Wiko View3 Lite in prova: ecco come va l'entry-level della famiglia con batteria da 4000mAh

Wiko View3 Lite in prova: ecco come va l'entry-level della famiglia con batteria da 4000mAh

View3 Lite è uno smartphone dal listino di poco più di 100 euro, ma si affaccia in un'area di mercato estremamente agguerrita con pochi assi da giocare. Uno fra questo è la batteria da 4.000mAh

di pubblicata il , alle 17:31 nel canale Telefonia
Wiko
 

Wiko View3 Lite è l'entry-level della famiglia View 3, la più alta in gamma del produttore francese. Al momento il portafoglio di dispositivi dell'azienda si compone di due famiglie principali, Gamma Y e Gamma View, con quest'ultima che presenta i prodotti di maggior prestigio. Si tratta comunque di dispositivi di fascia bassa e medio-bassa, che puntano a suscitare l'interesse degli utenti che hanno esigenze.

Wiko View3 Lite recensione

Ecco elencati tutti i prodotti della serie Wiko View 3, con relativi prezzi:

Nella famiglia ci sono inoltre diverse Special Edition con trame particolari al posteriore per il View3. Il loro prezzo è di 179,99€. Ma torniamo al View3 Lite, vero protagonista della nostra recensione: con un prezzo di 129,99€ si inserisce all'interno di una fascia di mercato decisamente scomoda dove i "cinesoni" hanno storicamente la meglio proponendosi con hardware di alto livello. Il device di Wiko ha però alcuni assi nella manica: batteria da 4.000mAh, estetica accattivante, esperienza Android quasi stock, sicuramente meno custom di molti cinesoni.

Wiko View3 Lite recensione

Stride un po' la presenza del processore Spreadtrum Unisoc SC9863A a 28-nm, la cui CPU si compone di 8-core Cortex-A55 di cui 4 a 1.6GHz e gli altri a 1.2GHz. Lo smartphone viene venduto con 2GB di RAM e 32GB di storage, Android 9.0 Pie preinstallato e un display da 6,09" a risoluzione 1560x720 pixel. L'aspect-ratio è quindi di 19:9. L'aspetto del device si caratterizza per un retro in policarbonato proposto in tre colori diversi: Night Blue, Blush Gold e Arctic Bleen, tutti basati su due colori principali che si incontrano progressivamente al centro in una sorta di gradiente.

Abbiamo poi il comparto fotografico, basato su una fotocamera al posteriore da 13 Megapixel, più sensore di profondità da 2 Megapixel, e una fotocamera frontale da 5 Megapixel. Lo smartphone può registrare video in Full HD a un massimo di 30 fps. Sul piano connettività troviamo un modulo Wi-Fi 802.11n con supporto al dual-band (2.4-5GHz), Bluetooth 4.2 e una porta micro-USB 2.0 per la ricarica, scelta a nostro avviso ormai anacronistica anche nella fascia bassa.

Wiko View3 Lite recensione

View3 Lite pesa solo 160 grammi, è spesso 8,7mm e nella parte frontale ha un design full-screen con notch a goccia, vistosa ma non ai livelli dei precedenti modelli della società francese. Curiosa la scelta di non implementare il sensore di impronte per lo sblocco: l'unico sistema di autenticazione è infatti il riconoscimento facciale bidimensionale che - lo ricordiamo - non è affidabile al 100% come altri sistemi presenti su piazza. Una scelta compiuta naturalmente per limitare al massimo i costi di produzione. È presente, invece, il jack audio da 3.5mm.

Indice dell'articolo

Specifiche tecniche

Wiko View3 Lite
OS (al lancio)
Android 9.0 Pie
Processore
Spreadtrum Unisoc SC9863A a 28-nm
4 x Cortex-A55 @ 1,6 GHz
4 x Cortex-A55 @ 1,2 GHz
Memorie
2 - 3 GB di RAM
32 - 64 GB Espandibili via microSD
Display

6,01" LCD IPS (19:9)
1560x720 px (282 PPI)

