può variare dal tipo di pannello in questione (ogni produttore ha realizzato i propri pannelli) e dalla temperatura dell’ambiente dove è collocato il proprio TV.

Tenendo conto di quanto sopra, prima di esprimere un giudizio (specie se negativo) ed apportare eventualmente modifiche ai settings suggeriti, raccomando quindi di attendere e di non essere frettolosi. Nella maggior parte dei casi, quei settings hanno soddisfatto in modo abbondante chi, prima di altri, li ha già sperimentati, e poi ha espresso pubblicamente la propria opinione.

Infine, il modo migliore per valutare la qualità di immagine, è quello di guardare il proprio display in ambiente totalmente oscurato (cioè al buio). Ciò perché, se si utilizzasse una luce soffusa di cortesia fornita, per esempio, da una classica lampadina a bassa potenza color bianco-latte, tale luce, avendo una temperatura colore solitamente molto più bassa rispetto ai 6500K del display (le lampadine bianco-latte hanno una temperatura colore attorno ai 2.800-3.000K), potrebbe influenzare la resa percepita dal nostro apparato visivo, introducendo o aumentando la sensazione che i “bianchi” presenti nelle immagini riprodotte non siano bianchi “puri”, bensì abbiano una dominante color giallino. Ciò è normale, e facilmente verificabile con un semplice test: prendete un foglio di carta bianco, ponetelo sotto luci di tipo diverso (le solite lampadine, oppure quelle a LED o Neon o altro tipo) e poi vi accorgerete che il colore bianco del foglio varia in funzione del tipo di illuminazione che state usando. E siccome la luce presente nell’ambiente illumina, anche se in quantità diversa, qualunque oggetto sia presente in quell’ambiente, anche lo schermo del TV ne verrà influenzato, in modo più o meno elevato in funzione della posizione del TV rispetto alla fonte luminosa, ed alla potenza di quest’ultima.

Invece, conoscendo come si comporta il nostro apparato visivo, già da alcuni anni è noto un “trucchetto” che consente di migliorare la visione delle immagini riprodotte dai TV digitali. Si tratta di posizionare una “luce di cortesia” dietro il televisore, avendo cura che tale fonte luminosa abbia una temperatura colore il più possibile vicino a 6500K. Usando poi questo tipo di illuminazione durante la visione notturna, senza accorgercene il nostro apparato visivo percepirà un resa migliore sui neri profondi quando presenti nelle immagini, ed anche il contrasto percepito sarà leggermente superiore. Inoltre lo schermo non sarà influenzato direttamente dalla luce di cortesia in termini di potenziali riflessi, e nemmeno in termini di temperatura colore sbagliata, perché la fonte di illuminazione utilizzata avrà una temperatura colore molto vicina a quella ottimale (6500K). I risultati migliori si ottengono quando la parete posta dietro il TV è di colore nero, oppure grigio o bianco.

Come fonte di illuminazione, una valida soluzione la vende IKEA, e si può acquistare direttamente anche online dal loro sito. Si tratta di un kit chiamato IKEA DIODER, composto da alcune (3 o 4) file di LED e relativo alimentatore. E’ disponibile con LED di colore bianco o altri colori. Ovviamente, quello che fa al caso nostro è il KIT con i LED di colore bianco, che dovrebbero avere una temperatura colore di circa 5500 K (misurata tempo addietro da un tizio con apposita strumentazione). Non sono 6500K (come del resto sospetto anche tante altre lampadine o soluzioni simili), ma va già molto bene. L’installazione è molto semplice: basterà fissare le 3 o 4 file di LED ai bordi laterali e superiore (ed eventualmente anche posteriore) del pannello posteriore del TV, leggendo le istruzioni allegate, e poi collegarli all’alimentatore fornito in dotazione.


Note sull’utilizzo di lettori DVD/BD

Quando utillizzate un lettore DVD o BD collegato ad un ingresso HDMI, è importante essere a conoscenza che, durante la riproduzione di DVD (non dei BD), a causa di un antico “problema” che riguarda il 99% delle possibili accoppiate TV-Lettore DVD/BD, è importante impostare la modalità video in uscita del lettore a 576p, e non altre. La maggior parte dei lettori dotati di funzionalità di upscaling delle sorgenti SD (capaci, cioè, di prendere il segnale originale dei DVD, che è 576i, e di upscalarlo alle modalità video 720p o 1080i/p), purtroppo, se impostati in “AUTO” per la gestione delle modalità video, quando si riproduce un DVD tendono sempre ad upscalarlo, uscendo poi in modalità video 720p o 1080i/p. In questo caso, nel 99% dei casi si incappa però nel “bug” conosciuto con il nome di “bug dello standard colore”. Ciò avviene perché i lettori, prima di eseguire l’upscaling, si “dimenticano” di eseguire l’importante operazione di conversione dello standard colore (esistono 2 standard colore, uno per le sorgenti SD conosciuto con il nome Rec. 601, ed uno per le sorgenti HD conosciuto con il nome Rec. 709). Risultato: il lettore invia un segnale al TV in una modalità video del tipo HD, ma lo standard colore dei contenuti è rimasto SD. Il TV riceve dal lettore un segnale in modalità video HD, e di conseguenza applica lo standard colore HD, che siccome è quello errato perché il lettore non ha eseguito la conversione, le immagini che verranno poi visualizzate sullo schermo avranno alcuni colori non corretti. Un occhio allenato, facendo i confronti del caso, sarà in grado di accorgersi subito delle differenze (io me ne sono accorto immediatamente).

