Le 10 frodi più diffuse su Facebook: Rihanna batte Taylor Swift

Le 10 frodi più diffuse su Facebook: Rihanna batte Taylor Swift

VentureBeat e Bitdefender hanno stilato una classifica dei contenuti pericolosi più diffusi su Facebook

di Nino Grasso pubblicata il , alle 16:20 nel canale Web
Facebook
 

Facebook è uno dei mezzi più utilizzati online per mantenersi informati su quanto accade nel mondo, sia attraverso contenuti degli amici che per le pagine che si iniziano a seguire nel corso del tempo. È indubbio, tuttavia, che è anche uno dei mezzi in cui hanno più successo eventuali frodi, ovvero collegamenti a pagine che non hanno alcun riscontro nel titolo e nelle immagini utilizzate sul Facebook.

Facebook, esempio di contenuto fraudolento

Per intenderci, quanti "sex tape" di personaggi famosi sono apparsi sulla vostra News Feed all'interno di contenuti pubblicizzati? E quanti in realtà erano contenuti attendibili? Per rispondere empiricamente alla domanda, Bitdefender ha realizzato in collaborazione con VentureBeat una lista delle 10 frodi più diffuse su Facebook negli ultimi due anni.

  1. Accessi e visualizzazioni al profilo (30,20%): al primo posto della classifica troviamo le frodi che promettono di suggerire metodi per sapere quali e quante persone visitano il profilo di un utente. Esistono sul social network dagli esordi e si tratta di un tentativo di frode così diffuso che persino Facebook l'ha introdotto nella pagina dei Miti comuni sul servizio. Nonostante il suggerimento, frodi simili continuano a imperversare in varie forme, come add-on malevoli per il browser o profili e pagine dedicate. Il miglior metodo per evitarle è smorzare la propria curiosità e non fidarsi mai di queste applicazioni, a meno che non le abbiate sviluppate voi stessi.
  2. Modifica del colore dell'interfaccia di Facebook (7,38%): sono molte le persone a cui piacerebbe personalizzare maggiormente la propria esperienza su Facebook. Sfortunatamente per loro questo non è possibile, e tutte le pagine che promettono di farlo sono fraudolente. Conducono spesso a sondaggi che installano spesso add-on malevoli sul browser. Anche in questo caso vale il consiglio del punto primo.
  3. Sex tape di Rihanna con il suo fidanzato (4,76%): solo al terzo posto troviamo Rihanna, con un presunto video a luci rosse girato insieme al suo ragazzo. La cantante barbadiana non è di certo la sola fra le celebrità nella lista dei filmati osé sul social network, ma è quella che vanta il primato, con il numero di frodi maggiori. Il modo migliore per evitare questo tipo di frodi è non cercarle o non cliccare su contenuti di questo tipo. Se si è vittime di likejacking (letteralmente rapimento di like) bisogna cancellare i like accedendo alla cronologia delle azioni compiute sul servizio.
  4. Controlla il mio stato per avere una maglietta gratuita di Faceook (4,21%): una new-entry dell'ultima edizione della graduatoria. Non è un'iniziativa ufficiale della società ed è meglio evitare contenuti di questo tipo, o controllare in maniera certosina la pagina, prima di mettere il Mi piace.
  5. Dites Aurevoir au Facebok BLEU (2,76%): la quinte frode più diffusa proviene dalla Francia, ed è una variazione della Modifica del colore dell'interfaccia.
  6. Dispositivi elettronici non sigillati offerti gratuitamente (2,41%): i dispositivi con scatola non sigillata, ottenuti nei modi più disparati, sono i protagonisti di alcune delle frodi più diffuse sul social network. Pensate davvero che uno sconosciuto voglia regalare uno smartphone da 700€ e abbia bisogno di redigere un post su Facebook per riuscirci? Il costo, in realtà, potrebbe essere l'installazione di un Trojan che cerca e rivende le tue informazioni personali, o interviste fraudolente che hanno come obiettivo la scoperta dei tuoi dettagli finanziari. In cambio, però, non otterrete alcun dispositivo!
  7. Controlla se un amico ti ha cancellato (2,27%): un'altra curiosità che l'utente di Facebook paga con i propri dati personali. Non esiste una feature simile su Facebook e per farlo basta recarsi nella pagina dell'amico e controllare se è presente il tasto "Aggiungi agli amici".
  8. Controlla chi sbircia il tuo profilo qui! Rimarrai incredulo scoprendo che la tua ex visita ancora il tuo profilo (1,74%): per evitare di installare un malware sul tuo computer o sul tuo smartphone sarebbe meglio chiederlo alla diretta interessata. Facebook non offre, e non offrirà mai probabilmente, una funzionalità di questo tipo.
  9. "Encontré la manera de ver quien ve mí perfil. No sabes las sorpresas!" (Scopri come vedere chi ha visitato il tuo profilo) (1,55%): Versione spagnola della popolare frode in tutto il mondo.
  10. Ho appena cambiato il mio tema di Facebook. È fantastico (1,50%): una nuova new-entry nella versione annuale della classifica delle prime dieci frodi.

