Nuovo DNS 1.1.1.1, velocissimo e sicuro: ecco i primi test (e come usarlo)

Nuovo DNS 1.1.1.1, velocissimo e sicuro: ecco i primi test (e come usarlo)

Il nuovo DNS di Cloudflare ha le carte in regola per velocizzare l'accesso ai siti web e rendere la navigazione online più sicura rispetto a molti dei servizi utilizzati oggi (soprattutto quelli di default dei provider internet). Ecco tutto quello che c'è da sapere

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Web
 

Con un'infelice scelta sulle tempistiche, Cloudflare ha annunciato un nuovo DNS Resolver che potrebbe cambiare le abitudini online degli utenti più esperti ed esigenti, dei geek insomma. L'annuncio ufficiale è stato fatto a Pasqua, che quest'anno è caduta l'1 aprile, e supponiamo che in tantissimi si siano chiesti se fosse uno scherzo o meno. A distanza di qualche giorno siamo adesso certi che il nuovo DNS di Cloudflare è vero e, in base ai primi test effettuati online, possiamo ammettere che potrebbe diventare presto il nuovo punto di riferimento del settore.

Cos'è un DNS Resolver

Il DNS Resolver, definito spesso in gergo "DNS lookup tool", è uno strumento che risolve il nome di un sito web o di un servizio presente in una rete nel suo corrispettivo indirizzo IP, in modo che possa essere processato dal software in esecuzione. Di norma è sufficiente impostare l'indirizzo del DNS nel pannello di controllo dell'access point per far sì che tutti i computer ad esso connessi possano beneficiarne, oppure si può configurare l'indirizzo all'interno del sistema operativo in modo da utilizzarlo nel sistema senza coinvolgere gli altri connessi alla rete.

I DNS sono una parte fondamentale di internet perché, in breve, riescono a tradurre un nome compiuto come l'URL di un sito (ad es. www.hwupgrade.it) nel suo indirizzo IP univoco. Ogni provider internet utilizza un Server DNS proprietario, ma spesso questi sono poco performanti e inaffidabili ed è per questo che si è da tempo diffuso l'uso di ulteriori DNS alternativi a quelli dei provider, che nel corso dei parecchi anni intercorsi si sono rivelati ben più efficaci.

Cos'ha di speciale il DNS Resolver 1.1.1.1 di Cloudflare

Sono tanti i servizi ad offrire prestazioni ottimali e grande privacy, promettendo inoltre di non condividere le informazioni di navigazione con i provider internet, e fra i più diffusi abbiamo OpenDNS e GoogleDNS. Come, quindi, Cloudflare vuole convincere gli utenti ad utilizzare il proprio servizio? 1.1.1.1 si concentra pesantemente sull'aspetto della privacy, e la società sostiene che tutti i log delle query DNS degli utenti verranno eliminati entro 24 ore dall'uso effettivo. Sono inoltre molto elevate le prestazioni, come ha dimostrato il sito Medium.

Nell'esaustivo articolo possiamo analizzare i vantaggi del DNS Resolver di Cloudflare in 18 nazioni del mondo, e i benefici in termini di privacy. Le feature legate alla privacy sono fondamentalmente speculari a quelle del servizio offerto da Google, e superiori a OpenDNS (con supporto ad esempio a DNSCrypt, DiscoverHTTPS e DNSOverTLS), ed è indubbiamente interessante l'analisi sulle prestazioni fatta con il nuovo DNS Resolver. Il test è stato condotto con lo strumento DNS Performance Test, specifico per misurare le prestazioni di vari tool della categoria (lo trovate a questo indirizzu, su GitHub).

I risultati sono entusiasmanti, con una media globale impiegata dal DNS di Cloudflare di soli 4,98 ms. In paragone Google, che ha occupato il secondo gradino del podio e che è da tempo considerato fra i DNS Resolver più veloci, è riuscito a raggiungere solo 16,44 ms, seguito da Quad9 con 18,25 ms. Solo in sesta posizione OpenDNS, che ha terminato il test con un risultato di 46,51 ms. Se da una parte è chiaro che un test del genere non può essere affidabile al 100% (alcuni servizi bloccano ad esempio gli indirizzi malevoli o hanno feature che possono rallentare le prestazioni), dall'altra può fornire un quadro esauriente.

