Le traduzioni automatiche di Facebook sono ora tutte frutto di intelligenza artificiale

Le traduzioni automatiche di Facebook sono ora tutte frutto di intelligenza artificiale

Traduzioni automatiche più veloci e più accurate, grazie alla capacità di considerare le frasi nella loro completezza e contestualizzarle: Facebook passa alla traduzione basata su reti neurali mandando in pensione il metodo phrase-based

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:41 nel canale Web
Facebook
 

Da qualche tempo Facebook ha lavorato per migliorare il modo in cui effettua le traduzioni automatiche del testo presente nei post e nei commenti degli utenti, annunciando oggi di aver ultimato una transizione importante verso la tecnologia di traduzione basata su reti neurali, già utilizzata anche da Google e Microsoft.

In precedenza Facebook faceva uso di modelli di traduzione phrase-based, che spezzettano il periodo in parole o in piccole espressioni e di fatto risultano limitate nel riuscire a tradurre correttamente una frase completa. Limiti che sono immediatamente evidenti nel caso di traduzioni tra linguaggi i cui costrutti frasali sono particolarmente differenti.

Le traduzioni basate su reti neurali dovrebbero essere invece molto più accurate, come la stessa Facebook illustra nell'esempio sopra riportato. La prima frase è stata tradotta dal turco all'inglese usando il modello phrase-based, mentre per la seconda traduzione è stata usata la tecnologia basata su reti neurali. Grazie alla capacità di considerare le frasi nelle loro interezza e di prendere in esame anche il contesto le traduzioni sono più accurate. Un altro vantaggio delle reti neurali è la capacità di gestire meglio le parole sconosciute e la velocità nell'elaborare la traduzione.

"Completare il passaggio dalle traduzioni phrase-based a quelle basate su reti neurali è una tappa importante nel nostro percorso di offrire a chiunque esperienze Facebook nella loro linuga preferita. Continueremo a spingere in avanti i confini della tecnologia di traduzione basata su reti neurali, con l'obiettivo di fornire a chiunque si Facebook traduzioni simili a quanto possibile dall'essere umano".

Facebook ha dichiarato: "Completare il passaggio dalle traduzioni phrase-based a quelle neurali è un obiettivo sul nostro percorso per fornire esperienze facebook a chiunque nel suo linguaggio preferito. Continueremo a spingere i confini della tecnologia di traduzione su reti neurali, con l'obiettivo di fornire transazioni sumli all'umano a chiunque su Facebook".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
GiGBiG05 Agosto 2017, 00:11 #1
In questo modo HWUpgrade avrà articoli tradotti meglio, e senza l'ausilio di giornalisti che non sanno cosa stanno scrivendo.
sintopatataelettronica05 Agosto 2017, 01:06 #2
cita dall'articolo:
" fornire transazioni sumli all'umano "


non so che algoritmo usiate voi per tradurre i vostri articoli.. ma forse è il caso di cambiarlo....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^