Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Componenti Hardware > Overclocking > Guide e supporto per principianti

OnePlus Nord 2, un ottimo smartphone migliorato solo dove serviva. La recensione
OnePlus Nord 2, un ottimo smartphone migliorato solo dove serviva. La recensione
OnePlus Nord 2 si è migliorato rispetto al suo predecessore solo in alcune aree cruciali: fra le novità più evidenti infatti processore, fotocamera posteriore e ricarica rapida. E' uno dei midrange più vicini in assoluto a un top di gamma per quanto riguarda l'esperienza d'uso, e ha tutto quello che serve anche all'utente più esigente
ASUS ROG Zephyrus M16 è il notebook gaming dallo schermo molto particolare
ASUS ROG Zephyrus M16 è il notebook gaming dallo schermo molto particolare
L'accoppiata tra CPU Intel Core i9 e GPU NVIDIA GeForce RTX 3070 garantisce prestazioni sempre molto elevate con questo notebook, che ha dalla sua uno chassis robusto e dal peso contenuto viste le dimensioni. Più di tutto però spicca lo schermo da 16 pollici, con una risoluzione elevata e soprattutto un rapporto di 16:10 tra i lati che lo rende unico sul mercato
Elgato Facecam: una webcam per i gamer
Elgato Facecam: una webcam per i gamer
Elgato, azienda specializzata in periferiche per i giocatori e per gli streamer, ha portato a termine i suoi studi su una webcam altamente ottimizzata per gli usi videoludici. Ecco come si comporta
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Discussione Chiusa
 
Strumenti
Old 03-03-2006, 13:25   #1
Benna65
Senior Member
 
L'Avatar di Benna65
 
Iscritto dal: Sep 2003
Città: Pesaro
Messaggi: 2263
GUIDA OVERCLOCK AMD K8 (A64)





Introduzione

I processori AMD della famiglia K8 (A64) si differenziano dai loro predecessori perché oltre ad avere un controller di memoria integrato, collegato alla memoria di sistema tramite un bus DDR, hanno un altro bus specifico che invece collega la cpu alle altre periferiche chiamato HyperTransport.

Sappiate quindi che nella pratica dell'overclock dei K8 (A64) non si coinvolge solo il processore e la ram ma anche il bus HyperTransport ed in particolare il generatore di clock (HTT).
La vecchia denominazione "Front Side Bus" (FSB) quì ha perso la sua valenza ed è stata sostituita da "HTT" anche se, nella maggior parte dei bios, il termine FSB è stato impropriamente mantenuto probabilmente per non generare eccessiva confusione.
L'HTT quindi è il generatore di clock e produce la frequenza che andrà distribuita tramite divisori e moltiplicatori, tra i vari componenti del sistema.
Questi componenti sono di conseguenza sottoposti all'HTT e dipendono direttamente dalla sua oscillazione.
In conclusione:
PRIMA c'era il Front Side Bus, fino agli athlon xp, ed era il bus di sincronizzazione Cpu/Northbridge (cadenzato da un oscillatore, il pll) inoltre il chipset stesso, tramite il northbridge, applicava il divisore alle ram.
ORA c'è l'HTT, non c'è più il Northbridge e il vecchio FSB (cioè il bus di comunicazione tra cpu e chipset) e la ram (ed il suo divisore) viene gestita direttamente dalla cpu.


Conoscere i parametri fondamentali

Portare la nostra cpu in overclock significa portare la stessa a lavorare a frequenze fuori specifica, cioè a frequenze superiori a quelle dichiarate dal produttore (AMD). Per agire sulle frequenze occorre impostare dei parametri (diversi rispetto a quelli a default) alla nostra cpu tramite il bios della scheda madre.
Viene da sé che per modificare le impostazioni di default occorre prima conoscere queste.
Per conoscerle è sufficiente utilizzare una utility chiamata Cpu-z.


Come potete vedere dalle immagini, si possono ricavare praticamente tutti i dati che occorre sapere sulla nostra cpu, in particolare:

- Tipo di cpu e core
- V-core della cpu
- Moltiplicatore della cpu
- Frequenza del bus di sistema
- Frequenza della memoria
- Timing della memoria
- Chipset della scheda madre

N.B. Dalla versione 1.36 di cpu-z sparisce la voce "HTT" sostituita da quella "bus speed" che è la stessa cosa, viene aggiunta inoltre la voce "HT Link" che fornisce la frequenza del HyperTransport.

Altra utility valida è: Central Brain Identifier

Inoltre controllate le caratteristiche tecniche del vostro processore, in particolare vcore a default e temperature massime supportate, tramite AMD.
Link > A64
Link > Opteron
Questa immagine è quello che otterrete scegliendo le apposite caselle.


N.B. Le temperature massime vanno intese: 49° in esercizio (full load), 71° per la rottura!


HyperTransport

Mentre i parametri della cpu sono molteplici a seconda del modello che possediamo, il valore del bus Hyper Transport (HT) sono solo due e si differenziano a seconda del socket della cpu:

1000 MHz per i K8 basati su socket 939 (x2)
0800 MHz per i K8 basati su socket 754 (x2)

Questi valori, 1000 e 800, non sono altro che il prodotto del bus principale (200 MHz) per il moltiplicatore del bus HT.
Il valore del moltiplicatore HT nei due casi sopracitati, è rispettivamente di 5x e 4x.
Socket 939 > 200x5=1000
Socket 754 > 200x4=800


Chipset

I chipset più diffusi per i K8 (A64) sono Nvidia e Via.
Ciò che è importante sapere è che non esiste solo il bus principale o quello dell’HT, ma ne esistono altri (PCI/AGP/PCI-E) che fanno lavorare altri componenti.
Questi bus sono collegati e dipendenti al bus principale e l’innalzamento di quest’ultimo, durante la pratica dell’overclock, porterebbe all’innalzamento anche dei primi, con conseguenti blocchi del sistema o danneggiamenti degli stessi componenti.
Mentre il chipset Nvidia ha i cosiddetti “fix” che mantengono bloccati tali bus mandandoli in maniera asincrona rispetto al bus principale, il chipset Via non sempre li possiede.
In quest’ultimo caso l’overclock deve essere molto moderato e soprattutto basato sul moltiplicatore rispetto al fsb (ma su questo AMD ci rende la vita difficile bloccandolo verso l'alto).

Frequenze a default:

Bus PCI: 33.3MHz
Bus AGP: 66.6MHz
Bus PCI-Express: 100MHz

Queste frequenze, qualora la mobo non le faccia in automatico, vanno impostate manualmente sempre che abbiate una mobo dove sia possibile farlo, prima di fare overclock.


Impostazioni iniziali

Il bus dell’HT (HyperTransport) non reagisce bene ad un suo incremento ed inoltre non porta alcun beneficio prestazionale all’intero sistema, per cui la prima cosa da fare è abbassare il suo moltiplicatore.
Come abbiamo detto in precedenza i moltiplicatori a default sono:
5x per il socket 939
4x per il socket 754

Andremo quindi ad impostare alla voce del bios *LDT/FSB Frequency ratio:

4x per il socket 939 (per frequenze fino a 250mhz, 3x per frequenze superiori)
3x per il socket 754 (per frequenze fino a 266mhz, 2x per frequenze superiori)

N.B. In alcune schede madri il moltiplicatore dell'ht viene espresso con i valori 1000/800/600 che corrispondono:

1000 = 5x
0800 = 4x
0600 = 3x

Bios DFI Lanparty Ultra-d

Se non avete una RAM certificata dal produttore per alte frequenze questa potrebbe interferire sul nostro processo di overclock della cpu, causando errori o blocchi del computer, per cui questa deve essere eventualmente aumentata di frequenza e testata in un secondo momento.
Per fare in modo quindi che la memoria non interferisca sul nostro procedimento di overclock della cpu applicheremo un divisore ram (sempre dal bios della scheda madre) in maniera tale che la stessa lavori in maniera asincrona rispetto alla cpu.