Come comportarsi quindi per evitare questo problema? Esistono 2 soluzioni, ma solitamente solo 1 è quella percorribile: quando si riproduce un filmato da DVD (come già detto, i BD non soffrono di questo problema, perché non necessitano di alcun upscaling da parte del lettore) bisogna ricordarsi di impostare sul proprio lettore la modalità video 576p, e lasciare quindi che l’upscaling alla risoluzione nativa del pannello del vostro TV la esegua il video-processing del TV. Fortunatamente, i plasma delle ultime generazioni (sia HD Ready che full-HD) dispongono di un video-processing molto buono, specie tutti gli LG a partire dai modelli serie 2008 (sia HD Ready che full-HD), e tutti i samsung (HD Ready e full-HD) a partire dalle serie 2009.

La seconda soluzione per evitare di incappare del problema sopradescritto, sarebbe quella di poter impostare a piacimento lo standard colore all’interno del proprio TV, tramite una apposita opzione che dovrebbe essere resa disponibile da OSD, unitamente a tutte le altre. Purtroppo, però, la maggior parte dei TV sono sprovvisti di tale opzione. Quelli che invece ne sono provvisti, vale a dire tipicamente tutti gli LG a partire dalle serie 2008 (l’opzione in questione è presente nei preset Esperto), consentono di modificarla (l’opzione viene comunque gestita in automatico dal TV, che riconosce il tipo di segnale ed applica il conseguente standard colore corretto) solo quando il segnale in ingresso è del tipo SD, mentre invece tale opzione è disabilitata quando il segnale in ingresso è del tipo HD, che è proprio il nostro caso. Quindi, sfortunatamente, anche in questo caso non si sarà in grado di risolvere il problema del bug dello standard colore. Problema che, ricordo, nasce dai lettori e non dai TV.

Per verificare se la propria accoppiata TV-Lettore è afflitta dal bug dello standard colore, se disponete di un TV LG potete cominciare col fare la seguente verifica: usate un preset Esperto in abbinamento all’ingresso HDMI al quale avete collegato il lettore. Impostate una modalità video in uscita dal lettore del tipo 720p o 1080i/p, quindi aprite l’OSD, entrate nel menu Immagine, e dentro il preset Esperto che state usando andate nelle opzioni avanzate e controllate quale valore risulta presente nell’opzione “Standard Colore”. Se il valore è “HD” e risulta disabilitato, nel 99% dei casi sarete anche voi afflitti dal bug dello standard colore, come spiegato sopra.

Per una verifica più approfondita, sia su tutti i display LG che su tutti quelli di altri brand che non hanno quella opzione disponibile da OSD, è possibile utilizzare la versione Light del Merighi DVD Test, scaricabile gratuitamente dal suo sito. In questa versione Light (“semplificata”) Merighi ha modificato il pattern che si usa solitamente per verificare/calibrare la saturazione dei vari colori. Nella parte inferiore di questo pattern vi sono 4 quadrati (o rettangoli, non ricordo esattamente) affiancati in orizzontale. Il test da fare è il seguente: impostate il lettore in modo che esca a 720p o 1080i/p, quindi avviate la riproduzione del Merighi DVD Test versione Light e selezionate il pattern in questione. A questo punto osservate i 4 quadrati sopracitati, che saranno di colore grigio. Se tutti e 4 i quadrati sono dello stesso grigio, quindi appariranno come un unico rettangolo di colore uniforme, allora la vostra accoppiata non è afflitta dal bug dello standard. Ma se, invece, noterete che il primo quadrato è di un certo color grigio, identico al 3° quadrato, mentre invece il secondo quadrato ha un grigio identico al quadrato N° 4, quindi il rettangolo complessivo dei 4 quadrati adiacenti non apparirà di color grigio uniforme, bensì tipo scacchiera, allora la vostra accoppiata TV-Lettore è afflitta dal bug, e l’unica soluzione che consentirà, durante la riproduzione di un DVD, di vedere i colori corretti, è quella descritta sopra: uscire dal lettore in modalità 576p. Infatti, se farete anche questa verifica usando sempre lo stesso pattern, noterete che in questo caso, uscendo dal lettore a 576p, tutti e 4 i quadrati avranno lo stesso colore grigio, e vi appariranno come un rettangolo uniforme e non una scacchiera. Le 2 versioni del Merighi DVD Test (come pure il manuale) sono scaricabili da qua: http://merifon.altervista.org/TestDVD.html – ricordo che quella che contiene il pattern sopracitato, è la versione “Light”, chiamata anche "Test DVD minimal version (2 MB)".

