Twitter chiude definitivamente gli uffici in Italia

Twitter chiude definitivamente gli uffici in Italia

Il colosso americano ha deciso di chiudere la filiale italiana come conseguenza del piano di ristrutturazione interna che prevede come obbiettivo principale il taglio dei costi. La dura crisi del social network porterà al licenziamento di oltre 300 persone nel mondo.

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 15:42 nel canale Web
Twitter
 

L'annuncio era nell'aria ma oggi giunge l'ufficializzazione da parte di Twitter. La filiale italiana con ben 16 dipendenti, tra cui il country manager Salvatore Ippolito, chiuderà i battenti nei prossimi giorni. I dipendenti avevano avviato una trattativa con l'azienda per cercare di trovare una soluzione ma sembra che dalla dirigenza americana non vi sia stata una risposta positiva in merito.

Un periodo davvero difficile per il Social Network che sta affrontando una dura crisi ed è in corso un tentativo di ristrutturazione che comporterà anche il già annunciato licenziamento di circa 300 dipendenti. L’eliminazione delle filiali internazionali consentirà, secondo i piani dell'azienda, di risparmiare fondi importanti. Indiscrezioni importanti parlavano anche della chiusura di altri uffici europei come quelli della Germania e dell’Olanda anche se al momento la conferma è arrivata solamente per l’ufficio italiano.

Twitter sta provando a riorganizzarsi ma il suo futuro appare estremamente incerto. Sappiamo come la società ha provato anche a mettersi in vendita ma al momento tutti i potenzialmente acquirenti interessati avrebbero fatto un passo indietro. Il social network, dunque, per il momento dovrà cavarsela da solo e per farlo deve riorganizzarsi anche a scapito dei propri dipendenti e con scelte infelici come questa dell'Italia.

La società chiaramente continua a perdere capitalizzazione visto che al mercato azionario tutto questo non può che non piacere. Dallo scorso dicembre, le azioni di Twitter sono passate da 26 a 18 dollari. Oltretutto il social network sta valutando la vendita di Vine dopo averne annunciato la chiusura e sta provando cambiare strategie cercando riparo in più settori diversi nel tentativo di tornare a crescere.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
djfix1311 Novembre 2016, 16:19 #1
ad oggi non trovo più il senso originale della App...si è perso qualcosa rincorrendo il metodo FB secondo me.
demon7711 Novembre 2016, 17:07 #2
Sembra che l'uccello non si alza più.
























Ah e anche twitter sembra messa male.
Syk11 Novembre 2016, 17:24 #3
CIAONE
squalho11 Novembre 2016, 19:09 #4
Ma la filiale italiana di Twitter di cosa si occupava? Relazioni con i pubblicitari? Assistenza tecnica? Cosa facevano ste (addirittura) 16 persone?
Titanox211 Novembre 2016, 19:16 #5
Originariamente inviato da: djfix13
ad oggi non trovo più il senso originale della App...si è perso qualcosa rincorrendo il metodo FB secondo me.


esagerato, per me è rimasto sempre quello il senso
Trovo molto più inutile facebook
postillo11 Novembre 2016, 19:42 #6
ormai son tutti su Instagram: su Twitter, quasi il 99% dei miei pochi follower sono brand, gli utenti in persona non postano quasi più nulla
Nui_Mg11 Novembre 2016, 20:12 #7
Originariamente inviato da: postillo
ormai son tutti su Instagram: su Twitter, quasi il 99% dei miei pochi follower sono brand, gli utenti in persona non postano quasi più nulla

Tante cose interessanti/"succose" dell'underground le trovo solo tramite i cinguettii su Twitter (altrimenti, rimanendo sempre nella porzione di rete non-dark, si è costretti ad andare in certi canali IRC).
tony7311 Novembre 2016, 23:12 #8
Che chiudano tutte ste vaccate.
kean3d11 Novembre 2016, 23:18 #9
Originariamente inviato da: tony73
Che chiudano tutte ste vaccate.


poi me lo dai te un sito free dove farmi pubblicità?
tony7311 Novembre 2016, 23:37 #10
Originariamente inviato da: kean3d
poi me lo dai te un sito free dove farmi pubblicità?


Pagare!!! come nei decenni passati

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^