Sanmay Ved, l'uomo che ha comprato Google.com a 12 dollari l'anno

Sanmay Ved, l'uomo che ha comprato Google.com a 12 dollari l'anno

Il caso di Sanmay Ved è abbastanza particolare: l'ex di Google è riuscito a comprare il suo dominio .com ad una cifra apparentemente pazzesca anche se solo per un minuto

di Nino Grasso pubblicata il , alle 11:01 nel canale Web
Google
 

Sanmay Ved lavorava per Google fino a novembre 2012. Forse per nostalgia, per curiosità o semplicemente per noia, l'esperto in vendite e marketing girovagava una sera all'interno dei meandri di Google Domains, il servizio di compravendita di domini, accorgendosi che Google.com era disponibile. Invece della faccia grigia e triste, Ved veniva accolto da un'emoji verde e allegra che segnalava la disponibilità del dominio. Ed è così che lo ha acquisito alla modica cifra di 12 dollari l'anno.

"Lavoravo in Google, così ho continuato a seguire il prodotto. In quell'occasione ho cercato Google.com e con sorpresa mi sono accorto che il dominio era disponibile", ha raccontato Ved. "Ho pensato che si trattasse di un errore, ma sono riuscito a portare a termine l'operazione". Aggiungendo il dominio "Google.com" al carrello, in altre parole, Ved è riuscito ad acquistare uno dei domini più importanti e certamente trafficati al mondo.

Google Domains

La situazione, per quanto assurda, poteva essere pericolosa, soprattutto se Google.com fosse capitato nelle mani sbagliate. Invece della solita e-mail formale, la dashboard della Google Search Console dell'ex di Google è stata prontamente aggiornata con alcuni messaggi per il nuovo proprietario del dominio. Ved ha ricevuto anche email con alcune informazioni interne e riservate, riportando il tutto al team di sicurezza di Google: "La parte più spaventosa è che ho avuto accesso ai controlli per il webmaster", ha infatti sottolineato.

"Ma solo per un minuto". Infatti Google Domains ha cancellato la transazione un minuto più tardi, rimborsando al compratore i 12 dollari spesi. Ved non è certo del motivo che ha scatenato l'errore che gli ha reso possibile possedere il dominio Google.com per quel breve periodo di tempo. Probabilmente si è trattato di un errore della compagnia nel rinnovare il nome del dominio a tempo debito, in ogni caso un errore alquanto grossolano considerate le dimensioni di Big G.

Ma Google non è l'unica ad essere incappata in qualcosa di simile. Nel 2003, infatti, Microsoft non aveva rinnovato il dominio "Hotmail.co.uk", permettendo ad un utente di terze parti di farlo proprio. A Sanmay Ved rimane comunque una, seppur magra, consolazione: "Almeno posso dire adesso di essere stato l'uomo che ha posseduto Google.com per un minuto", ha infatti dichiarato alla stampa britannica.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
atomico8201 Ottobre 2015, 11:52 #1
ora non so qual è la verità.. ma se è vero che google si è dimenticata di rinnovare (ma la trovo veramente fantasiosa come ipotesi), come ha potuto riavere il dominio visto che era stato acquistato regolarmente da una persona?

Penso che molto banalmente c'è stato un errore nel software..
massimo79m01 Ottobre 2015, 13:45 #2
Originariamente inviato da: atomico82
ora non so qual è la verità.. ma se è vero che google si è dimenticata di rinnovare (ma la trovo veramente fantasiosa come ipotesi), come ha potuto riavere il dominio visto che era stato acquistato regolarmente da una persona?

Penso che molto banalmente c'è stato un errore nel software..


secondo me e' una cagata pazzesca, figurati se google si lascia scappare il suo dominio .com!
Frinck01 Ottobre 2015, 13:52 #3
ma poi cosa vuol dire che aveva accesso alla dashboard? Un dominio è solo una parola connessa a un ip a discrezione, non significa che se compri l'ip compri automaticamente i server google, ma che cazzata animala è sto articolo? ma fatemi il favore, o forse volete dirmi che google gestisce i suoi portali con quei cessi di utilities tipo google sites che mette a disposizione degli utenti ahaha
Spaccamondi01 Ottobre 2015, 14:14 #4
A me sembra pubblicità al servizio.
Spaccamondi01 Ottobre 2015, 14:18 #5
Ma perchè negli AD di hwupgrade mi è comparsa la pubblicità di una droga illegale? li controlla qualcuno gli ad?
regenesi01 Ottobre 2015, 14:38 #6

....

dato che le pubblicità oramai sono focalizzate sull'utente, se non sei l'unico ad usare il pc dal quale hai scritto, io due domande me le farei
Pino9001 Ottobre 2015, 15:03 #7
Originariamente inviato da: Spaccamondi
Ma perchè negli AD di hwupgrade mi è comparsa la pubblicità di una droga illegale? li controlla qualcuno gli ad?


LOL i misteri della profilazione!
Cooperdale01 Ottobre 2015, 15:31 #8
La profilazione funziona, infatti il mio browser è sempre pieno di pubblicità di droghe illegali.
as2k301 Ottobre 2015, 15:37 #9
se non sbaglio esiste una sorta di "prelazione" sui domini con nome di Brand super famosi! correggetemi se sbaglio.
Pino9001 Ottobre 2015, 15:42 #10
Originariamente inviato da: as2k3
se non sbaglio esiste una sorta di "prelazione" sui domini con nome di Brand super famosi! correggetemi se sbaglio.


Sì, infatti: famoso è il caso a riguardo della signora Milka, una sarta francese, che si vide far causa dalla nota azienda di cioccolata. Questo credo sia stato il primo caso del genere, e da allora si è stabilito che una "firm" famosa ha priorità rispetto al cittadino singolo sull'assegnazione dei domini.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^