Riproduzione dei BD: in questo caso non ci sono problemi di bug dello standard colore, perchè i BD sono nativi 1080i/p ed il lettore non esegue alcun upscaling. Sarà quindi sufficiente impostare il vostro lettore in modo che esca in modalità 1080p, e la frequenza dovrà essere 24 Hz invece dei soliti 50 Hz usati per i DVD. Oppure, se disponibile nel lettore, per le modalità video in uscita potete provare anche ad impostare la classica opzione "AUTO", ma poi controllate che il segnale in ingresso sul TV sia quello corretto (immagino verrà visualizzato 1080p 24 Hz, o qualcosa del genere), avviando la riproduzione di un BD e poi premendo il solito tasto OK del telecomando del TV, posto solitamente al centro del pad con le 4 frecce. Sul TV non è necessario impostare alcuna opzione particolare per gestire correttamente la modalità video 1080/p 24 Hz, la quale, negli LG, verrà poi riprodotta a 3 volte la frequenza in ingresso, cioè a 72 Hz (come nei Pioneer), per garantire una fluidità ottimale delle immagini.

Aspect-Ratio: quando si utilizza un lettore DVD/BD, è necessario impostare in modo diverso l'opzione "Rapp. d'aspetto" del menu "Immagine" corrispondente all'ingresso del TV dove è stato collegato il lettore. Esistono 2 possibilità:

1. Impostare (nel TV) l'opzione "Rapp. d'aspetto" in "16:9", ed usarla sia per la riproduzione dei DVD a 576p, che per quella dei BD a 1080p 24 Hz. In questo caso, impostando l'aspect ratio a 16:9 vi sarà un po' di overscan, vale a dire: l'immagine originale sarà leggermente più grande di quella visualizzata a schermo. Si perderà, quindi, qualche linea di pixel in ogni lato dello schermo. L'overscan varia da lettore a lettore, ma solitamente la perdita non è elevata e se nessuno vi avesse avvertito di questa cosa, non vi sareste nemmeno posti il problema.

2. Impostare (nel TV) l'opzione "Rapp. d'aspetto" in "Solo Ricerca". Questa è la soluzione migliore, specie se il vostro TV è un modello full-HD. In questo caso, il TV adatterà il segnale in ingresso facendo in modo che il display venga mappato 1:1, e non vi sarà overscan. Esiste però una limitazione: l'opzione "Solo Ricerca" (just scan in inglese) è disponibile solo se il segnale in ingresso è del tipo 1080i/p. Sarà quindi usufruibile per la riproduzione dei BD, ma se riproducete un DVD a 576p, il TV cambierà da solo l'opzione "Rapp. d'aspetto" e la porterà a 16:9. In questo caso, terminata la riproduzione del DVD e spento il lettore, consiglio di verificare cosa succede nel vostro modello di TV il momento in cui riaccendete il lettore, inserite questa volta un BD e lo riproducete a 1080p 24 Hz. Dovete verificare se, in questo caso, l'opzione "Rapp. d'aspetto" si è settata automaticamente in "Solo Ricerca", o se è rimasta settata in "16:9". Se fosse rimasta in 16:9, a vostra discrezione potrete reimpostarla in "Solo Ricerca", o lasciarla come sta. Se non esistesse il problema del bug dello standard colore descritto sopra, non esisterebbero nemmeno queste piccole seccature: si potrebbe uscire sempre dal lettore in 1080p (augurandoci che, nel caso di riproduzione di BD, il lettore sia abbastanza intelligente da applicare automaticamente la frequenza di 24 Hz), e lasciare sempre l'opzione "Rapp. d'aspetto" settata in "Solo Ricerca", per ottenere la massima resa.

Una possibile soluzione, che riduce al minimo l'eventuale seccatura di andare a cambiare nel TV l'opzione "Rapp. d'aspetto" in funzione del tipo di sorgente riprodotta (DVD a 576p o BD a 1080p), è quella di usare, se li possedete, 2 diversi lettori collegati al TV. In questo modo, potrete usarne uno solo per la riproduzione dei DVD a 576p, ed in quel caso, nel TV, setterete l'opzione "Rapp. d'aspetto" in 16:9 all'interno del menu Immagine dell'ingresso dove avete collegato quel lettore. Mentre invece userete l'altro lettore solo per la riproduzione dei BD uscendo in 1080p 24 Hz, e setterete la solita opzione del TV per l'ingresso dove avete collegato questo lettore, in "Solo Ricerca". Una volta configurato il tutto in questo modo, non sarà più necessario apportare alcuna modifica di alcun tipo nè nel TV nè nei 2 lettori, ed in qualunque situazione otterrete sempre la massima resa consentita dalla sorgente in uso.

