PDA

View Full Version : Fedora 8 is on


*Stregatto*
08-11-2007, 19:43
Eccola completa per chi l'aspettava
http://fedoraproject.org/get-fedora

Io stò scaricando la live e ne approfitto per chiedere se qualcuno conosce qualche how to completo o parziale per settarla :)
________________________________________________________________

- Serie di mini-guide in inglese per l'installazione ed una prima configurazione. Link (http://www.my-guides.net/en/content/view/91/26/)

SalgerKlesk
08-11-2007, 20:14
la sto scaricando anche io, erano secoli dalla Core 2 che volevo provarla, anni e anni sono passati. :D

La provo a 64bit vediamo come va!

andre87
08-11-2007, 21:27
i live cd sono installabili?

*Stregatto*
08-11-2007, 21:28
i live cd sono installabili?

Tutti i live cd che ho trovato si, non penso che fedora 8 faccia eccezione.

-Slash
08-11-2007, 21:59
Penso proprio che la provo sul computer desktop :D

darkbasic
08-11-2007, 22:01
Io ho provato la 386 con virtualbox e mi ha piacevolmente sorpreso, come la 7 del resto.

arara
09-11-2007, 10:48
Io stò scaricando la live e ne approfitto per chiedere se qualcuno conosce qualche how to completo o parziale per settarla :)
Tieni d'occhio questi due siti, a ogni nuova release escono sempre degli ottimi howto per configurarla (per il momento non sono ancora usciti...):

www.fedoraitalia.org
www.fedoraonline.it

frankifol
09-11-2007, 15:26
installata ieri. Prime impressioni, purtroppo, negative. Ho installato la versione kde, ed esteticamente non è molto "speciale". Una kde liscia liscia. Positivo lo strumento di riconoscimento della scheda video. Installato livna senza problemi, ed i driver invidia. Attovato pure compiz-fusion. Mi chiederete perchè impressioni negative, allora. Perchè è lenta, poco reattiva. Lo strumento grafico per la gestione dei pacchetti rispetto a gestori tipo synaptic, (ma anche a quello di mandriva), è lento ed i pacchetti sembrano buttati li così. Per non paragonarlo a package manager tipo pacman (o, chiaramente, apt). In più, lo schermo sfarfalla. Oggi ci gioco ancora un po', vediamo

darkbasic
09-11-2007, 17:04
Kde non è curato come gnome purtroppo.

SalgerKlesk
09-11-2007, 17:58
Non riesco a capire come mai praticamente tutte le distribuzioni kde siano meno curate... vedi Kubuntu per esempio.

frankifol
09-11-2007, 18:38
credo fedora abbandonerà presto il mio muletto. Installati tutti codec si rifiuta di leggere i cd audio, per estrarre un mp3 ci mette il doppio di arch, mi crasha in continuo il gestore delle finestre.

arara
09-11-2007, 19:03
Lo strumento grafico per la gestione dei pacchetti rispetto a gestori tipo synaptic, (ma anche a quello di mandriva), è lento ed i pacchetti sembrano buttati li così.
L'interfaccia grafica per il gestore dei pacchetti installata di default si chiama pirut ed è molto semplice ed essenziale, ma non mi sembra che sia cosi inusabile. Se vuoi qualcosa di più avanzato prova Yum Extender, ha molte opzioni più avanzate.
Riguardo la lentezza di yum, è risaputo che ci mette più tempo di altri per fare le stesse operazioni, d'altra parte è un packet manager avanzato che svolge un lavoro più complesso, e per quello che fa va più che bene.

Per la velocità e la reatività non so cosa dire, a me sembra una delle più veloci della sua categoria, considera che non è una distribuzione minimalista come Arch, piuttosto va paragonata a Suse o Mandriva per quello che offre.

Il tema di Gnome è curatissimo e molto bello da vedere, mentre KDE è praticamente come di default... comunque fa la sua figura. Non do molta importanza al tema di default di una distribuzione, a meno che non sia scandaloso!

darkbasic
09-11-2007, 19:18
Non riesco a capire come mai praticamente tutte le distribuzioni kde siano meno curate... vedi Kubuntu per esempio.
Installati una Mandriva o una SuSE e poi ne riparliamo ;)
*buntu e fedora sono distro votate a gnome, è normale che il tema di kde sia meno curato

-Slash
09-11-2007, 20:08
Non riesco a capire come mai praticamente tutte le distribuzioni kde siano meno curate... vedi Kubuntu per esempio.
forse perchè kde fa schifo? :asd:
Installati una Mandriva o una SuSE e poi ne riparliamo ;)
*buntu e fedora sono distro votate a gnome, è normale che il tema di kde sia meno curato
le due distro principali facili da usare ormai sono ubuntu e fedora.

le due da te citate che seguono anche loro si stanno attrezzando per fare il salto a gnome. novell ha iniziato a mettere mano allo gnome con gnome-main-menu, compiz e simili, e ha convertito yast in gtk; mandriva se non sbaglio veniva distribuita con gnome e comunque non è piu nettamente orientata a kde...

arara
09-11-2007, 20:18
Meritano veramente di esser visti i nuovi tool SELinux Management e SELinux Policy Generator Tool, per configurare a puntino SELinux e creare nuove policy con un semplice wizard grafico.

bongo74
09-11-2007, 20:51
non ho capito ma il supporto ntfs in r/w c'è?

ozeta
09-11-2007, 21:06
non ho capito ma il supporto ntfs in r/w c'è?

usando il nuovo kernel immagino di si

darkbasic
09-11-2007, 21:09
perché non dovrebbe esserci?

bongo74
09-11-2007, 21:22
perché non dovrebbe esserci?

non so, in mandriva2008 tutto perfettissimo, va a scheggia, ottimo riconoscimento hw ma ntfs solo in lettura...

forse sono io

arara
09-11-2007, 21:26
Giusto per fare un paragone, ho installato contemporaneamete Vista e Fedora8, fra poco installo anche OpenSolaris Express (è appena uscita la build 76).

Vista di default impiega 41 secondi per arrivare alla schermata di login, mentre Fedora 43.
Il più veloce ad avviarsi di default resta comunque OpenSolaris, 30 secondi.

Poi smanettando un po si riescono ad abbassare tutte...

DeusEx
09-11-2007, 21:31
Eccola completa per chi l'aspettava
http://fedoraproject.org/get-fedora

Io stò scaricando la live e ne approfitto per chiedere se qualcuno conosce qualche how to completo o parziale per settarla :)

Tieni sott'occhio anche questo sito.... ci sono ottime guide: http://fedoraserver.unipa.it/fedora/desktop
Per Fedora 8 devono ancora uscire comunque :)

Hal2001
09-11-2007, 21:36
La scarico..

darkbasic
09-11-2007, 22:07
non so, in mandriva2008 tutto perfettissimo, va a scheggia, ottimo riconoscimento hw ma ntfs solo in lettura...

forse sono io
Sei sicuro di usare ntfs-3g?

frankifol
09-11-2007, 22:51
arch è minimalista se ci si limita all'installazione base. Una volta caricati tutti e i moduli ed i demoni è equiparabile alle altre distro. Sulle quali cmq spicca per reattività.
In ogni modo paragonando fedora a mandriva (di cui non sono affatto un fan), ho notato un maggiore reattività della distro francese; suse la tralascerei, è mastodontica

-Slash
10-11-2007, 00:13
la sto provando da live

molto bella esteticamente, ubuntu dovrebbe imparare e provvedere. molto ordinata...

ma per il resto è parecchio dietro ubuntu purtroppo.. ma comunque merita davvero, quindi la vorrei provare per bene su una partizione hard disk, peccato che dalla live non riesca a ridimensionare la partizione di ubuntu :asd: qualcuno mi da una dritta?

arara
10-11-2007, 08:09
la sto provando da live

molto bella esteticamente, ubuntu dovrebbe imparare e provvedere. molto ordinata...

ma per il resto è parecchio dietro ubuntu purtroppo.. ma comunque merita davvero, quindi la vorrei provare per bene su una partizione hard disk, peccato che dalla live non riesca a ridimensionare la partizione di ubuntu :asd: qualcuno mi da una dritta?

Ubuntu sarà più facile da usare per i principianti perchè installa in automatico i driver proprietari e qualche altra sciccheria del genere, ma non è quello il solo metro di valutazione, quanto a tecnica Fedora è molto piu sofisticata di Ubuntu.

Fedora ha moltissimi strumenti prodotti ex novo appena introdotti che non sono presenti ancora in nessun altra distribuzione, ha una struttura per ambienti avanzati, che già dall'installazione permette di impostare facilmente RAID e LVM, accesso remoto tramite NIS, LDAP, Kerberos; policy di SELinux configurate molto bene.

Fedora8 è la prima a installare di default PulseAudio, un sound server per Linux di nuova generazione, che permette ad esempio di regolare il volume in modo separato per ogni applicazione, di avere l’audio dimensionale anche per gli effetti di sistema e molto altro.
E anche la prima a usare IcedTea, ovvero un'implementazione di OpenJDK: questo significa che non è più necessario scaricare la Sun JRE a parte.

Poi c’è Yum Presto che permette di scaricare solo i DeltaRPM invece dell’RPM intero: questo permette di scaricare solo le differenze tra il pacchetto vecchio e il nuovo, riducendo la dimensione dei download durante l’aggiornamento (arriva tranquillamente all’80% e anche piu, e su 100MB significa molto).

Yum sarà anche piu lento di APT, ma quando si tratta di scaricare 100MB di aggiornamenti e Yum Presto te ne fa scaricare solo 15 il tempo perso prima lo recuperi tutto.

E stato rimosso X Font Server, in questo modo il boot è molto piu veloce.
Usa il kernel 2.6.23, glibc 2.7 ed è compilata col gcc 4.1.
Ha nuovi strumenti per la virtualizzazione da remoto, kernel tickless, nuovi strumenti grafici per configurare SElinux, migliorata l’integrazione con blutooth, rimosso PAM console.

Questa è solo una presentazione veloce, ci sarebbe molto da approfondire, soprattutto gli enormi sforzi per l'integrazione degli strumenti per la virtualizzazione e per la configurazione di SELinux.

