Tor Messenger, rilasciato in beta il client per chat veramente segrete

Tor Messenger, rilasciato in beta il client per chat veramente segrete

È stato rilasciato Tor Messenger al pubblico, al momento in fase di beta. Si basa su Instantbird e consente di rendere irrintracciabili le nostre conversazioni usando la rete dell'ignoto

di pubblicata il , alle 11:31 nel canale Web
 

La rete dell'ignoto e dell'anonimato ha adesso un client di messaggistica ufficiale disponibile pubblicamente, anche se in fase di beta. Tor Messenger è stato rilasciato per PC Windows, Linux e OS X e consente di avviare conversazioni in perfetto anonimato, sicure e irrintracciabili sfruttando la rete Tor. L'applicazione si basa su Instantbird, il client di messaggistica sviluppato dalla community Mozilla.

Tor Messenger permette di utilizzare diversi servizi, fra quelli più diffusi, su rete Tor, il tutto abilitando le funzioni di messaggistica OTR (Off-the-Record), quindi cifratura dei messaggi, modalità di autenticazione, assenza di firme digitali. Si tratta di un'opzione che già era possibile precedentemente, ma che adesso viene confezionata all'interno di un'interfaccia utente semplice da usare e localizzata in lingue diverse (anche italiano).

Rispetto a moltissime altre soluzioni Tor Messenger offre notevoli vantaggi sul piano della segretezza. I servizi di messaggistica si basano spesso su un'architettura client-server, in cui quest'ultimo ottiene e mantiene alcune informazioni (metadati) sul nostro conto. Con Tor Messenger questi metadati verranno sostanzialmente nascosti, visto che il percorso fra client e server non può essere tracciato quando avviene su rete Tor.

Il punto di forza di Tor Messenger è naturalmente il supporto di servizi già particolarmente popolari, come ad esempio Google Talk, Facebook Chat, Twitter, IRC, fra i tanti. Si configura quindi come una soluzione per la massima segretezza, rivolgendosi però a quel pubblico che non può e non vuole rinunciare ai propri contatti sui servizi che utilizza magari da tempo, sfruttando per l'obiettivo la rete dell'ignoto.

È da notare però che i messaggi non verranno inviati se il nostro interlocutore non utilizza un client "OTR-enabled". Il limite è ovviamente disattivabile, anche se così facendo si annulla in larga parte il senso di utilizzare lo stesso Tor Messenger.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
kalgan30 Ottobre 2015, 20:25 #1
io uso tor praticamente ovunque: per navigare,mail e chat. perchè se tutta la gente si lamenta della mancanza di privacy e per questo si scaglia su google, microsoft apple e co non fa lo stesso? me lo domando sempre...
Zenida30 Ottobre 2015, 22:53 #2
Sarei curioso di conoscere le differenze con le chat segrete di Telegram o WA

Ad occhio direi che questo sfrutta la rete Tor, quindi ci sono di mezzo anche una serie di proxy, mentre gli altri 2 mi pare di no...
xzonex31 Ottobre 2015, 22:01 #3
Originariamente inviato da: Zenida
Sarei curioso di conoscere le differenze con le chat segrete di Telegram o WA

Ad occhio direi che questo sfrutta la rete Tor, quindi ci sono di mezzo anche una serie di proxy, mentre gli altri 2 mi pare di no...


Basta usare google
karplus02 Novembre 2015, 10:06 #4
Originariamente inviato da: Zenida
Sarei curioso di conoscere le differenze con le chat segrete di Telegram o WA

Ad occhio direi che questo sfrutta la rete Tor, quindi ci sono di mezzo anche una serie di proxy, mentre gli altri 2 mi pare di no...


Whatsapp ha chat "segrete" o possibilità di cifratura dei messaggi? Davvero?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^