Tenendo conto di quanto sopra, in qualunque caso consiglio a tutti di cominciare da subito a comprare film in BD, specie a coloro i quali possiedono un TV full-HD di qualunque dimensione, oppure un HD Ready da 50" (che comincia già ad avere una risoluzione altina: 1366x768). In questo modo, nel tempo vi ritroverete una videoteca di alta qualità, che vi godrete sempre sin da subito. In questo caso, potrete inoltre sfruttare l'aspect ratio "Solo Ricerca", eliminando l'overscan ed ottenendo una mappatura 1:1 del display. Insomma, pensateci bene prima di comprare un DVD al posto di un BD, perchè ormai, secondo me, nel tempo è una scelta che non pagherà (a differenza del tipo di scelta da fare per il TV al momento dell'acquisto, dove le considerazioni da fare sono di altro tipo e spesso è più conveniente comprare un modello HD Ready per ottenere la massima resa con le proprie sorgenti). Se userete solo BD, non vi sarà più, inoltre, l'eventuale seccatura della impostazione dell'aspect-ratio descritta sopra. Se invece possedete un TV HD Ready, specie se si tratta di un 42" o di un 37" o 32", dal momento che questi modelli hanno una risoluzione relativamente bassa e sono quindi in grado di fornire ottimi risultati con tutte le sorgenti SD (specie gli LG ed i Samsung, che hanno un ottimo video-processing), allora, se siete soddisfatti della resa dei DVD sul vostro TV, potrete, a vostra discrezione, continuare a comprare questo tipo di supporto. In questo caso, ricordatevi di uscire sempre dal lettore in 576p per evitare il bug dello standard colore (se presente.. quasi sicuramente lo sarà), e settate l'opzione "Rapp. d'aspetto" del TV in 16:9.


Service Menu

Sconsiglio caldamente di entrare nel Service Menu dei televisori - TUTTI. La probabilità di combinare qualche guaio, al quale poi non sarà possibile porre rimedio da soli, è molto alta, anche per chi è preciso e molto attento. Basta un niente per modificare un setting, o temere di averlo fatto. Fortunatamente i plasma di LG hanno un OSD molto completo, dove sono presenti tutte le opzioni che servono, anche quelle per la calibrazione professionale secondo lo standard ISF. Non vi è pertanto motivo di andare a cercare rogne entrando nel Service Menu, perchè solo a quelle potreste andare incontro


Infine, per maggiori informazioni sulle funzionalità del TV che avete acquistato, ricordo che è molto importante leggere con calma ed attenzione il manuale d'uso in formato PDF, che può essere presente in un CD fornito unitamente al TV, oppure scaricabile dal sito di LG (si parte dalla pagina prodotto del proprio modello, e poi si seleziona la sezione indicata che contiene la documentazione di supporto).

AVVISO: compatibilmente con il tempo a mia disposizione, potrei inserire in futuro ulteriori informazioni in questo post. Se ciò avvenisse, provvederò ad informare scrivendo un post di avviso all'interno di questa discussione. Suggerisco quindi agli interessati, di iscriversi a questa discussione, e di seguirla in futuro (non credo richiederà un grosso impegno, perchè ormai c'è ben poco da dire sul 32PG6000, che è il TV sul quale è stata sviluppata, e le domande sono molto rare)

I post che seguono sono quelli della discussione dedicata al modello 32PG6000 (e 42PG6000, che è identico a parte la dimensione del display). Quindi, se non possedete quel modello, fermatevi ai contenuti di questo singolo post (vedi nota iniziale).


Il contenuto di questo post è rilasciato con licenza Creative Commons Attribution-Noncommercial-Share Alike 2.5 (http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/2.5/it/)

Ultima modifica di Althotas : 03-01-2011 alle 02:10.
Althotas è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-02-2009, 22:49   #5
nicola5154
Senior Member
 
L'Avatar di nicola5154
 
Iscritto dal: Jan 2003
Messaggi: 15315
Ciao! mi iscrivo! Possessore pure io da una settimana di questo fantastico Plasmino.

Spero di essere utile e soprattutto di imparare molte cose su questa TV.

Ciao e un grazie!!!
__________________
PlayStation 4 Pro
Xbox One S
nicola5154 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-02-2009, 23:03   #6
nicola5154
Senior Member
 
L'Avatar di nicola5154
 
Iscritto dal: Jan 2003
Messaggi: 15315
Volevo chiedere se sono effettivamente necessarie 200 ore di rodaggio...
mi spiego meglio:
con la tv ci gioco prevalentemente, come sappiamo la maggior parte dei giochi presenta loghi fissi (Dead space che sto giocando ora non ne ha) che rischiano quindi di impressionarsi nel pannello. Quello che mi chiedo è, potrei iniziare anche prima delle 200 a giocare tranquillamente? ovviamente mantenendo però i settaggi del rodaggio: luminosità e contrasto bassini ed orbiter acceso.


Piccola info:

per entrare nel menu segreto della TV premere Menu sul telecomando contemporaneamente a Menu sul TV, alla richiesta della passoword inserire 0,0,0,0

Ovviamente attenzione a ciò che modificate, pena la perdita della garanzia.


Ciao.
__________________
PlayStation 4 Pro
Xbox One S
nicola5154 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-02-2009, 23:26   #7
Althotas
Senior Member
 
L'Avatar di Althotas
 
Iscritto dal: Apr 2007
Messaggi: 16645
Quote:
Originariamente inviato da nicola5154 Guarda i messaggi
Spero di essere utile e soprattutto di imparare molte cose su questa TV.

