Lo Sri Lanka sarà il primo Paese a sfruttare Project Loon

Lo Sri Lanka sarà il primo Paese a sfruttare Project Loon

L'isola dell'Oceano Indiano sarà il primo Paese ad avere copertura universale alla rete grazie all'impiego dei palloni ad alta quota di Google

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:41 nel canale Web
Google
 

Project Loon è uno dei progetti più distintivi a cui Google sta lavorando. Pur nel contesto del laboratorio sperimentale "Google X" dove l'azienda di Mountain View sviluppa e testa le visioni più avveniristiche (come l'auto senza conducente o i Google Glass), Project Loon è stato più volte sotto i riflettori per la sua potenzialità di offrire un modo non convenzionale per abbattere il digital divide in varie aree del mondo. Ricordiamo che Loon è un progetto che prevede l'impiego di palloni ad alta quota per portare la connettività 3G in aree di difficile accesso o in Paesi con infrastrutture non sviluppate.

Il primo Paese che potrà toccare con mano l'efficacia di Project Loon sarà probabilmente lo Sri Lanka, che ha annunciato di aver intavolato con Google una serie di trattative. Non è chiaro, se si tratta già di un accordo definitivo, in quanto vi sarebbero informazioni contrastanti in merito. In ogni caso, stando alle informazioni disponibili, l'azienda di Mountain View lavorerà con i provider internet dello Sri Lanka affinché possano usare i palloni di Project Loon per migliorare i propri servizi all'utente finale.

I primi palloni saranno lanciati in quota il prossimo mese di marzo e trasformeranno lo Sri Lanka nel primo Paese al mondo ad avere una copertura Intenet universale, anche grazie alle relativamente ridotte dimensioni dell'isola che si estende per soli 65 mila chilometri quadrati (quasi un quinto della superficie dell'Italia, isole comprese).

Harsha de Silva, viceministro per lo sviluppo economico dello Sri Lanka, ha commentato: "In qualche mese ogni persona e ogni dispositivo sull'isola sarà coperto dal 3G. I service provider stringeranno accordi con le torri cellulari volanti che saranno condivise per abbattere i costi di trasmissione portando ad ulteriori riduzioni nei costi di fornitura del servizio".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
acerbo30 Luglio 2015, 15:42 #1
dovrebbero lanciarne migliaia anche nelle campagne limitrofe ai grandi centri urbani europei, altro che sri lanka
Axios200630 Luglio 2015, 16:07 #2
Eh ma qui c'è la Ue che tra multe parassite, pretese di mungere le aziende USA e non investire un cent in sviluppo tecnologico, sarebbe capace di farsi pagare......
AleLinuxBSD30 Luglio 2015, 16:28 #3
Ho qualche curiosità sull'efficacia, nonché durata temporale, di questa iniziativa, che sebbene non ritenga applicabile su larga scala, potrebbe risultare un'altro strumento per portare la banda larga in determinate situazioni, per quanto ritenga risulti improbabile la sua adozione in Europa occidentale, non solo per problemi di natura burocratica.
Personaggio30 Luglio 2015, 21:55 #4
Per l'Italia non sarebbe fattibile, una antenna 3G può gestire qualche centinaio di accessi contemporaneamente quindi può coprire una cittadina di 5000 persone e già potrebbe andare in crisi, per questo nelle grosse città un operatore ha antenne ogni 500/600m, non per la copertura ma per gestirne il traffico. Inoltre il collegamento dell'antenna con la centrale può essere effettuato solo con ponte radio, quindi 400Mbps se non incrocia nessun altro ponte, con 80Mbps sarebbe privo di interferenze se il pallone resta fermo, molto meno se si muove con il vento e deve essere continuamente corretta la direzione della parabola con un motore automatizzato. Quindi per lo Sri Lanka va bene ma in Europa no.
bobafetthotmail31 Luglio 2015, 15:26 #5
Originariamente inviato da: Personaggio
Per l'Italia non sarebbe fattibile, una antenna 3G può gestire qualche centinaio di accessi contemporaneamente quindi può coprire una cittadina di 5000 persone e già potrebbe andare in crisi, per questo nelle grosse città un operatore ha antenne ogni 500/600m, non per la copertura ma per gestirne il traffico.
Stiamo parlando di coprire zone a BASSA densità di popolazione eh.

Lo Sri Lanka ha internet nelle città, è fuori dalle città che fa cagare, come tutti i paesi del terzo mondo.

Inoltre il collegamento dell'antenna con la centrale può essere effettuato solo con ponte radio, quindi 400Mbps se non incrocia nessun altro ponte, con 80Mbps sarebbe privo di interferenze se il pallone resta fermo, molto meno se si muove con il vento e deve essere continuamente corretta la direzione della parabola con un motore automatizzato. Quindi per lo Sri Lanka va bene ma in Europa no.
Perchè in sri lanka non hanno vento?

Ma non vanno bene antenne omnidirezionali?
Tanto usano la LTE i palloni di PL, e non sono mica in orbita.
Personaggio31 Luglio 2015, 20:23 #6
Originariamente inviato da: bobafetthotmail
Stiamo parlando di coprire zone a BASSA densità di popolazione eh.

Lo Sri Lanka ha internet nelle città, è fuori dalle città che fa cagare, come tutti i paesi del terzo mondo.
In risposta a chi voleva utilizzarlo in europa

Perchè in sri lanka non hanno vento?

