Motore di ricerca Google: -4% nel mese di dicembre in USA

Motore di ricerca Google: -4% nel mese di dicembre in USA

Firefox ha cambiato il proprio motore di ricerca predefinito passando da Google a Yahoo! e questo ha significato per il colosso di Mountain View una perdita del 4% sul mercato USA. I dati andranno però confermati nel tempo

di pubblicata il , alle 09:31 nel canale Web
GoogleFirefox
 

I dati di StatCounter per il mese di dicembre rivelano un interessante dato relativo al mercato USA: l'utilizzo del motore di ricerca Google è crollato del 4% in circa un mese di tempo. Si tratta di una novità non di poco conto, infatti questi dati ormai da mesi riportavano una situazione estremamente stabile con Google posizionata a circa il 79%.

Pare quindi interessante cercare di capire le motivazioni di questo crollo, e sempre i dati StatCounter offrono una chiara chiave di lettura. Spostando l'attenzione sui concorrenti diretti di Google si può notare una situazione stabile nel tempo per quanto riguarda Bing mentre nel caso di Yahoo! si registra un'anomalia: nel solo mese di dicembre Yahoo! è cresciuto del 4% sul mercato americano.

È quindi lecito ipotizzare che quanto perduto da Google sia esattamente la quota guadagnata da Yahoo!, ma quale può essere stata la causa di questa variazione? Alcuni utenti ricorderanno che proprio a inizio dicembre Firefox ha cambiato il motore di ricerca predefinito passando da Google a Yahoo!, e propria questa pare essere la giustificazione più ovvia al calo di Google.

Ricordiamo che il motore di ricerca di default di un browser non viene scelto casualmente e in modo arbitrario; questa decisione è invece frutto di accordi commerciali siglati dalle parti in causa e quanto accaduto a Google offre la chiara indicazione del valore che può assumere la scelta.

Google anche dopo questa battuta di arresto rimane saldamente in testa alla classifica e un -4% non costituisce per il momento motivo di preoccupazione. È però tra gli inseguitore che questo numero diventa più significativo, infatti, se il trend di crescita dovesse continuare potrebbe essere Bing a farne le spese. La situazione merita di essere tenuta sotto controllo nei prossimi mesi anche se alcune precisazioni sono doverose: i dati si riferiscono al mercato USA, area in cui Yahoo! è una presenza consolidata storica. Inoltre, StatCounter non è in grado di offrire valori assoluti, quanto piuttosto indicazioni statistiche rilevate attraverso un network di 3 milioni di siti Web e 15 miliardi di pagine.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Darkon12 Gennaio 2015, 09:45 #1
Firefox ormai è l'ombra di se stesso e si vende al maggior offerente senza il benché minimo ritegno.

IMHO uno dei motivi per cui tanta gente sta migrando a chrome... della originale politica di firefox non è rimasto niente.

Peccato perché era una delle poche e vere alternative a ie/chrome ma se iniziano questa strada svendendosi a destra e a manca fanno presto a diventare inutilizzabili.
s0nnyd3marco12 Gennaio 2015, 09:54 #2
Originariamente inviato da: Darkon
Firefox ormai è l'ombra di se stesso e si vende al maggior offerente senza il benché minimo ritegno.

IMHO uno dei motivi per cui tanta gente sta migrando a chrome... della originale politica di firefox non è rimasto niente.

Peccato perché era una delle poche e vere alternative a ie/chrome ma se iniziano questa strada svendendosi a destra e a manca fanno presto a diventare inutilizzabili.


Non vedo quale sia il problema? Il search engine puo' essere cambiato a quello che piu' ti aggrada con 4 click in croce. I motivi per cui la gente sta migrando a chrome sono ben altri rispetto al default search engine.

Per me la foundation fa bene a "vendersi" facendo accordi commerciali, finche' lascia la possibilita' di scelta agli utenti. Infondo in qualche modo devono pur finanziarsi no.
carlottoIIx612 Gennaio 2015, 09:58 #3
Originariamente inviato da: Darkon
Firefox ormai è l'ombra di se stesso e si vende al maggior offerente senza il benché minimo ritegno.

IMHO uno dei motivi per cui tanta gente sta migrando a chrome... della originale politica di firefox non è rimasto niente.

Peccato perché era una delle poche e vere alternative a ie/chrome ma se iniziano questa strada svendendosi a destra e a manca fanno presto a diventare inutilizzabili.


che fesseria hai detto. firefox è l'unico che ancora tutela l'utente e non la casa che propone il Browser. Migrare su yahoo è anche un sinonimo di concorreza!
Orma le ricerche che faccio su google sono pubblicità pura. sempre con più difficoltà trovo notizie subito e sempre più spesso mi rivolgo a altri motori di ricerca concorrenti.
va bene are soldi, ma quando diviene l'unico obiettivo, si creno disservizi oltre che la privacy sta scomparendo.
Darkon12 Gennaio 2015, 10:03 #4
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Non vedo quale sia il problema? Il search engine puo' essere cambiato a quello che piu' ti aggrada con 4 click in croce. I motivi per cui la gente sta migrando a chrome sono ben altri rispetto al default search engine.

Per me la foundation fa bene a "vendersi" facendo accordi commerciali, finche' lascia la possibilita' di scelta agli utenti. Infondo in qualche modo devono pur finanziarsi no.


Perché nel momento in cui inizi a venderti al miglior offerente poi sei schiavo del suo volere. Firefox certamente ha perso utenza per altri motivi ma ne perderà altra ancora perché ha fatto scelte commerciali poco simpatiche; yahoo su tutte... ci mancava solo che mettevono bing come default e poi davvero si era toccato il fondo.

che fesseria hai detto. firefox è l'unico che ancora tutela l'utente e non la casa che propone il Browser. Migrare su yahoo è anche un sinonimo di concorreza!