E non pensare che sia una cosa da poco che non riguarda i niubbi, un sistema operativo moderno che non dispone di Mandatory Access Control decenti e facili da impostare fa ridere i polli ormai.

frankifol
10-11-2007, 09:25
interessante yum presto. Sembra qualcosa di simile a conary. Provando foresight e rpath purtroppo non ero rimasto molto impressionato, trovandomi di fronte ad un sistema lentissimo che in più occasioni mi ha impedito di eseguire gli aggiornamenti.
Riguardo la presunta semplicità dell'installazione dei driver video proprietari di ubuntu (altra distro che non mi piace affatto), non è che sia così più semplice rispetto a fedora. Ok, ti esce fuori l'avviso che hai hardware che si gioverebbe dell'installazione dei driver proprietari ci clicchi e li hai lì belli pronti (quando ho provato gutsy cmq non è bastato un riavvio per averli funzionali, ho dovuto dare nvidia-xconfig) ma non è che cambi molto rispetto ad usare il package manager o a scrivere pacman -S nvidia da console.
Riguardo la sicurezza devo dire che invece sono ignorante io. Mi sono sempre limiatato al massimo ad attivare firestarter, ma questo è un mio limite.
Nel frattempo la mia esperienza con fedora si è arricchita di un altro paio di elementi. Non mi ricordo se vi ho già detto che non c'è stato verso di far suonare un cd audio (forse sì), in compenso installato lame e codec vari gli mp3 li fa partire. A proposito di codec, qualche dritta per w32codecs? A che pacchetto corrispondono?
Infine, ieri sera non sono riuscito a spegnere il sistema. Nè da shell, nè con gli appositi bottoncini. Meno male che il reset del pc funzionava.

darkbasic
10-11-2007, 09:36
Parecchio dietro ubuntu? :eek:
Ma stiamo scherzando? Io sono un debianista convinto eppure di Fedora mi sto innamorando... *buntu non l'ho mai potuta vedere.

DeusEx
10-11-2007, 10:53
la sto provando da live

molto bella esteticamente, ubuntu dovrebbe imparare e provvedere. molto ordinata...

ma per il resto è parecchio dietro ubuntu purtroppo.. ma comunque merita davvero, quindi la vorrei provare per bene su una partizione hard disk, peccato che dalla live non riesca a ridimensionare la partizione di ubuntu :asd: qualcuno mi da una dritta?
Mah sarà questione di gusti però trovo fedora molto più quadrata e professionale.... poi certo anche ubuntu non è male però per me non è paragonabile (ce le ho tutte due sull'hd)

interessante yum presto. Sembra qualcosa di simile a conary. Provando foresight e rpath purtroppo non ero rimasto molto impressionato, trovandomi di fronte ad un sistema lentissimo che in più occasioni mi ha impedito di eseguire gli aggiornamenti.
Riguardo la presunta semplicità dell'installazione dei driver video proprietari di ubuntu (altra distro che non mi piace affatto), non è che sia così più semplice rispetto a fedora. Ok, ti esce fuori l'avviso che hai hardware che si gioverebbe dell'installazione dei driver proprietari ci clicchi e li hai lì belli pronti (quando ho provato gutsy cmq non è bastato un riavvio per averli funzionali, ho dovuto dare nvidia-xconfig) ma non è che cambi molto rispetto ad usare il package manager o a scrivere pacman -S nvidia da console.
Riguardo la sicurezza devo dire che invece sono ignorante io. Mi sono sempre limiatato al massimo ad attivare firestarter, ma questo è un mio limite.
Nel frattempo la mia esperienza con fedora si è arricchita di un altro paio di elementi. Non mi ricordo se vi ho già detto che non c'è stato verso di far suonare un cd audio (forse sì), in compenso installato lame e codec vari gli mp3 li fa partire. A proposito di codec, qualche dritta per w32codecs? A che pacchetto corrispondono?
Infine, ieri sera non sono riuscito a spegnere il sistema. Nè da shell, nè con gli appositi bottoncini. Meno male che il reset del pc funzionava.
i win32codecs li trovi qui: http://www.mplayerhq.hu/MPlayer/releases/codecs/win32codecs-20040703.tar.bz2
scompattali nella cartella /usr/lib/win32
Per quanto riguarda apt-get e yum, usando yum-presto e yum-fastestmirror la differenza di velocità è davvero minima!! ;)

DeusEx
10-11-2007, 10:54
Ubuntu sarà più facile da usare per i principianti perchè installa in automatico i driver proprietari e qualche altra sciccheria del genere, ma non è quello il solo metro di valutazione, quanto a tecnica Fedora è molto piu sofisticata di Ubuntu.

Fedora ha moltissimi strumenti prodotti ex novo appena introdotti che non sono presenti ancora in nessun altra distribuzione, ha una struttura per ambienti avanzati, che già dall'installazione permette di impostare facilmente RAID e LVM, accesso remoto tramite NIS, LDAP, Kerberos; policy di SELinux configurate molto bene.

Fedora8 è la prima a installare di default PulseAudio, un sound server per Linux di nuova generazione, che permette ad esempio di regolare il volume in modo separato per ogni applicazione, di avere l’audio dimensionale anche per gli effetti di sistema e molto altro.
E anche la prima a usare IcedTea, ovvero un'implementazione di OpenJDK: questo significa che non è più necessario scaricare la Sun JRE a parte.

Poi c’è Yum Presto che permette di scaricare solo i DeltaRPM invece dell’RPM intero: questo permette di scaricare solo le differenze tra il pacchetto vecchio e il nuovo, riducendo la dimensione dei download durante l’aggiornamento (arriva tranquillamente all’80% e anche piu, e su 100MB significa molto).

Yum sarà anche piu lento di APT, ma quando si tratta di scaricare 100MB di aggiornamenti e Yum Presto te ne fa scaricare solo 15 il tempo perso prima lo recuperi tutto.

E stato rimosso X Font Server, in questo modo il boot è molto piu veloce.
Usa il kernel 2.6.23, glibc 2.7 ed è compilata col gcc 4.1.
Ha nuovi strumenti per la virtualizzazione da remoto, kernel tickless, nuovi strumenti grafici per configurare SElinux, migliorata l’integrazione con blutooth, rimosso PAM console.

Questa è solo una presentazione veloce, ci sarebbe molto da approfondire, soprattutto gli enormi sforzi per l'integrazione degli strumenti per la virtualizzazione e per la configurazione di SELinux.

E non pensare che sia una cosa da poco che non riguarda i niubbi, un sistema operativo moderno che non dispone di Mandatory Access Control decenti e facili da impostare fa ridere i polli ormai.

Quoto in toto :)
Post da incorniciare :)

bongo74
10-11-2007, 13:39
ho installato la i386 fedo8 su un
pc p3@667 mhz 320Mb di sdram hd 8 + hd 10 gb +lan realtek8139 + vga riva

tutto ok, l'unica cosa che non funziona è il logout

1) Se da kde di un utente normale, vado su logout non fa nulla, devo aprire una shell e scrivere exit altrimenti non si "slogga" mai!

2) avendo una vga integrata+ vga riva tnt2 32MB devo installare qualche driver nvidia o lascio quello che c'è?

-Slash
10-11-2007, 14:03
Parecchio dietro ubuntu? :eek:
Ma stiamo scherzando? Io sono un debianista convinto eppure di Fedora mi sto innamorando... *buntu non l'ho mai potuta vedere.
Forse se non l'hai mai potuta vedere per questo quando la valuti parti prevenuto? io non ho mai avuto niente contro fedora, anzi...

E' innegabile che per alcune cose per l'utente desktop è dietro ubuntu e che per molte altre ha copiato alla grande ubuntu. Esempio: prima fedora si installava con il dvd, ora hanno fatto un live cd installabile sia per gnome che per kde, proprio come ubuntu. Hanno introdotto un tool per i codec uguale a quello di ubuntu, cioe clicco due volte sopra ad un mp3 e mi scarica i codec.. quando l'hanno introdotto in ubuntu tutti quanti in coro NOOOOOOOOO CHE SCHIFO, CODEC PROPRIETARI IN LINUX, ubuntu non supporta l'open source, installate fedora che ha red hat dietro che lo ha sempre rispettato. Ora lo mettono in fedora il tool e nessuno dice una parola. Tra l'altro il tool manco funziona, ieri volevo vedere un avi dalla live e non è riuscito a scaricare i codec divx, mi ha detto che riusciva ad installare solo quelli mp3 e per quelli avi li dovevo scaricare manualmente, manco fosse windows :sofico:
ovviamente anche per flashplayer fallisce l'installazione con firefox, e non mi installa manco gnash

Per non parlare del fatto che ormai se cerchi qualcosa per ubuntu la trovi sicuro, per fedora forse devi sperare... i pacchetti sono in numero molto esiguo rispetto ad ubuntu, ed il gestore pacchetti è nettamente inferiore ad apt. e non mi dite ma yum usa il protocollo blablabla che fa blablabla percio è piu lento, perchè chissenefrega, da sempre fa il suo lavoro molto piu lentamente ed il computer è praticamente inutilizzabile durante un aggiornamento.

queste sono le cose in cui fedora < ubuntu

come sicuramente fedora > ubuntu in alcune cose. In particolare fedora lo installi e sembra un sistema professionale, ubuntu lo installi e sembra un sistema per smanettoni ed anche brutto, dai una live ad un amico per fargliela provare e gia si mette a ridere per il nome bubuntu, poi te lo ritira in faccia quando vede il marrone cacca e l'interfaccia per niente curata :D dai la live di fedora è ti supplica di installarglielo :D

Nessuno pero mi ha detto come la installo da live ridimensionando la partizione... non credo che per una partizione reiserfs la devo ridimensionare a manina :fagiano:

darkbasic
10-11-2007, 15:11
Forse se non l'hai mai potuta vedere per questo quando la valuti parti prevenuto?
Uso debian sid da anni, mi sembra un pò difficile partire prevenuti nei confronti di una distro che attinge pacchetti dallo stesso ramo di sviluppo che uso...

E' innegabile che per alcune cose per l'utente desktop è dietro ubuntu
Utente desktop vuol dire tutto e niente, ma se prendiamo come riferimento il target al quale è destinata ubuntu ti do pienamente ragione.

prima fedora si installava con il dvd, ora hanno fatto un live cd installabile sia per gnome che per kde, proprio come ubuntu.
A parte il fatto che ubuntu non è stata la prima a proporre un installer da live, ad ogni modo io ho scaricato il DVD e sento una certa mancanza del netinst/business card di mamma debian, non vedo proprio quale motivo di esistere abbia una live.

Hanno introdotto un tool per i codec uguale a quello di ubuntu, cioe clicco due volte sopra ad un mp3 e mi scarica i codec..
Ti riferisci a quel trabiccolo di fedora 8? Ho come il sospetto che tu non l'abbia mai usato, perché altrimenti sapresti che non ha niente a che vedere con il gestore codec di ubuntu (che pur reputandolo personalmente inutile penso che sia un'ottima cosa per un niubbo)

quando l'hanno introdotto in ubuntu tutti quanti in coro NOOOOOOOOO CHE SCHIFO, CODEC PROPRIETARI IN LINUX, ubuntu non supporta l'open source
Ma la sai la differenza fra software proprietario e codec protetti da brevetti?
Non viviamo in america (per fortuna) ed i w32codecs saranno anni che non li uso e oggigiorno non servono più a niente.