Fotocamere

Retro:
Normale: 13 MP
Depth: 2 MP

Video Full HD @ 30 fps

Fronte:
Normale: 5 MP

Extra

4G LTE-A Cat. 4 (150/50 Mbps)
Wi-Fi n 2.4-5GHz
Bluetooth 4.2
Dual SIM opzionale (Nano)

Porte
Micro-USB 2.0
Jack audio 3.5 mm
Batteria
4.000 mAh
Dimensioni
155,5 x 73 x 8,7 mm
Peso
160 grammi

Wiko View3 Lite: prezzi e dotazione

Il prezzo al pubblico di Wiko View3 Lite è di 129,99€, ma online è possibile trovarlo a qualcosina meno. Nella dotazione ufficiale è possibile trovare caricabatterie, cavo Micro-USB per la ricarica e un paio di auricolari via cavo di discreta fattura. Non c'è invece una cover, accessorio che possiamo trovare su altri modelli di pari fascia di mercato.

  • Wiko View3 Lite: 129,99 €

Software ed esperienza d'uso

Wiko View3 Lite può vantare un'estetica abbastanza curata, con un buon rapporto schermo-cornici. È uno smartphone leggero, un po' scivoloso, ma che comunque può vantare un'ottima ergonomia grazie anche alle dimensioni di certo non esagerate. Lato software presenta un'interfaccia grafica che riprende quella della versione stock di Google, con l'aggiunta di non troppe applicazioni nativamente installate. Fra le funzionalità accessorie abbiamo ad esempio la possibilità di abilitare la Modalità a una sola mano che restringe l'area di visualizzazione a una porzione più piccola dello schermo.

Wiko View3 Lite recensione

Per il resto l'esperienza d'uso è molto simile alla stock di Android, con le funzioni legate al Benessere personale, accesso a Google Assistant dalla Home e la gestione delle app in background tipica di Android. Non bisogna però attendersi prestazioni "da Pixel": le animazioni dell'interfaccia sono scattose e il processore Speadtrum non è un mostro neanche in termini di reattività generale. View3 Lite non è un dispositivo per chi ha ansia di portare a compimento le attività nel minor tempo possibile, visto che costringe spesso l'utente ad attese un po' anacronistiche.

Analisi tecnica

Come abbiamo già descritto Wiko View3 Lite utilizza un processore Speadtrum octa-core con architettura Cortex-A55 da massimo 1,6GHz. Non è un mostro in termini di potenza computazionale, anche - e non solo - in virtù della presenza di 2GB di RAM, ormai fin troppo pochi per l'ambiente Android. C'è anche una versione da 3GB di RAM in commercio, ma dubitiamo che possa fare miracoli in termini di prestazioni percepite.

Wiko View3 Lite recensione

Benchmark

Di seguito riportiamo i benchmark che abbiamo eseguito con il terminale.

Test browser

  • Sunspider: 1590ms
  • Octane: 3831 punti

Test storage

  • AndroBench:
    • Lettura sequenziale: 93,4MB/s
    • Scrittura sequenziale: 104,0MB/s

Test CPU + GPU

  • AnTuTu: 96763 punti
  • GFXBench:
    • Manhattan 3.1 on-screen: 10fps
    • T-Rex on-screen: 24fps

Display

Abbiamo provveduto ad effettuare i nostri test al colorimetro sul display, e possiamo affermare che Wiko View3 Lite non esce bene neanche da questa prova. Il display è solitamente una delle componenti più costose in fase di produzione di un terminale ed è fra i primi ad essere sacrificato sui modelli di fascia bassa. La luminanza massima registrata sul display di View3 Lite è di circa 460cd/m², soddisfacente anche sotto la luce del sole dove i testi rimangono leggibili (un po' meno le immagini). Ottimo il rapporto di contrasto, pari a 1478:1 in base alla nostra analisi, ed è corretta anche la curva di gamma con un gamma medio di 2.18 circa. Gli angoli di visione non sono il massimo.

Wiko View3 Lite recensione

Laddove Wiko View3 Lite convince meno è nella riproduzione cromatica: il pannello copre (male) il triangolo del gamut sRGB e presenta una fortissima dominante blu nel bilanciamento del bianco. Questo compromette la riproduzione dei colori, che sono tutti visibilmente imprecisi. Non gioca a favore l'impossibilità di calibrare manualmente il pannello. C'è un solo selettore che permette di impostare tre calibrazioni: Calda, Standard e Fredda, ma nessuna delle tre è precisa. Considerazioni un po' sterili, è vero, considerando il prezzo dello smartphone, tuttavia altri device di pari fascia di mercato presentano pannelli più accettabili.


