Lo strano caso di µtorrent e del miner di Litecoin

Lo strano caso di µtorrent e del miner di Litecoin

L'ultima release di µtorrent per Windows installa anche un'applicazione di calcolo distribuito che permette di minare Litecoin. L'installazione è automatica, ma una apposita checkbox nel processo permette di evitare l'operazione

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Web
 

Nei giorni scorsi è stato scoperto che assieme a µtorrent, uno dei più noti e diffusi client BitTorrent, viene distribuita anche l'applicazione Epic Scale che, su sistema operativo Windows, può essere usata per minare Litecoin. Alcuni utenti affermano di aver scoperto la presenza dell'applicazione solamente dopo aver riscontrato un anomalo carico di lavoro sul processore a seguito dell'installazione del client µtorrent.

BitTorrent, la parent company di µtorrent, confermana il bundling con Epic Scale, ma affermano che la sua installazione non avvenga ad insaputa dell'utente. Un portavoce ha affermato che la compagnia ha indagato sul probelma e può confermare che non vi è alcuna installazione nascosta. E' possibile che gli utenti accettino l'installazione del software durante la normale procedura: "Come molte compagnie software abbiamo offerte di partner nel nostro percorso di installazione, ma la nostra politica è che esse siano strettamente opzionali".

Eseguendo l'installazione di µtorrent è possibile verificare facilmente la presenza di una casella di spunta, selezionata di default, che provvede ad installare il programma incriminato. Deselezionando la casella si evita l'installazione di qualsiasi miner di valuta virtuale, a conferma delle affermazioni di BitTorrent. Meno trasparente, però, è la procedura di disinstallazione. BitTorrent afferma che è sufficiente cancellare la cartella dell'applicazione per rimuovere il miner. In realtà è necessario un passaggio sul registro di Windows per rimuovere tutte le voci ad essa relative, pena la re-installazione automatica anche dopo l'eliminazione della cartella.

Il CEO di Epic Scale, Tim Olson, ha però voluto sottolineare che la sua compagnia ha scopi ben diversi dal mero mining di Litecoin e ha inizialmente avviato le proprie attività in forma non-profit. Epic Scale infatti è un progetto di calcolo distribuito dove il mining di Litecoin è solo una delle attività. I Litecoin "minati" vengono convertiti quotidianamente in dollari ed il 75% degli introiti viene devoluto in beneficienza.

Olson ha dichiarato che spera di poter trasformare il proprio progetto di calcolo distribuito in una attività full-time con impiegati e progetti di ricerca scientifica. "E' molto spiacevole che ci abbiano dipinto per ciò che non siamo" ha dichiarato Olson riferendosi ai malumori sorti a seguito di quanto accaduto con µtorrent. "Sebbene distribuiamo anche su questi canali, non rubiamo i dati dell'utente, non siamo uno spyware".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

92 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gd350turbo09 Marzo 2015, 12:04 #1
Vero...

Ma anche dicendo sempre no, il micro torrent, programma noto per la sua semplicità, è diventato un gigantesco banner pubblicitario !

Infatti, sto valutando altri programmi, questo è insostenibile !
Seph|rotH09 Marzo 2015, 12:06 #2
Indipendentemente dalla "nobiltà" dell'operazione, sta moda dei software "sottobanco" che devi de-spuntare per evitare ti vengano installati sta prendendo un brutto andazzo.

Sarebbe opportuno regolamentare la cosa obbligando la de-spunta di default e richiedendo l'intervento dell'utente se si vuole installare il software aggiuntivo, NON il contrario.
gd350turbo09 Marzo 2015, 12:10 #3
Fosse solo quello..

Io ho installato splash player free, un visualizzatore di video...
E pur cliccando NO, ovunque, mi sono trovato dossearches installato ovunque !
bio.hazard09 Marzo 2015, 12:18 #4
Originariamente inviato da: Seph|rotH
Indipendentemente dalla "nobiltà" dell'operazione, sta moda dei software "sottobanco" che devi de-spuntare per evitare ti vengano installati sta prendendo un brutto andazzo.


...sono i famosi "furbetti del programmino".
as2k309 Marzo 2015, 12:19 #5
ciao a tutti!
ormai siamo arrivati al ridicolo con questi software che si intallano senza consenso...

vi consiglio unchecky per evitarne il setup non autorizzato....

per quanto riguarda utorrent....su windows vi consiglio pimp my utorrent che con un solo click elimina tutti gli ads sull'applicazione!

http://schizoduckie.github.io/PimpMyuTorrent/#/
Vertex09 Marzo 2015, 12:19 #6
Una cosa che faccio sempre è quella di creare un punto di ripristino prima di installare qualsiasi software, proprio per evitare sorprese di questo tipo
banaz09 Marzo 2015, 12:40 #7
Originariamente inviato da: gd350turbo
Vero...

Ma anche dicendo sempre no, il micro torrent, programma noto per la sua semplicità, è diventato un gigantesco banner pubblicitario !

Infatti, sto valutando altri programmi, questo è insostenibile !



go tixati
Tasmanian Devil09 Marzo 2015, 12:41 #8
usate TIXATI, e' l'erede sprirituale di utorrent. semplice ,leggerissimo,veloce e senza sporcizia aggiunta io mi ci trovo benissimo da 3 mesi
gd350turbo09 Marzo 2015, 12:42 #9
Proverò !
buziobello09 Marzo 2015, 12:56 #10
Tixati tutta la vita, lo sto usando da alcuni mesi ed è veramente eccezionale.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^