Office Web App, nuove funzioni per la collaborazione

Office Web App, nuove funzioni per la collaborazione

Anche in Office Web App è ora possibile modificare il medesimo documento da parte di più utenti

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 10:54 nel canale Web
 

Sono state migliorate le funzionalità di Word Web App, la piattaforma di applicazioni web messa a disposizione da Microsoft. È ora possibile condividere e editare il medesimo documento anche da parte di più autori, infatti con la nuova opzione presentata da Microsoft a questo indirizzo si ha la possibilità di apportare modifiche a un documento di testo conservato su SkyDrive in modo più flessibile.

Gli utenti potranno accedere in lettura a tutto il documento e non appena inizieranno a modificare una parte di esso otterrano tale permesso in esclusiva: gli altri utenti potranno leggere e modificare il documento, ma non il paragrafo nel quale si stanno effettuando modifiche. Nel momento in cui un secondo utente effettua altre modifica in una parte differente del documento ne otterrà il diritto esclusivo.

I diritti di modifica vengono ceduti non appena verrà effettuato il salvataggio, e il successivo refresh che mostrerà l'ultima versione del testo.Nel documento visualizzato attraverso Word Web App è stato implemetato un sistema di notifica per informare della presenza di altri utenti al lavoro sul medesimo documento.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ozzy8111 Luglio 2011, 11:08 #1
interessante
TheDarkMelon11 Luglio 2011, 22:37 #2
ora manca solo il supporto al coauthoring in Excel 2010 (non la webapp)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^