Entriamo alla voce del bios *DRAM Frequency Set:
I divisori impostabili sono i seguenti:

- 200: rapporto HTT:RAM = 1:1 (sincrono)
- 180: rapporto HTT:RAM = 10:9
- 166: rapporto HTT:RAM = 6:5
- 150: rapporto HTT:RAM = 4:3
- 140: rapporto HTT:RAM = 10:7
- 133: rapporto HTT:RAM = 3:2
- 120: rapporto HTT:RAM = 5:3
- 100: rapporto HTT:RAM = 2:1

N.B. 180,150,140,120 sono divisori che trovate probabilmente solo su mobo DFI.
N.B. In alcune schede madri i valori vengono espressi moltiplicati per 2: 400 = 200 / 333 = 166 / 266 = 133


Bios DFI Lanparty Ultra-d
Nozioni tecniche

La frequenza delle RAM su A64, dipende da due componenti:

1 - Il divisore
2 - Il moltiplicatore

Il divisore delle ram (può assumere diversi valori, ad esempio 200, 166, 133, e 100 corrispondenti in ordine ai valori 1, 5:6, 2:3, 1:2) e il divisore intero che la CPU assegna, in base a un fattore chiamato "Massimo Obbiettivo Raggiungibile (MOR).

Esempi:

Se abbiamo una CPU che viaggia a 240 X 10 (dove 240 è il valore dell’HTT e 10 il moltiplicatore CPU), le nostre ram avranno varie possibilità di setting:
viaggiare al settaggio 200 --> 1 (1:1) oppure funzionare in base ad un altro divisore, come 166 --> 5:6, 133 --> 2:3, ecc...

Supponiamo di far lavorare le ram con divisore 166 (5:6), in questo caso il MOR sarà 240 X 5:6 = 200Mhz.

Poiché nell'architettura Athlon 64 chi decide la velocità delle ram è la CPU stessa, il memory controller integrato, per determinare la frequenza effettiva della ram, assegnerà alla frequenza assoluta della CPU (nel nostro caso 240 X 10 = 2400mhz) un divisore intero (...9, 10, 11, 12 ecc..), per fare in modo che la frequenza finale delle ram si avvicini il più possibile al suddetto Massimo Obbiettivo Raggiungibile, ma non lo superi mai.

Per questo motivo, il divisore scelto sarà 12, poiché 2400 : 12 = 200mhz esatti (il MOR era 200mhz).

Se scegliessimo una frequenza CPU diversa, in base ad un altro moltiplicatore, ad esempio 9 e mantenendo sempre il divisore 166 (5:6), avremmo una frequenza di 240 X 9 = 2160mhz, ma in questo caso il divisore dovrebbe essere obbligatoriamente 11, dal momento che 10 renderebbe il clock della ram più alto del MOR (2160 : 10 = 216mhz > 200mhz) e 12 lo renderebbe troppo piccolo (2160 : 12 = 180mhz < 200mhz).
La frequenza delle RAM quì sarebbe: 2160 : 11 = 196mhz.

Discorso simile se avessimo lo stesso HTT ma diverso moltiplicatore CPU, ad esempio 9.5, con divisore ram 200 (1:1).
La frequenza assoluta CPU sarebbe di 240 X 9.5 = 2280mhz, ma quella delle ram, assegnata dalla CPU attraverso il divisore intero, sarebbe di 2280 : 10 = 228mhz molto inferiore ai 240mhz del classico 1:1.

Nell'A64 le RAM sono influenzate non solo dai divisori, ma anche dai moltiplicatori CPU utilizzati, in particolare, dai mezzi moltiplicatori (...7.5 - 8.5 - 9.5...) dato che in questi casi il memory controller sarà obbligato ad applicare il divisore intero superiore (...8 - 9 - 10...), riducendo, anche nella situazione 200 (1:1), la loro frequenza di funzionamento rispetto all'HTT.

Bisogna far notare che, nel caso in cui le ram vengano ridotte di frequenza, ovviamente anche la loro capacità di trasferimento diminusce.
Essa è data dall'equazione (teorica):
Frequenza di lavoro RAM X Ampiezza di BUS (64 bit -8 byte- per i processori Single Channel, 128bit -16byte- per i processori Dual Channel) X 2(nel caso di ram DDR) = Bandwith RAM.

In configurazione SC e ram a 200Mhz (il primo caso) il valore massimo è = 200 X 8 X 2 = 3200Mb/s, mentre nel secondo caso scende a 196 X 8 X 2 = 3136Mb/s.
Nell'ultimo esempio si ha una riduzione del bandwith notevole, da 240 X 8 X 2 = 3840Mb/s a 228 X 8 X 2 = 3648Mb/s.
(by Free Gordon)

Vedo che vi sta fumando il cervello... (tranquilli, era solo per spiegarvelo)

Utilizzate questa utility per calcolare la frequenza della ram sulla base del bus, moltiplicatore e divisore: A64 Memfreq


Come potete vedere dall'immagine, impostando la mia configurazione vista sopra con cpu-z, e cioè 301(htt) 10(molty) 166(divisore 6:5), l'utility ha calcolato la frequenza della ram (250.8) e della cpu (3010).

Come già detto sopra, per conoscere la massima frequenza raggiungibile della cpu, la memoria deve essere impostata ad un valore di cui siamo sicuri della sua stabilità, se è certificata ad andare a 200mhz (PC3200 o DDR400), dovremo impostare un divisore che riporti la ram a lavorare a quella stessa frequenza o inferiore, lasciando i timing a default. Se mandassimo anche la memoria in overclock, in caso di blocco del sistema non sapremo con certezza quali dei due componenti (cpu o ram) ci sta limitando. Quindi è opportuno testare i due componenti separatamente.

Altra cosa importante da modificare da bios è l'impostazione relativa al cool n'quiet (Athlon 64) o al Power Now (Opteron).
Esso deve essere disabilitato durante il test. Una volta che avete trovato la vostra configurazione stabile potrete riabilitarlo. La maggior parte delle volte il c&q non da alcun problema anche su sistemi overcloccati, qualora vi dovesse capitare di riscontrare instabilità lo disabilitate.
Nota: Cercate di non confondere l'instabilità dovuta ad altre cause, eseguite dei test accurati di stabilità prima di abilitarlo.


Overclock della Cpu (1° metodo*)

(*) Per il 2° metodo andate in fondo al thread

Procuriamoci per prima cosa due utility:

1 - ClockGen (per la nostra scheda madre)
2 - Superpi

ClockGen ci permetterà di modificare le impostazioni dal sistema operativo senza agire direttamente sul bios della scheda madre. Questo ci eviterà di riavviare il computer ogni volta che modificheremo i parametri per renderli attivi tramite bios.
Facciamo partire Clockgen e apriamo le due finestre.


Nella versione precedente (foto a sinistra) l’utility ci permette di modificare moltiplicatore della cpu e il vcore sulla parte superiore, mentre nella parte inferiore l’utility ci consente di cambiare la frequenza del bus.
La versione attuale (foto a destra) è leggermente differente e non è possibile inserire il vcore e il moltiplicatore. Non è un grosso problema, questo ovviamente verrà inserito tramite il bios della scheda madre.
N.B. Sappiate che tutte le cpu K8 ad eccezione dell’A64FX hanno il moltiplicatore bloccato verso l’alto.

A questo punto, una volta scelto il moltiplicatore e il vcore appropriato, iniziamo a salire di bus agendo sul pulsante indicante “HTT” sulla base della vostra esperienza.
Per chi è alle prime armi si consiglia inizialmente un aumento di 20/30mhz per poi scendere a 5/10mhz fino a trovare il limite (provvisorio) aumentando anche di un solo mhz. La partenza ovviamente è 200mhz (default).

Il pulsante relativo all’AGP o PCI-E non va toccato!

Ad ogni aumento lanciate un Superpi da 1mb.

1 - Se il test viene concluso procedete con l’aumento del bus.
2 – Se il test vi da errore avete superato di poco il limite per quel test.
3 – Se il computer si riavvia da solo avete superato di troppo il limite.

Verificare con clockgen se i bus agp/pci-e e pci si sono alzati!
Se si alzano, la mobo non ha i fix oppure non avete impostato i fix su di essa per questi bus, okkio!

