Mozilla: un futuro sempre più legato ai motori di ricerca

Mozilla: un futuro sempre più legato ai motori di ricerca

Mozilla distribuisce alcune note relative ai propri risultati raggiunti nel 2010 e esplicita i propri obiettivi per il prossimo anno. Le entrate sono sempre più dipendenti dai motori di ricerca, in particolare da Google

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 17:06 nel canale Web
GoogleMozilla
 

Mozilla ha diffuso un documento nel quale riporta in sintesi le attività svolte dalla fondazione, gli obiettivi raggiunti e i prossimi traguardi. Nel documento vengono anche confermati alcuni aspetti che contraddistinguono la fondazione e Firefox dal resto degli operatori sul mercato e in questa FAQ viene condensato un importante messaggio:

Continuate a ritenere necessaria l'esistenza di un operatore indipendente come Mozilla ora che il mercato dei browser ha subito una brusca accelerazione?
Assolutamente sì. La missione di pubblica utilità di Mozilla e la sua natura non-profit ci permette di stare dalla parte dell'utente e continuare a impegnarci per mantenere il Web aperto e partecipativo, piuttosto che concentrarci sulle quote di mercato e sui profitti. Il mercato dei browser desktop è innovativo e competitivo, ma nessun altro al di fuori di Mozilla si è organizzato unicamente per il bene del Web nel suo complesso, e noi crediamo che man mano che gli utenti diventeranno cittadini della rete sempre più consapevoli e informati, sempre più persone cercheranno un browser, come Firefox, che debba rendere conto solo a loro.

Con le buone intenzioni e l'entusiamo non si va però molto lontano e Mozilla non si nasconde dietro un dito rivelando anche gli aspetti economici che contraddistinguono la propria attività. Per l'anno 2010 le entrate ammontano a 123 milioni di dollari (92 milioni di euro), circa il 18% in più rispetto al 2009 e questi risultati derivano quasi esclusivamente dalla collaborazione con i motori di ricerca; a queste entrate si aggiungono poi i contributi e le donazioni volontarie da parte di singoli e aziende.

Tra le più importanti collaborazioni al momento in atto Mozilla segnala quella con Google il cui rinnovo è previsto per il prossimo mese di novembre.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
geko11911 Ottobre 2011, 18:02 #1
a me non piace questa cosa: cmq secondo me andrà cosi..
finchè Mozzilla avrà una gran fetta di utenti,google non toglierà i suoi finanziamenti perchè gli garantiscono a sua volta più utenza che usi google e quindi maggior visibilità a tutti i prodotti(chrome,google+,g-mail,android, youtube etc etc).
Se per caso decidesserò di sospendere i finanziamenti credo che mozzilla non sarà capace di organizzarsi adeguatamente e se ci riuscirà dovrà rallentare lo sviluppo rendendo quindi l'azienda meno competitiva! Ma non facciamoci pippe mentali... tutti gli utenti FF andranno a chrome e non ad Opera.
cmq un invito a tutti gli utenti... qualunque sarà il browser,SO,programma del futuro che acquisterà un grande monopolio evitatelo come la peste! Perchè non facciamoci illusioni, Google non è meglio di Microsoft e lo stesso vale per la apple. Adesso sembra facciano i nostri interessi(ma solo perchè c'è concorrenza)in futuro utilizzeranno tutti i nostri dati come gli pare e piace...
cosa pensate?? secondo voi tutti i dati che accumulano a cosa serviranno?? oltre la pubblicità....
Itacla11 Ottobre 2011, 18:26 #2
visto che la pubblicità per loro rappresenta in linea di massima il 95% delle entrate direi che non hanno bisogno di rischiare di autolesionarsi tentando di strafare con i dati degli utenti, quando già l'utilizzo che ne fanno ora mi sembra più che profittevole.

Anche perchè se Google utilizza i dati in maniera non consona rischia davvero di crollare, visto che è sempre sotto l'occhio dei riflettori e dell'Antitrust, e il suo rapporto con gli utenti si basa principalmente sulla fiducia che questi pongono in lui.

Paradossalmente io mi fido di più che i dati li tenga Google, piuttosto che un piccolo player sconosciuto.
MaxArt12 Ottobre 2011, 00:20 #3
Originariamente inviato da: geko119
cmq un invito a tutti gli utenti... qualunque sarà il browser,SO,programma del futuro che acquisterà un grande monopolio evitatelo come la peste!
Qui si nasconde un errore di fondo molto comune: il problema non è il monopolio in sé, ma l'abuso della posizione dominante.
Google è già in una posizione di monopolio pressoché completo, se escludiamo la Cina e gli Stati Uniti dove Bing/Yahoo! hanno una fetta consistente. Eppure, Google non è mai stata condannata per abuso della posizione dominante... A differenza di Microsoft, più e più volte.
Apple lo stesso, ma semplicemente perché non ha mai avuto una posizione dominante in niente, anche se è comunque stata osservata speciale dell'antitrust. Ma mi basta l'abuso che fa dei suoi brevetti per farmi capire che Apple è parecchio peggio di Google.

Quindi, non confondiamo un fattore con il male in sé, ma usiamo la capacità di discernimento.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^