Sono due miliardi gli utenti che a livello globale hanno accesso al web

Sono due miliardi gli utenti che a livello globale hanno accesso al web

Un report diffuso dall' ITU rivela che dal 2005 a oggi il numero di utenti che possono accedere al web sono 2 miliardi. Il documento fornisce altri dati significativi

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 14:47 nel canale Web
 

L'International Telecommunication Union (ITU) ha reso pubblici i dati di una ricerca relativa alla diffusione dell'accesso al web a livello globale, con particolare riferimento alle tecnologie di accesso mobile. Il report intitolato The World in 2010 riporta un primo importante dato: a fine 2010 ci saranno al mondo 5,4 miliardi di utenti di telefonia mobile e 940 milioni di essi avranno accesso alla tecnologia 3G. Inoltre, a livello globale si osserva una rapida migrazione da tecnologie 2G a 3G e si segnalano già i primi esperimenti in ambito 4G.

Al momento secondo l'ITU il 90% delle aree popolate è coperto dalle reti mobile, la percentuale scende all'80% considerando le aree rurali abitate. Al momento i Paesi emergenti sono quelli in cui si segnala il maggior tasso di crescita per quanto riguarda il numero di utenti mobile, mentre - come prevedibile - i mercati più maturi fanno registrare una situazione di generale saturazione.

A livello globale 2 miliardi di persone avranno accesso al web entro fine 2010 e il report diffuso dall' ITU indica sostanzialmente il raddoppio del numero di utenti internet tra il 2005 e il 2010. Ma in questo caso i tassi di crescita segnalati dall' ITU per quanto riguarda i paesi emergenti sono poco incoraggianti: in Africa si ha un tasso di penetrazione del 9,6% contro una media globale del 30%. Da parte di alcuni Paesi maturi - Estonia, Finlandia e Spagna - c'è stata un'importante presa di coscienza dei governati arrivando a definire l'accesso al web un diritto imprescindibile da garantire ai cittadini.

Tra le possibili ragioni legate al basso tasso di penetrazione in Africa viene indicato il costo dei servizi, diminuito a livello globale ma ancora elevato per alcuni Paesi emergenti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ChioSa20 Ottobre 2010, 14:51 #1
Pensavo molti di più
TheMonzOne20 Ottobre 2010, 15:08 #2
Sinceramente anche io...pensavo ci fosse un errore nel titolo o nel corpo della news, ma sono andato a leggere il comunicato ufficiale ed in effetti dice proprio così.
Ma il miliardo di cinesi non ha accesso ad internet? Pensavo che, pur con tutte le limitazioni imposte dal governo, l'accesso alla rete ci fosse. Forse però non lo hanno tutti a casa, la statistica si riferisce all'utenza domestica.
In ogni caso mi sembrano pochini...
icoborg20 Ottobre 2010, 15:17 #3
vivete nel mondo dei balocchi.
sicuramente in cina hanno accesso alla rete ma la grossa fetta delle persone che vive ancora a livello rurale hanno culo se c'è il frigo.
sbudellaman20 Ottobre 2010, 15:28 #4
Dimenticate che un miliardo di persone non ha di che mangiare, e il 25% della popolazione mondiale vive in condizioni di estrema povertà... e quando si parla di estrema povertà non si sta parlando certo di famiglie disagiate.
2 miliardi di persone che possono permettersi una tale comodità è un numero enorme.
-ReDavide-20 Ottobre 2010, 21:50 #5
Due miliardi di persone hanno accesso a internet
Due miliardi di persone muoiono (e non è un modo di dire, muoiono) di fame

mi sembra una situazione equa
eeetc20 Ottobre 2010, 23:21 #6
Originariamente inviato da: -ReDavide-
Due miliardi di persone hanno accesso a internet
Due miliardi di persone muoiono (e non è un modo di dire, muoiono) di fame
mi sembra una situazione equa

E cosa facciamo?
Togliamo internet al primo gruppo?
O meglio gli togliamo il cibo così facciamo pari con il secondo?
sbudellaman21 Ottobre 2010, 02:13 #7
Originariamente inviato da: eeetc
E cosa facciamo?
Togliamo internet al primo gruppo?
O meglio gli togliamo il cibo così facciamo pari con il secondo?


Ma che centra ? Quel ragazzo stava solo mettendo in evidenza il fatto che c'è una disparità enorme nel mondo. Inutile poi chiedersi "che cosa facciamo", quello che i vari governi potrebbero fare (e che quello che ognuno di noi potrebbe fare) è evidente, che poi l'essere umano in generale (me incluso) sia menefreghista e pensi prima di tutto ai propri comodi è un altro discorso.
קñåkê×21 Ottobre 2010, 02:14 #8
Originariamente inviato da: -ReDavide-
Due miliardi di persone hanno accesso a internet
Due miliardi di persone muoiono (e non è un modo di dire, muoiono) di fame

mi sembra una situazione equa


se muoiono di fame, significa che il paese/i in cui vivono non è in grado di fornigli abbastanza cibo, il che si traduce in sviluppo non sostenibile, ergo non sarebbero mai dovuti nascere
icoborg21 Ottobre 2010, 02:47 #9
Originariamente inviato da: ×
se muoiono di fame, significa che il paese/i in cui vivono non è in grado di fornigli abbastanza cibo, il che si traduce in sviluppo non sostenibile, ergo non sarebbero mai dovuti nascere


che discorso del menga..magari non dovevi nascere tu e permettere a uno di loro di vivere...
Oo=Alex=oO21 Ottobre 2010, 15:03 #10
Originariamente inviato da: icoborg
che discorso del menga..magari non dovevi nascere tu e permettere a uno di loro di vivere...


quoto che e' un discorso del menga


in cina c'e una parte della popolazione ricca e molto benestante e abita soprattutto vicino al mare...quelli sulle montagne sono ancora molto poveri

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^