Sappiate che le possibilità sono 3:
1 - La mobo ha i fix applicati dal produttore, quindi non dovete fare nulla.
2 - La mobo ha i fix ma non sono stati applicati quindi dovete impostarli voi manualmente.
3 - La mobo non ha i fix, quindi non potete applicarli anche se fate un salto mortale all'indietro.

La capacità della cpu è direttamente proporzionale al voltaggio impostato su di essa, più il Vcore è alto maggiore sarà la frequenza raggiungibile.
Purtroppo maggiore è il voltaggio, superiore sarà di conseguenza anche la temperatura prodotta, e questo sarà un grande limite.
A tal proposito si ricorda l’importanza notevole nella pratica dell’overclock della qualità del dissipatore applicato sulla cpu, nonché delle ventole per la circolazione dell’aria all’interno del case. Non a caso molti utilizzano sistemi di raffreddamento a liquido.
Si tenga anche conto della temperatura ambientale, è probabile infatti che un overclock stabile in inverno non lo sia durante l'estate.

Giusto per dare dei riferimenti si consiglia di non superare questi valori con un sistema di raffreddamento ad aria:

*** Valori indicativi***

- Athlon 64/FX (0.13 micron): temp. 55 °; 1.6 Vcore
- Athlon 64/FX/Opteron (0.09 micron): temp. 49 °; 1.55/1.60 Vcore
- Athlon X2 (0.09 micron): temp. 49° ; 1.55/1.60 Vcore

N.B. La temperatura indicata si intende in full load.


Ricerca della stabilità del sistema

Avete trovato il limite che con un solo mhz in più il computer non supera il test del Superpi da 1mb?
Si? Bene, sappiate che il vostro sistema non è stabile…. (ma porc…. )
La stabilità del computer infatti richiede dei test più severi di un semplice Superpi da 1mb che vi stressa la cpu per meno di un minuto.
Per quale ragione ho utilizzato questo test allora?
La ragione è molto semplice: la ricerca della massima frequenza comporta tanti tentativi. Se ogni volta che alziamo di qualche mhz l'htt ci mettiamo a testare il sistema per ore ci impieghiamo giorni, quindi è consigliabile prima trovare orientativamente la massima frequenza che regge un seppur minimo test per poi trovare l'altra massima frequenza che ci rende il sistema stabile in ogni occasione.

A questo punto riducete la frequenza raggiunta di 30/40/50mhz o anche più della frequenza totale (core speed) riducendo il bus HTT (3,4,5mhz) e testate il sistema con una o tutte queste utility:

1 - Superpi da 32mb
2 – Prime95
3 – S&M


N.B. Nel caso in cui siate in possesso di una cpu dual core, dovete testare la stabilità di entrambi i core, per cui è necessario avviare due test contemporaneamente di Prime95, S&M o Super PI, facendoli partire da due cartelle differenti.
Si segnala l'utility Orthos che integra il doppio Prime.

N.B. Controllate tramite Cpu-z se il vcore impostato da Clockgen sia esatto, poiché su questo fattore l’utility a volte non è molto precisa.

N.B. Controllate la temperatura massima raggiunta durante questi test.

Inutile dire che qualora uno di questi test risultasse negativo dovrete abbassare ancora di qualche mhz il bus. Contrariamente, se il test risultasse positivo, alzate il bus fino a trovare il nuovo limite più affidabile e concreto.

Se la temperatura massima raggiunta supera quella consigliata con i Vcore suggeriti, abbassate il bus e/o il Vcore. (in questo caso si consiglia un miglior dissipatore, qualora sia buono, controllate se lo avete installato perfettamente e se avete messo bene la pasta termica tra il dissy e la cpu).

Una volta fatti questi test avrete una probabilità piuttosto elevata della stabilità del vostro processore. Ciò deve essere poi confermato tramite l’uso quotidiano del pc soprattutto con applicazioni particolarmente pesanti o ore continuate di videogames. La regola è la stessa, se si presentano dei blocchi, ravvii del sistema non dovete far altro che ridurre la frequenza del bus.


Rendere effettivi i parametri

Tutti i parametri impostati con Clockgen a questo punto devono essere impostati nel bios della scheda madre.
Riavviate, entrate nel bios e impostate i valori che avete trovato con Clockgen.

*FSB BUS Frequency sarà il parametro in cui va impostato il valore raggiunto con l’HTT di ClockGen
*CPU/FSB Frequency Ratio sarà il parametro in cui va impostato il moltiplicatore utilizzato con ClockGen.
*CPU Vid Control sarà il parametro in cui va impostato il Vcore utilizzato con ClockGen

Salvate le impostazioni e riavviate.

* Voci del bios della DFI Lanparty Ultra-d

Conclusioni

E’ doveroso ricordare che l'overclock rimane condizionato da configurazione a configurazione, rendendo quasi impossibile una situazione standard di tutti i parametri messi in gioco.
Si ricorda inoltre la possiblità che due cpu dello stesso modello possono differenziarsi in overclock notevolmente. Non a caso si parla del fattore fortuna nel momento dell’acquisto di una cpu.

Buon overclock

Note

I vantaggi dell’overvolt:
Overvoltare serve per rendere stabile il processore in overclock. Il segnale elettrico, all’aumentare della frequenza, tende a perdere di ampiezza. Oltre un certo limite, l’ampiezza scende tanto da non arrivare a superare il limite che distingue un segnale di bit 0 e uno di bit 1. Aumentare il voltaggio non fa altro che riportare il segnale alla sua ampiezza originaria evitando i problemi di stabilità dovuti ad errori di valutazione dei bit.

Gli svantaggi dell’overvolt:
Un aumento di voltaggio porta ad un incremento della temperatura e ad un aumento del fenomeno dell’elettromigrazione. Quest'ultimo è un fenomeno che porta le piste interne al chip ad una corrosione. In pratica il movimento di elettroni trascina via microscopiche porzioni di pista andandone a ridurre la sezione. Oltre un certo limite la pista diventa talmente piccola da non funzionare più correttamente e il chip non opererà più nel modo giusto. Un fattore che incrementa l’elettromigrazione è la temperatura. Tutti i componenti, anche a default, subiscono l’effetto dell’elettromigrazione.
L'overclock quindi, provocando necessariamente un aumento della temperatura, riduce la vita del processore.
Nonostante acceleriamo questo fenomeno però, la durata della cpu ricopre ampiamente il tempo richiesto dall'utente prima della sua sostituzione (5-6 anni).
__________________
[MONITOR]Asus VW266H 25.5 pollici [MOBO]Asus P8Z68-V [CPU]Intel i7 2600K [RAM]2x4Gb Vengeance [VGA]Gigabyte gtx 460 [REFLEX]Nikon D7000 Nikkor 55-200vr/85d; Sigma 50/10-20/24-70 -_-> [FLIKR]

Ultima modifica di Benna65 : 31-08-2006 alle 04:25.
Benna65 è offline  
Old 03-03-2006, 13:26   #2
Benna65
Senior Member
 
L'Avatar di Benna65
 
Iscritto dal: Sep 2003
Città: Pesaro
Messaggi: 2263
Risparmiare energia

Ora abbiamo il nostro processore che sta andando fuori specifica alla sua massima potenza e noi siamo contenti… ora facciamo contento lui.
Credo che condividiate il fatto che sia inutile avere un processore a 3GHz per scrivere un testo con word, navigare in internet o mentre facciamo qualsiasi altra applicazione che non richiede tanta potenza.
Quindi perché consumare tanti watt riducendo anche la vita del nostro processore inutilmente?
Usiamo la tecnologia cool n’quiet proposta da Amd con questi nuovi processori, con la quale il moltiplicatore della cpu e il vcore varieranno in maniera automatica a secondo della nostra esigenza di calcolo.

Vediamo il procedimento:

1 – Scaricare, se non li avete, dal sito ufficiale i driver necessari ed installarli.
2 – Abilitare da bios il cool n’quiet.
3 – Abilitare su "proprietà schermo" in “opzioni risparmio energia” la “gestione min. risparmio energia


Il gioco sembrerebbe fatto e così sarebbe se abbiamo le impostazioni a default con settaggi impostati su “auto”.