Ora lo mettono in fedora il tool e nessuno dice una parola. Tra l'altro il tool manco funziona, ieri volevo vedere un avi dalla live e non è riuscito a scaricare i codec divx, mi ha detto che riusciva ad installare solo quelli mp3 e per quelli avi li dovevo scaricare manualmente, manco fosse windows :sofico:
Temo proprio che tu non abbia compreso quale sia il target per quell'aggeggio. Se vuoi i codec aggiungiti il repository di livna.

ovviamente anche per flashplayer fallisce l'installazione con firefox
Software proprietario guarda caso... Ad ogni modo si tratta di copiare una libreria (e dare un comando nel caso di distro x86_64). Quando do un giudizio su una distro non mi faccio condizionare da queste sciocchezze.

e non mi installa manco gnash
Questo già è più grave, anche se non ho provato e non posso confermarlo. Ad ogni modo gnash è famoso per non funzionare, quindi la cosa non mi stupisce più di tanto :D

Per non parlare del fatto che ormai se cerchi qualcosa per ubuntu la trovi sicuro, per fedora forse devi sperare...
Personalmente il problema non mi tange dato che ho molta dimestichezza con la compilazione e la creazione di pacchetti, ma è sempre stato un limite delle non-debian based purtroppo...

i pacchetti sono in numero molto esiguo rispetto ad ubuntu, ed il gestore pacchetti è nettamente inferiore ad apt.
Guarda, io sono apt-dipendente e come mi allontano da una distro debian-based mi sento castrato, ma devo riconoscere che le cose non stanno più come qualche anno fa... apt non è stato al passo coi tempi e gestori come yum sono veramente molto più avanzati. Chi usa sid in particolar modo sa quanto siano semplicistici i controlli svolti da apt e quanto basti il benchè minimo errore dei devs per introiare tutto...

come sicuramente fedora > ubuntu in alcune cose. In particolare fedora lo installi e sembra un sistema professionale, ubuntu lo installi e sembra un sistema per smanettoni ed anche brutto, dai una live ad un amico per fargliela provare e gia si mette a ridere per il nome bubuntu, poi te lo ritira in faccia quando vede il marrone cacca e l'interfaccia per niente curata :D dai la live di fedora è ti supplica di installarglielo :D
Dipende se gli fai vedere kde o gnome, su kde hanno lasciato il tema di default :doh:

Nessuno pero mi ha detto come la installo da live ridimensionando la partizione... non credo che per una partizione reiserfs la devo ridimensionare a manina :fagiano:
gparted?

Artemisyu
10-11-2007, 17:21
i pacchetti sono in numero molto esiguo rispetto ad ubuntu

Si chiama selezione: si inseriscono solo i software che hanno un motivo per essere inseriti.

ed il gestore pacchetti è nettamente inferiore ad apt. e non mi dite ma yum usa il protocollo blablabla che fa blablabla percio è piu lento, perchè chissenefrega, da sempre fa il suo lavoro molto piu lentamente ed il computer è praticamente inutilizzabile durante un aggiornamento.

Con questa hai pisciato veramente fuori dal vaso.
Non credo che un packet manager in cui che se scrivo delle dipendenze di un pacchetto "paperino" tenta effettivamente di installarlo e si inchioda per questo possa avanzare una qualsiasi pretesa di superiorità su un sistema infrastrutturale come yum.

APT è rozzo, approssimativo, estremamente limitato, praticamente un giocattolino, una roba che strutturalmente e prestazionalmente ci si sarebbe aspettati di vedere 10 anni fa.
Ok, ci mette un pelo meno ad installare un pacchetto. Però magari anche un bel chissenefrega.

DeusEx
10-11-2007, 18:24
ovviamente anche per flashplayer fallisce l'installazione con firefox,
[/B]

Veramente firefox te lo installa in automatico.... e se poi vuoi rimanere aggiornato all'ultima versione si può aggiungere un repository adobe fatto apposta per tenerlo aggiornato tramite yum.

Riguardo apt è più veloce ok, ma a volte prende certe cantonate.... m'è capitato di voler installare wpasupplicantgui e lui voleva disinstallare wpasupplicant (e ce l'aveva pure tra le dipendenze)!!!!! :rolleyes:

ezln
10-11-2007, 19:23
Insomma raga, ho scaricato e masterizzato fedora 8. Che mi dite, in conclusione, vale la pena che pialli qualcos'altro (al momento ho, configurate e funzionanti al meglio per me: mandriva 2008, arch, sidux, mint-daryna e gentoo) per provare fedora come sistema desktop? Ho avuto, per periodi più o meno lunghi, tutte le ultime versioni di fedora stessa e non mi sono trovato male, mi piacerebbe rendermi conto dei progressi della distro....che ne dite? Artemisyu, tu, guru, dimmi qualcosa...:D

Saluti

*Stregatto*
10-11-2007, 19:50
Adorabile, questa Fedora mi piace da matti se pur abituato ad ubuntu e poco incline ai grattacapi in generale.
Ho avuto un problemino con la versione 42 del kernel che non mi faceva vedere a schermo il mouse, lui c'era e si vedeva quando passavo sui vari tasti ma non sapevo dov'era :D
Poi un yum update mi ha installato la versione 49 e tutto si è risolto, ho messo i repo livna, ho installato flashplayer (prima di aggiungere i livna, firefox aveva fallito l'installazione di flashplayer anche a me, poi l'ho installato con yum)

Qualche domandina:
Yum Presto è installato ed attivo di default, io vedo Yumex reattivo nel download quindi immagino di si.
Compiz e bellezze varie sono installate di default, compiz fusion l'ho installato, ma il compizconfig setting manager và compilato? Io non lo trovo :fagiano:

Adesso vedo come si comporta e quasi quasi opto per fedora anche sul portatile di mia madre.

frankifol
10-11-2007, 19:52
gnash su arch 64....funziona in quasi ovunque, youtube compreso. Mi ha cileccato solo il sito di the witcher, un videogioco per windows.

Spezzo poi una lancia a favore della gestione multimediale di fedora. Installato (con solo click!livna e sapendo quali pacchetti cercare va tutto senza grossi problemi. Preferisco comunque le distro che non mischiano troppi repo, magari installando autonomamente tutti i codec


cmq sapete che faccio? provo anche la versione gnome

arara
10-11-2007, 20:08
Forse se non l'hai mai potuta vedere per questo quando la valuti parti prevenuto? io non ho mai avuto niente contro fedora, anzi...

E' innegabile che per alcune cose [...]

Non sottovalutare Codeina (il tool dei codec), a te non interesserà, ma chi vive negli Stati Uniti e vuole usare una distribuzione Linux in ambienti professionali grazie a essa può pagare, scaricare e installare dei codec regolarmente licenziati da Fluendo; non può certo scaricarseli da dei repository esterni come fai tu a casa tua.
Le utenze domestiche invece faranno come hanno sempre fatto, abilitano Livna e si installano i soliti pacchetti.

Riguardo Yum, ne riparleremo quando ci sarà il prossimo aggiornamento di OpenArena, un pacchettone da 250MB: io l'ultima volta che l'ho aggiornato ne ho dovuti scaricare solo 10 (!), tu invece te li dovrai scaricare tutti e 250... poi vedremo se valeva la pena aspettare che Yum controllasse i metadati dei DeltaRPM!
(non dire che non giochi a OpenArena, il discorso vale per tutti i pacchetti ;))

Hai scritto tanto, ma alla fine ti sei concentrato sul tool dei codec e sulla lentezza di Yum, a parte questo non ho ancora capito perche Ubuntu è piu avanti.

Per me Ubuntu non è ne più avanti ne più indietro, è una distribuzione che ha un target diverso.
In quanto a tecnica e innovazione Fedora sta avanti, Ubuntu invece ha alcuni aspetti che la rendono piu comoda da configurare.

arara
10-11-2007, 20:37
Mi sono appena accorto che Presto non è installato di default!
Ma come, non doveva essere una delle caratteristiche salienti!?
Non ci vuole molto ad abilitarlo, basta eseguire yum install yum-presto, pero pensavo che lo fosse già... :stordita:


Questo è il changelog completo:
* Questa versione presenta GNOME 2.20. GNOME ora include la notifica della posta nel client email Evolution, la capacità di riempire forms in PDF nel visualizzatore di documenti Evince, migliorata gestione dei files, una rinnovata applet di pannello di controlloAppearance, un sistema di aiuto rivisto, e molte altre innovazioni.

* Online Desktop fornisce un esperienza desktop disegnata attorno ai servizi online. Un anteprima dell’Online Desktop è fornita via BigBoard, che è una sidebar opzionale in GNOME.

* KDE 3.5.8 è disponibile sia nell’immagine KDE Live sia nel DVD regolare. L’ambiente di sviluppo KDE 4 (Beta) è disponibile nel repositorio.

* Xfce 4.4.1 è disponibile come parte di questa versione.

* NetworkManager 0.7 fornisce un migliorato supporto per la gestione delle reti wireless. Include il supporto per molteplici dispositivi e fornisce la possibilità di configurazione globale per il sistema, oltre a molte altre innovazioni.

* PulseAudio è ora installato ed abilitato per impostazione predefinita. PulseAudio è un server sonoro avanzato compatibile con quasi tutti i sistemi sonori Linux. PulseAudio permette l’hot-switching degli outputs audio, controlli di volume individuali per ogni stream audio, audio di rete, ed altro.

* CodecBuddy è ora incluso e promuove agli utenti finali formati aperti, liberi, qualitativamente superiori, per suonare contenuti multimediali sotto formati proprietari coperti da brevetto.

* Compiz Fusion, il window manager compositing che re-incolla Compiz e Beryl, è installato per impostazione predefinita. Per abilitare Compiz Fusion in GNOME, usare lo strumento Sistema → Preferenze → Effetti del Desktop. Inoltre, a lungo termineXorg work continuerà ad abilitare Compiz per impostazione predefinita.

* L’ambiente java completamente gratuito ed open source chiamato IcedTea è installato per impostazione predefinita. IcedTea è derivato da OpenJDK, include un plugin per il browser basato su GCJ, ed è disponibile entrambe le architetture x86 e x86_64. GCJ è ancora la scelta predefinita per l’architettura PPC.

* OpenOffice.org 2.3, con molte nuove caratteristiche, è disponibile come componente di Fedora 8.

* I dispositivi bluetooth ed i relativi strumenti hanno ora una miglior integrazione grafica e di sistema.

* Gli utenti dei portatili possono beneficiare della caratteristica “quirks” nell’HAL, incluso un miglior supporto per la sospensione/ripristino e le tastiere multimediali.

* La gestione del risparmio energetico è ora migliorata sia per il kernel tickless nelle architetture x86 e x86_64, che per una riduzione dei risvegli non necessari del processore via powertop.

* Questa versione di Fedora ha un nuovo look and feel, chiamato Infinity, dal team Fedora Art.

* Nodoka, un nuovo tema per GNOME creato specialmente per Fedora, è disponibile in questa versione.

* Una nuova home page in linea per il browser, http://start.fedoraproject.org, appare in questa versione.

* Fedora continua a migliorare le sue molteplici e proattive caratteristiche di sicurezza, e FORTIFY_SOURCE è ora stato aggiornato per coprire C++ oltre a C, prevenendo molti exploits di sicurezza.

