Tor Project accusa l'FBI di aver finanziato un'università per svelare gli utenti anonimi

Tor Project accusa l'FBI di aver finanziato un'università per svelare gli utenti anonimi

Le autorità statunitensi avrebbero finanziato i ricercatori di sicurezza della Carnaige Mellon University per sfruttare una vulnerabilità nel sistema Tor e riuscire a risalire agli IP di alcuni utenti

di pubblicata il , alle 15:01 nel canale Web
 

La scorsa settimana il responsabile di Tor Project ha accusato l'FBI di aver finanziato con 1 milione di dollari alcuni ricercatori di sicurezza informatica della Carneige Mellon University per de-anonimizzare gli utenti Tor e rivelare i loro indirizzi IP nel contesto di una indagine delle autorità. Ed Desuteles, portavoce per il Software Engineering Institute della Carneige Mellon non ha negato direttamente le accuse ma ha affermato a Wired: "Mi piacerebbe vedere le fondamenta delle loro accuse. Non sono a conoscenza di alcun pagamento".

Uno degli indirizzi IP rivelati è legato a Brian Farrel, persona che sembra essere coinvolta con Silk Road 2 e che nelle prossime settimane dovrà presenziare ad un processo presso il tribunale federale di Seattle. Secondo quanto riferito da una nuova deposizione nel caso di Farrel, pare che sia stato un "istituto di ricerca universitario" ad aiutare il governo a smascherarlo. Inoltre nella deposizione scritta di un mandato di perquisizione si legge che da gennaio a luglio del 2014 una "fonte di informazioni" ha fornito alle autorità "particolari indirizzi IP" che hanno avuto accesso alla sezione vendro di Silk Road 2.

A luglio Tor Project ha scoperto e neutralizzato una serie di ripetuti attachi, osservando come ricordassero una tecnica descritta da un gruppo di ricercatori della Carneige Mellon University che poche settimane prima avevano cancellato una presentazione ad una conferenza che avrebbe dovuto illustrare un metodo a basso costo per neturalizzare l'anonimato degli utenti Tor.

Roger Dingledine, responsabile del Tor Project, ha pubblicato un intervento la scorsa settimana dove ha espresso dure critiche nei confronti della presunta azione dell'FBI, sebbene come già detto manchino le prove fondamentali alle accuse lanciate. Dingledine sottolinea però come questa dinamica "stabilisca un precedente pericoloso" e che "le libertà civili sono sotto attacco se le autorità pensano di poter aggirare le regole affidando alle università le attività di polizia". Secondo Dingledine, inoltre, se "la ricerca viene usata come un cavallo di Troia per l'invasione della privacy, l'intero settore della ricerca di sicurezza verrà delegittimato e se questo genere di attacco FBI tramite attività acccademica viene accettato, nessuno potrà avere le garanzie del quarto emendamento e chiunque sarà a rischio".

L'FBI ha negato, con una stringata nota ufficiale, le accuse. Nessuna delle parti ha rilasciato ulteriori dichiarazioni sulla vicenda ne', come detto, Tor Project ha ancora dimostrato le proprie accuse.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s0nnyd3marco16 Novembre 2015, 15:28 #1
. Dingledine sottolinea però come questa dinamica "stabilisca un precedente pericoloso"


Direi che le liberta' civili siano gia' un bel po compromesse
matrix201516 Novembre 2015, 15:44 #2
prima vi controlleranno, poi vi renderanno schiavi degli elaboratori elettroni, infine nascerà una sorta di Skynet globale.
Un consiglio non si informatizzate mai le fonti energia, solo così avrete qualche possibilità di sovravvivere togliendo la spina l'energia sarà sempre il punto debole per qualsiasi forma senziente sintetica.
pingalep16 Novembre 2015, 15:57 #3
lol però meglio finanziare un'università per bucare tor che pagare hacking team per spiare giornalisti e oppositori di regime.
LMCH16 Novembre 2015, 16:02 #4
Se ricordo bene sia FBI che NSA si appoggiano ad una società esterna che gestisce tutto l'"outsourcing" per entrambe, in questo modo possono negare di aver pagato tizio o caio
per fare questo o quello.
Anche il Cybercommand del ministero della difesa si sta orientando in tal senso
(meno rogne e più risultati), in particolare per quel che riguarda lo sviluppo di sistemi capaci potenzialmente di attuare degli hard kill (danneggiare permanentemente hardware e provocare danni fisici a quello che dipende dal corretto funzionamento dell'hardware/software preso di mira).
matrix201516 Novembre 2015, 16:11 #5
Come lo Stato Italiano che delega la vendita delle cancerogene sigarette ad una società di comodo per non venire processato ed inquisito.
Vi prendono in giro vi fanno la multa se non indossate il casco o la cintura in auto motivandolo per la vostra incolumità, poi, lo Stato fa vendere in monopolio i tabacchi con le scritte di pericolo sulle confezioni !! vedete come vi prende in giro ? prende soldi con le multe e fa bella figura con il popolo e FA vendere morte autorizzando in monopolio una società prestanome.
inited16 Novembre 2015, 16:31 #6
Che abuso di particelle pronominali in seconda persona plurale, in questi commenti...
pingalep16 Novembre 2015, 16:38 #7
scusa ma cosa stai dicendo, tasse e multe servono a coprire parzialmente i costi che il popolo fesso fumatore e guidatore distratto o a c**zo ha per incidenti, tumori, complicanze. parzialmente perchè il resto lo pagano le tasse di chi non fa queste ca**ate. se lo stato mettesse al bando le sigarette ci sarebbe il mercato nero e il contrabbando.
in democrazioa si sceglie chi ci rappresenta, se in passato abbiamo scelto male non è colpa dei reptiliani, lo stato e i politici sono una buona approssimazione statistica della qualità del suo popolo...
panda8416 Novembre 2015, 16:56 #8
Carnaige Mellon


Carnegie Mellon
LoTeK_17 Novembre 2015, 13:17 #9
Originariamente inviato da: matrix2015
prima vi controlleranno, poi vi renderanno schiavi degli elaboratori elettroni, infine nascerà una sorta di Skynet globale.
Un consiglio non si informatizzate mai le fonti energia, solo così avrete qualche possibilità di sovravvivere togliendo la spina l'energia sarà sempre il punto debole per qualsiasi forma senziente sintetica.
Tu non l'hai visto Matrix mi sa, anche se ne porti il nick.
Altrimenti sapresti come va a finire quella storia di staccare la spina..
Zenida18 Novembre 2015, 00:21 #10
Ma l'onere della prova non è all'inverso??
Ovvero è l'FBI che deve dimostrare come ha idetificato Brian Farrel.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^