Nuove politiche per Windows Phone Marketplace

Nuove politiche per Windows Phone Marketplace

Microsoft si prepara all'arrivo di Windows Phone 7 aggiornando le politiche riguardanti la pubblicazione delle applicazioni sulla piattaforma di distribuzione Windows Phone Marketplace

di pubblicata il , alle 12:17 nel canale Web
MicrosoftWindowsWindows Phone
 

Nel corso della giornata di ieri Microsoft ha reso noto attraverso un nuovo post sul Windows Phone Developer Blog  il nuovo regolamento riguardante la pubblicazione delle applicazioni su Windows Phone Marketplace, la piattaforma di distribuzione software dedicata ai sistemi operativi mobile del colosso di Redmond.

I cambiamenti introdotti dal nuovo regolamento riguardano principalmente alcune nuove funzionalità offerte agli sviluppatori, mentre non sono state apportate modifiche al processo di approvazione delle applicazioni e agli accordi economici. Di seguito ecco l'elenco saliente delle nuove regole:

  • Registrazione annuale da $99;
  • Nessun limite sul numero di applicazioni a pagamento inviate, fino a 5 applicazioni gratuite con una tantum di $19,99 per ogni applicazione gratuita in più;
  • Registrazione gratuita per gli studenti iscritti a DreamSpark (sempre nessun limite sulle applicazioni a pagamento inviate ed un limite di 5 applicazioni gratuite);
  • Nuovo servizio di notifiche push per aiutare gli sviluppatori a restare in contatto con i clienti
  • Nuove API trial, grazie alle quali gli utenti possono provare un applicazione prima di decidere di acquistarla. La tipologia e la durata della trial sono totalmente a discrezione dello sviluppatore;
  • L'abilità di pubblicare l'applicazione su tutti i Marketplace esistenti attraverso l'opzione "Wordwide distribution";
  • Differenti modelli di business: free, paid, freemium e AD-based;
  • Viene data sempre la stessa importanza a tutti gli sviluppatori;
  • 70% dei ricavi agli sviluppatori, 30% a Microsoft;
  • Gli sviluppatori potranno gestire i propri affari attraverso il portale http://developer.windowsphone.com;
  • Pagamenti con cadenza mensile per gli sviluppatori che hanno accumulato $200 dollari;
  • Tutte le applicazioni devono passare attraverso un processo di certificazione dei contenuti e tecnica;
  • Marketplace offre il supporto alle carte di credito e dove disponibile il pagamento attraverso gli operatori telefonici;
  • Microsoft continuerà a pubblicare il regolamento, le linee guida e i dettagli sul processo di certificazione delle applicazioni affinché gli sviluppatori possano capire esattamente come funziona Marketplace.

Riguardo ai contenuti, Microsoft ha deciso di bandire dalla propria piattaforma ogni genere di materiale per soli adulti: in particolare non sono ammesse scene o immagini di sesso o nudo, e qualsiasi tipo di contenuto che sia genericamente classificabile come pornografico.

Per chi fosse interessato a pubblicare le proprie applicazioni su Windows Phone Marketplace segnaliamo questo indirizzo, attraverso il quale è possibile raccogliere tutte le informazioni necessarie.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Simedan198508 Giugno 2010, 12:35 #1
Io per il futuro vedo solo iphone e android a giocarsela....troppa frammentazione di os proprietari,io speravo in un os unico per tutti i dispositivi...ma ripeto alla fine per me se la giocheranno android ed apple ,con Rim dedicata ad un altro genere di utenti
II ARROWS08 Giugno 2010, 12:41 #2
Mi pare accettabile, anche se 100$ per uno sviluppatore indipendente che vuole provare senza sapere se effettivamente avrà successo, sono troppi. E i 20$ per le applicazioni gratuite pure...
dwfgerw08 Giugno 2010, 12:41 #3
solo fuffa niente di concreto sul mercato ed un ecosistema tutto da costruire ancora. 3 anni di ritardo
fdfdfdddd08 Giugno 2010, 13:40 #4
E' vero, sono in ritardo sia per quanto riguarda un market che per quanto riguarda lo sviluppo di un OS mobile al passo con i tempi. Ma hanno il miglior ambiente di sviluppo e legioni di programmatori potenzialmente pronti: se giocheranno bene le loro carti il discorso Windows Mobile potrebbe non essere chiuso.
Magic7308 Giugno 2010, 13:54 #5
In pratica paro paro con quanto avviene con XNA e XBOX 360.
kralin08 Giugno 2010, 14:02 #6
e per fortuna che zio steve faceva censura...
99 euro di registrazione per un qualcosa che ancora non esiste, non li spenderei mai, se prende piede chissà...
Atheist08 Giugno 2010, 14:26 #7

99 euro

li investo per un volo RyanAir su Londra!!!
alexdal08 Giugno 2010, 14:40 #8
ma il 70% dei ricavi agli sviluppatori
contro il 60 di apple
II ARROWS08 Giugno 2010, 14:42 #9
dwfgerw:
Ecosistema da costruire?

Xbox Live Arcade esiste da 6 anni oramai, e come ha fatto notare anche Magic73, sfrutta la stessa identica logica di XNA.
Da cosa pensi le abbiano tirate fuori le API demo? Le avevano già fatte, le hanno solo portate.


L'unica cosa che mancano sono le applicazioni.
RaZoR9308 Giugno 2010, 15:11 #10
Originariamente inviato da: alexdal
ma il 70% dei ricavi agli sviluppatori
contro il 60 di apple
Anche Apple lascia il 70% agli sviluppatori, da 2 anni.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^