offerte prime day amazon

Le ricerche Google utili per tracciare la diffusione dell'influenza

Le ricerche Google utili per tracciare la diffusione dell'influenza

Google.org rende pubblico un servizio che, basato sulle chiavi di ricerca del motore di ricerca, crea un grafico di diffusione dell'influenza

di pubblicata il , alle 08:23 nel canale Web
Google
 

Il ramo filantropico di big G, Google.org ha rilasciato un servizio, per ora limitato agli Stati Uniti, in grado di tracciare la diffusione del virus influenzale, stato per stato. È proprio in questi mesi freddi che la febbre si diffonde maggiormente e Google intende dare una mano, aiutando così a monitorare la crescita del virus.

Grafico google

La creazione del grafico si basa sulle chiavi di ricerca appartenenti al campo semantico "influenza"; il modello di indagine parte dal presupposto che, in uno stato in cui le ricerche appartenenti al sopracitato campo semantico, sia sicuramente più diffuso il virus rispetto ad un altro in cui le ricerche risultino inferiori. L'approccio è stato confermato e validato anche dal confronto con i dati precedentemente registrati dal CDC (Centers for Disease Control). I dati forniti sono inoltre in grado di creare previsioni affidabili fino a due settimane.

Il servizio, purtroppo, è per ora disponibile solo per gli Stati Uniti, e non sono stati comunicate intenzioni di espandere anche al vecchio continente la ricerca.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

35 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sharp13 Novembre 2008, 08:33 #1
Grossa stupidaggine....
Se a New York c'è un meeting di medici che simultaneamente cercano col portatile lo stesso termine medico...google lo interpreta come un'epidemia....
Cosa accade durante un simposio sull'aids o sul cancro?

Se cerco il dvd "febbre da cavallo" penserà che sto malissimo!!!

Peraltro oltre alla palese violazione di privacy mette in moto i troll e i disturbatori che inventeranno software in grado di effettuare ricerche mirate e false per modificare i trend e far credere al motore che gli internauti stiano cercando alcune parole specifiche.
Con il rischio di falsare anche i dati per la raccolta pubblicitaria.....

statisticamente inutile.....
un motore di ricerca deve fare il motore di ricerca......
dotlinux13 Novembre 2008, 08:56 #2
Marketing
beppe87.8713 Novembre 2008, 09:03 #3
Non me ne voglia hwupgrade, ma coreggerei il titolo in: "Le ricerche Google utili per diffondere inutili allarmismi" XD
StephenFalken13 Novembre 2008, 09:30 #4
Piu' che il ramo filantropico mi pare il ramo marketropico questo. E' chiaro che l'obbiettivo di google e' far parlare di se SEMPRE e comunque. Mi sto un po' annoiando.
Fx13 Novembre 2008, 09:35 #5
Originariamente inviato da: Sharp
Grossa stupidaggine....
Se a New York c'è un meeting di medici che simultaneamente cercano col portatile lo stesso termine medico...google lo interpreta come un'epidemia....
Cosa accade durante un simposio sull'aids o sul cancro?


prima di dire "grossa stupidaggine" starei cauto, perchè magari la stai dicendo tu

nel caso particolare si parla di numeri statisticamente significativi, e quando hai un numero di campione statisticamente significativo vuol dire che elementi turbativi come quello che hai tirato in ballo tu sono statisticamente irrilevanti. mi spiego. se ogni giorno in america si fanno 12 milioni di ricerche con il termine "influenza", anche se vi fosse l'improbabile meeting che tiri in ballo (improbabile perchè dubito che ad un meeting di medici 1) siano tutti lì col portatile a navigare su internet 2) e soprattutto a cercare cos'è l'influenza) vi sarebbero alcune centinaia di ricerche "fuorvianti", completamente irrilevanti, come dicevo prima, nel contesto di milioni di ricerche.

