Microsoft Tag: a Torino monumento con il "bollino"

Microsoft Tag: a Torino monumento con il "bollino"

I monumenti della città di Torino verranno dotati di un apposito tag dedicato utilizzabile con Microsoft Tag Reader

di pubblicata il , alle 14:57 nel canale Web
Microsoft
 
A Torino le informazioni turistiche relative ai monumenti e alla città saranno disponibili anche attraverso le tecnologie Microsoft Tag: un particolare codice a barre verrà applicato ai monumenti e utilizzando un'applicazione per smartphone si avrà accesso a ulteriori dettagli. Torino pare essere la prima grande città italiana a mettere a disposizione degli utenti un servizio simile.

Per leggere il particolare "bollino" con il codice a barre è necessario dotarsi di uno smartphone con fotocamera integrata e installare il software  Microsoft Tag Reader, applicativo disponibile per iPhone, per Windows Mobile e da poco anche su marketplace Android. Una volta inquadrato il codice con la fotocamera avverrà il vero e proprio riconoscimento e sul display saranno visualizzate tutte le informazioni previste da chi ha realizzato il servizio: link online, immagini, video o descrizioni saranno quindi a portata di mano in modo semplice e rapido.
Quanto proposto da Microsoft Tag non è certo una novità assoluta, anzi da tempo i quick response code - codici a barre bidimensionali - sono utilizzati, anche se ancora non molto nel nostro Paese. Nel caso della soluzione Microsoft si aggiunge però la possibilità di personalizzare il "bollino" con colori e con un'elementare grafica utile e funzionale a operazioni di marketing.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7715 Marzo 2010, 15:21 #1
l'idea è anche carina ma il problema di queste cose è la standardizzazione!
Se si avesse la stessa diffusione del tradizionale barcode sarebbe ottimo!
io80gioia15 Marzo 2010, 15:35 #2
Standard è standard.... peccato sia poco diffuso.....
ne ho visto un larghissimo uso in brasile: praticamente presente su ogni biglietto da visita brasiliano che io abbia visto e su molti prodotti.

Solo che in italia siamo restii alle innovazioni.
lope3315 Marzo 2010, 16:02 #3
.
Jabberwock15 Marzo 2010, 16:24 #4
Provato... ma mi pare legga soo i tag Micorsoft e non i qr code standard!
nudo_conlemani_inTasca15 Marzo 2010, 16:25 #5
una città in coma farmacologico.. per tutto il resto.
LUVІ15 Marzo 2010, 16:35 #6
Complimenti per non aver utilizzato i qrcode standard
Non si smentiscono mai.
Comunque è una idea vecchia; l'ho proposta, inutilmente, al MBAC, oltre 3 anni fa.

LuVi
TRF8315 Marzo 2010, 16:45 #7
Avete dimenticato di dire che supporta anche Symbian! Quoto, inoltre, Jabberwock..supporta solo i tag microsoft e non i qr standard..
Human_Sorrow15 Marzo 2010, 16:48 #8
Se leggete c' scritto che non sono i QR-Code standard:

"Nel caso della soluzione Microsoft si aggiunge però la possibilità di personalizzare il "bollino" con colori e con un'elementare grafica utile e funzionale a operazioni di marketing."

Jabberwock15 Marzo 2010, 17:03 #9
Originariamente inviato da: Human_Sorrow
Se leggete c' scritto che non sono i QR-Code standard:

"Nel caso della soluzione Microsoft si aggiunge però la possibilità di personalizzare il "bollino" con colori e con un'elementare grafica utile e funzionale a operazioni di marketing."


Piu' che altro, si rimaneva sorpresi per il non supporto di quelli standard nel software di riconoscimento!
Human_Sorrow15 Marzo 2010, 17:08 #10
Originariamente inviato da: Jabberwock
Piu' che altro, si rimaneva sorpresi per il non supporto di quelli standard nel software di riconoscimento!


Chiedo scusa, ho capito male!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^