Netflix pronta a ripristinare la massima qualità di streaming? Prove tecniche in Germania

Netflix pronta a ripristinare la massima qualità di streaming? Prove tecniche in Germania

Stando a Forbes, Netflix starebbe ripristinando gradualmente la migliore qualità dello streaming video in Europa, rimuovendo i limiti fissati per non sovraccaricare le infrastrutture nel periodo del lockdown. Le prime avvisaglie in Germania.

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Web
Netflix
 

Dopo aver recepito la richiesta dell'Unione Europea e limitato la qualità dello streaming in Europa per non intasare "Internet" nel periodo più pesante del lockdown, Netflix sembra stia allentando le misure, seppur a piccoli passi.

Secondo quanto riportato da Forbes, in Germania lo streaming dei contenuti 4K di Netflix raggiunge ormai puntualmente i 15,25 Mbps, il massimo profilo qualitativo "pre Coronavirus", mentre nelle scorse settimane si era scesi a 7,62 Mbps, il punto più basso. Questo ha portato a una degradazione della qualità video, evidente specie nelle scene veloci, scure e molto contrastate.

Insomma, Netflix sembrerebbe voglia entrare nella "Fase 2" seguendo la falsariga delle decisioni dei vari paesi, dove le riaperture graduali dei posti di lavoro fanno sì che meno gente passi la giornata in casa senza fare nulla, costretta a guardare serie TV e film per ammazzare il tempo. Il 21 aprile l'azienda guidata da Reed Hastings comunicò di essere impegnata con gli ISP nell'aumentare la capacità: "nell'ultimo mese abbiamo aggiunto quattro volte la normale capacità. Con il miglioramento delle condizioni, toglieremo queste limitazioni".

Se ne deducono due cose: la prima è che Netflix intende ritornare ai livelli qualitativi pre Coronavirus, cosa da molti non ritenuta scontata; la seconda è che la decisione di togliere i limiti sarà probabilmente legata a discussioni con i singoli ISP dei vari paesi. Inutile dire che quanto avvenuto in Germania dovrebbe accadere anche in Italia, anche se modalità e tempistiche al momento non sono prevedibili.

30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Animatrix7913 Maggio 2020, 10:10 #1
Ormai la qualità visiva dei contenuti è diventata imbarazzante. Le immagini mostrano spessissimo un effetto banding pesante. Il fullHD viaggia tra 1,5mbps e 5mbps ed il 4k non va oltre i 7mbps che è semplicemente imbarazzante considerato che siamo al di sotto di un comune bluraydisc in FHD. Avevano detto che l'abbassamento di qualità sarebbe durato 30 giorni quando è partito e stiamo parlando del 21 Marzo. Avevano detto che non si sarebbe percepito in termini di qualità ed invece si percepisce eccome pur pagando un abbonamento Premium.
jepessen13 Maggio 2020, 11:13 #2
Originariamente inviato da: Animatrix79
Ormai la qualità visiva dei contenuti è diventata imbarazzante. Le immagini mostrano spessissimo un effetto banding pesante. Il fullHD viaggia tra 1,5mbps e 5mbps ed il 4k non va oltre i 7mbps che è semplicemente imbarazzante considerato che siamo al di sotto di un comune bluraydisc in FHD. Avevano detto che l'abbassamento di qualità sarebbe durato 30 giorni quando è partito e stiamo parlando del 21 Marzo. Avevano detto che non si sarebbe percepito in termini di qualità ed invece si percepisce eccome pur pagando un abbonamento Premium.


Io non ho avuto MAI problemi di questo tipo. La qualita' e' sempre stata piu' che decente, a parte alcuni sporadici casi di calo evidente di qualita' grafica dovuta alla mia connessione (che e' ancora una ADSL). Ed e' lo stesso anche con Prime Video, Mediaset Play e via dicendo.
acerbo13 Maggio 2020, 11:16 #3
Originariamente inviato da: jepessen
Io non ho avuto MAI problemi di questo tipo. La qualita' e' sempre stata piu' che decente, a parte alcuni sporadici casi di calo evidente di qualita' grafica dovuta alla mia connessione (che e' ancora una ADSL). Ed e' lo stesso anche con Prime Video, Mediaset Play e via dicendo.


