WhatsApp: nuova ondata di truffe online. Ecco a quali bisogna stare attenti

WhatsApp: nuova ondata di truffe online. Ecco a quali bisogna stare attenti

Il sistema di messaggistica più importante al mondo continua ad avere noie con messaggi di truffe online ai quali gli utenti devono stare molto attenti. Ecco alcuni esempi.

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Web
WhatsApp
 

WhatsApp è senza dubbio uno dei servizi di messaggistica più famosi ed utilizzati al mondo. Semplice, veloce e con la possibilità di trovare chiunque connesso. Tutto questo però porta ad avere problematiche diverse e prime fra tutte sicuramente quelle delle varie truffe online che vengono appunto segnalate, in modo occulto, sulle chat portando sempre più spesso in errore gli utenti ignari del pericolo.

Parliamo delle varie "WhatsApp diventa a pagamento" ma anche dei messaggi come "Hai vinto un buono da 500€ da spendere ad Ikea". Tutti messaggi allettanti ma che nascondono solo ed esclusivamente potenziali truffe o link per catturare i dati sensibili degli utenti. Ecco che a mettere nuovamente in guardia gli utenti da queste truffe ci pensa una pagina Facebook "Una vita da social" che viene gestita direttamente dalla Polizia Postale e che invita gli utenti a tenere sempre a portata di sguardo per eventuali comunicazioni.

WhatsApp: quali le truffe più gettonate

Tante le tipologie di truffe, comunicati o slogan che vengono utilizzati dai malintenzionati per mettere a repentaglio i portafogli e non solo degli utenti. Molto spesso cambia la forma e dunque la modalità con cui vengono inviati i messaggi ma di fatto non cambia la sostanza della truffa. In questi ultimi giorni va per la maggiore il messaggio che a sorpresa WhatsApp tornerà ad essere nuovamente a pagamento. Niente di più falso e soprattutto attenzione perché proprio il messaggio che vi verrà notificato porterà con sé un link al quale i malintenzionati cercheranno di estorcervi denaro.

Il messaggio, secondo quanto delineato dalla Polizia Postale, sarebbe falsamente intestato da "WhatsApp Secure" e annuncerebbe l'uso gratuito dell'account "in scadenza entro 48 ore". Proprio per questo, per evitare che l'accesso richieda appunto il pagamento e causando la perdita anche dei dati, viene falsamente richiesto il pagamento di una quota "una tantum" dai malintenzionati. In questo caso non è tanto la cifra a far paura agli addetti ai lavori, visto che risulta quanto mai esigua, bensì il fatto che con il pagamento gli utenti andrebbero a cedere facilmente i propri dati sensibili agli hacker.

WhatsApp: come evitare le truffe

Purtroppo non sempre risulta facile capire per tutti che un determinato messaggio è effettivamente una reale truffa. Di fatto il suggerimento che può essere dato agli utenti è quello di non pagare alcuna cifra a WhatsApp o anche a Facebook o altri servizi social del genere. Non solo perché è opportuno anche sapere che non esiste alcun account WhatsApp Secure, per il tentativo di truffa. Ecco che nel caso in cui riceviate il messaggio segnalato dalla Polizia Postale, è opportuno evitare di rispondere e bloccare tempestivamente l’account stesso dal quale è arrivato il falso invito ad aggiornare i propri dati e inviare una segnalazione alla Polizia.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
makro8803 Dicembre 2018, 19:43 #1
Ma sul serio c'è chi ci casca?
Ma quando mai ti regalano 500€ da spendere all'Ikea...
the_joe03 Dicembre 2018, 19:46 #2
Originariamente inviato da: makro88
Ma sul serio c'è chi ci casca?
Ma quando mai ti regalano 500€ da spendere all'Ikea...


Purtroppo vedessi quanti polli ci sono su FB, whatsapp ecc....
turcone03 Dicembre 2018, 20:02 #3
Originariamente inviato da: makro88
Ma sul serio c'è chi ci casca?
Ma quando mai ti regalano 500€ da spendere all'Ikea...


io li ho vinti i 500 euro da spendere all'ikea
per capire ci casca : basta vedere i link pubblicizzati dai grillini su facebook tutti con l'amo ancora appeso
makro8803 Dicembre 2018, 20:03 #4
Probabilmente molte persone non realizzano il valore dei propri dati personali...
A volte mi scandalizzo nello scoprire quant'è semplice la password dell'email personale di un conoscente (per esempio), e mi sento dire "ma tanto a chi interessano le mie email..."

Originariamente inviato da: turcone
io li ho vinti i 500 euro da spendere all'ikea
per capire ci casca : basta vedere i link pubblicizzati dai grillini su facebook tutti con l'amo ancora appeso


Serio? Condividi il link
Vaulenst04 Dicembre 2018, 12:05 #5
Io ho risolto pagando una stupidata una tantum: da allora il mio whatsapp sara' per sempre gratuito!!!!!
schwalbe04 Dicembre 2018, 12:21 #6
Io sono salvo!
Potrei aver vinto 500 euro da spendere sull'amazzone...
E poi ho vinto una lotteria inglese di cui non ho comperato nessun biglietto...
E poi ho un'eredità di un parente non noto in Africa...
Queste si che son vere!

Mi duole solo pensare che se ne fanno tante, e martellano di continuo, vuol dire che c'è chi abbocca...
nameman05 Dicembre 2018, 10:19 #7
se tanti abboccano all'eredità in africa, alla lotteria vinta senza compare alcun biglietto, oppure ai 500 euri da spendere, figurarsi quanti ci credono, ci cascano e poi votano tutti quei ...... "politici" che invece di cercare di fare politica stanno solo e continuamente sui social e postano decine e decine di post ogni giorno, ed il più delle volte insensati!!!!!!
Come ci sono le fake news, sicuramente ci sono fasulli anche i tanti "sei un grande", oppure "tutti gli italiani sono con te"
tallines05 Dicembre 2018, 13:15 #8
Se mi dicono che ho vinto 500 euro da spendere da aikia, gli dirò: ma tenetevelo, aikia non mi piace, anzi mi piace, percentuale di piacimento = a Zero, anche de meno

Sono dei geni........

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^