Zuckerberg: 'Elezioni USA pilotate da notizie false su Facebook? Follia'

Zuckerberg: 'Elezioni USA pilotate da notizie false su Facebook? Follia'

Zuckerberg rifiuta l'idea secondo la quale i voti alle elezioni presidenziali USA 2016 siano stati in qualche modo pilotati dalla diffusione di notizie volutamente false su Facebook

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Web
Facebook
 

Soprattutto negli States, Facebook è nel bersaglio dei media perché segnala più di quanto dovrebbe notizie palesemente (ma non per tutti) false. Questo argomento è divenuto più caldo nelle scorse ore, quando i cittadini americani hanno assimilato la notizia dell'elezione di Donald Trump come 45esimo Presidente degli Stati Uniti d'America. Secondo parecchi infatti la diffusione di notizie false attraverso il social network avrebbe avuto un ruolo fondamentale nella vittoria del miliardario newyorkese, ma Zuckerberg non è ovviamente d'accordo con questa teoria.

Mark Zuckerberg, il miliardario CEO e fondatore di Facebook

"Personalmente ritengo che l'idea delle notizie false su Facebook, che rappresentano una minima parte dei contenuti presenti, abbiano influenzato le elezioni in qualsiasi modo possibile... penso che sia un'idea folle", ha dichiarato il giovane CEO di Facebook alla platea della conferenza Technonomy in seguito alle domande di David Kirkpatrick. La gente che è rimasta così sorpresa dalla votazione degli americani, secondo Zuckerberg, ha sottostimato il supporto della cittadinanza nei confronti di Trump. "Credo che ci sia una profonda mancanza di empatia nell'affermare che l'unica ragione che ha spinto la gente a votare come ha fatto sia aver visto un po' notizie false".

"Se lo credete, allora non credo che voi abbiate compreso il messaggio che i sostenitori di Trump stiano cercando di mandare con i loro voti". Secondo Zuckerberg c'è un motivo specifico per cui le "fake news" non hanno avuto l'impatto che si crede, ovvero la presenza di contenuti studiati a tavolino come supporto sia di un candidato che dell'altro. Tuttavia a contrastare l'affermazione di Zuckerberg c'è una recente indagine di Buzzfeed che ha scoperto che il 38% delle notizie false provenivano da fonti di destra, di cui Trump fa parte, mentre solamente il 20% da fonti di sinistra. Kirkpatrick ha poi chiesto al CEO di Facebook della cosiddetta "filter bubble".

Si tratta di un algoritmo che ha permesso ai sostenitori della Clinton di vedere un numero superiore di contenuti provenienti dalla destra, e viceversa per i sostenitori di Trump, ma anche in questo caso Zuckerberg minimizza la responsabilità del social network: "Tutte le ricerche che abbiamo fatto suggeriscono che questo non sia realmente un problema", ha detto citando uno studio di Science che sottolinea che liberali e conservatori vedono solamente l'1% delle news in meno da fonti di fede politica opposta. Lo studio però ha fatto emergere il fenomeno per cui gli utenti sono meno inclini a cliccare su articoli che non rinforzano il loro attuale modo di pensare.

Zuckerberg ha poi concluso che è "profondamente impegnato" nel modo in cui Facebook possa influire sul corretto funzionamento della democrazia, sostenendo che ci sono parecchie cose al vaglio per migliorare le metodiche di distribuzione delle news: "Mi interessa molto l'argomento e voglio che Facebook abbia un impatto positivo nel mondo e che la gente riceva un'informazione che sia il più possibile diversificata", sono state le sue parole conclusive sull'argomento.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ginzo11 Novembre 2016, 15:08 #1
se la gente si informa e vota tramite facebook forse si merita quello che ha votato
san80d11 Novembre 2016, 15:14 #2
visto quanto hanno tappato nelle analisi pre voto i media tradizionali forse e' meglio fb
regenesi11 Novembre 2016, 15:20 #3
Ma io mi chiedo ...
Ma come CA**O si fa ad affidarsi a FB per le previsioni di un elezione ?!?
Se fossi stato in Zuckerberg non avrei nemmeno risposto
Sputafuoco Bill11 Novembre 2016, 15:22 #4
Ovunque nel mondo gli elitari si sentono così superiori da credere sempre che l'altro vinca perché ha elettori stupidi o creduloni. Per mesi hanno ripetuto questa convinzione, la Clinton li ha definiti "basket of deplorables", poi il giorno dopo si è scusata. Ad elezioni finite, una volta analizzati i dati sappiamo che questa teoria è totalmente sbagliata ma qualcuno insiste dimostrando che probabilmente l'unico stupido è lui.
scilvio11 Novembre 2016, 17:10 #5
Zuckerberg era accusato di essere pro Clinton ora che hanno perso lo accusano di aver in qualche modo sostenuto Trump


a proposito un AI ha indovinato il risultato per la terza volta consecutiva utilizzando i dati dei vari social media.