Il DNS Resolver di Cloudflare si è rivelato come il più veloce nel 72% delle nazioni prese come riferimento con un buon margine, e anche in Europa mediamente è riuscito a superare Quad9, CleanBrowsing e, soprattutto, Google DNS. Si tratta naturalmente di una media realizzata da Medium, con i risultati che potrebbero variare in base alla zona in cui viene effettuato il test e all'operatore internet usato.

Come impostare 1.1.1.1 di Cloudflare sul proprio PC Windows 10

Come abbiamo già detto il Server DNS può essere configurato sia attraverso il router, all'interno del suo pannello di controllo (ogni modello ha una procedura a sé), oppure sul proprio computer. In questo modo il sistema utilizzerà lo stesso Server DNS a prescindere dalle impostazioni dell'access point a cui è collegato, quindi in questo caso utilizzerà sempre il servizio di Cloudflare anche quando si è connessi ad una rete Wi-Fi pubblica. Per impostare il Server DNS Cloudflare su un sistema basato su Windows 10, è necessario accedere alle Impostazioni di Windows.


Clicca per ingrandire

Da qui scegliere Rete e Internet, e dal sottomenu Stato premere sulla voce Centro connessioni di rete e condivisione. Nella finestra che appare di seguito bisogna selezionare la voce Modifica impostazioni scheda (sulla colonna a sinistra), premere il tasto destro del mouse sull'adattatore di rete attualmente in uso e selezionare Proprietà dal menu a tendina. Dalla finestra bisogna inoltre selezionare la voce Protocollo Internet versione 4 (TCP/IPv4), premere sul tasto Proprietà e poi attivare la spunta su Utilizza i seguenti indirizzi server DNS inserendo i seguenti valori:

  • 1.1.1.1
  • 1.0.0.1

Premendo su Ok e riavviando il browser si attivano le nuove impostazioni. Sul sito ufficiale del nuovo DNS Resolver (lo trovate qui) sono inoltre presenti le procedure di configurazione per tutti i sistemi più diffusi (iPhone e iOS, Android, macOS, Linux e per i vari router, oltre che per Windows). Il servizio supporta, come feature, DNS-over-TLS e DNS-over-HTTPS, con la speranza che quest'ultimo protocollo venga supportato presto da un numero maggiore di browser e SO.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

46 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nickname8803 Aprile 2018, 11:08 #1
Qualcuno lo ha provato ?

E intanto l'AGCOM ancora non si muove per quel che riguarda il modem libero, in questo modo con la VSR siam ancora costretti a doverlo inserire a mano lato Windows ....
jepessen03 Aprile 2018, 11:13 #2
Sulle prestazioni ci penserei un attimo.. e' vero che e' piu' veloce, ma bisogna vedere intanto se la differenza di velocita' e' avvertibile lato utente, e se la velocita' viene mantenuta quando I server saranno piu' caricati, con piu' gente connessa... Non e' che I server di Google e questi hanno lo stesso carico di utenza...
Korn03 Aprile 2018, 11:20 #3
si ma questi che ci guadagnano? non credo sia tanto economico mettere su un servizio del genere
turcone03 Aprile 2018, 11:21 #4
lo sto provando e sembra più veloce di google poi pensandoci è normale dato il grosso numero di siti che usano cloudflare per gestire i dns dei propri siti
\_Davide_/03 Aprile 2018, 11:29 #5
Lo provo anche io, anche se dubito di poter vedere differenze
al13503 Aprile 2018, 11:45 #6
provato da nodi di interconnessione vodafone (zona assisi), interoute (zona orte) e fibra telecom (perugia), rimane di pochi millisecondi piu performante google con l'8.8.8.8
demon7703 Aprile 2018, 11:54 #7
Scusate, domanda a latere.. Ma perchè devo indicare il DNS sulle impostazioni di connessione di win 10? Sono da impostare dentro al router piuttosto no?
Dumah Brazorf03 Aprile 2018, 11:55 #8
Facendo un ping ora a me fa 13-14ms contro i 42-44ms di google (8.8.8.8).
Vedremo quando mezzo mondo comincerà ad usarlo.
fra5503 Aprile 2018, 11:57 #9
Originariamente inviato da: demon77
Scusate, domanda a latere.. Ma perchè devo indicare il DNS sulle impostazioni di connessione di win 10? Sono da impostare dentro al router piuttosto no?


Sì, anche se non tutti i router lo consentono
gianluca.f03 Aprile 2018, 11:58 #10
se lo imposto non si apre nessuna pagina web

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^