Wiko View3 Lite - Gamut


Wiko View3 Lite - Bilanciamento del bianco


Wiko View3 Lite - Fedeltà cromatica

Autonomia

Lo smarpthone si fa rispettare in termini di capacità della batteria grazie all'unità da 4.000mAh installata. Nel nostro test, effettuato impostando la luminanza al valore di 200cd/m², abbiamo ottenuto un punteggio di poco superiore alle 13 ore. Si tratta di un risultato estremamente valido nonostante la presenza di un processore non proprio aggiornatissimo in termini di processo produttivo.

Wiko View3 Lite recensione

Fotocamera

La fotocamera posteriore da 13 Megapixel è abbinata a un sensore di profondità da 2 Megapixel per rilevare le informazioni sulla distanza dei singoli pixel. Si tratta di una combinazione di sensori abbastanza tipica in questa fascia di mercato, ma abbiamo apprezzato la chiarezza dell'app Fotocamera e la sua ricchezza di funzioni. Fra queste c'è la possibilità di attivare o disattivare l'HDR, di impostare la modalità con sfondo sfocato, di registrare video, e altre opzioni, tutto a portata di pochi tap.

Wiko View3 Lite recensione

Wiko View3 Lite, caratteristiche della fotocamera

  • Standard
    • Sensore da 13 MP
    • Autofocus
  • Depth
    • Sensore da 2 MP
  • Video Full HD @ 30 fps

Esempi di scatto Wiko View3 Lite

Clicca sulle anteprime per vedere le foto originali

Wiko View3 Lite non fa miracoli neanche nel comparto fotografico, con il modulo posteriore che riesce a dare qualche soddisfazione solo in presenza di ottime condizioni di luce ambientale. In condizioni intermedie o al buio presta il fianco al micro-mosso, richiedendo forse troppa stabilità nell'esecuzione dello scatto. In condizioni di scarsa luminosità, poi, il livello di rumore presente nelle foto è davvero troppo elevato. Attivando il flash LED abbiamo riscontrato qualche criticità con soggetti ravvicinati: in questo caso è preferibile scattare con la modalità Torcia attiva (come è possibile vedere nelle ultime due foto qui in alto, la prima con Flash attivo, la seconda con modalità Torcia).

Wiko View3 Lite recensione

Considerazioni

Wiko View3 Lite è uno smartphone di fascia bassa e la qualità è quella tipica di molti altri smartphoone che vengono venduti intorno ai 100€. Il problema di tutti i device di questa fascia di prezzo è però uno, Xiaomi, che propone device entry-level di livello sensibilmente migliore. Il nuovo entry-level della famiglia View3 si getta la zappa sui piedi con il processore Spreadtrum Unisoc SC9863A, il quale non riesce a offrire un'esperienza d'uso agevole. A volte lo smartphone sembra un po' anacronistico, con l'utente che è costretto ad attese che nel 2019 non sono più tollerabili.

Wiko View3 Lite recensione

La concorrenza è molto più aggressiva in questa fascia di mercato e riesce a sfornare dispositivi che mostrano un'esperienza d'uso ben più accettabile. Non migliora la situazione la fotocamera posteriore, di solito di qualità più elevata della media sui Wiko: quella di View3 Lite è soddisfacente sotto al sole, ma troppo inaffidabile in qualsiasi altra circostanza, costringendo l'utente a scattare più volte nella speranza che sia stato scongiurato il micro-mosso. Laddove View3 Lite convince è nell'autonomia operativa, che è sicuramente abbastanza interessante nonostante il SoC a 28-nm.

A nostro avviso però non basta, soprattutto considerando che per la ricarica è presente un connettore Micro-USB. E con il 2020 alle porte è inaccettabile anche per un device da poco più di 100€.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
zbear04 Novembre 2019, 12:03 #1
SCAFFALE !!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^