* Un nuovo strumento di configurazione grafico del firewall, system-config-firewall, sostituisce system-config-securitylevel.

* Questa versione offre la funzionalità Kiosk via SELinux, mediante moltissimi nuovi sviluppi e cambiamenti alle policy di sicurezza.

* Il pacchetto glibc in Fedora 8 ha ora supporto per le passwords usando l’hashing SHA256 e SHA512. Prima erano disponibili solo DES e MD5. Gli strumenti per creare passwords non sono stati estesi ancora, ma se tali passwords vengono create in altri modi, glibc le riconoscerà ed onorerà.

* Le capacità di amministrazione remota sicura sono ora disponibili per Xen, KVM, e QEMU nella virtualizzazione di Fedora 8.

* Eclipse 3.3 (Europa), una nuova versione dell’acclamata piattaforma di sviluppo, è disponibile come componente di questa versione.

* In questa versione, le prestazioni di yum, Pirut, e Pup sono state significativamente migliorate.

* Lo strumento Aggiungi/Rimuovi Programmi, pirut, presenta una nuova interfaccia grafica per amministrare i repositori software. Si usi Modifica → Repositori per abilitare/disabilitare ciascuno dei repositori installati.

* Le installazioni Live sono più veloci e richiedono un root filesystem più piccolo. Anche la conformazione del file system è cambiata in alcune parti. I files di sistema per le immagini Live sono ora sotto LiveOS/, ed un nuovo file README è stato fornito come breve introduzione all’immagine live.

* Transifex fornisce un interfaccia basata sul web per permettere agli utenti di contribuire al lavoro di traduzione per i progetti ospitati da Fedora consentendo di inviare traduzioni direttamente a ogni progetto.

* L’integrazione di un unica build ID nell’infrastruttura di compilazione del software di Fedora ora fornisce elevate capacità di debugging e core dumps.

* Fedora adesso offre facilitazioni nel cambio di marchio dei derivati di Fedora mediante un pacchetto software generic-logos. Anche i cambiamenti nelle strutture dei mirror rende più semplice la creazione di derivati.

* L’uso del modulo pam_console è stato rimosso in favore del controllo accessi via HAL, che modernizza il desktop.

* Fedora 8 presenta un nuovo kernel basato sulla 2.6.23.

MrAsd
10-11-2007, 21:05
Yum Presto è installato ed attivo di default, io vedo Yumex reattivo nel download quindi immagino di si.


No devi anche usare un presto repository altrimenti non otterrai nessun beneficio: https://hosted.fedoraproject.org/projects/presto/
purtroppo per Fedora 8 è pronto soltanto il repo per i386 :(

mcardini
10-11-2007, 21:19
Anche io sto provando questa fedora 8.
Le prime impressioni sono molto positive, veloce, reattiva e come al solito molto curata.
Non mi si abilitano gli effetti compiz con i driver ati nuovi presi da livna, ma poco male.
Per il resto son tutti pregi, yum e' + veloce e non sbaglia un colpo, anche yumex mi sembra molto migliorato, anche firefox mi sembra + reattivo della fedora 7 ma resto comunque lentino in confronto ad altre distro.
Per la prima volta mi sembra che questa fedora sia superiore ad ubuntu, che mi ha dato qualche problemuccio di stabilita' con gnome.

MrAsd
10-11-2007, 21:32
Che due bolas il solito flammone Fedora vs Ubuntu! Le distro linux sono tutte pressoché uguali e soprattutto si scopiazzano a vicenza.

L'installazione da livecd è un invenzione di Knoppix, NetworkManager (benché introdotto inizialmente su Ubuntu) è un prodotto il cui sviluppo è iniziato in seno a redhat, l'applet "effetti desktop" per attivare e disattivare Compiz è stata una novità di Fedora 6, yum non è assolutamente più lento dai tempi di Fedora 7 (chiunque dica il contrario non sta evidentemente usando un mirror) e lo sviluppo è iniziato quando ancora esisteva YellowDog Linux, codec buddy aka codeina serve in primis a suggerire agli utenti di usare formati liberi ed in secondo luogo per acquistare legalmente una licenza d'uso per quei codec sotto brevetto (quindi non ha nulla a che fare con il restricted driver manager di Ubuntu), Fedora 8 è la prima distribuzione ad introdurre Pulseaudio quindi tutte le altre "la copieranno" probabilmente a breve, giudicare una distribuzione dal colore del wallpaper o dal tema usato significa non sapere di cosa si stia parlando ed infine mi auguro che nelle mini-recensioni venga abolito il termine "reattività" perché non esiste un parametro più soggettivo per giudicare qualcosa. Fine del pistolotto morale ;)

arara
10-11-2007, 21:43
No devi anche usare un presto repository altrimenti non otterrai nessun beneficio: https://hosted.fedoraproject.org/projects/presto/
purtroppo per Fedora 8 è pronto soltanto il repo per i386 :(

Eh, ma anche il repo per i386 è abbastanza scarno: nell'ultimo aggiornamento non mi ha trovato neanche un DeltaRPM... :(

Pensavo di vederlo abilitato di default, invece ho appena letto che lo sarà su Fedora9, in quanto adesso non è ancora possibile generare in automatico i DeltaRPM e devono essere fatti a mano.

Comunque ho tenuto Yum Presto abilitato su Fedora7 per un po di mesi e mi ha sempre trovato i DeltaRPM per quasi tutti i pacchetti in aggiornamento, sarà cosi anche per Fedora8, bisognerà aspettare qualche giorno.

Per abilitarlo basta eseguire yum install yum-presto e modificare il file /etc/yum.repos.d/fedora-updates.repo per aggiungerci uno di questi repository, a seconda dell'architettura:

i386: deltaurl=http://lesloueizeh.com/f8/i386/updates
x86_64: deltaurl=http://lesloueizeh.com/f8/x86_64/updates

Questo è il mio per esempio:

[updates]
name=Fedora $releasever - $basearch - Updates
deltaurl=http://lesloueizeh.com/f8/i386/updates
failovermethod=priority
#baseurl=http://download.fedora.redhat.com/pub/fedora/linux/updates/$releasever/$basearch/
mirrorlist=http://mirrors.fedoraproject.org/mirrorlist?repo=updates-released-f$releasever&arch=$basearch
enabled=1
gpgcheck=1
gpgkey=file:///etc/pki/rpm-gpg/RPM-GPG-KEY-fedora

[updates-debuginfo]
name=Fedora $releasever - $basearch - Updates - Debug
failovermethod=priority
#baseurl=http://download.fedora.redhat.com/pub/fedora/linux/updates/$releasever/$basearch/debug/
mirrorlist=http://mirrors.fedoraproject.org/mirrorlist?repo=updates-released-debug-f$releasever&arch=$basearch
enabled=0
gpgcheck=1
gpgkey=file:///etc/pki/rpm-gpg/RPM-GPG-KEY-fedora

[updates-source]
name=Fedora $releasever - Updates Source
failovermethod=priority
#baseurl=http://download.fedora.redhat.com/pub/fedora/linux/updates/$releasever/SRPMS/
mirrorlist=http://mirrors.fedoraproject.org/mirrorlist?repo=updates-released-source-f$releasever&arch=$basearch
enabled=0
gpgcheck=1
gpgkey=file:///etc/pki/rpm-gpg/RPM-GPG-KEY-fedora

mcardini
10-11-2007, 21:43
Il mio non era assolutamente un flame.
Pensa che la mia distro preferita (come puoi notare anche dall'avatar) e' frugal, quindi della guerra fedora-ubuntu non me ne frega propio niente ;)
Il termine 'reattiva' e' vero che e' puramente soggettivo, ma per me utile a giudicare la pesantezza o meno del software installato.

MrAsd
10-11-2007, 22:00
Per abilitarlo basta eseguire yum install yum-presto e modificare il file /etc/yum.repos.d/fedora-updates.repo per aggiungerci uno di questi repository, a seconda dell'architettura:


Seppur ancora vuota, ho visto che è apparsa anche una cartella "livna"; questo mi fa ben sperare...


Il mio non era assolutamente un flame.
Pensa che la mia distro preferita (come puoi notare anche dall'avatar) e' frugal, quindi della guerra fedora-ubuntu non me ne frega propio niente ;)


In realtà ho incominciato a scrivere il mio messaggio ben prima che apparisse la tua risposta quindi anche se per caso ho parlato di "reattività" non era assolutamente nulla di personale.
Però ribadisco che reattività non vuol dire nulla: qui c'è gente convinta che ogni nuova versione della propria distro preferita (solo quella però notare bene...) aumenti la "reattività" o che semplicemente passando da i386 ad Amd64 si migliori questa fantomatica "reattività". Inutile aggiungere che nel 90% dei casi è semplice autosuggestione visto che basta riflettere un attimo per capire da soli che una cosa simile non è semplicemente possibile...

*Stregatto*
10-11-2007, 23:25
Compiz ancora mi lascia perplesso.
Dal changelog si legge che compiz fusion è installato di default; io cercando da yumex mi ritrovo il pacchetto compiz installato, ma il pacchetto compiz-fusion e plugins non era installato, l'attivazione degli effetti e lo stesso gnome-compiz-manager sono gli stessi usati sulla vecchia ubuntu festy installata di fresco.
Il tutto mi lascia la sensazione che sia stato installato compiz e non compiz fusion.

Nel mentre che scrivo ho voluto ricontrollare le versioni installate, il pacchetto compiz installato di default è alla versione 0.6.2-3.fc8 mentre il pacchetto compiz-fusion è alla versione 0.6.0-5.fc8

:muro:

CARVASIN
11-11-2007, 11:08
Vorrei provare la versione a 64 bit... però vorrei chiedere prima una cosa: Quando uscirà una nuova versione d Fedora (la 9 presumo :fagiano: ) potrò fare l'update cosi come avviene per ubuntu? Non amo le reinstallazioni :)
Grazie

Ciao!

arara
11-11-2007, 11:17
Fedora9 dovrebbe uscire in Maggio 2008, volendo si può aggiornare Fedora da una versione all'altra tramite Yum, anche se quando uscirà Fedora9 non devi installarla subito per forza, puoi continuare a usare la 8 se non ti piace fare speso reinstallazioni o upgrade.

Adesso ho messo Fedora8 solo un PC, sugli altri due terrò la 7 per un bel po, va ancora benissimo.

frankifol
11-11-2007, 11:25
fedele a quanto detto, ho scaricato ed installato la versione gnome. Per latro, complimenti alla velocità dei torrent, ci ho messo un mezz'ora!

ora però ho un problema. Yum non parte. Se do yum install qualcosa ho questo errore:Another app is currently holding the yum lock; waiting for it to exit..."

se lancio gli strumenti grafici mi dicepiù o meno la stessa cosa. Ho dato top e non ho visto processi relativi a yum e nemmeno dal monitor di sistema. Che faccio?

ps: senza acpi=off il boot è lento in modo esasperante

arara
11-11-2007, 11:32
E a causa di yum-updatesd, un demone che controlla se ci sono aggiornamenti e ti mostra un popup per chiederti se vuoi installalrli...
Siccome sul database dei pacchetti ci si puo accedere uno alla volta, finche sta controllando yum-updatesd non puoi usare yum...
Di solito finisce in pochi secondi e non da problemi, è strano che ci stia cosi tanto, sarà colpa forse del server intasato.

