Microsoft - Yahoo!: pronto il piano B?

Microsoft - Yahoo!: pronto il piano B?

Microsoft non demorde e si prepara a sferrare un nuovo colpo per assaltare Yahoo!

di Fabio Gozzo pubblicata il , alle 08:51 nel canale Web
MicrosoftYahoo
 

Ennesimo capitolo del tentativo di scalata a Yahoo! da parte di Microsoft: in seguito al rifiuto dell'offerta di 44,6 miliardi di dollari presentata dalla compagnia di Redmond, ufficializzato lo scorso Lunedì, Microsoft ha fatto sapere tramite un portavoce che potrebbe decidere di rivolgersi direttamente agli azionisti di Yahoo! per aggirare la decisione presa dal consiglio d'amministrazione.

BetaNews riporta che Microsoft si sta preparando proprio in tal senso; il tentativo di scalata a Yahoo! sta assumendo i connotati di un vero e proprio assalto. Quello che segue è la dichiarazione completa rilasciata dalla compagnia di Redmond; da sottolineare il fatto che il portavoce di Microsoft non si rivolge al consiglio di amministrazione ma direttamente agli azionisti:

E' un peccato che Yahoo! non abbia abbracciato i nostri pieni e leali propositi di combinare le nostre compagnie. Basandoci su alcune conversazioni con gli azionisti di entrambe le compagnie, siamo fiduciosi che muoverci per completare rapidamente la transazione, è nei migliori interessi di tutte le parti.

Stiamo offrendo agli azionisti un valore superiore e l'opportunità di partecipare al rilancio della nuova società combinata. L'unione inoltre offre un crescente ed eccitante insieme di nuove soluzioni per consumatori, editori e inserzionisti, posizionandosi al contempo in una migliore posizione per competere nel mercato dei servizi online.

La combinazione tra Microsoft e Yahoo! creerà una compagnia più efficiente, che potrà fornire servizi di grande valore ai nostri clienti. Inoltre l'unione porterà ad accrescere la competitività, costituendo un interessante secondo competitor nel mercato della ricerca su Internet e dell'advertising online.

La risposta di Yahoo! non cambia la nostra convinzione strategica e finanziaria in merito alla nostra proposta. Come abbiamo detto in precedenza, Microsoft si riserva il diritto di perseguire tutte le vie necessarie per garantire che gli azionisti di Yahoo! siano in grado di valutare attentamente il valore intrinseco della nostra proposta.

Nel frattempo il consiglio d'amministrazione di Yahoo! starebbe cercando possibili alternative; in particolare sembra che Yang e soci stiano cercando di tessere rapporti con  AOL, società con cui in passato il motore di ricerca aveva già cercato di raggiungere un accordo.

Sarà interessante vedere come reagiranno gli azionisti: non è scontato, infatti, che la rinnovata proposta di Microsoft venga scartata a priori: sfiduciati dai risultati finanziari degli ultimi periodi, gli azionisti potrebbero anche decidere di accettare l'offerta.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nodep13 Febbraio 2008, 09:10 #1
$$$
... e ancora ...
$$$
guada8813 Febbraio 2008, 09:22 #2
secondo me più che $, cercano di guadagnare mercato [e ovviamente di conseguenza $], ma penso che la strategia sia più volta ad attaccare lo stradominio di google
Freisar13 Febbraio 2008, 09:37 #3
Boh per me sono soldi buttati , li investissero per qualcosa di più importante..

E poi perchè non allearsi con google...mah...cioè è come windows per gli OS tanto vale andarci a braccetto....da li non la tolgono più...
Faustinho DaSilva13 Febbraio 2008, 09:46 #4
m$ non riesce ad acquistare più tutto, benchè non sia positivamente colpito da yahoo (per una serie di scorettezze che ha compiuto in passato) tifo per loro, nn vendete
lucasantu13 Febbraio 2008, 10:14 #5
Commento # 3 di: Freisar pubblicato il 13 Febbraio 2008, 09:37

Boh per me sono soldi buttati , li investissero per qualcosa di più importante..

E poi perchè non allearsi con google...mah...cioè è come windows per gli OS tanto vale andarci a braccetto....da li non la tolgono più...




quoto sui soldi sprecati , google nn si tira giù nemmeno con la bomba atomica
Demone_Horobi13 Febbraio 2008, 10:15 #6
La mia idea invece è che stiano semplicemente giocando al rialzo. l'accordo teorico con Aol può servire solo ad aumentare il numero di potenziali compratori ed indurre perciò Ms ad alzare il tiro per assicurarsi yahoo.
Tutto sommato non vedrei male l'unione (anche se una partnership sarebbe molto ma molto meglio, imho), msm non ha mai sfondato, e yahoo è da parecchio che si è 'seduta' ed è diventata poco dinamica nel proporre servizi.
Certo che servirebbero anche una o due altre alternative come motori di ricerca, ma gli altri motori hanno quote veramente piccole in confronto.
Saluti!
jekscar13 Febbraio 2008, 10:18 #7
Confido nell'intervento dell'antitrust. Microsoft è già su troppi settori ed ha già msn.
Demone_Horobi13 Febbraio 2008, 10:32 #8
L'antitrust non agisce a seconda del numero di settori in cui operi (guarda sony o altre ditte che fanno dai fornetti per scaldare le brioche al lettori blueray, per esempio), ma se sei in regime di monopolio in un determinato ambito. Nel caso dei motori di ricerca, questa situazione non avviene (anzi, per quote di ricerche, in questo senso rischia più google).
Salut!
Master_T13 Febbraio 2008, 10:33 #9
Ma c'è qualcuno che usa yahoo? XD

Come search engine intedno, non per gli altri servizi che imho sono ottimi (yahoo mail in primis)
bLaCkMeTaL13 Febbraio 2008, 10:51 #10
la MS come i pescecani... Tutto il lavoro d'immagine svolto finora e adesso: il ritorno della vera MS ($ e potere).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^