PDA

View Full Version : Capire i CONSUMI!


sciumaker
17-11-2007, 18:36
regà scusate la niubbaggine ma non ne capisco di ste cose ed ho bisogno di farmi un idea precisa di quanto consumo col mio pc :muro:
provo a spiegare a parole mie :doh:
se ad es.
ho un alimentatore da 250w vecchissimo quindi senza pfc e sistemi di controllo vari
e a sto alimentatore ci collego un pc muletto scarsissimo che mi consuma poco (sul lidlometro mi segna 30 w)
in realtà se vado a vedere il contatore dell'enel di casa mia sto consumando
250w anche se il mio pc impegna pochissimo l'alimentatore
è giusto così???? :confused:
se invece avessi un alimentatore nuovo con sto pfc etc.. vedendo sto sbilancio fra watt effettivi dell'ali e consumo ridotto del pc
il pfc farebbe abbassare il consumo dell'ali cercando di arrivare più possibile a quel poco che serve al pc???? tipo da 250w visto che in realtà consumo 30w si abbasserebbe a 100w?? e quindi vedrei 100w impegnati sul contatore enel??
è così che funziona???
ultima cosa se ci ho capito giusto allora come faccio dalla misura del lidlometro ad arrivare ai watt del mio alimentatore??
es: sul lidlometro vedo scritto 30w e a fianco na cosa tipo 0.65 che mi pare si chiama phi o potenza reattiva (insomma la potenza che si disperde)
che devo fa devo moltiplicare i 30w per il phi??? ma cosi pero non ci arrivo al risultato di 250w del mio ali perchè??

scusate se son stato poco chiaro ma ci capisco pochissimo datemi na mano pleze :muro:

alecomputer
20-11-2007, 20:48
Se la misura che hai fatto e giusta , il tuo computer assorbe 30 W .

Anche se hai un alimentatore che in teoria può fornire una potenza di 250 W , quando è collegato al tuo pc ( che consuma poco ) consuma solo 30 W .

Il contattore dell' enel quindi vede una potenza consumata di 30 W quando colleghi il pc , se il contattore vede una potenza superiore ai 30 W significa che hai collegato qualche altro apparecchio elettrico in casa o lo strumento che stai utilizzando non segna la reale potenza assorbita dal pc .

Se prendi un alimentatore con pfc hai minori perdite di energia dovute all' alimentatore , esempio ( le potenze sono inventate e solo per un esempio ):

il tuo alimentatore attuale consuma 5W e il resto del tuo pc consuma 25W , totale = 30W

un alimentatore con pfc nuovo consuma 1W e il tuo pc consuma 25W , totale = 26W

sciumaker
21-11-2007, 00:58
grazie :cincin:

Yokkio
21-11-2007, 17:27
sul lidlometro pernso che il COSFI sia un coefficente che ti dice quanta della corrente che consumi è effettivamente usata. Se ci colleghi un alimentatore vedrai che a seconda dello stato del pc, e dei consumi, quel valore ti varia.

Gli alimentatori infatti non erogano il 100% di quanto prendono dalla rete, ma circa l'80% con punte dell85% per i migliori. Questa percentuale è il cosfi che vedi.

Quindi se tu vuoi vedere quanto consuma il tuo apparecchio leggi i W che passano. Se vuoi vedere quanto USA il tuo pc, moltiplicalo per il cosfi e hai la corrente effettivamente usata.

es:
ali da 250W.
Consumo rilevato 80W cosfi 0.70 Il contatore gira per 80W ma il tuo pc ne sta effettivamente usando 56W

Tanto più il cosfi si avvicina al 100 e tanto più è efficente il circuito di alimentazione dell'apparecchio.



Quando vai a vedere il contatore di casa leggi altro perchè hai i consumi parassiti della rete elettrica a valle del contatore (ogni spina elettrica è una dispersione) ed in più ogni apparecchio collegato alla spina consuma corrente. Il semplice monitor crt collegato può arrivare a consumare 8W per il lumino.

Una stampante, spenta, consuma una media di 25W (sticazz:muro: ) tipo la mia epson. Che ho immediatamente staccato dalla presa elettrica.

Divertiti col lidlometro e vedrai quanti consumi che non sembravano esserci che ti saltano fuori:sofico:

sciumaker
21-11-2007, 22:33
perfetto direi che adesso mi sono definitivamente chiarito le idee
grazie mille anche a te Yokkio ;)

si prima mi riferivo al cosfi (per sbaglio ho chiamato phi :D ) infatti la cosa strana che non capivo era proprio che il risultato della moltiplicazione fosse inferiore ai watt che leggevo sul lidlometro :doh:
perchè pensavo il contrario cioè che i watt che leggevo rappresentavano "la dispersione" e moltiplicandoli avrei avuto il consumo effettivo :doh: :D

quindi l'alimentatore è in realtà un vero e proprio "intermediario" tra la rete elettrica dell'enel e i nostri apparecchi/elettrodomestici?
anche prendendo per assurdo un ali da 1000w e attaccandoci un minipc tipo quelli su mobo epia da consumo bassissimo avrei cmq un consumo sulla rete elettrica basso tipo 20watt giusto??anche se ovviamente non vale la pena usare alimentatori così sovradimensionati rispetto a quello che vogliamo alimentare :sofico:

grazie era proprio quello che volevo sapere adesso finalmente posso tenere d'occhio i consumi come si deve anche se in effetti sto lidlometro sta diventando na droga ora che so come si legge correttamente lo sto testando con tutto quello che ho in casa :doh: :D

alecomputer
22-11-2007, 15:40
giusto , e proprio come hai detto , solo che un ali da 1000 W consuma da solo molta piu energia di un alimentatore da 250 W .

Yokkio
25-11-2007, 00:37
anche prendendo per assurdo un ali da 1000w e attaccandoci un minipc tipo quelli su mobo epia da consumo bassissimo avrei cmq un consumo sulla rete elettrica basso tipo 20watt giusto??


sbagliato!
maggiore è la potenza dell'alimentatore, maggiore è la dispersione.
Un ali da 500W disperde per il solo fatto di essere acceso, 100W
un ali da 1000W ne disperde 200W mettendo un identico valore di dispersione.