Twitter @Anywhere per un accesso ancor più facile

Twitter @Anywhere per un accesso ancor più facile

Con Twitter @Anywhere sarà possibile accedere ai contenuti di Twitter anche da siti e servizi di terze parti

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 10:49 nel canale Web
Twitter
 
In occasione di SXSW 2010 - South by Southwest Interactive Festival - Twitter, ormai da anni presente e integrata all'evento, ha tenuto banco con alcune interessanti novità. Evan Williams - CEO di Twitter - ha annunciato la piattaforma “@Anywhere” che intende dare a Twitter ulteriori possibilità di impiego e di accesso alle informazioni.

Evan Williams sgombra subito ogni dubbio sintetizzando le differenze esistenti tra Twitter e Facebook: due strumenti attraverso i quali gli utenti possono interagire tra loro ma con livelli di controllo e di dettaglio ben differenti. Partendo da questo presupposto nasce @Anywhere, un framework attraverso il quale le risorse di Twitter saranno accessibili anche da siti e servizi online di terze parti.

Da quanto riportato nel blog ufficiale di Twitter non si tratta di una rivisitazione dell' API già esistente. @Anywhere promette di essere molto più integrato e vengono citati esempi concreti: visualizzando un filamto su YouTube sarà possibile accedere ai contenuti di Twitter senza essere reindirizzati a Twitter.com. Una soluzione simile, ovviamente, acquista valore nel momento in cui cresce il numero degli utenti attivi nell'aggiornare il proprio account condividendo informazioni.

Per il lancio di Twitter @Anywhere saranno disponibili partnership con Amazon, AdAge, Bing, Citysearch, Digg, eBay, The Huffington Post, Meebo, MSNBC.com, The New York Times, Salesforce.com, Yahoo! e YouTube. A margine dell'intervendo a SXSW 2010 Evan Williams è stato intervistato da Mashable.com e ha chiaramente fugato ogni dubbio in merito a voci e rumors di una possibile cessione di Twitter: ciò non accadrà nei prossimi due anni.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
JackZR16 Marzo 2010, 14:17 #1
Twitter ancora non l'ho mai provato ma sarà indubbiamente di Feisbuc...
arelok16 Marzo 2010, 21:52 #2
E' un'altra cosa, semplicemente. Io ho entrambi, e posso cercare di riassumere dicendo che mentre Facebook volendo può diventare una sorta di diario online misto sfogatoio unito a un che di cazzeggio e di comunità, su twitter ci si limita ad aggiornare il proprio stato e a seguire eventualmente informazioni iscrivendosi al tweet di un giornale, per esempio. D'altra parte Twitter è più "serio", è una sorta di tam tam e passaparola via web, Facebook invece mira più a un concetto di "vado in piazza e mi faccio i ca**i altrui e lascio che gli altri se ne facciano di miei", quindi molto più social...
arelok16 Marzo 2010, 21:55 #3
E' un'altra cosa, semplicemente. Io ho entrambi, e posso cercare di riassumere dicendo che mentre Facebook volendo può diventare una sorta di diario online misto sfogatoio unito a un che di cazzeggio e di comunità, su twitter ci si limita ad aggiornare il proprio stato e a seguire eventualmente informazioni iscrivendosi al tweet di un giornale, per esempio. D'altra parte Twitter è più "serio", è una sorta di tam tam e passaparola via web, Facebook invece mira più a un concetto di "vado in piazza e mi faccio i ca**i altrui e lascio che gli altri se ne facciano di miei", quindi molto più social...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^