Ma non vanno bene antenne omnidirezionali?
Tanto usano la LTE i palloni di PL, e non sono mica in orbita.

No. Un apparato del genere ha 3 antenne e una parabola, le tre antenne sono poste, si dice a carciofo, occupando 120° ciascuna per rendere il gruppo omnidirezionale e sono per il segnale LTE, UMTS o GSM che sia. La parabola serve per connettersi con la centrale ed è un segnale punto punto, si usano alte frequenze e alte potenze se la fai omnidirezionale o anche ampia di 1 solo grado bruci le persone e gli uccelli al passaggio crepano all'istante, per questo è punto punto, un segnale radio che parte grande quanto uno spillo e arriva a destinazione anche a 10km grande più o meno 1 solo cm. Ovviamente se il pallone si muove la parabola deve correggere continuamente il puntamento e lo deve fare in maniera automatica attraverso un sistema GPS. un giroscopio (il vento può causare anche inclinazioni) e un sistema che faccia i calcoli in pochi microsecondi per non perdere mai la visibilità. Questi sistemi sono usati sulle navi da crociera, però una nave da crociera ha cambi di direzione e velocità molto lenti, mentre una folata improvvisa potrebbe far inclinare un pallone di 10/20 gradi, in più può essere usata la capacità computazione del computer di bordo della nave stessa sicuramente molto più potente di una schedina di 30cm, insomma la vedo una cosa molto complicata, ma per le campagne del 3o mondo è sicuramente meglio di non avere niente.

Considera che il forte vento, diciamo sopra i 50km/h fa muovere i pali delle antenne sopra i palazzi di un paio di cm massimo, ma sufficiente da far perdere la visibilità del ponte radio per alcuni istanti.
amilaprasadpcs31 Luglio 2015, 23:37 #7

un piccolo insight da uno del posto

Originariamente inviato da: bobafetthotmail
Stiamo parlando di coprire zone a BASSA densità di popolazione eh.

Lo Sri Lanka ha internet nelle città, è fuori dalle città che fa cagare, come tutti i paesi del terzo mondo.

Perché in sri lanka non hanno vento?

Ma non vanno bene antenne omnidirezionali?
Tanto usano la LTE i palloni di PL, e non sono mica in orbita.


inizio dicendo che leggo HW upgrade ogni mattina da 6-7 anni, ma questa è la prima volta che commento, perché ci tengo - per il fatto che è la prima assoluta notizia che si tratta del mio paese.

Hai perfettamente ragione, pero quando vado in Sri Lanka navigo quasi sempre in 3.5 G perché le coste e le strade principali sono sempre ben coperti; in Colombo(capitale) e le città principali c'è la copertura 4G/LTE con tariffe dati unlimited in up/down attivabili per un tempo da 2/4 o 6 ore a partire da circa 25 centesimi; altro che super-offerte che ci offrono qui di soli 3 giga al mese :P

Il problema in qui Project loon di google va risolvere e proprio quei aree dove non c'è la copertura 3G ne ADSL.. ( la copertura 2G/Edge di paese è + di 95% )

per il vento, .. è un isola tropicale con clima di alta montagna; monsonico, stra nuvoloso sarei proprio curioso di vedere come si naviga con antenne di PL..
bobafetthotmail01 Agosto 2015, 15:55 #8
Originariamente inviato da: Personaggio
Considera che il forte vento, diciamo sopra i 50km/h fa muovere i pali delle antenne sopra i palazzi di un paio di cm massimo, ma sufficiente da far perdere la visibilità del ponte radio per alcuni istanti.
Stiamo parlando di palloni che stanno a 32 km di altezza eh (e coprono un cono che sul terreno è un cerchio da 40 km di diametro).

Il "forte vento" o "raffiche di vento" è un concetto che smette di avere senso oltre i 10 km di quota.
Stanno nella stratosfera, aria piuttosto rarefatta, quindi scarsa turbolenza, venti ben sotto i 30 km/h.

Stare così in alto li aiuta anche PARECCHIO per l'efficienza dei pannelli solari che li alimentano. Di fatto è come se fossero nello spazio, la quantità di sole aumenta paurosamente.

è un isola tropicale con clima di alta montagna; monsonico, stra nuvoloso sarei proprio curioso di vedere come si naviga con antenne di PL..
Sono palloni esoatmosferici. Vai tranquillo, Shri lanka o Italia cambia nulla. Sono troppo "superiori"

Che a parte gli scherzi servirebbero anche in Italia...
the fear9001 Agosto 2015, 17:00 #9
Ma come fanno a non finire dall'altra parte del mondo ? Sono sempre dei palloni, possono controllarne la posizione ?
bobafetthotmail01 Agosto 2015, 18:32 #10
Originariamente inviato da: the fear90
Ma come fanno a non finire dall'altra parte del mondo ? Sono sempre dei palloni, possono controllarne la posizione ?
in teoria dicono che sfruttano le correnti di vento costanti che ci sono a quelle quote ("correnti a getto" direi ma sto andando a memoria).
Quindi salgono o scendono di quota per prendere le correnti che gli interessano.

E poi comunque il project Loon era comunque una roba a livello mondiale e ogni pallone ha una vita utile di 100 giorni, quindi probabilmente anche se dopo un pò vanno dio solo sa dove chissenefrega.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^