Le email di HackingTeam finiscono su Wikileaks e intanto iniziano le indagini

Le email di HackingTeam finiscono su Wikileaks e intanto iniziano le indagini

Anche la Commissione Europea prenderà presto posizione sulla vicenda, probabilmente con il lancio di un'inchiesta per verificare se la società milanese abbia operato in violazione delle sanzioni EU

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Web
 

La vicenda HackingTeam assume contorni sempre più grotteschi: oltre un milione di email appartenenti alla società milanese, e facenti parte dei 400GB di documenti e informazioni trafugati e messi online la scorsa domenica, sono state pubblicate su WikiLeaks con una comoda funzione di ricerca.

Come già indicato nelle due notizie precedentemente pubblicate sull'argomento ( Hacking Team, i risvolti di una vicenda grave e imbarazzante e HackingTeam avverte: "La nostra tecnologia ora può essere nelle mani di chiunque), dalle email emergerebbero i rapporti commerciali intrattenuti tra HackingTeam e vari governi attorno al mondo, svariati dei quali di Paesi sotto embargo o con uno storico di palesi violazioni dei diritti umani. Tutti questi elementi hanno sollevato una ridda di accuse contro HackingTeam, sospettata a questo punto di aver fatto affari con regimi dittatoriali che avrebbero acquistato i prodotti di HackingTeam per operazioni di monitoraggio e sorveglianza contro giornalisti, attivisti e dissidenti.

Questi sospetti hanno spinto la parlamentare europea Marietje Schaake, che da diverso tempo opera e si interessa delle proposte di regolamentazione per le tecnologie di sorveglianza, a chiedere alle autorità italiane di avviare indagini con estrema urgenza e ad inviare una lettera alla Commissione Europea evidenziando le maggiori perplessità attorno alla vicenda specie in merito ai presunti rapporti commerciali di HackingTeam con Paesi sotto sanzione EU

Nella lettera Schaake avanza tre interrogativi:

- La Commissione sostiene che HackingTeam abbia violato le sanzioni EU?
- La Commissione è stata informata di qualsiasi precedente autorizzazione concessa dalle autorità italiane che avrebbe permesso a HackingTeam di esportare i suoi prodotti in Sudan o in Russia e la Commissione è a conoscenza dell'autorizzazione globale che è stata concessa dalle autorità italiane ad HackingTeam che ha permesso alla compagnia ad esportare i suoi prodotti liberamente in tutti i paesi dell'accordo di Wassenaar?
-HackingTeam ha mai chiesto al DG FPI (l'organismo responsabile dell'applicazione delle sanzioni) qualsiasi informazione riguardante la sua interpretazione delle sanzioni EU contro regimi come Sudan o Russia?

La Commissione Europea ha sei settimane di tempo per rispondere alle domande e con grossa probabilità gli interrogativi sollevati dalla Schaake porteranno all'avvio di un'inchiesta. Intanto in Italia il Garante della Privacy e la Polizia Postale hanno avviato le indagini, che sono protette dalla massima riservatezza. Lo scopo è ovviamente chiarire con esattezza cosa sia accaduto: da quanto fosse in corso la sottrazione di materiale, quali dati siano stati trafugati, la loro autenticità e quale sia il livello di rischio per tutte le parti coinvolte.

 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
cm0s10 Luglio 2015, 12:08 #1
massima riservatezza de chè?! ci sono 400Gb di File alla portata di tutti
gd350turbo10 Luglio 2015, 12:24 #2
Mettono in galera uno che si scarica un pò di film/giochi e a questi non gli fanno nulla ?

La legge è uguale per tutti ?
deggial10 Luglio 2015, 12:25 #3
Originariamente inviato da: cm0s
massima riservatezza de chè?! ci sono 400Gb di File alla portata di tutti


soprattutto c'è bisogno di un'indagine per capire "quali dati siano stati trafugati"?
mi sembra abbastanza facile da indagare... non hanno un HD da 400GB su cui scaricarli?
The_Silver10 Luglio 2015, 12:31 #4
Originariamente inviato da: gd350turbo
Mettono in galera uno che si scarica un pò di film/giochi e a questi non gli fanno nulla ?