Prova a fermarlo dal tool per avviare/fermare i servizi e poi usa yum.

frankifol
11-11-2007, 11:48
ho dovuto stoppare il demone e riavviare. Il solo stopparlo non bastava poi a farmi partire yum. Ora installo i driver nvidia e altre cosette e poi lo rimetto tra i demoni all'avvio. Voglio vedere se mi riintasa tutto anche dopo.

PS: la reattività non è un parametro così "strano". Clicco su avvio e ci mette un secondo e passa per farmi apparire il menu, allora la reattività è scarsa. Trovo ad esempio frustrante cliccare col tasto destro sul desktop e cliccare poi con il sinistro e vedere il menu che non si chiude subito.

darkbasic
11-11-2007, 12:02
Strano io la uso in una virtual machine ed è molto scattante...

frankifol
11-11-2007, 12:05
ho capito il problema. I mirror sono intasati. Sto usando yumex che almeno fa vedere cosa fa. Passa da un mirror all'altro dandomi errori tutte le volte. E' una ventina di minuti che sta inchiodato provando nuovi mirror. Quindi credo che prima yumupdate stesse facendo la stessa cosa. Solo che non avendo nessun output visivo, il povero utente non la sapeva.

arara
11-11-2007, 12:08
Mi sembrava strano, se davvero ci sta un secondo per far comparire il menù c'è qualcosa che non và...

Io yum-updatesd l'ho disabilitato, piuttosto eseguo yum upgrade alla sera prima di spegnere il pc.

*Stregatto*
11-11-2007, 12:21
Ho avuto lo stesso intoppo, yum-updatesd al primo avvio mi bloccava l'aggiornamento.
Yum mi diceva che il processo con numero id xxxx era in esecuzione, ho aperto il monitor di sistema e non poteva essere killato, allora ho aperto i Servizi e l'ho fermato da lì togliendo la spunta per l'avvio automatico.
Il tutto senza che il puntatore del mouse fosse visualizzato :muro: :muro:
Poi un bel yum update, ho riavviato la macchina, avviata la versione 49 del kernel e gioisco spargendo petali di rosa sul case.
Yumex ha dato problemi con i server anche quando lo avviavo da terminale. La volta che l'ho avviato accedendoci dal menù di gnome è andato tutto liscio come l'olio. Non sò se la colpa era dei server intasati ma sarebbe una strana coincidenza.

frankifol
11-11-2007, 12:45
scusate....ora non capisco una cosa. Qualunque tool grafico di gestione dei pacchetti si inceppa, mentre dando un bel yum update funziona....non ci sta bene con l'eventuale intasamento dei mirror

*Stregatto*
11-11-2007, 12:58
scusate....ora non capisco una cosa. Qualunque tool grafico di gestione dei pacchetti si inceppa, mentre dando un bel yum update funziona....non ci sta bene con l'eventuale intasamento dei mirror

Ieri pomeriggio funzionava tutto regolare, stamani stò riscontrando la stessa anomalia, ed in effetti è strano

darkbasic
11-11-2007, 12:59
Stessa anomalia in questo preciso momento...

frankifol
11-11-2007, 13:20
oltre al suddetto probòema, nonostante l'update da liea di comando, firefox si rifiuta di installarmi flash

darkbasic
11-11-2007, 14:13
hai provato ad installarlo tramite rpm da livna?

MrAsd
11-11-2007, 14:29
Stessa anomalia in questo preciso momento...

A quanto pare c'è stato un problema di signature sui repo; in Usa hanno risolto ma bisogna aspettare che la modifica venga propagata agli altri mirror (di solito ci vuole più o meno una giornata). Risolto quello yumex e yum-updatesd dovrebbero tornare a funzionare correttamente nel frattempo suggerisco di togliere yum-updatesd dai servizi all'avvio.


PS: la reattività non è un parametro così "strano". Clicco su avvio e ci mette un secondo e passa per farmi apparire il menu, allora la reattività è scarsa.

Non è strano è soltanto inutile perché ognuno intende una cosa diversa e alla fine finisce per non voler dire niente a meno che non si facciano esempi espliciti come nel tuo caso.

mcardini
11-11-2007, 14:45
A quanto pare c'è stato un problema di signature sui repo; in Usa hanno risolto ma bisogna aspettare che la modifica venga propagata agli altri mirror (di solito ci vuole più o meno una giornata). Risolto quello yumex e yum-updatesd dovrebbero tornare a funzionare correttamente nel frattempo suggerisco di togliere yum-updatesd dai servizi all'avvio.
Grazie per la info ;)

frankifol
11-11-2007, 14:58
hai provato ad installarlo tramite rpm da livna?

da firefox. Per installare codec, openoffice cose varie (tra cui flash) aspetto che si sistemi il problema di cui sopra delle firme. Però perchè però via console yum funziona e solo i frontend grafici hanno problemi??

Artemisyu
11-11-2007, 15:10
scusate....ora non capisco una cosa. Qualunque tool grafico di gestione dei pacchetti si inceppa, mentre dando un bel yum update funziona....non ci sta bene con l'eventuale intasamento dei mirror

Ho appena psicanalizzato il problema dalla mia fedora 8 :)
Il problema non è nei nostri pc, ma in quei geniacci che hanno sistemato il repo updates.
Come tutti sapranno yum fa uso di molti metadati a seconda di quello che deve fare. Succede quindi che i metadati "groups" in sostanza quelli che permettono di visualizzare in pirut tutti gli applicativi raggruppati non matchano con la lista dei pacchetti, o comunque entrambi non matchano con lo stesso checksum.

Per quelli gli applicativi grafici, che chiamano questi metadati non funzionano. Al contrario yum non ha alcun problema, perchè di default non scarica tali metadati.

Oggi è domenica, sicuramente domani o dopodomani le cose saranno sistemate.
Comunque ricordate che non è un problema delle vostre fedora :)

Willy McBride
11-11-2007, 15:44
Nel mentre che scrivo ho voluto ricontrollare le versioni installate, il pacchetto compiz installato di default è alla versione 0.6.2-3.fc8 mentre il pacchetto compiz-fusion è alla versione 0.6.0-5.fc8

:muro:


Il che è come deve essere, visto che compiz 0.6.0 aveva alcuni problemi che sono stati risolti rilasciando la nuova versione bugfix 0.6.2 mentre compiz-fusion non ne ha avuto bisogno.

*Stregatto*
11-11-2007, 16:37
Il che è come deve essere, visto che compiz 0.6.0 aveva alcuni problemi che sono stati risolti rilasciando la nuova versione bugfix 0.6.2 mentre compiz-fusion non ne ha avuto bisogno.

Da qui ( http://compiz.org/ ) si legge che compiz è alla 0.5.2 quindi perchè chiamare compiz il pacchetto per fedora e lasciare nei repo un compiz-fusion "vecchio"?
E come fare per avere tutto quel che è compiz fusion (plugin, setting manager ecc..) attraverso yum?
Vorrei capire se c'è solo da aspettare il tempo necessario per avere pronti questi pacchetti oppure mi sfugge qualcos'altro.

Willy McBride
11-11-2007, 16:51
Da qui ( http://compiz.org/ ) si legge che compiz è alla 0.5.2 quindi perchè chiamare compiz il pacchetto per fedora e lasciare nei repo un compiz-fusion "vecchio"?
E come fare per avere tutto quel che è compiz fusion (plugin, setting manager ecc..) attraverso yum?
Vorrei capire se c'è solo da aspettare il tempo necessario per avere pronti questi pacchetti oppure mi sfugge qualcos'altro.


Non badare al sito che non è aggiornato:

ultimo pacchetto disponibile di compiz: 0.6.2
ultimi pacchetti disponibili di compiz fusion: 0.6.0 (tranne compizconfig-python che è 0.6.0.1)

Quindi fedora ha tutte le versioni più recenti (per contro, Ubuntu usa uno snapshot svn di fine agosto).

*Stregatto*
11-11-2007, 17:14
Sul sito compiz fusion posso scaricare la versione 0.6.2 in sorgenti per compilarla.
Comunque la cosa mi interessa relativamente, io vorrei solo compiz funzionante, il compiz config setting manager e il resto.
Lo compilerei volentieri se yum riuscisse a soddisfare le dipendenze che mancano (tipo non trova build-essential il che mi suona strano)

arara
11-11-2007, 17:22
oltre al suddetto probòema, nonostante l'update da liea di comando, firefox si rifiuta di installarmi flash

Per installare Flash Player è meglio abilitare il repository ufficiale della Adobe (guardacaso fatto apposta per Fedora), che contiene solo il flash-plugin e non va in conflitto con altri repository.

Per abilitarlo basta cliccre qua:
http://linuxdownload.adobe.com/adobe-release/adobe-release-i386-1.0-1.noarch.rpm

e selezionare "Apri con programma di installazione software", poi eseguire yum install flash-plugin.

Willy McBride
11-11-2007, 17:41
Sul sito compiz fusion posso scaricare la versione 0.6.2 in sorgenti per compilarla.
Comunque la cosa mi interessa relativamente, io vorrei solo compiz funzionante, il compiz config setting manager e il resto.
Lo compilerei volentieri se yum riuscisse a soddisfare le dipendenze che mancano (tipo non trova build-essential il che mi suona strano)

compiz 0.6.2, ultima versione disponibile, è installato di default, tutto il resto è disponibile nei repository: yum install compiz-gnome ccsm e finita lì.

*Stregatto*
11-11-2007, 19:16
compiz 0.6.2, ultima versione disponibile, è installato di default, tutto il resto è disponibile nei repository: yum install compiz-gnome ccsm e finita lì.