Se avete letto la guida dall’inizio vuol dire che non siete tra questi…
Occorre allora impostare manualmente alcune cose importanti:

1 – Il CPU Vid Control deve essere impostato su “auto” e l’incremento dato per il nostro overclock deve essere effettuato tramite CPU VID Special control con le percentuali a nostra disposizione.

2 – Qualora state utilizzando un moltiplicatore inferiore rispetto a quello di default, questo deve essere impostato tramite Cool n'quiet MAX FID .


Bios DFI Lanparty Ultra-d

--------------------------------------------------------------------------------------------------------

Alternativamente si segnala l'utility RightMark CPU Clock (non richiede driver).
Una volta scaricata, installata ed aperta, l'utility si presenta in questo modo: (Figura 1)



1 - Selezioniamo la finestra "Management". (Figura 2)

2 - Spuntiamo "Use P-State Transition" e aggiungiamo gli step di moltiplicatore e frequenza preferiti. (Figura 2 e 3)

3 - Selezioniamo nella parte "Performace/Power profile", la voce "Automatic Management" oltre a spuntare le caselle relative al salvataggio delle impostazioni e dell'avvio automatico in windows.

4 - Aprite la finestra Monitoring e lanciate una applicazione qualsiasi per vedere la sua funzione. (Figura 4)


N.B. Se state utilizzando un moltiplicatore diverso rispetto a quello di default si consiglia il procedimento spiegato in precedenza.


La memoria (RAM)


Avete testato il vostro processore e avete trovato il suo limite…
La cosa migliore ora è abbinarci una ram che possa andare in sincrono con la frequenza del processore magari con timing più bassi possibili.
In ogni caso abbiamo quattro possibilità:

1 - Comprare una Ram certificata per lavorare a quella frequenza.
2 - Cambiare il rapporto tra Htt e Ram.
3 - Overcloccare la Ram.
4 - Overcloccare la ram e cambiare il rapporto tra Htt e Ram.

Nel primo caso è molto semplice, mano al portafoglio e si compra una ram certificata dal produttore.


Come vedete dall’immagine, potete sapere immediatamente quali ram vi servono per quella determinata frequenza.
Purtroppo, mentre la frequenza viene certificata con la loro denominazione (DDR500 o PC4000 = 250Mhz), le latenze di accesso (timings) cambiano da marca a marca.
Generalmente il produttore specifica quali sono i quattro timings principali:


CAS Latency (Tcl): indica il ritardo, in termini di cicli di clock, tra l'inoltro di una richiesta in lettura e l'istante in cui il dato è pronto per l'uscita. A valori inferiori della latenza corrispondono prestazioni velocistiche superiori. Ovviamente, una latenza pari a 3 implica performance differenti se la memoria opera alla frequenza di 166 MHz o 200 MHz oppure, ancora, a quella di 250 MHz.
RAS to CAS Delay (Trcd): come anticipato, i dati contenuti nei moduli memoria vengono disposti e letti in righe e colonne, partendo sempre prima dalle righe e, in seguito, passando alle colonne. Il Ras to Cas Delay indica il ritardo (delay), in termini di cicli di clock, tra il segnale di RAS e quello di CAS. A valori inferiori corrispondono prestazioni superiori.
RAS Precharge Time (Trp): tale valore indica l'intervallo di tempo (sempre espresso in cicli di clock) tra un comando RAS e il successivo. In questo intervallo vengono precaricati i condensatori della memoria. L'operazione di precharge si rende indispensabile per la caratteristica peculiare delle DRAM di cui si è discusso in precedenza. Ovviamente, anche in questo caso, a valori inferiori corrispondono prestazioni superiori.
Cycle Time (Tras): intervallo di tempo (espresso in cicli di clock) necessario per prelevare un dato da una cella di memoria e renderlo disponibile per l'output. A valori inferiori corrispondono prestazioni superiori.

N.B. Al momento dell'acquisto sappiate che dovreste installare il minor numero possibile di moduli RAM (2 sono meglio di 4 per ottenere la stessa capacità). Questo perchè il numero di moduli di memoria in uso ha effetti diretti sul command rate, ossia il numero di cicli di clock che necessitano al controller della memoria per attivare i moduli e i chip. Con tutti i banchi di memoria pieni, per garantire stabilità al sistema è generalmente necessario aumentare questo valore da uno a due. Sfortunatamente questo porta anche a un peggioramento delle prestazioni fino al tre per cento. Inoltre, un numero inferiore di chip negli stessi moduli porta a prestazioni migliori e maggiore stabilità. I moduli normalmente hanno da otto a sedici chip.

Per chi volesse informarsi in maniera più dettagliata QUI trovate un ottimo articolo.

Proseguiamo...
Anche nel secondo caso non riscontriamo alcun problema, come spiegato in precedenza, applicando un divisore dal bios della scheda madre manderemo la ram in maniera asincrona rispetto al bus riportandola a lavorare a default o quasi (questa è la situazione se possedete ram economica).

Ma io ho una ram mediocre, l’ho già comprata e voglio che sia più veloce!!!! (ma porc… )
Come al solito, tirchi della miseria, volete l’uovo e la gallina spendendo il meno possibile.
Andiamo quindi a vedere il terzo e il quarto caso, cercando di sfruttare al massimo quello che abbiamo:

Impostazioni iniziali

La procedura dell’overclock del processore è stata effettuata con la memoria impostata in maniera tale che non doveva interferire con la frequenza della cpu utilizzando i divisori. Ora dovete fare il contrario, e cioè conoscere la capacità della vostra memoria ram senza che questa venga interferita dalla cpu.
A questo punto abbassate il moltiplicatore della cpu in maniera tale che per quanto alziate il bus il risultato non superi la frequenza dichiarata dal produttore.
Se, per esempio, state testando un bus da 250mhz e la vostra cpu è stata dichiarata capace di lavorare a 2000mhz, il vostro moltiplicatore sarà al massimo 8 (250x8=2000mhz).

Overclock della Memoria

Procuratevi uno o entrambe delle seguenti utility in versione floppy o cdrom:

1 – Memtest *
2 – Goldmemory

* In alcune schede madri memtest è integrato nel bios, quindi dovete solo abilitarlo.

Qualora non avete l’utility integrato nel bios, inserite il floppy o il cdrom che contiene l’utility nel drive e impostate nel bios della scheda madre il boot di avvio sul drive specifico (avvio da floppy o avvio da cdrom).

Ad ogni riavvio del pc l’utility partirà prima del sistema operativo.

Cosa testare?

La memoria ram diventa più performante agendo su due fattori:

1 – La frequenza
2 – I timings

Migliore sarà la ram che lavorerà alla frequenza più alta con timings più bassi.
Purtroppo i due fattori sono inversamente proporzionali, più si sale con la frequenza e più occorre rilassare i timing, per tale ragione un kit da 2x512 possono costare da 80 a 200 euro, questo perché nonostante abbiano la stessa dimensione hanno caratteristiche qualitative completamente differenti.

Conoscendo la frequenza in overclock del nostro processore, il massimo dell'efficienza sarebbe che lavorasse in maniera sincrona 1:1 con la ram e con timings più bassi possibile (magari avvenisse sempre).
Sappiate però che mentre con i processori precedenti il rapporto asincrono con la ram faceva perdere molto in prestazioni, con gli A64 questo non avviene perchè hanno una gestione della memoria diversa e più efficiente.
Per cui se è possibile andate in sincrono ma se questo non è possibile non preoccupatevi più di tanto.

L’overclock della memoria ram, come per il processore, è possibile alzando il voltaggio su di essa tramite la voce nel bios DRAM Voltage Control della scheda madre.

Iniziamo:

1 - Accertatevi che nel bios non sia impostato alcun divisore, la ram deve andare in sincrono, 1:1 (htt/ram).
2 - Assicuratevi che abbiate impostato anche il Command Rate CMD (valori impostabili 1T/2T enable/disable) Il numero di cicli di clock necessari per l'indirizzamento della zona richiesta nel modulo di memoria e nel chip. Se avete tutti i banchi di memoria impegnati, dovreste impostarlo a 2, con conseguente perdita in termini di prestazioni, altrimenti deve essere impostato a 1T.
2 - Impostate la tensione appropriata per il chip della memoria . (informatevi!)