Diamine se yahoo è correttezza allora possiamo anche darci all'ippica. Google sicuramente non è una ONLUS ma sempre meglio di bing e yahoo.

Orma le ricerche che faccio su google sono pubblicità pura. sempre con più difficoltà trovo notizie subito e sempre più spesso mi rivolgo a altri motori di ricerca concorrenti.


Sinceramente mai successo. Quando cerco con google trovo semplicemente quello che cerco senza tanti fronzoli, la pagina di per sé è leggera senza inutili orpelli aggiuntivi, barre e quant'altro.

va bene are soldi, ma quando diviene l'unico obiettivo, si creno disservizi oltre che la privacy sta scomparendo.


No perché invece yahoo mette al centro la tua privacy, il servizio all'utente ecc... ecc... ma dai, non ci credi nemmeno tu.
Axios200612 Gennaio 2015, 10:15 #5
...alcune precisazioni sono doverose: i dati si riferiscono al mercato USA, area in cui Yahoo! è una presenza consolidata storica. Inoltre, StatCounter non è in grado di offrire valori assoluti, quanto piuttosto indicazioni statistiche rilevate attraverso un network di 3 milioni di siti Web e 15 miliardi di pagine.


Ah, ecco..... tipo i dati sulla soddisfazione dei possessori di smartphone basati sulle statistiche di una sola catena di centri di assistenza.
marco_iol12 Gennaio 2015, 10:37 #6
Originariamente inviato da: carlottoIIx6
Orma le ricerche che faccio su google sono pubblicità pura. sempre con più difficoltà trovo notizie subito e sempre più spesso mi rivolgo a altri motori di ricerca concorrenti.


Per quanto mi riguarda mai successo - trovo sempre quello che mi serve rapidamente.
P.S.: non è che hai qualche malware sul PC? Te lo chiedo perché era successo anche a me - ogni volta che cercavo qualcosa le prime 3/4 proposte erano pubblicità pura, e avevo risolto solo con un bel format...
calabar12 Gennaio 2015, 10:47 #7
Originariamente inviato da: Darkon
Firefox ormai è l'ombra di se stesso e si vende al maggior offerente senza il benché minimo ritegno.
IMHO uno dei motivi per cui tanta gente sta migrando a chrome... della originale politica di firefox non è rimasto niente.

Scusami ma secondo te uno che usava Firefox perchè attento alle politiche relative alla privacy ora passa a Chrome che da questo punto di vista è uno dei peggiori in assoluto?
Francamente mi sembra una cosa senza senso.

Guarda che Firefox non si è venduto a nessuno, ha fatto accordi commerciali che servono a finanziarlo, accordi che ci sono sempre stati e che in precedenza aveva proprio con Google.
Anzi, in questa occasione ancor più ha tutelato i suoi utenti strappando a Yahoo condizioni migliori relative alla privacy (il supporto al "Do Not Track" dei suoi utilizzatori.

Firefox non ha mai abbandonato la sua politica di tutela dell'utente, e questo dovrebbe far pensare molte persone quando scelgono un browser.
Jimmy8612 Gennaio 2015, 11:05 #8
Originariamente inviato da: Darkon
Firefox ormai è l'ombra di se stesso e si vende al maggior offerente senza il benché minimo ritegno.


Ah quindi se il "maggior offerente" è Google va tutto bene, se è qualsiasi altro Firefox si sta vendendo.

Ma dai...
Eraser|8512 Gennaio 2015, 11:08 #9
Originariamente inviato da: Darkon
Firefox ormai è l'ombra di se stesso e si vende al maggior offerente senza il benché minimo ritegno.

IMHO uno dei motivi per cui tanta gente sta migrando a chrome... della originale politica di firefox non è rimasto niente.

Peccato perché era una delle poche e vere alternative a ie/chrome ma se iniziano questa strada svendendosi a destra e a manca fanno presto a diventare inutilizzabili.


> talking about privacy
> migrating to google

Link ad immagine (click per visualizzarla)
Darkon12 Gennaio 2015, 11:09 #10
Originariamente inviato da: calabar
Scusami ma secondo te uno che usava Firefox perchè attento alle politiche relative alla privacy ora passa a Chrome che da questo punto di vista è uno dei peggiori in assoluto?
Francamente mi sembra una cosa senza senso.

Guarda che Firefox non si è venduto a nessuno, ha fatto accordi commerciali che servono a finanziarlo, accordi che ci sono sempre stati e che in precedenza aveva proprio con Google.
Anzi, in questa occasione ancor più ha tutelato i suoi utenti strappando a Yahoo condizioni migliori relative alla privacy (il supporto al "Do Not Track" dei suoi utilizzatori.

Firefox non ha mai abbandonato la sua politica di tutela dell'utente, e questo dovrebbe far pensare molte persone quando scelgono un browser.


Fatto sta che io (e penso parecchia altra gente leggendo per forum) di chi fa accordi con yahoo non mi fido e non mi fiderei mai. Quindi che sia chorme, opera o quello che vuoi penso che firefox verrà ulteriormente ridimensionato. Poi se mi sbaglio tanto di guadagnato dato che firefox è una delle poche realtà che dava vere alternative in fatto di browser ai soliti noti.

Ah quindi se il "maggior offerente" è Google va tutto bene, se è qualsiasi altro Firefox si sta vendendo.

Ma dai...


No... sarebbe andato bene quasi qualsiasi altro a parte yahoo e bing.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^