TikTok, presto anche in Italia i controlli parentali: ecco cosa si può impostare

TikTok, presto anche in Italia i controlli parentali: ecco cosa si può impostare

TikTok ha introdotto, a partire dal Regno Unito, i controlli per i genitori: lo scopo è aiutarli a monitorare l'uso che i figli anno dell'app semplificando alcune impostazioni

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Web
TikTok
 

La piattaforma di videosharing TikTok ha annunciato l'introduzione di una nuova serie di controlli parentali che vanno sotto il nome di "Family Safety Mode": si tratta di una novità che ha lo scopo di consentire ai genitori di stabilire limiti all'uso che i loro figli fanno dell'app TikTok. L'insieme di funzionalità include la gestione dello screentime, restrizioni sui messaggi diretti e una modalità che limita la visione di contenuti inappropriati.

I genitori che vogliono abilitare Family Safety Mode devono prima creare un loro account sull'app (così, nel frattempo, aumenta la user base...), che viene quindi collegato all'account del figlio. Una volta abilitato, i genitori saranno in grado di controllare quanto a lungo i propri ragazzi trascorrono sull'app ogni giorno, disabilitando o limitando i messaggi diretti e scegliendo di attivare la modalità "limitata" che agisce sull'erogazione di contenuti inappropriati.

Si tratta di funzionalità che sono già presenti nell'app e che il singolo utente può già impostare per se stesso. La nuova modalità semplicemente porta queste funzionalità sotto il diretto controllo di un genitore o tutore e evita che le impostazioni possano essere modificate senza il coinvolgimento del genitore stesso.

Non è chiaro con quanta efficacia possa funzionare la modalità "limitata", e cioè non è chiaro che tipo di criteri di filtro usi TikTok per determinare se un contenuto è appropriato o meno per essere visualizzato da un pubblico di ragazzi e bambini. Probabilmente gran parte dei criteri si basano sulla segnalazione di contenuto inappropriato da parte di altri utenti e a tal proposito i genitori dovrebbero essere consapevoli che tale modalità non è una garanzia di poter controllare capillarmente l'esperienza che i propri figli fanno con l'app TikTok.

Il nuovo insieme di controlli parentali è comunque solamente una porzione più piccola dei controlli che un singolo utente può stabilire autonomamente. Per esempio gli utenti possono scegliere di rendere privato il loro account, disabilitare i commenti o controllare chi può duettare con loro: queste ultime funzionalità non sono presenti nel Family Safety Mode. La nuova modalità comunque cerca di affrontare alcune delle principali preoccupazioni relative a TikTok: la sua facilità nel creare "dipendenza", i contenuti erogati e i messaggi privati che altrimenti non sarebbe possibile monitorare.

I nuovi controlli parentali sono già stati resi disponibili nel Regno Unito. Nelle prossime settimane saranno poi espansi su altri mercati, anche se non è chiaro di preciso quali e con quale tabella di marcia. I controlli parentali comunque sono stati realizzati tenendo presenti le leggi Europee, mentre quanto riguarda il mercato USA TikTok si limita ad offrire una restrizione all'uso basata sull'età, ma non controlli parentali come questo.

In aggiunta al lancio di Family Safety Mode, TikTok ha collaborato con alcuni creativi per produrre una serie di contenuti che approfondiscono la gestione dello screen-time per incoraggiare gli utenti a interrompere con pause frequenti e prolungate l'uso dello smartphone. Questi saranno aggiunti alla serie di video TikTokTips e saranno erogati nell'app a partire dal Regno Unito.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^