Anche io non ho avuto nessun degrado della qualità su netflix durante il lockdown, forse ha impattato gli utenti con abbonamenti 4K che magari sono stati downscalati in FHD e manco se ne sono accorti
insane7413 Maggio 2020, 11:17 #4
Originariamente inviato da: Animatrix79
Ormai la qualità visiva dei contenuti è diventata imbarazzante. Le immagini mostrano spessissimo un effetto banding pesante. Il fullHD viaggia tra 1,5mbps e 5mbps ed il 4k non va oltre i 7mbps che è semplicemente imbarazzante considerato che siamo al di sotto di un comune bluraydisc in FHD. Avevano detto che l'abbassamento di qualità sarebbe durato 30 giorni quando è partito e stiamo parlando del 21 Marzo. Avevano detto che non si sarebbe percepito in termini di qualità ed invece si percepisce eccome pur pagando un abbonamento Premium.


quoto. qualità imbarazzante.
ieri sera stavo vedendo Vikings ed era talmente "compresso" da sembrare un divx degli anni 90...

invece Prime mi sembra ancora reggere.

PS: ho fibra 200/20 (in questo periodo, effettivi 92/20, prima del covid 120/20).
Animatrix7913 Maggio 2020, 12:37 #5
Su Disney Plus la qualità non è lontanamente paragonabile a quella di Netflix e questo lo dicono anche i numeri. Il 4K su Disney Plus viaggia a ben 15mbps.
Su Netflix soprattutto in scene scure e veloci si vede il degrado qualitativo in 4K e si vede tanto. Non è accettabile una cosa del genere su un abbonamento Premium che ora Premium non è. Questa storia doveva durare 30 giorni ma siamo oltre e mentre altri Network hanno addirittura regalato 2 mesi di visione gratuita come Infinity Tv, Netflix non ha fatto nulla per compensare il "disservizio". Ora la qualità è davvero bassa e la noto ancora di più perchè gli altri network sono palesemente su un altro livello in termini di qualità perchè probabilmente hanno ripristinato il servizio.
Criminal Viper13 Maggio 2020, 15:52 #6
Originariamente inviato da: jepessen
Io non ho avuto MAI problemi di questo tipo. La qualita' e' sempre stata piu' che decente, a parte alcuni sporadici casi di calo evidente di qualita' grafica dovuta alla mia connessione (che e' ancora una ADSL). Ed e' lo stesso anche con Prime Video, Mediaset Play e via dicendo.


Netflix ha abbassato a TUTTI gli abbonati il bitrate sia dei contenuti a 1080p che quelli a 2160p. Quindi anche a te. Basta premere il tasto info e leggere il bitrate in alto a sinistra. Ma la qualità inferiore la si nota facilmente anche ad occhio nudo.
Prime Video invece ha solo rimosso la risoluzione 2160p, ma non ha toccato il bitrate dei contenuti a 1080p.
Il fatto è che purtroppo molti utenti sono di bocca troppo buona e non se ne accorgono nemmeno, e quei furboni di Netflix se ne stanno approfittando.
jepessen13 Maggio 2020, 18:30 #7
Originariamente inviato da: Criminal Viper
Netflix ha abbassato a TUTTI gli abbonati il bitrate sia dei contenuti a 1080p che quelli a 2160p. Quindi anche a te. Basta premere il tasto info e leggere il bitrate in alto a sinistra. Ma la qualità inferiore la si nota facilmente anche ad occhio nudo.
Prime Video invece ha solo rimosso la risoluzione 2160p, ma non ha toccato il bitrate dei contenuti a 1080p.
Il fatto è che purtroppo molti utenti sono di bocca troppo buona e non se ne accorgono nemmeno, e quei furboni di Netflix se ne stanno approfittando.