Ciao e un grazie!!!
Visto che ci conosciamo già un pochino, ho giusto un piccolo e semplice lavoretto da affidarti .

Sono a conoscenza che scrivi anche nella disc generale sulla serie 6000 dei plasma LG, presente nel forum di AvMag (l'ho letta tutta anch'io, e la seguo - anche se è incasinata, perchè parlano di vari modelli, spesso senza specificare a quale si riferiscono ). Siccome sto facendo quel "censimento" dei 32PG6000, chiedendo il mese di produzione ed il Paese (made in), presenti nell'etichetta del pannello posteriore del TV, dovresti porre in modo chiaro quelle domande, chiarendo bene che interessa solo per il modello 32PG6000. Se qualcuno rispondesse in modo "dubbioso" o incompleto, sollecitalo. Non è poi necessario che riporti qua le risposte, ci penserò io (tanto la seguo anch'io) .
Althotas è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-02-2009, 23:34   #8
Althotas
Senior Member
 
L'Avatar di Althotas
 
Iscritto dal: Apr 2007
Messaggi: 16645
Quote:
Originariamente inviato da nicola5154 Guarda i messaggi
Volevo chiedere se sono effettivamente necessarie 200 ore di rodaggio...
mi spiego meglio:
con la tv ci gioco prevalentemente, come sappiamo la maggior parte dei giochi presenta loghi fissi (Dead space che sto giocando ora non ne ha) che rischiano quindi di impressionarsi nel pannello. Quello che mi chiedo è, potrei iniziare anche prima delle 200 a giocare tranquillamente? ovviamente mantenendo però i settaggi del rodaggio: luminosità e contrasto bassini ed orbiter acceso.


Piccola info:

per entrare nel menu segreto della TV premere Menu sul telecomando contemporaneamente a Menu sul TV, alla richiesta della passoword inserire 0,0,0,0

Ovviamente attenzione a ciò che modificate, pena la perdita della garanzia.


Ciao.
Grazie per la info, la riporterò poi nei primi post.

Riguardo la tua domanda, cerca almeno nelle prime 100 ore di utilizzo di stare molto attento che non restino loghi o finestre o altre immagini statiche, per un periodo di tempo troppo lungo (qualche minuto, ma non di più). Per il resto, gioca pure tranquillamente, tanto, se giochi, non credo che ti reteranno delle immagini completamente statiche. Comunque, sei a conoscenza della problematica, e sai già come comportarti .
Althotas è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-02-2009, 06:32   #9
nicola5154
Senior Member
 
L'Avatar di nicola5154
 
Iscritto dal: Jan 2003
Messaggi: 15315
Quote:
Originariamente inviato da Althotas Guarda i messaggi
Visto che ci conosciamo già un pochino, ho giusto un piccolo e semplice lavoretto da affidarti .

Sono a conoscenza che scrivi anche nella disc generale sulla serie 6000 dei plasma LG, presente nel forum di AvMag (l'ho letta tutta anch'io, e la seguo - anche se è incasinata, perchè parlano di vari modelli, spesso senza specificare a quale si riferiscono ). Siccome sto facendo quel "censimento" dei 32PG6000, chiedendo il mese di produzione ed il Paese (made in), presenti nell'etichetta del pannello posteriore del TV, dovresti porre in modo chiaro quelle domande, chiarendo bene che interessa solo per il modello 32PG6000. Se qualcuno rispondesse in modo "dubbioso" o incompleto, sollecitalo. Non è poi necessario che riporti qua le risposte, ci penserò io (tanto la seguo anch'io) .

ok! per quanto riguarda il mio: novembre 2008 Polonia
__________________
PlayStation 4 Pro
Xbox One S
nicola5154 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-02-2009, 07:42   #10
nicola5154
Senior Member
 
L'Avatar di nicola5154
 
Iscritto dal: Jan 2003
Messaggi: 15315
Quote:
Originariamente inviato da Althotas Guarda i messaggi
Grazie per la info, la riporterò poi nei primi post.

Riguardo la tua domanda, cerca almeno nelle prime 100 ore di utilizzo di stare molto attento che non restino loghi o finestre o altre immagini statiche, per un periodo di tempo troppo lungo (qualche minuto, ma non di più). Per il resto, gioca pure tranquillamente, tanto, se giochi, non credo che ti reteranno delle immagini completamente statiche. Comunque, sei a conoscenza della problematica, e sai già come comportarti .