La legge è uguale per tutti ?


Certo, ma per alcuni è meno uguale che per altri...
KampMatthew10 Luglio 2015, 12:53 #5
Questi sospetti hanno spinto la parlamentare europea Marietje Schaake, che da diverso tempo opera e si interessa delle proposte di regolamentazione per le tecnologie di sorveglianza, a chiedere alle autorità italiane di avviare indagini con estrema urgenza...


Il finale è già scritto: le autorità italiane non faranno un beneamato...., la commissione europea al solito ci sanzionerà, noi lo prenderemo in quel posto grazie a nuove tasse.
cignox110 Luglio 2015, 12:59 #6
--Mettono in galera uno che si scarica un pò di film/giochi e a questi non gli fanno nulla ?

Ti mettono in galera se scarichi se dopo una indagine il giudice stabilisce che lo meriti. Se vuoi mettere loro in galera prima ancora che venga aperta una inchiesta, allora sei tu il primo che non vuoi la legge uguale per tutti.

La legge non si applica 'con la pancia'.

Zenida10 Luglio 2015, 13:24 #7
Originariamente inviato da: deggial
soprattutto c'è bisogno di un'indagine per capire "quali dati siano stati trafugati"?
mi sembra abbastanza facile da indagare... non hanno un HD da 400GB su cui scaricarli?


Più che altro basta chiedere l'accesso ai PC della società è comparare i dati (questo solo come base di partenza)
claudegps10 Luglio 2015, 13:54 #8
Originariamente inviato da: cm0s
massima riservatezza de chè?! ci sono 400Gb di File alla portata di tutti


Delle indagini... non dei file.

Originariamente inviato da: gd350turbo
Mettono in galera uno che si scarica un pò di film/giochi e a questi non gli fanno nulla ?

La legge è uguale per tutti ?


Le legge però bisogna applicarla. Giudizio incluso...
Sembra tu voglia giustizia sommaria... O vuoi la legge uguale per tutti?

Originariamente inviato da: deggial
soprattutto c'è bisogno di un'indagine per capire "quali dati siano stati trafugati"?
mi sembra abbastanza facile da indagare... non hanno un HD da 400GB su cui scaricarli?


Ah certo.. facile... Non preoccupiamoci neppure se (per fare un esempio banale) alcuni dati siano stati creati invece che trafugati...
KampMatthew10 Luglio 2015, 14:09 #9
Originariamente inviato da: Zenida
Più che altro basta chiedere l'accesso ai PC della società è comparare i dati (questo solo come base di partenza)


Avranno sicuramente già piallato/spostato i dati scomodi, così in caso si fa quello che dici tu, non si trova riscontro. Ne consegue che le indagini si devono spostare lato clienti. Auguri.
Che poi dipende da com'è impostata l'indagine e quali sono i capi di imputazione per la società, non necessariamente si deve chiedere l'accesso, a volte si accede e basta, a sorpresa e senza alcun permesso.
deggial10 Luglio 2015, 14:48 #10
Originariamente inviato da: claudegps
Ah certo.. facile... Non preoccupiamoci neppure se (per fare un esempio banale) alcuni dati siano stati creati invece che trafugati...


un minimo di ironia ogni tanto non la si può fare?
lo so bene anche io che non si può fare giustizia sommaria, anche se al 99,99% sono in linea di massima colpevoli - anche senza tirare in ballo questioni etiche di "collaborano coi cattivi", hanno come minimo intrattenuto rapporti di lavoro con stati sotto embargo (non importa se per scopi leciti o meno leciti, etici o meno etici... potevano anche aver venduto indagini di mercato sulla preferenza dei cittadini rispetto al cioccolato gianduia o fondente - ma non si poteva fare)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^