se proprio vuoi tirare in ballo qualcosa che può avere un'influenza (ahah) sui grandi numeri questa è la televisione, difatti mi aspetto che se parlano alla tv di vaccino antiinfluenzale vi sia un riscontro diretto su google; tuttavia non penso che nessuno attribuisca o voglia attribuire a questo interessante sistema di indagine nient'altro che la rilevazione di TREND, e non di numeri assoluti e/o esatti. in tal senso è sicuramente un servizio interessante.
sari13 Novembre 2008, 09:40 #6
Originariamente inviato da: Fx
prima di dire "grossa stupidaggine" starei cauto, perchè magari la stai dicendo tu

nel caso particolare si parla di numeri statisticamente significativi, e quando hai un numero di campione statisticamente significativo vuol dire che elementi turbativi come quello che hai tirato in ballo tu sono statisticamente irrilevanti. mi spiego. se ogni giorno in america si fanno 12 milioni di ricerche con il termine "influenza", anche se vi fosse l'improbabile meeting che tiri in ballo (improbabile perchè dubito che ad un meeting di medici 1) siano tutti lì col portatile a navigare su internet 2) e soprattutto a cercare cos'è l'influenza) vi sarebbero alcune centinaia di ricerche "fuorvianti", completamente irrilevanti, come dicevo prima, nel contesto di milioni di ricerche.

se proprio vuoi tirare in ballo qualcosa che può avere un'influenza (ahah) sui grandi numeri questa è la televisione, difatti mi aspetto che se parlano alla tv di vaccino antiinfluenzale vi sia un riscontro diretto su google; tuttavia non penso che nessuno attribuisca o voglia attribuire a questo interessante sistema di indagine nient'altro che la rilevazione di TREND, e non di numeri assoluti e/o esatti. in tal senso è sicuramente un servizio interessante.


Stavo per rispondere più o meno alla stessa maniera, quindi faccio riposare la tastiera e quoto
key271013 Novembre 2008, 09:41 #7
Originariamente inviato da: Sharp
Grossa stupidaggine....
Se a New York c'è un meeting di medici che simultaneamente cercano col portatile lo stesso termine medico...google lo interpreta come un'epidemia....
Cosa accade durante un simposio sull'aids o sul cancro?


Originariamente inviato da: Fx
prima di dire "grossa stupidaggine" starei cauto, perchè magari la stai dicendo tu

nel caso particolare si parla di numeri statisticamente significativi, e quando hai un numero di campione statisticamente significativo vuol dire che elementi turbativi come quello che hai tirato in ballo tu sono statisticamente irrilevanti. mi spiego.

*cut* *cut* *cut*


Ah... m'hai tolto i tasti da sotto le dita... dubito che quel grafico abbia una scala sull'ordine delle centinaia di unità... lo dubito fortemente.
Quindi, anche se non è vero che ogni persona che abbia una linea di febbre va a fare una ricerca su google, questo resta un dato statisticamente rilevante.

Inoltre... google fonda la sua ricchezza sulla raccolta e gestione organizzata delle informazioni... hanno creato un impero basato sulle informazioni... e l'hanno fatto parecchio bene... di conseguenza questa notizia non mi meraviglia.

Sulla base di questo trend non meravigliatevi se (citando una "vecchia barzelletta" nel 2015 non sarà possibile scrivere "Dove ca**o ho messo le chiavi della macchina?" e ottenere una risposta...
Severnaya13 Novembre 2008, 09:42 #8
Pandemic 3
za8713 Novembre 2008, 09:59 #9
secondo me come cosa non è male, ma solo a livello di concetto, che magari può essere esteso in altri ambiti
Sharp13 Novembre 2008, 10:03 #10
Cari key2710, sari ed FX vi invito a leggere l'articolo su repubblica che sottolinea le mie stesse perplessità.

http://www.repubblica.it/2007/12/se.../influenza.html

un brano è importante:

"[I]Cosa misura Google Trends: è uno strumento dei google-labs che misura non le parole più ricercate in assoluto, ma quelle che subiscono i maggiori incrementi in un dato lasso di tempo. E - sfruttando altre funzionalità del motore - in una data area. Posso sapere se a Milano stanno cercando "febbre alta" e a che ora, in quali fasce orarie. Google Trends è solo uno dei modi del motore di trattare le parole, di capire cosa significano, dove vanno, cosa quelle ricerche ci stanno dicendo. E' perfetto, questo strumento?

No, non lo è, può essere anzi ingannato, come dimostrano molti colpi di goliardia tecnologica che si sono verificati nel corso degli anni (Google Trends è operativo dal 2004)
, ma il sistema diventa sempre più capace di riconoscere gli errori e sempre più raffinato[/I]."

Parole come "influenza" e "febbre" sono utilizzate anche al di fuori dell'ambito medico.
Il contesto è importante e google conta le parole ma non distingue l'ambito.


[U]Resta comunque il problema di eventuali software in grado di falsare le statistiche con migliaia di ricerche fasulle, altro che centinaia.[/U]

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^