Questo ad esempio è mass effect

Il radar che vedi in basso a destra è praticamente sempre presente duarante il gioco, tranne che nelle scene di intermezzo...ma a volte può passare anche un' ora con quell'immagine a video.
__________________
PlayStation 4 Pro
Xbox One S
nicola5154 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-02-2009, 08:11   #11
Lama dell'Ostello
Senior Member
 
L'Avatar di Lama dell'Ostello
 
Iscritto dal: Dec 2007
Città: La città del tricolore...Reggio Emilia
Messaggi: 634
Iscritto.
Possessore da due giorni di questo plasma che è stato prodotto a Novembre 2008 in Polonia.
__________________

trattative felicemente concluse con:Luve, JamalWallas,PaulLevesque,sanji03,piergigi92,[Misty],NoFear87,Vishnu,Andre106,tomkal,gianni165,obefix,Sasuke@81

CONSOLLE: XBOX,XBOX360,SNES,N64,NDS TV PLASMA: LG 32PG6000 XBOXLIVE Gamertag : OldOstello
Il vero parmigiano-REGGIANO ------ Dovete restaurare una FERRARI?Venite nel mio paese!
Lama dell'Ostello è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-02-2009, 09:28   #12
Althotas
Senior Member
 
L'Avatar di Althotas
 
Iscritto dal: Apr 2007
Messaggi: 16645
Quote:
Originariamente inviato da nicola5154 Guarda i messaggi
Questo ad esempio è mass effect (cut)

Il radar che vedi in basso a destra è praticamente sempre presente duarante il gioco, tranne che nelle scene di intermezzo...ma a volte può passare anche un' ora con quell'immagine a video.
Aspetta almeno un centinaio di ore prima di usare giochi che contengono immagini statiche. Passano in fretta.. guardati un po' di TV nel contempo .

Nel caso dell'immagine che hai indicato, probabilmente il rischio di ritenzione è basso anche se stesse ferma lì per 1 ora, perchè il radar è abbastanza scuro e non mi pare ci sia una grande differenza di luminosità/contrasto tra il radar e lo sfondo (o il resto dello schermo). Il rischio che si ricada in una forte ritenzione aumenta con l'aumentare della differenza di luminosità/contrasto tra l'immagine statica (logo, etc) e lo sfondo. Ciò nonostante, nelle prime 100 ore (almeno) di utilizzo del TV, è meglio prestare più attenzione.

E aggiungo: nei primi giorni di utilizzo, è preferibile evitare di tenere acceso il TV per molte ore, magari solo per fare il rodaggio più in fretta. Meglio non superare sessioni da 2-3 ore di utilizzo, e lasciarlo poi riposare (spento, ovviamente) un tempo più o meno equivalente. Deve rodarsi anche tutta l'elettronica, non solo il pannello. Io lo userei in quel modo, fino al raggiungimento del primo centinaio di ore di utilizzo. Qualcuno potrebbe considerarle precauzioni un po' eccessive, ma a me non comporta problemi adottarle. Stiamo parlando sempre di precauzioni.. non è un obbligo adottarle .
__________________
LG 32PG6000 Rulez! - Settings di base per plasma LG serie 2009 e 2010-2011: LINK
Althotas è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-02-2009, 10:00   #13
Lama dell'Ostello
Senior Member
 
L'Avatar di Lama dell'Ostello
 
Iscritto dal: Dec 2007
Città: La città del tricolore...Reggio Emilia
Messaggi: 634
Da ignorante in materia, ho notato che il televisore và solo in stand by, cioè non è possibile spegnerlo completamente come facevo in precedenza sul mio crt.
Per ovviare a sprechi di energia(e di soldi )ho tutti i miei apparecchi collegati ad una ciabatta che, ogni qualvolta esco di casa, spengo.Tutti questi accendi-spegni potrebbero procurare dei danni alla TV?
__________________

trattative felicemente concluse con:Luve, JamalWallas,PaulLevesque,sanji03,piergigi92,[Misty],NoFear87,Vishnu,Andre106,tomkal,gianni165,obefix,Sasuke@81

CONSOLLE: XBOX,XBOX360,SNES,N64,NDS TV PLASMA: LG 32PG6000 XBOXLIVE Gamertag : OldOstello
Il vero parmigiano-REGGIANO ------ Dovete restaurare una FERRARI?Venite nel mio paese!
Lama dell'Ostello è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-02-2009, 10:02   #14
ciuketto
Senior Member
 
L'Avatar di ciuketto
 
Iscritto dal: Mar 2006
Città: In my loneliness
Messaggi: 3484
iscritto.
ciuketto è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-02-2009, 10:25   #15
Althotas
Senior Member
 
L'Avatar di Althotas
 
Iscritto dal: Apr 2007
Messaggi: 16645
Quote:
Originariamente inviato da Lama dell'Ostello Guarda i messaggi
Da ignorante in materia, ho notato che il televisore và solo in stand by, cioè non è possibile spegnerlo completamente come facevo in precedenza sul mio crt.
Per ovviare a sprechi di energia(e di soldi )ho tutti i miei apparecchi collegati ad una ciabatta che, ogni qualvolta esco di casa, spengo.Tutti questi accendi-spegni potrebbero procurare dei danni alla TV?
Mah.. non saprei veramente quale delle due soluzioni possa essere migliore. Vedrò di documentarmi in merito (e consiglio di farlo anche a voi), e se trovo qualche info convincente la riporterò qua. Chiederò anche ad vecchio conoscente che di professione ripara TV da una vita. Se conoscete anche voi qualche tecnico hardware, provate un po' a sentire .