Con la progressiva diffusione di Facebook sono aumentate le frodi, ma anche le misure di sicurezza operate dal social network per bloccare tali contenuti. Per evitarle, tuttavia, i proprietari delle pagine hanno iniziato ad utilizzare caratteri speciali all'interno dei titoli. Bitfender consiglia naturalmente le proprie soluzioni personali per verificare l'attendibilità ma a volte crediamo che basti solo un po' di buon senso.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7729 Agosto 2014, 16:25 #1

Radagast8229 Agosto 2014, 16:31 #2
come in tutti gli ambiti, anche in queste cose credo fermamente alla selezione darwiniana della specie
Warioland29 Agosto 2014, 17:55 #3
ma dico io, come cazzo si fa ad iscriversi su un sito come facebook, un stupido sito per liceali americani.
Krusty9329 Agosto 2014, 17:56 #4
Originariamente inviato da: Warioland
ma dico io, come cazzo si fa ad iscriversi su un sito come facebook, un stupido sito per liceali americani.


Mi mancava questo commento
alex929 Agosto 2014, 19:46 #5
A dire il vero è nato per gli universitari americani

Io non ho facebook ma davvero non capisco l'odio che molte persone hanno verso questo sito.. alla fine basta non iscriversi se non siete interessati! A chi interessa invece tenersi morbosamente in contatto con i conoscenti, beh va riconosciuto almeno che il sito in sè è ottimo...
hardwarestrider29 Agosto 2014, 19:46 #6
Originariamente inviato da: Radagast82
come in tutti gli ambiti, anche in queste cose credo fermamente alla selezione darwiniana della specie


ottimista! I polli non si estinguono così facilmente, a quanto pare...anzi!
floc29 Agosto 2014, 20:42 #7
"abbia bisogno di REDARRE"

mi stanno sanguinando gli occhi
Krusty9330 Agosto 2014, 00:19 #8
Originariamente inviato da: pulsar68
Va tutto bene ma leggendo l'inizio dell'articolo "Facebook è uno dei mezzi più utilizzati online per mantenersi informati su quanto accade nel mondo..." ammetto di essermi piegato in due dalle risate

Il ragionier Ugo Fantozzi direbbe "è una cagata mostruosa"


Be io lo uso molto per l'informazione
Doraneko30 Agosto 2014, 00:37 #9
Ecco, adesso dovrò iscrivermi a Facebook per cliccare sul link che mi dice chi ha diffuso il mio sex tape con Rihanna
Doraneko30 Agosto 2014, 00:48 #10
Originariamente inviato da: floc
"abbia bisogno di REDARRE"

mi stanno sanguinando gli occhi



Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^