Youtube responsabile del 22% del traffico mobile

Youtube responsabile del 22% del traffico mobile

Un quarto dell'intero traffico mobile è destinato alla visione di filmati attraverso Youtube: un dato importante, che offre interessanti spunti di riflessione

di pubblicata il , alle 15:12 nel canale Web
 

Circa un quarto dell'intero traffico mondiale mobile è rappresentato da utenti che guardano su Youtube video. Il dato, emblematico e piuttosto sorprendente, viene riportato da una analisi di Allot Communications, un'azienda specializzata nella gestione di rete. La banda globale utilizzata dal popolare servizio di condivisione video offerto da Google è, nella prima metà del 2011, pari al 22% del totale: una crescita del 5% rispetto al 17% fatto registrare nella prima metà del 2010. Youtube rappresenta, al momento, il 52% dei contenuti streaming video consultati attraverso dispositivi mobile.

Traffico internet

Nel suo complesso lo streaming video rappresenta il 39% dell'intero traffico mobile. Il file sharing, categoria sotto cui rientrano non solo i software P2P ma anche il download attraverso servizi come RapidShare è secondo con un "modesto" 29% mentre la navigazione web si assesta al terzo posto con un 25% del traffico mobile totale. Il tasso di crescita per lo streaming video è cresciuto del 93% negli ultimi mesi, superato solo dal traffico VoIP e IM, cresciuto del 101% ma che occupa solo il 4% della banda mobile totale.

Traffico internet

Nel computo totale la banda mobile è cresciuta del 77% nel corso dell'ultimo anno; un valore decisamente superiore se paragonato al tasso di crescita della rete fissa, aumentata invece del 25%. I dati di Allot Communications sono stati raccolti attraverso le informazioni che passano attraverso le reti installate dall'azienda, che offrono servizi ad oltre 250 milioni di utenti.

I dati, estremamente interessanti, offrono importanti spunti di riflessione non solo relativi agli scenari di impiego con cui i dispositivi mobile vengono sfruttati, ma anche e soprattutto ai livelli di crescita che la rete mobile deve e dovrà garantire nei mesi a venire.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor26 Luglio 2011, 15:29 #1
perfetto, ora i gestori chiederanno di attivare l'opzione "video" per vedere anche i filmati di youtube... così in un colpo solo riducono di oltre il 20% il traffico sulle proprie reti o umentano di bestia gli introiti senza fare un tubo...
MadMax of Nine26 Luglio 2011, 15:56 #2
Originariamente inviato da: Paganetor
perfetto, ora i gestori chiederanno di attivare l'opzione "video" per vedere anche i filmati di youtube... così in un colpo solo riducono di oltre il 20% il traffico sulle proprie reti o umentano di bestia gli introiti senza fare un tubo...


Shhhhh !!!




Lanfi26 Luglio 2011, 15:59 #3
Paganetor mi auguro proprio che quanto dici non accada realmente !!!

Però una cosa va detta...servizi come youtube utilizzano in maniera davvero massiccia le infrastrutture di rete. Però non pagano per questo, o meglio, pagano "soltanto" i loro server. Naturale che i vari isp non siano proprio contenti...
WarSide26 Luglio 2011, 16:01 #4
Originariamente inviato da: Lanfi
Paganetor mi auguro proprio che quanto dici non accada realmente !!!

Però una cosa va detta...servizi come youtube utilizzano in maniera davvero massiccia le infrastrutture di rete. Però non pagano per questo, o meglio, pagano "soltanto" i loro server. Naturale che i vari isp non siano proprio contenti...


Net neutrality, questa sconosciuta
Collision26 Luglio 2011, 16:05 #5
Originariamente inviato da: Paganetor
perfetto, ora i gestori chiederanno di attivare l'opzione "video" per vedere anche i filmati di youtube... così in un colpo solo riducono di oltre il 20% il traffico sulle proprie reti o umentano di bestia gli introiti senza fare un tubo...

Considerando il dato in primis, e considerando che almeno personalmente ritengo YouTube una delle cose più belle della rete, mi meraviglio davvero che ancora non c'abbiano pensato con l'avidità che li contraddistingue...
Lanfi26 Luglio 2011, 16:08 #6
Originariamente inviato da: WarSide
Net neutrality, questa sconosciuta


Il problema non è conoscerla ma verificare se è compatibile con il business degli ISP. Io credo di sì...ma in tempi di vacche magre la tentazione di mungere il mungibile diventa forte.
Paganetor26 Luglio 2011, 17:38 #7
un po' come i filtri sul voip...
Faster_Fox26 Luglio 2011, 18:03 #8
Originariamente inviato da: Paganetor
perfetto, ora i gestori chiederanno di attivare l'opzione "video" per vedere anche i filmati di youtube... così in un colpo solo riducono di oltre il 20% il traffico sulle proprie reti o umentano di bestia gli introiti senza fare un tubo...


Corregetemi se sbaglio, ma non hanno da poco fatto una legge in olanda che permette proprio questo?
litocat26 Luglio 2011, 18:06 #9
Originariamente inviato da: Faster_Fox
Corregetemi se sbaglio, ma non hanno da poco fatto una legge in olanda che permette proprio questo?

Hanno da poco fatto una legge in Olanda che [U]vieta [/U]proprio questo
Mparlav26 Luglio 2011, 18:23 #10
Sarà bello Youtube sì, ma nella scala delle cose davvero utili da fare su Rete mobile (e specifico, mobile), lo pongo piuttosto in basso.
Stesso dicasi per il file sharing (di cui sappiamo statisticamente quali sono i contenuti).

Mi spiego meglio: il rapporto tra banda globale utilizzata e reale utilità è sproporzionato (oltre 2/3 del traffico), basta fare il paragone con il Voip (4%), altre applicazioni (3%), che probabilmente comprende le email, ed il web browsing, che dovrebbe essere il fulcro, ma resta al terzo posto.
Provocatoriamente, posso pure dire che 2/3 della banda mobile se ne va' sostanzialmente in cazz***io...

Le infrastrutture andrebbero migliorate sì, ma di pari passo, sono d'accordo se gli ISP incominciano a dare priorità a certi servizi piuttosto che ad altri.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^