Verizon si libera di Tumblr per meno di 3 milioni di Dollari, cedendolo ad Automattic Inc (proprietaria di Wordpress)

Verizon si libera di Tumblr per meno di 3 milioni di Dollari, cedendolo ad Automattic Inc (proprietaria di Wordpress)

Il fortissimo declino di Tumblr ha portato Verizon a cedere la celebre piattaforma per creare blog dai contenuti multimediali. Se ne appropria Automattic Inc, che detiene Wordpress, per l'irrisoria cifra di meno di 3 milioni di Dollari

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Web
 

Tumblr è stato per molti uno spazio in cui condividere contenuti multimediali praticamente di ogni tipo. Nell'apice del suo successo godeva di un fortissimo traffico e di un valore commerciale decisamente elevato, come testimonia l'acquisizione avvenuta nel 2013 da parte di Yahoo!, per la cifra di 1,1 miliardi di Dollari. Yahoo! viene poi acquisita da parte di Verizon Communications nel 2017 e Tumblr viene in qualche modo incorporato in Oath, una società che ha sotto la propria gestione anche AOL e la stessa Yahoo! (per approfodire ulteriormente, consigliamo la lettura di questa notizia).

Poi succede qualcosa di importante. Alla fine del 2018 non solo sparisce la app per Tumblr dall'App Store, ma una nuova politica di gestione prevede la rimozione di ogni tipo di contenuto per adulti. Due mosse che decretano un crollo improvviso del traffico e dell'utilizzo di Tumblr, a cui sono inoltre seguite critiche inferocite da parte dell'utenza storica. Pare infatti che i filtri abbiano in qualche modo influito anche sulla pubblicazione di contenuti a tema artistico e scientifico.

Di questi giorni, come afferma TechCrunch, è l'accordo che prevede la cessione di Tumblr ad Automattic Inc, che detiene Wordpress, per la cifra irrisoria di meno di 3 milioni di Dollari, ovvero quasi 400 volte meno di quanto valeva fino a poco tempo fa.

La domanda legittima, ovvero cosa ne sarà di Tumblr, non ha ovviamente ancora una risposta. Servirà tempo per capire se l'acquirente troverà il modo di creare un'integrazione con quanto c'è già nel mondo Wordpress oppure se è nei suoi piani farlo tornare quello di una volta. Lo scopriremo nel corso dei prossimi mesi.
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
phmk13 Agosto 2019, 13:56 #1

Di solito chi censura "muore"...

Un altro "affare" rivelatosi poi uno sboooom...
McRooster2313 Agosto 2019, 14:03 #2
-Acquistano Tumblr per 3 milioni
-Reinseriscono i contenuti per adulti
-Col tempo il traffico schizza nuovamente alle stelle
-Tumblr vale 100 milioni

97M profit!
filippo198013 Agosto 2019, 14:18 #3
Ho sempre visto Tumblr come una piattaforma di blogging ... a meno di pensare ad una politica di specializzazione sui contenuti (ad esempio Tumblr per quelli Hi Tech mentre Wordpress per quelli generici) o per target (il primo per il mercato enterprise mentre il secondo per il mercato mainstream) vedo dura una rinascita di questo marchio essendo in mano ad una società che possiede già un suo omologo ... mi fa pensare a quanto visto con l'acquisizione di Istagram da parte di Facebook, piano piano si stanno fondendo e prima o poi il primo scomparirà per essere totalmente inglobato dal secondo ... IMHO ovviamente
Hiei360013 Agosto 2019, 16:01 #4
Ben gli sta Tumblr per aver censurato tutti i contenuti a sfondo erotico.

Questo neo-puritanesimo del nuovo millennio è veramente stucchevole.

La gente vede mezza tetta ed ha un breakdown mentale.

Che scempiaggini.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^