Il problema e' che molti utenti sono attaccati al numeretto (benchmark 3d, processori) gridando allo scandalo quando nell'uso comune sono cose di cui non ti accorgi della differenza. Sono pienamente consapevole che hanno abbassato il bitrate, ma sono altresi' consapevole che sto degrado osceno che tu dichiari evidentemente l'hai visto solo tu, con l'enfasi di chi schifa una scheda video che fa 80 fps quando la sua fa 81...
Animatrix7913 Maggio 2020, 18:49 #8
Originariamente inviato da: jepessen
Il problema e' che molti utenti sono attaccati al numeretto (benchmark 3d, processori) gridando allo scandalo quando nell'uso comune sono cose di cui non ti accorgi della differenza. Sono pienamente consapevole che hanno abbassato il bitrate, ma sono altresi' consapevole che sto degrado osceno che tu dichiari evidentemente l'hai visto solo tu, con l'enfasi di chi schifa una scheda video che fa 80 fps quando la sua fa 81...


I "numeretti" in questo caso sono solo una conferma di un qualcosa che si vede palesemente ad occhio nudo. E non ci vuole l'occhio fine per notare una qualità che è diventata bassa. Non ci sono "numeretti" a cui attaccarsi. So benissimo com'era Netflix prima che iniziasse questa storia e vedo altrettanto benissimo cosa è ora. Sicuramente ci sono pannelli più o meno di qualità sui quali la differenza può incidere più o meno ma sul mio 65'' UltraLed la differenza ti assicuro che la vedo eccome e questo ancora di più sui contenuti in 4K HDR/Dolby Vision dove sul nero, sui colori scuri o le immagini in movimento è qualche cosa di incommentabile. E ti dico questo perchè andando poi su un'altra piattaforma a caso di quelle a cui sono abbonato, la condizione cambia radicalmente e non perchè vedo il numerino ma perchè ad occhio è ben visibile la differenza.
Posso accettare il discorso che c'è chi si accontenta uguale se la qualità è quella del DVD o moltissimi non fanno una piega perchè va bene lo stesso purchè si veda. Ma io ho pagato un TV con determinate caratteristiche per vedere in una certa maniera e siccome il TV ha quelle caratteristiche se la qualità scende lo vedo. In più scelgo di pagare un abbonamento Premium perchè da contratto la qualità sia all'altezza di ciò che pubblicizzi. In questo caso, così non è. E anche se i numeretti non fossero visibili, torno a ripetere che io sul mio Tv la differenza la vedo ad occhio nudo.
davide311214 Maggio 2020, 23:22 #9
Il vero problema è che la rete, messa a dura prova per la prima volta per uso massivo per scopi professionali, si è dimostrata inadatta a reggere di tutto e di più di ciò che vogliamo iniettarci. E non centra niente lo stato infrastrutturale perchè le stesse rogne ci sono anche in paesi teoricamente meglio assettati... basta girare un po' in rete per trovare un sacco di report in tal senso. Quindi lasciamola lì e amen.
Animatrix7915 Maggio 2020, 11:20 #10
Il fatto è che era stato annunciato dovesse durare solo 30 giorni questa riduzione della qualità visiva e della praticamente inutilità (presa per i fondelli) di un 4K a 7mpbs. Siamo decisamente oltre. Ora non vogliono, non riescono, è più complesso, se la prendono comoda per il ripristino della banda? Ok ma rivediamo un attimo le condizioni di un abbonamento Premium che non è per niente più tale. La qualità promessa non c'è! E ormai siamo a due mesi da quando questa storia è iniziata e non era questo che fu detto agli utenti quando dall'Europa venne chiesto un contributo. Erano 30 giorni.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^