YouTube e SIAE siglano un accordo per la musica nei video

YouTube e SIAE siglano un accordo per la musica nei video

YouTube e SIAE hanno raggiunto un accordo per regolarizzare l'utilizzo della musica coperta da diritti d'autore all'interno dei video caricati sul portale video

di pubblicata il , alle 10:49 nel canale Web
 

YouTube e SIAE hanno da poche ore reso noto di aver raggiunto un accordo per regolarizzare l'uso di musica coperta da diritti d'autore all'interno dei video caricati sulla piattaforma video online di Google.

L'accordo, che avrà valenza sul territorio Italiano, concede a YouTube l'uso in licenza dei brani coperti da diritti d'autore fino al 31 dicembre 2012. Come parte dell'accordo, autori, compositori ed editor musicali rappresentati da SIAE riceveranno un compenso ogni qual volta verrà utilizzata la loro musica all'interno di un video.

In merito all'accordo raggiunto, Manlio Mallia, direttore dell’Area Attività Internazionale e Accordi Broadcasting e New Media di SIAE, ha dichiarato: “Questo accordo segna un momento importante nell’attività di tutela svolta dalla SIAE, con l’obiettivo di assicurare agli autori e agli editori un compenso che tenga conto dell’intensità di utilizzo delle loro opere su una piattaforma molto popolare, che costituisce oggi uno dei principali veicoli di diffusione e di valorizzazione del repertorio musicale”.

Christophe Muller, direttore della divisione Partnership di YouTube per l’area South e Eastern Europe, Middle East e Africa, ha aggiunto: “Abbiamo dedicato grande attenzione ad instaurare relazioni che permettano agli utenti di YouTube di godere della loro musica preferita e scoprirne di nuova sulla piattaforma. Siamo davvero molto soddisfatti di aver raggiunto un accordo con SIAE, che aiuta gli artisti rappresentati a guadagnare e può consentire a nuovi talenti musicali di emergere”.

L'accordo raggiunto dalle parti porterà dunque vantaggi per tutti: gli utenti potranno finalmente vedere ed ascoltare tutti i video con la loro musica preferita, mentre gli autori ed i musicisti avranno la possibilità di guadagnare e di sfruttare la visibilità data dal portale video di Google per emergere.

Fonte: comunicato stampa

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
h4xor 170129 Luglio 2010, 11:02 #1
Quindi se non sbaglio, non ci dovrebbero essere più problemi per i musicisti che mettono le loro cover su YouTube...giusto?
OmbraShadow29 Luglio 2010, 11:16 #2
Ma soprattutto gli utenti dovrebbero essere libero di poter usare, come soundtrack dei loro video, brani coperti da copyright, giusto? Ho capito bene?
stuz8729 Luglio 2010, 11:39 #3
beh, se così fosse è un gran passo in avanti, anche se poi SIAE è limitato all'italia, le etichette discografiche come la warner bros continueranno a rompere le scatole per gli artisti di fama internazionale sotto contratto con loro...
almeno credo
JamesTrab29 Luglio 2010, 12:56 #4
E youtube ([B][FONT="Times New Roman"][COLOR="Blue"]G[/COLOR][COLOR="Red"]o[/COLOR][COLOR="DarkOrange"]o[/COLOR][COLOR="Blue"]g[/COLOR][COLOR="DarkGreen"]l[/COLOR][COLOR="Red"]e[/COLOR][/FONT][/B]) sgancia i soldi per ogni video in cui vi è una traccia coperta da ©? Mmh..
Qualcosa non porta tanto, però a noi utenti va solo a vantaggio mi sa..
elevul29 Luglio 2010, 12:57 #5
E anche Youtube arriva a pagare il pizzo alla SIAE...
Povera Google.
TheMyx29 Luglio 2010, 13:05 #6
Qualcosa non quadra: inserire nella stessa frase "SIAE" e "artisti rappresentati" è quantomeno ironico.
La SIAE chi rappresenta, a parte sè stessa?
Mookas29 Luglio 2010, 14:05 #7
Avete capito male... qua si parla di libertà di ascolto e visione dei brani registrati, non di plagio e cover non autorizzati. Per quello resterà disponibile AudioSwap. Io mi chiedo perchè certi video hanno le basi protette con la barra di acquisto su iTunes, ma diavolo datela anche a me quell'opzione per i miei video, mi tocca andare sempre su Vimeo per pubblicare un video con sottofondo decente!
djfix1329 Luglio 2010, 14:09 #8
finalmente possiamo trovare canzoni vecche ormai fuori commercio e non essere pirati Emuliani!!!
TheMyx29 Luglio 2010, 14:32 #9
Originariamente inviato da: Mookas
Avete capito male... qua si parla di libertà di ascolto e visione dei brani registrati, non di plagio e cover non autorizzati. Per quello resterà disponibile AudioSwap. Io mi chiedo perchè certi video hanno le basi protette con la barra di acquisto su iTunes, ma diavolo datela anche a me quell'opzione per i miei video, mi tocca andare sempre su Vimeo per pubblicare un video con sottofondo decente!

Mh, non sono praticissimo con YouTube, ma non dovrebbe essere riconosciuto in automatico l'audio e la famosa barra inserita di conseguenza?
A meno che non si tratti di una funzione disponibile solo per i cosiddetti account "premium"...
Narkotic_Pulse___29 Luglio 2010, 18:37 #10
che scassapalle sta siae però non sanno più da dove rubare i soldi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^