***Valori indicativi daily use***

1 - Chip BH5 o UTT > 3.2v.
2 - Chip TCCD > 2.7-2.80v.
3 - Chip Infineon BE-5, Infineon CE-6, Samsung UCCC > 2.7-2.8v.
4 - Chip Micron -5B > 2.8v.

N.B. Sopra questa soglia si dovrebbe usare una ventola sulle ram.

(Si ringrazia Zermak x il suo contributo)

A questo punto non vi resta che alzare la frequenza e/o modificare i timings delle stesse sigle riportate in precedenza (in genere accessibili dal sottomenu Advanced Chipset Features del bios della propria scheda madre):

CAS Latency (Tcl)
RAS to CAS Delay (Trcd)
RAS Precharge Time (Trp)
Cycle Time (Tras)

A valori inferiori corrispondono prestazioni superiori.


Ottimizzare i parametri di timing velocizza i processi di accesso alla RAM. Il controller di memoria per prima cosa determina l'indirizzo di riga della cella interessata. L'indirizzo di colonna viene comunicato dopo un tempo tRCD. Il trasferimento dei dati al registro di output impiega un tempo tCL. Il processo può ripartire un'altra volta dopo un'attesa di tRAS più tRP.

Poichè la ram è in sincrono con il fsb, alzando quest'ultimo testeremo e conosceremo la frequenza della ram. La partenza ovviamente sarà quella certificata dal produttore, es: PC3200 o DDR400 = 200mhz.

Come potete immmaginare le combinazioni sono molteplici e non vi resta che perdere un pò di tempo...

Una volta che conoscete la capacità massima della vostra memoria e quella del vostro processore, potete stabilire se è possibile andare in sincrono.
Qualora non sia possibile, andrete in asincrono con il divisore appropriato.

Fatto questo, dovete sapere che oltre ai 4 timings principali ne esistono degli altri:

Row Cycle Time (Trc): somma del Trp e del Tras. Corrisponde, quindi, all'intervallo di tempo (espresso in cicli di clock) tra due richieste di lettura consecutive (due comandi RAS successivi + tempo per rendere un dato disponibile sull'output). A valori inferiori corrispondono prestazioni superiori.
Row Refresh Cycle Time (Trfc): intervallo di tempo (espresso in cicli di clock) tra il comando di auto-refresh ed un qualsiasi comando successivo (di scrittura, lettura, o auto-refresh). A valori inferiori corrispondono prestazioni superiori.
Ras to Ras Delay (Trrd): intervallo di tempo (espresso in cicli di clock) tra due segnali di attivazione che interessano lo stesso banco di memoria. A valori inferiori corrispondono prestazioni superiori.
Write Recovery Time (Twr): intervallo di tempo (espresso in cicli di clock) tra un'operazione di scrittura e la successiva operazione di precharge (tempo per riportare a regime il circuito della cella di memoria). Se tale tempo non è soddisfatto i dati non risulteranno leggibili alla successiva lettura. A valori inferiori corrispondono prestazioni superiori.
Write to Read Delay Time (Twtr): intervallo di tempo (espresso in cicli di clock) tra l'ultima operazione di scrittura effettiva e la successiva operazione di lettura. A valori inferiori corrispondono prestazioni superiori.
Read to Write Delay Time (Trtw): intervallo di tempo (espresso in cicli di clock) tra un'operazione di lettura ed una successiva operazione di scrittura relative ad uno stesso banco di ram. A valori inferiori corrispondono prestazioni superiori.
Refresh Rate (Tref): intervallo di tempo tra due refresh consecutivi.
Write Cas Latency (Twcl): intervallo di tempo che intercorre tra la scrittura di un dato e l'istante in cui il sistema è pronto a catturare un nuovo dato (il riferimento è alla frequenza del core e non a quella del clock interno).
Read Write Queue Bypass: indica il numero di volte che la più vecchia operazione di lettura/scrittura messa in coda può essere bypassata, prima che sia forzata l'effettuazione della stessa. Bisogna tener presente che esistono due registri in cui sono immagazzinate rispettivamente le operazioni di lettura e scrittura; l'ordine in cui devono essere eseguite dipende dalla priorità che è stata assegnata al dato relativo alla singola operazione. Esiste, però, in caso sia necessario, la possibilità di bypassare le code in lettura e scrittura; questa opzione indica il numero massimo di volte che l'arbiter che stabilisce la priorità delle operazioni da eseguire, permette di bypassare queste code di dati.
Bypass Max: numero di volte che è possible bypassare la più vecchia richiesta di lettura/scrittura presente in coda, prima che sia forzata l'esecuzione della stessa. Apparentemente alta la simlitudine con RWQB tuttavia, in realtà, tra la cpu e il memory controller ci sono due diversi canali di comunicazione, uno che reca informazioni sulle operazioni da eseguire e l'altro sugli indirizzi relativi alle stesse operazioni. Anche in questo caso, a valori inferiori corrispondono prestazioni più elevate.
Max Async Latency: imposta le latenze massime tollerate per il funzionamento in modalità asincrona rispetto al FSB. A valori inferiori corrispondono prestazioni superiori.
Read Preamble: intervallo di tempo relativo al segnale di sincronizzazione del DQS (data queue strobe); in pratica, prima del primo fronte di salita utile, che segnala cioè un dato in lettura, si ha un segnale di sincronizzazione (bidirezionale, tra ram e memory controller) che indica l'imminenza del trasferimento dati (esiste un analogo segnale di sincronizzazione che indica la fine delle operazioni di lettura/scrittura relative ad un pacchetto di dati, chiamato post-amble).
Idle Cycle Limit: massimo numero di tentativi di accesso che il controller può fare verso una predeterminata pagina di ram prima che sia forzato lo switching verso un'altra pagina.
Dynamic Idle Counter: se abilitato forza l'aggiustamento dinamico dell'ICL, per ogni nuovo dato immagazzinato nella page-table. Va abilitato per aumentare le prestazioni (a scapito, però, della stabilità del sistema); va disabilitato per trarre benefici in termini di stabilità.
Drive Strenght: permette di controllare l'intensità del segnale attraverso il quale sono trasferiti i dati (valori più alti significano segnale più forte); settare valori alti può servire ad aumentare la stabilità del sistema in caso di utilizzo di banchi multipli o a doppio strato, oppure nell'overclock.
32 Byte Granularity: quantità di dati che viene trasferita in ogni operazione di lettura o scrittura.

Quando avete trovato quindi il miglior compromesso tra frequenza del processore, frequenza della ram e i 4 timings principali, potrete migliorare ulteriormente questa combinazione agendo sugli alpha timings tramite l'utility A64 tweaker:


A questo punto vi porrete una domanda...
Meglio in sincrono con timings rilassati o in asincrono con timings più aggressivi?
Difficile darvi una risposta... ma a tal proposito ho fatto un test comparando due configurazioni con un superpi da 4mb:

1 - Cpu a 245mhz ram in sincrono quindi a 245mhz con timings 2,5-3-3-6. Tempo impiegato: 2min.57sec.812mil.
2 - Cpu a 245mhz ram in asincrono a 223mhz con timings 2-2-2-5. Tempo impiegato: 2min.56sec.265mil.


Ebbene, nonostante la differenza di 22mhz in più e il sincrono della prima configurazione, la spunta la seconda in virtù dei timings più aggressivi...
Ragion per cui, giungo alla conclusione che occorre un notevole divario di frequenza per compensare la differenza dei timings.

Ora compariamo i chip delle ram più famose e più performanti, ossia le tccd e le bh5/utt che, come sappiamo, le prime permettono di raggiungere e superare i 300mhz con timing rilassati, mentre le seconde si fermano al massimo a 270mhz con timings aggressivi (la media però è sui 250mhz).