Ecco cosa mi mancava "ccsm" è la parola che mi ha sbolccato, eppure lo installai anche su ubuntu, possibile che non mi ricordassi come si chiamasse....mah...
Comunque adesso ho tutti gli effetti che mi pare, l'unica cosa che mi manca è la fusion-icon, ma la troverò :D

EDIT: Ho trovato questa guida che per quanto essenziale mi sembra esaustiva ed interessante anche se in inglese, la lascio qui e la metto anche nel primo post.
Magari ditemi cosa ne pensate anche sommariamente, almeno si possono lasciare due indicazioni a chi legge.
http://www.my-guides.net/en/content/view/91/26/

MrAsd
11-11-2007, 19:39
Comunque adesso ho tutti gli effetti che mi pare, l'unica cosa che mi manca è la fusion-icon, ma la troverò :D

Non credo che i pacchetti standard di Fedora vadano oltre il semplice supporto del cubo e dell'effetto wobble; se vuoi di più temo che dovrai aspettare o usare pacchetti non ufficiali: http://www.my-guides.net/en/content/view/91/26/1/4/#compiz


P.S. nel frattempo yumex/pup/pirut/updatesd sono tornati a funzionare, date uno "yum clean all" e provate anche voi ;)

*Stregatto*
11-11-2007, 20:14
Tutti gli effetti "fusion" che avevo su ubuntu li ho installati dai repo ufficiali senza problemi, l'unica cosa che sembra mancare è la fusion icon, ma poco male :)
A quanto pare abbiamo trovato la stessa guida, continuo a teneral anche nel primo post.

mcardini
11-11-2007, 20:16
Adesso yumex funge molto meglio anche se trova ancora dei mirrors non buoni.

bongo74
11-11-2007, 22:46
quali sono i requisiti veri per una fedo8 i386 con xfce per avere una macchina scattantella?

frankifol
11-11-2007, 23:54
il problema dei repo sembra già quasi sistemato. Ho poi una domanda. attivando gli effetti, sono l'unico ad avere sfarfallii dello schermo ed un rallentamento tra input ed output ? (schiacchio backspace ed il cursore si sposta indietro non in tempo reale). Anche l'esecuzione degli effeti è un po ritardata. La cosa è strana perche con lo stesso sistema (athlon xp3200+, geforce fx5900xt 512 mb ram) non ho mai avuto di questi problemi

-Slash
11-11-2007, 23:59
Uso debian sid da anni, mi sembra un pò difficile partire prevenuti nei confronti di una distro che attinge pacchetti dallo stesso ramo di sviluppo che uso...

beh alcuni proprio perchè ubuntu ha avuto successo ed è una debian based reclamano il successo di ubuntu per debian, anche io per la verità quando usavo debian sid, prima di provare ubuntu :stordita:

Utente desktop vuol dire tutto e niente, ma se prendiamo come riferimento il target al quale è destinata ubuntu ti do pienamente ragione.

ovviamente io parlo di quelli, non di utenti esperti, perchè per gli esperti va bene qualsiasi distro :)

A parte il fatto che ubuntu non è stata la prima a proporre un installer da live, ad ogni modo io ho scaricato il DVD e sento una certa mancanza del netinst/business card di mamma debian, non vedo proprio quale motivo di esistere abbia una live.

beh ubuntu è stata la prima distro che io ricordi(almeno tra le maggiori) ad utilizzare il cd live come installer principale, e la prima in assoluto a farne due, uno per kde e l'altro per gnome, aggiungendone poi uno anche per xfce. curioso che fedora poi faccia esattamente la stessa cosa :stordita:
la live è utile per quelli che vengono da windows e vogliono vedere come si trovano senza installare niente. anche io preferisco gli installer normali

Ti riferisci a quel trabiccolo di fedora 8? Ho come il sospetto che tu non l'abbia mai usato, perché altrimenti sapresti che non ha niente a che vedere con il gestore codec di ubuntu (che pur reputandolo personalmente inutile penso che sia un'ottima cosa per un niubbo)

Ma la sai la differenza fra software proprietario e codec protetti da brevetti?
Non viviamo in america (per fortuna) ed i w32codecs saranno anni che non li uso e oggigiorno non servono più a niente.

Temo proprio che tu non abbia compreso quale sia il target per quell'aggeggio. Se vuoi i codec aggiungiti il repository di livna.

l'ho provato da live per vedermi un filmato e si è incasinato... puo darsi anche fosse la live. riprovero appena installo.

Software proprietario guarda caso... Ad ogni modo si tratta di copiare una libreria (e dare un comando nel caso di distro x86_64). Quando do un giudizio su una distro non mi faccio condizionare da queste sciocchezze.

e non mi installa manco gnash
Questo già è più grave, anche se non ho provato e non posso confermarlo. Ad ogni modo gnash è famoso per non funzionare, quindi la cosa non mi stupisce più di tanto :D

beh per un poweruser che sa dove mettere le mani non ci vuole niente a fare una cosa del genere... ma per un niubbo è un problema ;)

per quanto riguarda il free software è sicuramente un punto a suo favore quello che dici :D

Personalmente il problema non mi tange dato che ho molta dimestichezza con la compilazione e la creazione di pacchetti, ma è sempre stato un limite delle non-debian based purtroppo...

qui torniamo al solito discorso :D

Guarda, io sono apt-dipendente e come mi allontano da una distro debian-based mi sento castrato, ma devo riconoscere che le cose non stanno più come qualche anno fa... apt non è stato al passo coi tempi e gestori come yum sono veramente molto più avanzati. Chi usa sid in particolar modo sa quanto siano semplicistici i controlli svolti da apt e quanto basti il benchè minimo errore dei devs per introiare tutto...

a me sinceramente mai successo niente sia con debian nè con ubuntu... al massimo qualche casino rimediabile con un -f install... saranno anche semplicistici i controlli di apt ma imho funziona bene e veloce, e non appesantisce la cpu

Dipende se gli fai vedere kde o gnome, su kde hanno lasciato il tema di default :doh:

e vabbe ma kubuntu non è che sia meglio :asd:

gparted?
no non va neanche lui... non mi da l'opzione di ridimensionamento della partizione, e la partizione non è neanche montata

poi ho brutte esperienze con gparted... sto scaricando il dvd, sono curioso di provarla stabilmente perchè ad un primo sguardo mi piace assai :D

supermario
12-11-2007, 01:17
il mio problema è prima ancora dell'installazione :D


mi si pianta nel caricamento del sata_sx4...e guardacaso ho un promise fastrack s150 sx4 nel pc

li però c'è solo il raid con winzozz, fedora ce lo metto su un sata attaccato all'nforce4 direttamente

escluderei l'opzione dvd pacco dato che sul notebook l'installazione fila liscia

idee?soluzioni(magari disabilito il modul sata_sx4)?

DeusEx
12-11-2007, 12:20
Non credo che i pacchetti standard di Fedora vadano oltre il semplice supporto del cubo e dell'effetto wobble; se vuoi di più temo che dovrai aspettare o usare pacchetti non ufficiali: http://www.my-guides.net/en/content/view/91/26/1/4/#compiz


P.S. nel frattempo yumex/pup/pirut/updatesd sono tornati a funzionare, date uno "yum clean all" e provate anche voi ;)

Sto provando questa versione di Compiz Fusion... decisamente migliore e più personalizzabile :)
Molto semplice tra l'altro l'installazione, sono degli rpm da installare .... l'unica accortezza è rimuovere prima i pacchetti di compiz installati tramite yum

DeusEx
12-11-2007, 12:30
il mio problema è prima ancora dell'installazione :D


mi si pianta nel caricamento del sata_sx4...e guardacaso ho un promise fastrack s150 sx4 nel pc

li però c'è solo il raid con winzozz, fedora ce lo metto su un sata attaccato all'nforce4 direttamente

escluderei l'opzione dvd pacco dato che sul notebook l'installazione fila liscia

idee?soluzioni(magari disabilito il modul sata_sx4)?

Prova a seguire i consigli che danno qui riguardo al sata (le cose che dicono puoi farle anche quando fai partire il dvd d'installazione premendo Tab): http://www.fedoraonline.it/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=4938&forum=1&PHPSESSID=99db0c14fe5ab2ded7aeb16360bafcb4

supermario
12-11-2007, 12:51
grazie sono riuscito a risolvere e ora l'installazione fila liscia

sta fedora è proprio valida come distro:)

mcardini
12-11-2007, 13:56
Fedora 8 mi sta piacendo sempre di +
Ho provato la virtualizazione con qemu-kvm e virt-manager :eek: stupenda e pure molto veloce, sono davvero sbalordito con quanta semplicita' si creano e si gestiscano macchine virtuali.
Mi immagino invece di usare quemi-kvm se usassi xen che prestazioni :oink:
Propio stamane un amico vuole che gli installi 3 macchine linux in un ufficio e mi chiedeva come virtualizare winnt4 per far girare una vecchia applicazione ;)

arara
12-11-2007, 19:11
Un po di benchmark seri tra Fedora 8 e Ubuntu Gutsy (Quake Wars, Doom3, OGG e LAME encoding, RAMspeed, etc):
[Phoronix] Ubuntu 7.10 & Fedora 8 Performance Compared (http://www.phoronix.com/scan.php?page=article&item=912&num=1)

Stavolta si eguagliano, a differenza del test precedente di qualche mese fa in cui la vincitrice fu Mandriva.

Naturalmente questi test al lato pratico non contano nulla :)

darkbasic
12-11-2007, 19:30
Non direi, fedora mi sembra avvantaggiata, ma daltronde è normale tenendo conto che ha kernel, glibc e molti altri applicativi/librerie più aggiornati.

arara
12-11-2007, 19:43
Si infatti, Fedora è stata sopra sulla maggior parte dei test, ma su alcuni come la conversione OGG e LAME è arrivata dietro di quasi 2 secondi, mentre nella compressione Gzip Ubuntu ha finito 6 secondi prima.

ozeta
12-11-2007, 20:40
Si infatti, Fedora è stata sopra sulla maggior parte dei test, ma su alcuni come la conversione OGG e LAME è arrivata dietro di quasi 2 secondi, mentre nella compressione Gzip Ubuntu ha finito 6 secondi prima.

cifre che fanno girare la testa, insomma :sofico:

darkbasic
12-11-2007, 21:05
Le differenze sono ovviamente minime, cosa ti aspettavi? Il software è quasi lo stesso, il compilatore e il kernel idem. Si avrebbero discreti incrementi prestazionali utilizzando gcc4.2, invece...

arara
12-11-2007, 22:23
Si avrebbero discreti incrementi prestazionali utilizzando gcc4.2, invece...

Dev'essere questo il motivo per cui non sono ancora passati al gcc 4.2:

Fedora typically has backports of important GCC features and bug fixes to its base compiler.
For instance, for gcj in Fedora7, we back-ported the gcj features that will appear in GCC 4.3 -- and in fact as far as gcj is concerned, GCC 4.2 is already obsolete.

Anche il supporto a OpenMP (immagino ti riferissi a quello) introdotto nel gcc 4.2 è stato portato nel gcc 4.1 di Fedora:

GCC 4.2 supports OpenMP, and some distributions (such as Fedora Core 5 gcc) have support for OpenMP in their GCC 4.1 based compilers.

supermario
12-11-2007, 22:44
raga ma durante l'installazione come dico a fedora di mettere GRUB sul floppy invece che sul disco di installazione?

non trovo nessuna opzione nemmeno lontanamente riconducibile a quello che servre a me

arara
12-11-2007, 23:03
raga ma durante l'installazione come dico a fedora di mettere GRUB sul floppy invece che sul disco di installazione?

non trovo nessuna opzione nemmeno lontanamente riconducibile a quello che servre a me
Nella sezione per il partizionamento c'è una casella da selezionare che fa comparire successivamente una schermata da cui si può selezionare il dispositivo su cui installare il boot loader.

