Nuovo brevetto di Google per migliorare la ricerca delle immagini

Nuovo brevetto di Google per migliorare la ricerca delle immagini

Google ha depositato il brevetto di un sistema che promette di migliorare la ricerca delle immagini utilizzando l'eventuale testo contenuto in esse come chiave di ricerca

di Fabio Gozzo pubblicata il , alle 11:36 nel canale Web
Google
 

Google ha recentemente depositato il brevetto di un sistema per migliorare la ricerca delle immagini. La tecnologia consentirà di estrapolare il testo contenuto in un'immagine e, successivamente, di aggiungerlo come metadato all'immagine stessa.

Il brevetto, chiamato Recognizing Text in Images, descrive vari metodi per analizzare le immagini digitali, ottimizzare determinate porzioni di esse, estrarre il testo ed utilizzarlo o compararlo con gli altri dati disponibili. Naturalmente questa tecnologia sembra essere indirizzata a migliorare il servizio Image Search di Google, che trarrà ampiamente beneficio dall'incremento dei dati relativi alle immagini catalogate tra cui cercare.

I possibili impieghi di tale tecnologia non sono limitati alla semplice ricerca delle immagini: potenzialmente il sistema potrebbe essere utilizzato per migliorare alcuni servizi location-based. Il testo estratto potrebbe fornire delle keyword utili ad identificare una particolare locazione, fornendo un risultato più dettagliato e completo alle ricerche. Prospettive interessanti si aprono soprattutto per Google Maps e Google Earth: qualora la tecnologia risulti abbastanza affidabile, è difficile immaginare che non verrà utilizzata per fornire advertising contestuale alle immagini.

Questo brevetto rappresenta una delle prime incursioni da parte di Google nella prossima generazione di tecnologie per la ricerca. Già da qualche anno, altre organizzazioni stanno lavorando alacremente su queste nuove tecnologie. Un esempio è il motore di ricerca visuale sviluppato da Riya, che consente agli utenti di effettuare ricerche in base a colore, forma e struttura degli oggetti.

Fonte: Ars Technica

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Faustinho DaSilva10 Gennaio 2008, 11:38 #1
ottima news
BrightSoul10 Gennaio 2008, 11:42 #2
bella tecnologia, la si potrebbe utilizzare anche per filtrare le e-mail di spam contenenti immagini con offerte per \/14gr4 e c1al15.

Non avevamo già visto qualcosa del genere anche sul cellulare in grado di riconoscere le copertine dei libri?
paulgazza10 Gennaio 2008, 11:50 #3
wow, hanno brevettato l'ocr
ilsensine10 Gennaio 2008, 11:50 #4
...il brevetto dell'ocr...

(ma il cervello umano quando lo brevettano? )
LUVІ10 Gennaio 2008, 11:53 #5
Originariamente inviato da: ilsensine
...il brevetto dell'ocr...

(ma il cervello umano quando lo brevettano? )


Ma infatti... Bah

Comunque già me le vedo, pinup con magliette con sopra pubblicità di siti web e tag a profusione

LuVi
Murphy10 Gennaio 2008, 12:06 #6
Il lavoro di tesi di un mio amico consisteva in questo!
Wolf0110 Gennaio 2008, 12:14 #7
e il tagging che dovevano fare dov'è andato a finire?
l'ultima volta mi sono ridotto a cercare immagini su siti tipo thatimagesite.com dove almeno descrivendo il soggetto di un'immagine qualcosa di sicuramente attinente salta fuori
kralin10 Gennaio 2008, 12:15 #8
Originariamente inviato da: Murphy
Il lavoro di tesi di un mio amico consisteva in questo!


innovativo!
Murphy10 Gennaio 2008, 12:19 #9
Originariamente inviato da: kralin
innovativo!


Il lavoro di tesi o il brevetto di Google?

di questi lavori nelle università c'è ne sono tanti, dato che ancora non si raggiunge il 100% dei risultati! si provano nuove tecniche nuovi algoritmi, strada ancora c'è ne da fare!

La mia tesi consisteva invece nel ricercare immagini basandosi su forma, colore e texture!

Ancora c'è' ne vuole prima di arrivare ai livelli di CSI!
FabioCC10 Gennaio 2008, 12:27 #10
Originariamente inviato da: Murphy
Il lavoro di tesi o il brevetto di Google?

di questi lavori nelle università c'è ne sono tanti, dato che ancora non si raggiunge il 100% dei risultati! si provano nuove tecniche nuovi algoritmi, strada ancora c'è ne da fare!

La mia tesi consisteva invece nel ricercare immagini basandosi su forma, colore e texture!

Ancora c'è' ne vuole prima di arrivare ai livelli di CSI!


Eh si, [COLOR="Red"][B][SIZE="5"]CE[/SIZE][/B][/COLOR] ne vuole ancora tanta :P

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^