Come potete vedere dalle immagini, con le due configurazioni riportate sotto in un test da un Superpi1mb:

1 - Cpu a 2400mhz, ram tccd a 300mhz con timings 2,5-4-3-1
2 - Cpu a 2400mhz, ram bh5/utt a 267mhz con timings 2-2-2-5

Si ottiene un punteggio quasi identico, diviso da appena 50 millesimi di secondo a favore delle tccd con una differenza di frequenza tra loro di ben 33mhz.
Quindi possiamo concludere, in via approssimativa, che la frequenza ha ragione sui timings quando la prima supera di oltre 30mhz i secondi.
Ne consegue che le ram bh5/utt spinte a 250 mhz sono da preferire su cpu con un bus fino a 280mhz, mentre oltre questo bus la preferenza ricade sulle tccd. Tenete in considerazione però che le bh5/utt avranno bisogno di un divisore per andare in asincrono qualora superate la loro capacità quindi dovrete adeguarvi alla frequenza data dal divisore tenuto conto dell'htt e moltiplicatore utilizzato.

Vi segnalo inoltre QUESTO thread dove viene discusso proprio questo argomento.

Note

Riporto a titolo informativo quanto è stato detto in una discussione aperta in questo forum di cui non ne conosco l'autenticità:

"Attenzione alla differenza di tensione sulla ram, nei processori su skt 939 a 90nm e 1.4v di vcore esiste un diodo di protezione, se la differenza Vcore-Vram è elevata potreste bruciare il diodo stesso e dire addio al processore, questo vale sia in Overclock che in Downclock usando il C&Q, in ogni caso meglio mantenere il valore (vram - vcore) : 2 + piccolo possibile (se non sbaglio 0,85 è la soglia consigliata), tale avvertimento è da tenere in considerazione in special modo se si usano ram con chip winbond Bh5 che richiedono, come noto, tensioni elevate".


------------------------------------------------------------------------------------------------

Overclock della cpu (2° metodo)

Qualora la vostra scheda madre sia riconosciuta dal tweaker Systool possiamo agire in alternativa ai software menzionati sopra. L'utility comprende la possibilità di overclocking della cpu con test e benchmark, settaggi timings della ram, nonchè overclocking vga.


Una volta installato ed aperto, il tweaker si presenta come nelle figure sopra (nel caso specifico le finestre del memory timings e cpu overclocking).

1 - Dopo aver impostato da bios il moltiplicatore cpu e il voltaggio alla cpu (vcore) selezionate la voce "Cpu overclocking" sul menù di sinistra.
2 - Cliccate su "read" per leggere l'attuale frequenza del vostro sistema.
3 - Impostate in alto a destra su "Test pattern size" il test da 4 million. (Se scegliete un test da più di 4 million aumenterete la precisione del test ma consegue un allungamento dei tempi)
4 - Lanciate il "Start find max" cliccandoci sopra.

N.B. Spuntate la casella relativa al test parallelo se avete una cpu dual core.


A questo punto, il tweaker aumenterà l'htt in automatico a passi di pochi mhz alla volta testandolo con un piccolo test da poco meno di un minuto.
Raggiunta la massima frequenza si potrebbe verificare un blocco del pc, oppure il tweaker segnalerà l'errore del test consigliando l'ultima frequenza testata positivamente.
Come è stato già detto in precedenza con il superpi da 1mb, si ripete, che questo test (4 million) non è assolutamente affidabile per definire il sistema stabile, per cui molto probabilmente dovrete abbassare la frequenza dell'htt per veder superare i test più severi.
In ogni caso utilizzate successivamente il "Start stability test" dello stesso tweaker oppure le utility sopra descritte per la ricerca della stabilità del sistema.
Valgono le stesse considerazioni scritte in precedenza per quanto riguarda la temperatura e i fix per gli altri bus (pci/agp/pci-e).
Una volta trovata la frequenza ottimale dell'htt questa deve essere ovviamente poi impostata da bios per renderla effettiva.


FINE
__________________
[MONITOR]Asus VW266H 25.5 pollici [MOBO]Asus P8Z68-V [CPU]Intel i7 2600K [RAM]2x4Gb Vengeance [VGA]Gigabyte gtx 460 [REFLEX]Nikon D7000 Nikkor 55-200vr/85d; Sigma 50/10-20/24-70 -_-> [FLIKR]

Ultima modifica di Benna65 : 07-09-2006 alle 20:11.
Benna65 è offline  
Old 03-03-2006, 13:27   #3
Benna65
Senior Member
 
L'Avatar di Benna65
 
Iscritto dal: Sep 2003
Città: Pesaro
Messaggi: 2263
La guida è stata scritta nella maniera più semplice possibile cercando di includere tutti i passaggi.
Qualora qualcuno ha da suggerire delle migliorie o anomalie, è pregato di postare segnalando errori o consigli.
Spero che sia stato un lavoro di vostro gradimento.
__________________
[MONITOR]Asus VW266H 25.5 pollici [MOBO]Asus P8Z68-V [CPU]Intel i7 2600K [RAM]2x4Gb Vengeance [VGA]Gigabyte gtx 460 [REFLEX]Nikon D7000 Nikkor 55-200vr/85d; Sigma 50/10-20/24-70 -_-> [FLIKR]

Ultima modifica di Benna65 : 08-03-2006 alle 01:44.
Benna65 è offline  
Old 03-03-2006, 23:57   #4
testa88
Junior Member
 
Iscritto dal: May 2005
Messaggi: 22
Aspettate un minuto...

Prima di tutto complimenti per i due articoli, entrambi utilissimi ad un neofilo come me... Però avrei qualche domanda: Io in clockgen non vedo dove si possano settare i voltaggi, l'unica opzione disponibile è PLL setup (PLL?) ed è bloccata non so perchè. Il mio hardware dovrebbe essere compatibile... Il chipset è un nForce 4. Altra cosa, io nel mio bios (se vi può essere utile: Phoenix 6.00 PG) non ha tutte le voci (e nemmeno simili) a quello da voi indicato. Eppure è relativamente nuovo (CPUZ mi dice del 09/28/2005)... E' possibile che aggiornandolo possa avere anch'io un modo per impostare questi valori in modo fisso e non limitarmi a provarli con clockgen? Inoltre fino ad ora ho naturalmente solo overclokkato tenendo il vcore del mio 3500+ sempre allo standard... Però OVVIAMENTE non va oltre i 2350 MHZ stabili dai 2200 di default (cmq ha il core venice a 90 nanometri, sempre se può esservi utile). Per questo vi chiedo se è possibile che con questi ignoti comandi del bios si possa almeno ridurre il moltiplicatore dell'hyper transport (perchè se ho capito bene dovrebbe portare la CPU a maggior stabilità, quindi con il VCORE standard dovrei poter salire di + nelle frequenze)... Se mi rispondete vi sarò grato in eterno. E ancora complimenti per gli articoli!
testa88 è offline  
Old 04-03-2006, 03:08   #5
Benna65
Senior Member
 
L'Avatar di Benna65
 
Iscritto dal: Sep 2003
Città: Pesaro
Messaggi: 2263
Clockgen nell'ultima versione è diverso rispetto a quello nella guida, al limite cerca in rete la versione precedente oppure imposti il molty e il vcore dalla mobo.
Le voci del bios sono riferite alla DFI Lanparty ma il concetto rimane lo stesso per le altre mobo con bios decenti.
Quando postate date informazioni sui vostri componenti altrimenti è difficile aiutarvi...
__________________
[MONITOR]Asus VW266H 25.5 pollici [MOBO]Asus P8Z68-V [CPU]Intel i7 2600K [RAM]2x4Gb Vengeance [VGA]Gigabyte gtx 460 [REFLEX]Nikon D7000 Nikkor 55-200vr/85d; Sigma 50/10-20/24-70 -_-> [FLIKR]

Ultima modifica di Benna65 : 04-03-2006 alle 21:48.
Benna65 è offline  
Old 04-03-2006, 09:59   #6
fastech
Senior Member
 
L'Avatar di fastech
 
Iscritto dal: Nov 2005
Messaggi: 842
Chiarissima utility complimenti Benna!
A breve sarò dei vostri!