Questo è uno screenshot della schermata che intendo:
http://linux.ilmainen.net/kuvat/fedora/screenshot-0009.png

devi spuntare "configure advanced boot loader option"

supermario
12-11-2007, 23:06
in realtà il mio installer è diverso come grafica :eek:

come dispositivi per mettere il GRUB mi da solo i dischi fissi che rileva mentre nelle opzioni avanzate mi fa solo scegliere se mettere GRUB nell'MBR del disco selezionato in precedenza o nel primo settore della partizione di installazione

darkbasic
12-11-2007, 23:11
in realtà il mio installer è diverso come grafica :eek:
A proposito... a quando l'installer con compiz per mettere ogni schermata dell'installazione su una faccia del cubo? :sofico: :doh:

arara
12-11-2007, 23:13
Quello screenshot è di una vecchia fedora :asd:

Non ho sotto mano per controllare, comunque puoi installarlo sul primo settore della partizione di installazione, puoi con un LiveCD esegui

grub-install --root-directory=/mnt/fedora8 /dev/fd0

cosi lo installi sul floppy e puoi usarlo in seguito per avviare direttamente Fedora8.

supermario
12-11-2007, 23:15
ho pensato la stessa cosa :D

solo che l'ho messo nell'mbr del disco, vabbè :D

tanto io ho settato l'ordine di avvio dei dischi in modo che se non c'è il floppy inserito parte win, in caso contrario scaccolo con linux

voi direte "perchè tutto sto casino?"...beh perchè non c'è verso di configurare GRUB in modo che faccia partire il raid della scheda promise:D

DeusEx
13-11-2007, 08:57
Avete notato che se chiudete yum extender mentre sta scaricando un pacchetto (provate con uno di grandi dimensioni), la volta successiva che provate ad installarlo, continua lo scaricamento del pacchetto da dove si era interrotto la volta precedente? (in fedora 7 riniziava da zero) :)

Artemisyu
13-11-2007, 10:33
Fedora 8 mi sta piacendo sempre di +
Ho provato la virtualizazione con qemu-kvm e virt-manager :eek: stupenda e pure molto veloce, sono davvero sbalordito con quanta semplicita' si creano e si gestiscano macchine virtuali.
Mi immagino invece di usare quemi-kvm se usassi xen che prestazioni :oink:
Propio stamane un amico vuole che gli installi 3 macchine linux in un ufficio e mi chiedeva come virtualizare winnt4 per far girare una vecchia applicazione ;)

vorrei farlo anche io, ma mi da uno strano problema quando creo la virtual machine... qualsiasi impostazione per il networking scelga mi dice che non può proseguire perchè non trova l'interfaccia di rete virbr0 o qualcosa di simile, e quindi non avanza.

Consigli?:stordita:

mcardini
13-11-2007, 12:19
vorrei farlo anche io, ma mi da uno strano problema quando creo la virtual machine... qualsiasi impostazione per il networking scelga mi dice che non può proseguire perchè non trova l'interfaccia di rete virbr0 o qualcosa di simile, e quindi non avanza.

Consigli?:stordita:
Non saprei...
Ma tu usi qemu-kvm o xen?
Io per far andare le macchine virtuali in intenet ho dovuto creare una rete nat con la eth0.

supermario
13-11-2007, 12:31
possibile che l'assenza dello swap mi imputtani il sistema?

sul fisso non è per niente fluida, anzi

che il tool grafico di yum facesse cagare l'avevo intuito...ma non fino a questo punto :stordita:

ho 2gigi di ram

leletop
13-11-2007, 12:40
Io ne sono molto contento di Fedora 8.

io ho iniziato con Red Hat, poi sono passato a Fedora 4,6 poi ubuntu 7.04, poi Fedora 7 e poi Ubuntu 7.10 e ora Fedora 8

nel passaggio a ubuntu 7.10 mi sono trovato spaesato e mi ci sono trovato male, così sono tornato a Fedora 7 in attesa della 8 che invece mi ci trovo molto bene, come ambiente grafico ho sempre usato gnome.

Unico neo è che la chiavetta usb Wi-Fi Belkin con gnome non riesco a farla funzionare :muro: :mbe: :doh: :cry:

per il resto mi ci trovo bene ;)

leletop
13-11-2007, 19:04
@chi ha scaricato il dvd
personalizzando l'installazione è finalmente possibile scegliere XFCE come DE?

Thx x l'info ;)
(fino a fine mese sono senza adsl quindi non posso testarla... :cry: )


si ho scaricato la versione dvd da 3,2Gb e lo permette di fare ;)

*Stregatto*
13-11-2007, 20:03
Chiedo scusa se approfitto richieste in questo modo, ma ho un problemino.
Ad ogniuno il suo, ed a me piace Listen come player, fattostà che faccio un yum search listen e lo trovo, faccio un yum install listen e ritrovo come risposta una dipendenza mancante:
Error: Missing Dependency: gecko-libs = 1.8.1.9 is needed by package gnome-python2-gtkmozembed

Apro yumex, abilito i repo development e testing, aggiorno e cerco gecko-libs, senza risultato. Avete mezzo consiglio da darmi? :fagiano:

DeusEx
13-11-2007, 20:22
Chiedo scusa se approfitto richieste in questo modo, ma ho un problemino.
Ad ogniuno il suo, ed a me piace Listen come player, fattostà che faccio un yum search listen e lo trovo, faccio un yum install listen e ritrovo come risposta una dipendenza mancante:
Error: Missing Dependency: gecko-libs = 1.8.1.9 is needed by package gnome-python2-gtkmozembed

Apro yumex, abilito i repo development e testing, aggiorno e cerco gecko-libs, senza risultato. Avete mezzo consiglio da darmi? :fagiano:

gecko-libs fà parte del pacchetto firefox.... probabilmente sta per uscire a breve firefox 2.0.0.9 ..... riprova domani

*Stregatto*
13-11-2007, 21:30
gecko-libs fà parte del pacchetto firefox.... probabilmente sta per uscire a breve firefox 2.0.0.9 ..... riprova domani

Giusto per vedere se ho capito; listen è stato già pacchettizzato per le nuove gecko-libs ma il pacchetto che le ospita (firefox 2.0.0.9) no? :)

DeusEx
13-11-2007, 21:42
Giusto per vedere se ho capito; listen è stato già pacchettizzato per le nuove gecko-libs ma il pacchetto che le ospita (firefox 2.0.0.9) no? :)

si è così.... :)
al limite se proprio non vuoi aspettare abilitati il repository development e installati firefox 2.0.0.9 (e relative dipendenze) .... ho provato, in questo modo la dipendenza la risolve :)

*Stregatto*
13-11-2007, 21:45
si è così.... :)
al limite se proprio non vuoi aspettare abilitati il repository development e installati firefox 2.0.0.9 (e relative dipendenze) .... ho provato, in questo modo la dipendenza la risolve :)

Grazie, provvedo :)

llx
14-11-2007, 15:45
ciao

dopo aver usato per un pò la versione 6 e 7, appena rilasciata ho scaricato e installato Fedora 8.

ora mi ritrovo un problema:

sul disco fisso (sata) avevo creato una partizione estesa ( sda5 montanta su /dati, filesystem ext3 ). tale partizione è stata usata correttamente con opensuse 10.3 e ubuntu 7.10.

ora che ho installato fedora 8, non ho più l'accesso alla partizione, perlomeno come utente.

appena installata la 8, come user avevo accesso, ma non potevo rimuovere o inserire dati.
non mi sono posto troppi problemi, ho provato chmod 711, ma nulla da fare.
ho aggiunto ",user" a /etc/fstab, e nulla.
e la cosa è peggiorata, perchè ora come user non accedo alla partizione ( però ho permessi di esecuzione.. ;-) )

ecco ls -l da / :

drwx--x--x 8 1000 users 4096 13 nov 16:57 dati


mi pare ci sia un'altra tecnica, con umask, ma non saprei da dove cominciare...

e tutto ciò mi ha portato ad un secondo problema.

per modificare i permessi di accesso alla partizione /dati, ho fatto l'accesso grafico come root, ed ho cercato di accedere alle proprietà della partizione, facendo click DX sull'icona. la finestra di dialogo appare per un attimo, poi scompare. provato anche con altri oggetti sia all'interno della partizione /dati che sul filesystem, stessa cosa.

qualcuno sa darmi qualche indicazione?

DeusEx
14-11-2007, 16:11
1) usa chmod 744 per rimettere tutto come stava prima
2) se sei sotto / è normale che tu non possa scrivere o cancellare (solo root può e così deve rimanere)
3) la /home/<tuoutente> è perfettamente scrivibile dal tuo utente (anche perchè gli appartiene).
4) Se vuoi crearti una cartella (es. /Archivio ) con cui vuoi scrivere con il tuo utente, la crei come root e poi la "cedi" al tuo utente con chown utente:gruppoutente /Archivio

llx
14-11-2007, 16:27
1) usa chmod 744 per rimettere tutto come stava prima
2) se sei sotto / è normale che tu non possa scrivere o cancellare (solo root può e così deve rimanere)
3) la /home/<tuoutente> è perfettamente scrivibile dal tuo utente (anche perchè gli appartiene).
4) Se vuoi crearti una cartella (es. /Archivio ) con cui vuoi scrivere con il tuo utente, la crei come root e poi la "cedi" al tuo utente con chown utente:gruppoutente /Archivio

grazie per la risposta

1) fatto: i permessi sono tornati, da user vedo /dati, ma non posso accedere alle cartelle contenute...:(

2)ok, infatti da user apro il terminale, do su e agisco come root, dove necessario

3) ed infatti nella mia home funge tutto, ma io voglio anche accesso a /dati

4) la cartella che mi serve c'è già,è la partizione /dati. il comando che mi hai scritto posso usarlo su tale partizione? es : chown emanuele:users /dati

DeusEx
14-11-2007, 16:40
4) la cartella che mi serve c'è già,è la partizione /dati. il comando che mi hai scritto posso usarlo su tale partizione? es : chown emanuele:users /dati

si, per lui è una semplice cartella (basta che non sia ntfs, in tal caso ti serve ntfs-3g e modificare fstab) :)

llx
14-11-2007, 16:55
si, per lui è una semplice cartella (basta che non sia ntfs, in tal caso ti serve ntfs-3g e modificare fstab) :)

fatto, e ha funzionato, purtroppo solo in parte però...

ora da gnome accedo alla partizione, ma le cartelle sono indicate con "x" e un lucchetto, e se provo ad accedervi compare il messaggio che dice che non ho permessi sufficenti.

pensavo di provare di nuovo chmod , facendo:

chmod a+x /dati

te lo chiedo prima di farlo, così evito danni..;)

DeusEx
14-11-2007, 17:01
fatto, e ha funzionato, purtroppo solo in parte però...

ora da gnome accedo alla partizione, ma le cartelle sono indicate con "x" e un lucchetto, e se provo ad accedervi compare il messaggio che dice che non ho permessi sufficenti.

pensavo di provare di nuovo chmod , facendo:

chmod a+x /dati

te lo chiedo prima di farlo, così evito danni..;)

ho capito allora fai così:
chown emanuele:users /dati/*
chown emanuele:users /dati/*/*
chown emanuele:users /dati/*/*/*
.... finchè non ti dice no such file or directory

llx
14-11-2007, 17:09
ho capito allora fai così:
chown emanuele:users /dati/*
chown emanuele:users /dati/*/*
chown emanuele:users /dati/*/*/*
.... finchè non ti dice no such file or directory

eccezionale

tutte le cartelle visibili e scrivibili

problema risolto a quanto pare, grazie

mi rimane il mistero del click DX\proprietà che non funziona come root, per caso hai qualche idea?

darkbasic
14-11-2007, 17:22
ho capito allora fai così:
chown emanuele:users /dati/*
chown emanuele:users /dati/*/*
chown emanuele:users /dati/*/*/*
.... finchè non ti dice no such file or directory
E' sufficiente dare un chown ricorsivo (parametro -R), oppure più semplicemente montare quel device con una umask.