http://www.businessinsider.com.au/a...ump-win-2016-10
san80d11 Novembre 2016, 17:12 #6
Originariamente inviato da: scilvio
Zuckerberg era accusato di essere pro Clinton ora che hanno perso lo accusano di aver in qualche modo sostenuto Trump


c'e' gente che non riesce mai ad accettare qualcosa di diverso dal proprio pensiero
Sandro kensan11 Novembre 2016, 20:38 #7
Va bene diversificare le proprie letture e le proprie fonti di informazione ma se quello che vogliono sostenere i soloni, le élite, l'establishment è che le fonti ufficiali sono molto meglio di facebook allora hanno sbagliato obiettivo.

Ogni anno si tiene un sondaggio e gli americani che credono nei mezzi di informazione classici sono il 30%, quelli che non ci credono sono il 70%:

http://www.kensan.it/articoli/Media_fiducia.php

Se credi che un giornale o una televisione ti dica balle hai voglia di consigliarmi di leggerlo/vederla per diversificare le mie letture.

Un po' come 8 e mezzo della Gruber: chi mai può avere fiducia in quella trasmissione dopo che la Ministra ordina alla Gruber di zittire il suo interlocutore e di passare la parola a lei che parla per altri tre minuti?

https://www.youtube.com/watch?v=pnZUPu_i8OE

Poi è inevitabile che la gente non si fidi della TV e dei giornali.
avvelenato11 Novembre 2016, 23:48 #8
Originariamente inviato da: Sandro kensan
Un po' come 8 e mezzo della Gruber: chi mai può avere fiducia in quella trasmissione dopo che la Ministra ordina alla Gruber di zittire il suo interlocutore e di passare la parola a lei che parla per altri tre minuti?

https://www.youtube.com/watch?v=pnZUPu_i8OE


A me questa sembra per l'appunto una di quelle bufale virali. Il video della puntata integrale non ne dà una visione così di parte.

Questa è la dimostrazione pratica che la teoria di Keine Plusch, bitte! a proposito della teoria della montagna di m. è tristemente vera:

a erigere montagne di m. si fa in fretta. Basta scrivere "Skantalo! Gombloddo! E' il video più censurato dello internet! Fate girare!!!1 1¡¡¡ǝɹɐɹıƃ ǝʇɐɟ " e alla fine si diffonde. Poi però dimostrare che ste cose sono fandonie richiede tempo.

Allora io dico una cosa: viva i politici che illudono gli allocchi, e viva i media che campano sull'accidia della gente nel verificare le fonti. Viva i Trump, ben vengano. Che tolgano le tasse ai ricchi e rendano più elastiche le regole ambientali. Che impediscano l'integrazione aumentando gli episodi di violenza pur affermando di combatterli. Facciano ciò che vogliono.

E' la democrazia. La teoria secondo cui il popolo sa ciò che vuole, e merita di ottenerlo fino in fondo. (Mencken)
ilario312 Novembre 2016, 13:42 #9
Va beh, ragazzi, tra la Clinton e Trump c'era solo da scegliere quale era il male minore..... Già il fatto che siano arrivati questi 2, capisco di piu' i repubblicani, che hanno preferito Trump come rivale, tra Trump e Bush, non so quante differenze ci siano, entrambi guerra fondai, ma forse non doveva andare la Clinton come rappresentante dei Democratici, anche lei cmq, è un lupo vestito da Agnello. Anche noi se andassimo a votare domani, e la scelta fosse tra Silvio e Renzi, non so chi ha fatto PEGGIO e meno peggio dell'altro, probabilmente scriverei sulla scheda "ammazzatevi assieme che è l'unico bene per l'Italia che potete fare"
sterock7712 Novembre 2016, 15:57 #10
Non entrando in merito a Trump-Clinton,

Notizie false su facebook ? Ma quando mai ! Metà i link di notizie provengono da pagine di informazione che creano notizie false o sensazionali o che fanno leva su razzismo omofobia ecc per cercare click da fare registrare dai tracciatori in cambio di denaro !

Siamo arrivati a questo. che dire !

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^