Ciao

Ultima modifica di fastech : 04-03-2006 alle 10:02.
fastech è offline  
Old 04-03-2006, 13:34   #7
Fady
Senior Member
 
Iscritto dal: Jan 2006
Città: Furlè
Messaggi: 1537
bella d'avvero,chiara e semplice...tra un po sarò dei vostri anche io,appena arriva mobo,ghghghghgh!!!
io possiedo un 3700 mai toccato per problemi di mobo appunto perchè la mia purexfire non da ne parametri da impostare ne stabilità e quindi nn ho potuto toccare niente...farò qualche test dopo aver ricevuto la mobo nuova perchè adesso è assolutamente tempo perso...
__________________
[Armor 25fan][Hiper Type-R 580W][DFI lanparty Ultra-d][FX-60 @ 320x10 1,475v + X-R1][Crucial BALLISTIX z503 @ 320Mhz 2,8V 3-3-3-8][sapphire x1900xtx @745/835 + Luna Force evo cu][SAMSUNG 960BF 4ms][Razer COPPERHEAD+Mantis speed][Maxtor diamonmax 9 200GB sata2][cooled by LUNASIO][ !!! GUIDA RAM OVERCLOCK !!! MIE RAM !!!
Fady è offline  
Old 05-03-2006, 10:58   #8
Cereal-Killer
Senior Member
 
L'Avatar di Cereal-Killer
 
Iscritto dal: Dec 2005
Città: Fidenza (PR)
Messaggi: 343
Complimenti, molto utile!!

Quote:
Originariamente inviato da benna
Procuriamoci per prima cosa due utility:

1 - ClockGen (per la nostra scheda madre)
2 - Superpi
Ti segnalo solo una cosetta da niente, manca il link a ClockGen. Anche se non penso che sia un problema!
__________________
iMac 21" - Xerox Phaser 3250 - Notebook HP - Canon EOS 350D - Sigma 17-70 - Sigma 70-300 APO - EF 50 1.8 - EF-S 18-55 - Tamrac TZ 4 - iPhone 4s 16 GB - New iPad 16 gb - Nexus 7 2012
Cereal-Killer è offline  
Old 05-03-2006, 11:30   #9
The_EclipseZ
Senior Member
 
L'Avatar di The_EclipseZ
 
Iscritto dal: Aug 2004
Città: Bergamo prov.
Messaggi: 2036
ecco, questa è la guida che diventerà..
"The Italian A64 OC Guide"
ottimo lavoro, complimenti !!
The_EclipseZ è offline  
Old 05-03-2006, 16:48   #10
Benna65
Senior Member
 
L'Avatar di Benna65
 
Iscritto dal: Sep 2003
Città: Pesaro
Messaggi: 2263
Quote:
Originariamente inviato da Cereal-Killer
Complimenti, molto utile!!
Ti segnalo solo una cosetta da niente, manca il link a ClockGen. Anche se non penso che sia un problema!
Non ho voluto metterlo perchè la versione nuova è differente, posso cmq inserire il link con nuove immagini, non so se può essere utile... la mia intenzione più che altro era spiegare il concetto...
__________________
[MONITOR]Asus VW266H 25.5 pollici [MOBO]Asus P8Z68-V [CPU]Intel i7 2600K [RAM]2x4Gb Vengeance [VGA]Gigabyte gtx 460 [REFLEX]Nikon D7000 Nikkor 55-200vr/85d; Sigma 50/10-20/24-70 -_-> [FLIKR]

Ultima modifica di Benna65 : 05-03-2006 alle 16:50.
Benna65 è offline  
Old 05-03-2006, 21:49   #11
Cereal-Killer
Senior Member
 
L'Avatar di Cereal-Killer
 
Iscritto dal: Dec 2005
Città: Fidenza (PR)
Messaggi: 343
Quote:
Originariamente inviato da Benna65
Non ho voluto metterlo perchè la versione nuova è differente, posso cmq inserire il link con nuove immagini, non so se può essere utile... la mia intenzione più che altro era spiegare il concetto...
Infatti ho visto che è diverso, dici che meglio la versione vecchia della nuova o l'hai fatto perchè avevi gia le immagini pronte della vecchia?

Comunque continua così... stai facendo una grande guida!!!
__________________
iMac 21" - Xerox Phaser 3250 - Notebook HP - Canon EOS 350D - Sigma 17-70 - Sigma 70-300 APO - EF 50 1.8 - EF-S 18-55 - Tamrac TZ 4 - iPhone 4s 16 GB - New iPad 16 gb - Nexus 7 2012
Cereal-Killer è offline  
Old 05-03-2006, 22:27   #12
runk
Senior Member
 
L'Avatar di runk
 
Iscritto dal: Nov 2005
Città: SPARTA [CT]
Messaggi: 11408
OTTIMA GUIDA!
Complimenti!
Domani provo a mettere all'opera i tuoi "insegamenti"....spero che tutto fili liscio e che riesca a clokkare sto procio!
Thanks!
byeeez
__________________
s,ʞunɹ Temjin: [DS4 bios F10][E6600 @ ???][Thermalright Ultra 120 Extreme + Nanoxia 2000rpm][Team Xtreem 667mhz 2x1gb][Wd Raptor 150gb][Coolermaster X-Craft 360 + Seagate 750gb][PALIT 8800GT 512mb ][Enermax Liberty 500w][Silverstone TJ07 Full Black Modded ][G15 + G5 + Razer Mantis][DFP][Empire r451 5.1][LG1970HR] >>LightSide.it<< [My Flickr]
runk è offline  
Old 05-03-2006, 22:49   #13
Zermak
Senior Member
 
L'Avatar di Zermak
 
Iscritto dal: Feb 2003
Città: Montesilvano (PE)
Messaggi: 8377
Direi di approfondire il discorso divisori ram visto che, come sai, la frequenza di queste è ricavata dividendo per un intero la frequenza effettiva della cpu (es: A64 3200+ e ram a 200mhz 1:1, si avranno le ram a 200Mhz poichè, appunto, 2000mhz/10 = 200mhz , 10 divisore interno).
Spiegato il tutto metterei il link per scaricare l'utility A64 MemFreq

Non ho letto tutta la guida ma ad una prima occhiata direi che è ottima.
Gli utenti alle prime armi la troveranno di sicuro interesse

Complimenti per il mega lavoro
__________________
.:Fractal Design Define R6::EVGA SuperNOVA 650GS::ASRock Z170 Pro4::Intel Core i5 6600K@4400::AC Liquid Freezer II 280::2x8GiB Kingston HyperX FURY::ZOTAC GeForce GTX 1080Ti AMP::Khadas Tone Board::Objective2+AKG K712 Pro & KZ ZS10Pro::Samsung 830 128GB, Crucial MX300 525GB, WD Caviar Black 500GB, WD Blue 1TB::NEC AD-7241S::SS Sensei & 4HD::Samsung C27FG73::FW Fibra 1Gbps::altri sistemi:.
Zermak è offline  
Old 06-03-2006, 03:03   #14
Benna65
Senior Member
 
L'Avatar di Benna65
 
Iscritto dal: Sep 2003
Città: Pesaro
Messaggi: 2263
Quote:
Originariamente inviato da Zermak
Spiegato il tutto metterei il link per scaricare l'utility A64 MemFreq
Grazie della segnalazione, aggiunto.
__________________
[MONITOR]Asus VW266H 25.5 pollici [MOBO]Asus P8Z68-V [CPU]Intel i7 2600K [RAM]2x4Gb Vengeance [VGA]Gigabyte gtx 460 [REFLEX]Nikon D7000 Nikkor 55-200vr/85d; Sigma 50/10-20/24-70 -_-> [FLIKR]
Benna65 è offline  
Old 06-03-2006, 06:37   #15
Fady
Senior Member
 