DeusEx
14-11-2007, 17:28
E' sufficiente dare un chown ricorsivo (parametro -R)....

ottimo, questa non la sapevo :)

llx
14-11-2007, 17:35
E' sufficiente dare un chown ricorsivo (parametro -R), oppure più semplicemente montare quel device con una umask.

nel mio primo post ho scritto che :

"mi pare ci sia un'altra tecnica, con umask, ma non saprei da dove cominciare..."

proprio perchè non sparei cosa aggiungere e dove.

hai ragione comunque, avrei dovto guardarmi il manuale di chown s studiare la cosa, fortunatamente ha funzionato comunque , grazie al suggerimento di DeusEx


per l'altro problema che mi è capitato, nessuna idea?

OT
@ DeusEx

dimenticavo di scriverlo prima, ma ogni volta che vedo il tuo avatar e leggo il nick, la lacrimuccia nostalgica incombe...
/OT

ArtX
14-11-2007, 19:43
ciao
nessuno saprebbe aiutarmi
http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1602710
grazie

darkbasic
14-11-2007, 20:22
nel mio primo post ho scritto che :

"mi pare ci sia un'altra tecnica, con umask, ma non saprei da dove cominciare..."

proprio perchè non sparei cosa aggiungere e dove.
/dev/hdb5 /mnt/hdb5 ntfs ro,users,noauto,umask=0222 0 0
Esempio di entry /etc/fstab per filesystem ntfs con permessi di lettura per tutti gli utenti (senza nfts-3g).

/dev/hdb2 /mnt/hdb2 vfat defaults,users,noauto,umask=000 0 0
Partizione fat32 accessibile in lettura/scrittura a cani e porci.

:D

llx
15-11-2007, 17:53
/dev/hdb5 /mnt/hdb5 ntfs ro,users,noauto,umask=0222 0 0
Esempio di entry /etc/fstab per filesystem ntfs con permessi di lettura per tutti gli utenti (senza nfts-3g).

/dev/hdb2 /mnt/hdb2 vfat defaults,users,noauto,umask=000 0 0
Partizione fat32 accessibile in lettura/scrittura a cani e porci.

:D

estratto del mio fstab

LABEL=/ / ext3 defaults 1 1
LABEL=/dati /dati ext3 defaults, 1 2
tmpfs /dev/shm tmpfs defaults 0 0
devpts /dev/pts devpts gid=5,mode=620 0 0
sysfs /sys sysfs defaults 0 0
proc /proc proc defaults 0 0
LABEL=SWAP-sda3 swap swap defaults 0 0


umask dovrei metterlo dopo la virgola (che tra l'altro mi accorgo ora di aver lasciato per sbaglio dopo aver cancellato le modifiche fatte al file..:doh: ) della voce defaults nella seconda riga, giusto?

che differenze avrei rispetto ad ora?

DeusEx
16-11-2007, 09:05
umask dovrei metterlo dopo la virgola (che tra l'altro mi accorgo ora di aver lasciato per sbaglio dopo aver cancellato le modifiche fatte al file..:doh: ) della voce defaults nella seconda riga, giusto?

che differenze avrei rispetto ad ora?

A mio avviso non serve che fai nulla..... ora la /dati e tutto quello che c'è dentro, appartiene al tuo utente (e lo saranno automaticamente anche i nuovi file che ci metterai).
root può sempre fare tutto... quindi che vuoi di più? ;)

OT
Deus Ex rimane tutt'ora per me il miglior gioco di sempre...
/OT

darkbasic
16-11-2007, 12:20
Ormai tutti quei file appartengono al tuo utente, quindi non c'è bisogno che tu faccia niente (comunque sì, dopo la virgola).

llx
16-11-2007, 14:19
ottimo

chiedevo per conoscenza, così se avrò nuovamente problemi simili saprò come comportarmi.

dalle vostre risposte mi sorge una domanda però:

se io andassi a formattare, reinstallo una distribuzione, e creo un utente che NON si chiama "emanuele", la partizione /dati, a chi apparterrà?

e soprattutto: la partzione /dati era stata creata sotto fedora 7, poi ho installato 4 volte la suse 10.3 ,e 1 volta la ubuntu 7.10. con queste installazioni non mi era mai successo di avere limitazioni all'accesso di /dati, con la fedora 8 sì. sapete darmi un motivo possibile?

grazie comunque ad entrambi per le risposte


OT
è uno dei pochi che ho ancora in scatola originale ITA,+ disco *ottenuto tramite digital delivery* in inglese. l'avrò finito 10 volte se è poco, e lo rigiocheri adesso..

già che ci siamo, sai mica se si riesce a farlo andare sotto linux (fedora8) ?
;)
/OT

darkbasic
16-11-2007, 15:14
La partizione dati appartiene all'utente con il quale è stata creata. Puoi comunque modificare il proprietario in qualsiasi momenti con un chown ricorsivo.
chown -R user:group /path
In alternativa puoi dare accesso in lettura e scrittura non solo al proprietario, ma a tutti gli altri utenti
chmod -R 777 /path
Come ulteriore alternativa puoi impostare un'usermask che ti faccia apparire i file con dei permessi differenti da quelli reali, pur senze modificare realmente quest'ultimi. Last but not the least puoi specificare il proprietario dei file fra le opzioni con le quali viene montato il filesystem (anche in questo caso il proprietario sarà soltanto fittizio e il proprietario "vero" rimarrà inalterato).
Ti basta? :p

llx
16-11-2007, 15:28
yes, mi aspettavo le prime 2 opzioni, visto che è quello che mi avete detto di fare per risolvere il mio problema.

l'opzione usermask mi ha finalmente spiegato l'utilità di umask, grazie.

provo a rispondermi per deduzione:

è possibile che installando la fedora 8, io abbia impostato il nome utente in modo leggermente diverso dalle impostazioni usate nell'installare le precedenti distro (suse e ubuntu).ciò ha causato l'impossibilità di accedere in modo totale alla partizione /dati.
oppure, fedora 8 ha "capito" male le mie impostazioni, a differenza di suse e ubuntu, e non mi ha lasciato la partizione chiavi in mano (magari per sicurezza).

qulacuno più tecnico sicuramente avrà le idee più precise....

darkbasic, come sempre sei stato precisissimo, di nuovo, grazie mille.

DeusEx
16-11-2007, 17:37
yes, mi aspettavo le prime 2 opzioni, visto che è quello che mi avete detto di fare per risolvere il mio problema.

l'opzione usermask mi ha finalmente spiegato l'utilità di umask, grazie.

provo a rispondermi per deduzione:

è possibile che installando la fedora 8, io abbia impostato il nome utente in modo leggermente diverso dalle impostazioni usate nell'installare le precedenti distro (suse e ubuntu).ciò ha causato l'impossibilità di accedere in modo totale alla partizione /dati.
oppure, fedora 8 ha "capito" male le mie impostazioni, a differenza di suse e ubuntu, e non mi ha lasciato la partizione chiavi in mano (magari per sicurezza).

qulacuno più tecnico sicuramente avrà le idee più precise....

darkbasic, come sempre sei stato precisissimo, di nuovo, grazie mille.

dal tuo fstab si vede che hai montato /dati con il parametro defaults che sottintende tra le tante cose rw (cioè possibilità di leggere e scrivere).
A quel punto conta la proprietà della cartella ....
Se avevi impostato su ubuntu (per esempio) che apparteneva all'utente Tizio (ha un suo numero utente, ad es 400), poi ricrei lo stesso utente Tizio su fedora (ma con numero utente 500), la catella /dati su fedora non apparterrà più a Tizio ma ad un utente con numero utente 400 (se non esiste, nelle proprietà del file ti mostra proprio 400).
E' un pò ingarbugliato... spero si capisca

llx
16-11-2007, 17:53
eccezionale Deus, chiaro

a questo punto mi sorge una ulteriore domanda: capito che ho un utente il quale ha il suo PID, posso cambiarglielo?

intendo direttamente il PID, senza usare -chown- .


e non mi hai detto se riesci a giocare a DeusEx sul linux...

arara
16-11-2007, 18:05
Se non sbaglio debian/ubuntu creano gli utenti normali con un uid a partire da 1000, mentre fedora da 500.
Volendo puoi cambare l'uid di un utente esistente, ma verrebbero fuori più problemi di quanti ne risolveresti...
Piuttosto è meglio che crei un nuovo utente con lo stesso uid/gid di quello che usi su ubuntu, se proprio vuoi seguire questo metodo.

DeusEx
16-11-2007, 18:10
Se non sbaglio debian/ubuntu creano gli utenti normali con un uid a partire da 1000, mentre fedora da 500.
Volendo puoi cambare l'uid di un utente esistente, ma verrebbero fuori più problemi di quanti ne risolveresti...
Piuttosto è meglio che crei un nuovo utente con lo stesso uid/gid di quello che usi su ubuntu, se proprio vuoi seguire questo metodo.

Esattamente... per creare nuovi utenti e sceglierne l'id utente è comodo usare system-config-users (Sistema->Amministrazione->Utenti e gruppi)


non ci ho mai provato a giocare sotto linux.....cmq si dovrebbe provare con wine

llx
16-11-2007, 18:45
Esattamente... per creare nuovi utenti e sceglierne l'id utente è comodo usare system-config-users (Sistema->Amministrazione->Utenti e gruppi)
non ci ho mai provato a giocare sotto linux.....cmq si dovrebbe provare con wine

chiaro

grazie per le spiegazioni

esiste una sorta di documentazione specifica per fedora? qualcosa che permetta di sapere, ad esempio, che fedora crea utenti con UID 500 e altri dettagli simili. una specie di fedora internals, se si può dire così...