Tesla Model S in versione carro funebre: dalla Norvegia un esemplare in vendita a 200.000 $

Tesla Model S in versione carro funebre: dalla Norvegia un esemplare in vendita a 200.000 $

Opportunamente ampliato e modificato questo veicolo può sembrare bizzarro ma, se ci soffermiamo a pensare, la destinazione d'uso di carro funebre si sposa molto bene con la tecnologia della trazione elettrica risultando un'abbinata molto azzeccata

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Web
TeslaTesla
 

In Norvegia è noto che il settore delle auto elettriche è in piena espansione, in particolare hanno riscosso un grande successo tutti i modelli Tesla attribuendo al paese il titolo di mercato europeo più interessante per la casa automobilistica americana della grande T.

Un successo così importante lascia spazio anche ad una rapida e varia personalizzazione delle auto, grazie ad un'inserzione sul sito di auto usate Finn.no, veniamo a conoscenza che il mercato delle quattro ruote elettriche è riuscito a conquistare anche quello delle onoranze funebri: in vendita infatti un carro funebre su base Tesla Model S proposto al prezzo di ben 200.000 $.

Opportunamente ampliato e modificato questo veicolo può sembrare bizzarro ma, se ci soffermiamo a pensare, la destinazione d'uso di carro funebre si sposa molto bene con la tecnologia della trazione elettrica, risultando un'abbinata molto azzeccata:

  • Percorrenza di distanze relativamente corte
  • Possibili lunghi tempi di ricaricare
  • Completamente silenziose
  • Zero emissioni
  • In grado di procedere anche a velocità molto lente

Il modello in questione è del 2018 ed ha all'attivo solo 1.000 km, è stato realizzato dall'artigiano Jan Erik Naley il quale, oltre a modificare gli interni, ha dovuto allungare l'intera vettura di oltre 80 cm per poter realizzare a dovere tutta la dotazione interna, con il prezzo di 1.999.000 SEK, circa 207.500 $, può sembrare una vettura costosa, ma in realtà è in linea con gli standard del settore, senza contare i costi più bassi di alimentazione.

Sicuramente, in prima battuta, l'originalità del mezzo attira l'attenzione, ma lascia comunque un fondamento di interesse per le caratteristiche azzeccate per il settore al quale è destinato; per maggiori dettagli ed immagini vi invitiamo a visitare la pagina dell'annuncio di vendita.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s0nnyd3marco09 Agosto 2019, 08:50 #1
Ma poi il defunto viene cremato in un forno elettrico a basso impatto ambientale?
cudido09 Agosto 2019, 08:54 #2
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Ma poi il defunto viene cremato in un forno elettrico a basso impatto ambientale?


Se il forno lo farà Elon Musk / Tesla vedrai sarai inform(n)ato da hwupgrade.
marittimus09 Agosto 2019, 09:10 #3
s0nnyd3marco un forno elettrico consumerebbe un casino in più, meglio la classica fiamma ma sarebbe meglio una bara con legni non trattati. Se la cassa non avesse la controcassa in metallo e il legno non fosse strattato allo sfinimento la semplice sepoltura sarebbe molto più ecologica per il ritorno alla terra (quando si dice cibo per i vermi) di quanto non sia invece la cremazione che invece ha un alto impatto ecologico se fatta con i sistemi moderni che lesinano sul legno rispetto alle più tradizionali pire funerarie le quali invece hanno bisogno di troppo legno per incenerire interamente un corpo di 75Kg. Certo che sarebbe ancora più ecologico il trasporto su animale (bipede o quadrupede) come una volta.
marittimus09 Agosto 2019, 09:13 #4
cudido... ecco a cosa servivano i lanciafiamme di Musk, nessuno sapeva come usarli, invece così ne dai uno ad ogni parente del caro estinto e questi provvedono all'immediata cremazione sul posto. Ovviamente è un mercato in evoluzione quindi se si perderanno posti di lavoro per gli addetti alla cremazione ne verranno creati per i pompieri che dovranno spegnere gli incendi fuori controllo.
Ginopilot09 Agosto 2019, 09:22 #5
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Ma poi il defunto viene cremato in un forno elettrico a basso impatto ambientale?


Basta lasciare la salma li dentro per un po' e con le fiamme delle batterie ci fai pure la grigliata al funerale.
mashiro.tamigi09 Agosto 2019, 09:44 #6
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Ma poi il defunto viene cremato in un forno elettrico a basso impatto ambientale?



https://www.repubblica.it/tecnologi..._ore-187650814/

Musk produce già dei lanciafiamme.
Perché non usarli?
nessuno2909 Agosto 2019, 09:59 #7
Io preferirei la sepoltura in terra, d'altronde siamo uomini! ridiamo alla natura ciò che abbiamo consumato.
Ragerino09 Agosto 2019, 10:13 #8
Considerando che ogni mese almeno muore qualcuno in una di queste, fidandosi del famoso autopilot, direi che con questo modello hanno risolto il problema: finisci nella bara senza passare dal via.
biometallo09 Agosto 2019, 11:33 #9
Originariamente inviato da: nessuno29
Io preferirei la sepoltura in terra, d'altronde siamo uomini! ridiamo alla natura ciò che abbiamo consumato.

Il fuoco è una reazione chimica del tutto naturale, e dato che in natura nulla si crea nulla si distrugge non vedo cosa gli venga tolto, al massimo ci risparmiamo noi qualche epidemia, ai tempi della peste avrebbe allungato la vita di milioni di persone... e poi vuoi mettere quanto sia figo un bel funerale vichingo?
Scasc09 Agosto 2019, 11:39 #10
Originariamente inviato da: Ginopilot
Basta lasciare la salma li dentro per un po' e con le fiamme delle batterie ci fai pure la grigliata al funerale.


La prima regola del giornalismo è che fa notizia l'uomo che morde il cane (incendio delle batterie nelle elettriche), non il cane che morde l'uomo (incendio dei dinosauri putrefatti nelle fossili).

L'importante, quando si legge una notizia e prima di parlarne o di diffonderla, è riconoscere chi ha morso chi...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^