Iscritto dal: Jan 2006
Città: Furlè
Messaggi: 1537
vedo che siamo in continuo arricchimento della guida...molto bello d'avvero almeno speriamo che rimanga aggiornata a lungo...sempre per il C&Q vedo che si trova in giro......
__________________
[Armor 25fan][Hiper Type-R 580W][DFI lanparty Ultra-d][FX-60 @ 320x10 1,475v + X-R1][Crucial BALLISTIX z503 @ 320Mhz 2,8V 3-3-3-8][sapphire x1900xtx @745/835 + Luna Force evo cu][SAMSUNG 960BF 4ms][Razer COPPERHEAD+Mantis speed][Maxtor diamonmax 9 200GB sata2][cooled by LUNASIO][ !!! GUIDA RAM OVERCLOCK !!! MIE RAM !!!
Fady è offline  
Old 07-03-2006, 19:42   #16
Benna65
Senior Member
 
L'Avatar di Benna65
 
Iscritto dal: Sep 2003
Città: Pesaro
Messaggi: 2263
Sto aspettando qualcuno che faccia un elenco dei voltaggi per il daily con i vari chip della ram...
__________________
[MONITOR]Asus VW266H 25.5 pollici [MOBO]Asus P8Z68-V [CPU]Intel i7 2600K [RAM]2x4Gb Vengeance [VGA]Gigabyte gtx 460 [REFLEX]Nikon D7000 Nikkor 55-200vr/85d; Sigma 50/10-20/24-70 -_-> [FLIKR]
Benna65 è offline  
Old 07-03-2006, 22:08   #17
Zermak
Senior Member
 
L'Avatar di Zermak
 
Iscritto dal: Feb 2003
Città: Montesilvano (PE)
Messaggi: 8377
Quote:
Originariamente inviato da Benna65
Sto aspettando qualcuno che faccia un elenco dei voltaggi per il daily con i vari chip della ram...
ci potrei provare io, anche se i chip value non li conosco
per bh5/utt, tccd, uccc, infineon be-5/ce-6, micron -5b posso aiutarti
__________________
.:Fractal Design Define R6::EVGA SuperNOVA 650GS::ASRock Z170 Pro4::Intel Core i5 6600K@4400::AC Liquid Freezer II 280::2x8GiB Kingston HyperX FURY::ZOTAC GeForce GTX 1080Ti AMP::Khadas Tone Board::Objective2+AKG K712 Pro & KZ ZS10Pro::Samsung 830 128GB, Crucial MX300 525GB, WD Caviar Black 500GB, WD Blue 1TB::NEC AD-7241S::SS Sensei & 4HD::Samsung C27FG73::FW Fibra 1Gbps::altri sistemi:.
Zermak è offline  
Old 08-03-2006, 00:06   #18
Benna65
Senior Member
 
L'Avatar di Benna65
 
Iscritto dal: Sep 2003
Città: Pesaro
Messaggi: 2263
Quote:
Originariamente inviato da Zermak
ci potrei provare io, anche se i chip value non li conosco
per bh5/utt, tccd, uccc, infineon be-5/ce-6, micron -5b posso aiutarti
Te ne sarei grato...
__________________
[MONITOR]Asus VW266H 25.5 pollici [MOBO]Asus P8Z68-V [CPU]Intel i7 2600K [RAM]2x4Gb Vengeance [VGA]Gigabyte gtx 460 [REFLEX]Nikon D7000 Nikkor 55-200vr/85d; Sigma 50/10-20/24-70 -_-> [FLIKR]
Benna65 è offline  
Old 08-03-2006, 00:48   #19
Zermak
Senior Member
 
L'Avatar di Zermak
 
Iscritto dal: Feb 2003
Città: Montesilvano (PE)
Messaggi: 8377
allora:
con chip BH5 o UTT in daily si può stare con 3.2, sopra questa soglia si dovrebbe usare una ventola sulle ram.
Porto la mia esperienza dicendo che la scorsa estate son stato a 250mhz 2-2-2-5 con 3.5v senza ventola e le ram bollivano ma tutt'ora vanno bene
Consigliatissima comunque una ventola oltre i voltaggi sopra citati. Ovviamente voltaggi minori per il daily non creeranno problemi alle ram

con chip TCCD in daily si può stare con 2.7-2.75v, volendo anche 2.8v, per bench si può arrivare anche a 2.9v.
Da quel che leggo scaldan anche più delle bh5, quindi per bench direi di metterci una bella ventola che gli soffi sopra

con chip Infineon BE-5, Infineon CE-6, Samsung UCCC in daily use si può stare nel range 2.7-2.8v.

con chip Micron -5B, discorso a parte, pochè in daily posson stare con 2.8v (sul db di xs molti, per bench, le portano anche oltre, tipo 3.0v, ma direi che 2.8v è un voltaggio giusto per il daily). Tutt'al più provate e se non vedete miglioramenti tornate al voltaggio inferiore, ma non mi prendo nessuna responsabilità. Questo discorso vale per tutte.

NB: Questi sono valori indicativi. Più bassi saranno i voltaggi per il daily meglio sarà per la vita del sistema e delle ram Prendeteli come limite per i voltaggi nel daily.

Se c'è qualcosa che non va ditemi pure che correggo, non avendo le ram mi rifaccio ai vari th letti
__________________
.:Fractal Design Define R6::EVGA SuperNOVA 650GS::ASRock Z170 Pro4::Intel Core i5 6600K@4400::AC Liquid Freezer II 280::2x8GiB Kingston HyperX FURY::ZOTAC GeForce GTX 1080Ti AMP::Khadas Tone Board::Objective2+AKG K712 Pro & KZ ZS10Pro::Samsung 830 128GB, Crucial MX300 525GB, WD Caviar Black 500GB, WD Blue 1TB::NEC AD-7241S::SS Sensei & 4HD::Samsung C27FG73::FW Fibra 1Gbps::altri sistemi:.
Zermak è offline  
Old 08-03-2006, 01:12   #20
Benna65
Senior Member
 
L'Avatar di Benna65
 
Iscritto dal: Sep 2003
Città: Pesaro
Messaggi: 2263
Li posto subito e ci metto pure che in caso di fusioni devono rivolgersi a te...
Scherzo... grazie del tuo contributo
__________________
[MONITOR]Asus VW266H 25.5 pollici [MOBO]Asus P8Z68-V [CPU]Intel i7 2600K [RAM]2x4Gb Vengeance [VGA]Gigabyte gtx 460 [REFLEX]Nikon D7000 Nikkor 55-200vr/85d; Sigma 50/10-20/24-70 -_-> [FLIKR]
Benna65 è offline  
 Discussione Chiusa


OnePlus Nord 2, un ottimo smartphone migliorato solo dove serviva. La recensione OnePlus Nord 2, un ottimo smartphone migliorato ...
ASUS ROG Zephyrus M16 è il notebook gaming dallo schermo molto particolare ASUS ROG Zephyrus M16 è il notebook gamin...
Elgato Facecam: una webcam per i gamer Elgato Facecam: una webcam per i gamer
vivo X60 Pro: top di gamma tascabile con super fotocamera Zeiss vivo X60 Pro: top di gamma tascabile con super f...
LG OLED EVO TV G1 55 pollici: l'OLED alla massima potenza. La recensione LG OLED EVO TV G1 55 pollici: l'OLED alla massim...
Rivian raccoglie nuovi finanziamenti, in...
Crescono le vendite di notebook con fort...
Il modulo russo Nauka ha acceso con succ...
Tesla Semi: le batterie da quasi 900kWh ...
La missione NASA Europa Clipper sarà lan...
Gorilla Glass DX per proteggere e miglio...
Intel avverte: il terzo trimestre diffic...
Annunciato il decimo volo di NASA Ingenu...
Radeon RX 6600: debutto vicino, prezzi g...
G.Skill Royal Elite DDR4-4000: 32 GB, ti...
Niente volante tradizionale per Tesla Mo...
Più wafer a 10 che a 14 nanometri...
Le immagini del fairing con paracadute d...
NASA InSight ha svelato cosa c'è sotto l...
New World, una patch per "salvare&q...
LibreOffice 7.1.5
Firefox Portable
Firefox 90
Skype
Chromium
Opera Portable
Opera 77
Google Chrome Portable
VirtualBox
Dropbox
7-Zip
K-Lite Mega Codec Pack
K-Lite Codec Pack Full
K-Lite Codec Pack Standard
K-Lite Codec Pack Basic
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 13:45.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www3v