Probabilmente, adottando il metodo di spegnerlo completamente, trattandosi di un plasma è possibile che, alla prossima riaccensione, sia necessario attendere qualche minuto in più prima che il TV renda al meglio (rispetto alla riaccensione da stand-by). Potete fare qualche prova, evitando però di accenderlo-spegnerlo-accenderlo immediatamente, perchè alle elettroniche non è gradito. Tra uno stato e l'altro, attendete sempre almeno 1-2 minuti.

Se eseguirete i due tipi di test sopraindicati, usate questo accorgimento:

- Test di accensione da TV completamente spento: eseguite il test dopo averlo lasciato spento (del tutto) per qualche ora, in modo che sia ben freddo. Accendetelo e poi verificate per prima cosa la qualità di riproduzione dei neri, che potrebbe essere l'aspetto che più è "coinvolto" da questo tipo di "avvio" del TV. Quindi, siate pronti a sintonizzarvi subito su qualcosa che vi consenta di valutare la resa dei neri.. magari fate partire immediatamente un film in DVD che contenga parecchie immagini scure, oppure un gioco con caratteristiche analoghe.

Terminato quel tipo di test, mettete il TV in stand-by, e lasciatelo in quello stato per alcune ore (direi almeno 2 o 3 ore, meglio se di più), in modo che tutti i componenti possano raggiungere la temperatura tipica dello stato stand-by. Passato il tempo indicato, accendete il TV da stand-by, e ripetete lo stesso identico test.

Fate poi sapere i risultati
__________________
LG 32PG6000 Rulez! - Settings di base per plasma LG serie 2009 e 2010-2011: LINK
Althotas è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-02-2009, 11:21   #16
nicola5154
Senior Member
 
L'Avatar di nicola5154
 
Iscritto dal: Jan 2003
Messaggi: 15315
Una domanda, ho notato che da spento, il pannello è ovviamente più chiaro rispetto alla cornice...quando lo accendo o comunque sono sintonizzato ad esempio HDMI1 e non è connesso niente, lo schermo si vede più chiaro di un bel pò rispetto alla cornice...è normale? Anche se anomalie durante i film o i giochi non ne ho riscontrate...

Magari, proverò a documentare la cosa con delle foto. Appena torno dall' ufficio
__________________
PlayStation 4 Pro
Xbox One S
nicola5154 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-02-2009, 11:26   #17
nicola5154
Senior Member
 
L'Avatar di nicola5154
 
Iscritto dal: Jan 2003
Messaggi: 15315
Quote:
Originariamente inviato da Althotas Guarda i messaggi
Aspetta almeno un centinaio di ore prima di usare giochi che contengono immagini statiche. Passano in fretta.. guardati un po' di TV nel contempo .

Nel caso dell'immagine che hai indicato, probabilmente il rischio di ritenzione è basso anche se stesse ferma lì per 1 ora, perchè il radar è abbastanza scuro e non mi pare ci sia una grande differenza di luminosità/contrasto tra il radar e lo sfondo (o il resto dello schermo). Il rischio che si ricada in una forte ritenzione aumenta con l'aumentare della differenza di luminosità/contrasto tra l'immagine statica (logo, etc) e lo sfondo. Ciò nonostante, nelle prime 100 ore (almeno) di utilizzo del TV, è meglio prestare più attenzione.

E aggiungo: nei primi giorni di utilizzo, è preferibile evitare di tenere acceso il TV per molte ore, magari solo per fare il rodaggio più in fretta. Meglio non superare sessioni da 2-3 ore di utilizzo, e lasciarlo poi riposare (spento, ovviamente) un tempo più o meno equivalente. Deve rodarsi anche tutta l'elettronica, non solo il pannello. Io lo userei in quel modo, fino al raggiungimento del primo centinaio di ore di utilizzo. Qualcuno potrebbe considerarle precauzioni un po' eccessive, ma a me non comporta problemi adottarle. Stiamo parlando sempre di precauzioni.. non è un obbligo adottarle .
io infatti lo tengo acceso un paio d'ore poi lo spengo...anche perchè altrimenti arriva mia mamma con la domandina: "E' il muro che sta guardando la TV?"...giustamente
__________________
PlayStation 4 Pro
Xbox One S

Ultima modifica di nicola5154 : 12-02-2009 alle 11:42.
nicola5154 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-02-2009, 11:44   #18
nicola5154
Senior Member
 
L'Avatar di nicola5154
 
Iscritto dal: Jan 2003
Messaggi: 15315
Premessa: la fotocamera è una 2 megapixel del 2005, fa quello che può e si vede.

Questo sono foto tratte da Dead Space Xbox360
Collegamento HDMI (Porta 1)
Console settata su livello di riferimento "Espanso"
Livello colore HDMI "RGB"

TV Mappata 1:1
Impostazioni da rodaggio (Contrasto 50, Luminosità 50, Risparmio energia livello 2)
Impostazioni nitidezza e colore non regolabile
Bianco su "medio"
Nero su "basso"














Queste sono fatte a stanza completamente buia







Magari stasera faccio qualche altra foto, di un Blu Ray

Adesso vedo come sono messo con il tempo.
Spero che siano utili.

