offerte prime day amazon

Signal Messenger riceve 50 milioni di dollari dal co-fondatore di WhatsApp

Signal Messenger riceve 50 milioni di dollari dal co-fondatore di WhatsApp

Signal Messenger, il servizio di messaggistica che mette al centro la sicurezza e la privatezza dei suoi utenti, ha annunciato di aver ricevuto 50 milioni di dollari da Brian Acton, co-fondatore di WhatsApp

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Web
 

Signal, il noto servizio di messaggistica per gli utenti attenti alla privacy, ha ora una nuova casa: la Signal GFOundation, una nuova fondazione no-profit che prende il via grazie a una donazione di 50 milioni di dollari. IL generoso elargitore è Brian Acton, co-fondatore di WhatsApp.

Nonostante la discreta fama raggiunta e la diffusione del servizio, Signal si è trovata di fronte a difficoltà economiche che le hanno impedito di espandersi ulteriormente e migliorare quindi il proprio servizio. Grazie all'aiuto della Signal Foundation, la realtà "può ora incrementare le dimensioni della squadra, la capacità e le ambizioni", secondo quanto dichiarato da Moxie Marlinspike, capo di Signal.

Con i fondi ricevuti, Signal non dovrà preoccuparsi di dover rendere immediatamente e può concentrarsi invece su un ulteriore sviluppo che rimanda il momento in cui dovranno esserci dei profitti per sostenere le attività. Come scrive Marlinspike nel post sul blog di Signal, la media è di 2.3 sviluppatori concentrati a tempo pieno sullo sviluppo, con un picco massimo di 7 persone: con un'espansione del personale è sperabile che arrivino risultati positivi in breve tempo.

Signal rimane un'entità separata sotto l'ombrello della Signal Foundation, ma in futuro l'obiettivo è quello di espandere le attività verso altri settori, mantenendo comunque al centro la missione di Signal: rendere la comunicazione privata accessibile e ubiqua.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
matteop323 Febbraio 2018, 20:18 #1
E' una grande notizia. E' questo il genere di tecnologia di cui ha realmente bisogno il mondo, non gli smart-frigoriferi.

Con i fondi ricevuti, Signal non dovrà preoccuparsi di dover rendere immediatamente e può concentrarsi invece su un ulteriore sviluppo che rimanda il momento in cui dovranno esserci dei profitti per sostenere le attività.

Non son esperto di questo genere di organizzazioni, ma ho capito essere una fondazione non-profit, che genere di profitti ci potrebbero essere al di fuori di fondi e donazioni?
Zenida23 Febbraio 2018, 21:24 #2
No-profit non vuol dire che non possono fare utili, significa solo che tutti quegli utili (anche fossero miliardi) devono essere reinvestiti interamente nella fondazione.

Ovviamente quando parliamo di utili significa che le spese sono già state detratte. Un esempio: se l'amministratore ha speso 1.000€ di carburante in un anno per l'attività della fondazione, può farseli rimborsare dai profitti.

Quello che è vietato è distribuire gli utili tra i soci, sotto forma di compenso

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^