Mi dispiace solo per la fotocamera...
__________________
PlayStation 4 Pro
Xbox One S

Ultima modifica di nicola5154 : 12-02-2009 alle 11:55.
nicola5154 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-02-2009, 11:54   #19
nicola5154
Senior Member
 
L'Avatar di nicola5154
 
Iscritto dal: Jan 2003
Messaggi: 15315
Recensione da parte di HDTVTest.
Analizzano il pannello da 42, ma da quanto ne so è il medesimo del 32"

http://www.hdtvtest.co.uk/LG-42PG6000/

Interessante il fatto che consiglino di settare la gamma RGB su "limitata" con la PS3, per evitare di perdere i dettagli più scuri. Questa cosa l'avevo notata pure io. Settando "limitata" l'immagine in situazione di oscurità parziale migliora il proprio dettaglio.
__________________
PlayStation 4 Pro
Xbox One S

Ultima modifica di nicola5154 : 12-02-2009 alle 12:14.
nicola5154 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-02-2009, 13:07   #20
Althotas
Senior Member
 
L'Avatar di Althotas
 
Iscritto dal: Apr 2007
Messaggi: 16645
Lo sapevate che...


il vostro TV potrebbe esservi arrivato settato dalla fabbrica in modalità "shop", che non è la migliore? Ricordo di aver letto in qualche forum di almeno 1 o 2 utenti che lo hanno trovato preimpostato in quella modalità, anzichè in modalità "Home" (che invece è quella giusta).


Il riferimento a quanto sopra è presente a pag. 36 del manuale in italiano (formato PDF, scaricabile dal sito LG), che riporto di seguito:


"Se il menu OSD (On Screen Display) viene visualizzato sullo schermo dopo l'accensione della TV, potete regolare la Lingua, Modo selezione, Paese, Fuso orario, Sintonia programmi automatica.

Nota:

a. La visualizzazione viene rimossa in modo automatico dopo 40 secondi circa a meno che non si prema un pulsante.

b. Premere il pulsante RETURN per passare dall'OSD corrente all'OSD precedente.

c. Per i paesi in cui non ci sono standard di trasmissione DTV confermati, alcune funzioni DTV possono non funzionare, dipendendo dall'ambiente di trasmissione DTV.

d. La modalità “Home" è ideale per la visione in ambienti domestici ed è la modalità di base di questo TV.

e. La modalità “Shop” è stata disegnata appositamente per l’ambiente negozio. Nella modalità “Shop” la qualità video impostata dal produttore viene attivata dopo un periodo specificato di cambi casuali di qualità video da parte dell'utente.

f. È possibile cambiare modalità (Home, Shop) eseguendo un ripristino ai valori predefiniti (impostazione iniziale) nel menu OPZIONE.

g. La modalità “Shop” è un'impostazione ottimale per guardare le immagini nei negozi. La modalità “Shop” inizializza il TV per impostare la qualità dell'immagine e attiva “TruMotion Demo” dopo un determinato periodo di tempo (solo 42/47LG60**, 42LG61**.).
"


Al punto "f." è descritto cosa fare. Siccome è ben poca cosa, io vi consiglio di seguire quelle indicazioni
__________________
LG 32PG6000 Rulez! - Settings di base per plasma LG serie 2009 e 2010-2011: LINK
Althotas è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


Recensione 1More Stylish True Wireless, le "true wireless" ottime ma accessibili Recensione 1More Stylish True Wireless, le "...
Oppo Reno 10x Zoom: 799€ di puro divertimento. E che fotocamera! La recensione Oppo Reno 10x Zoom: 799€ di puro divertimento. E...
Samsung Dex, lo smartphone diventa PC: buona alternativa ma non per tutti Samsung Dex, lo smartphone diventa PC: buona alt...
Google Nest Hub: il tuttofare (e bene) con display di Google. La recensione Google Nest Hub: il tuttofare (e bene) con displ...
AMD Radeon RX 5700XT e Radeon RX 5700: le prime due schede con GPU Navi AMD Radeon RX 5700XT e Radeon RX 5700: le prime ...
Factorial punta a rivoluzionare la gesti...
Honor 20, altro che ban! 1 milione di un...
Microsoft mette cloud e intelligenza art...
Quanto costa comprare un iPhone ogni ann...
Check Point ha presentato i nuovi gatewa...
Chrome 76 Beta, molte le novità i...
Oracle e Microsoft uniscono le forze e a...
Rainbow Six Siege: uno youtuber mostra c...
Honor 20 Pro è salvo. Il top di g...
Vodafone e TIM: quante promo a partire d...
Snapdragon 865: il SOC Qualcomm per gli ...
WhatsApp: ecco una nuova truffa pericolo...
Huawei Mate X rimandato a settembre. L'a...
Vodafone: ecco chi potrà attivare...
Processori AMD Ryzen Threadripper: i nuo...
K-Lite Mega Codec Pack
K-Lite Codec Pack Full
K-Lite Codec Pack Standard
K-Lite Codec Pack Basic
Firefox Portable
Dropbox
Opera 60
Opera Portable
Chromium
The GIMP
PeaZip
OCCT
Avira Free Security Suite
Avira Internet Security Suite
Avira Free Antivirus
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 19:53.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www1v