Laptop ban: esentate anche Emirates e Turkish Airlines

Laptop ban: esentate anche Emirates e Turkish Airlines

Altre due compagnie vedono rimosso il divieto di portare a bordo dispositivi elettronici più grandi di uno smartphone. Sono ancora sei le compagnie aeree per le quali permane il divieto

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:21 nel canale Web
 

Il controverso "laptop ban", ovvero il divieto di portare a bordo della cabina dell'aereo dispositivi elettronici più grandi di uno smarthpone che gli USA hanno imposto a marzo ad una serie di compagnie aeree sulle tratte provenienti dal Medio Oriente, è stato eliminato per altre due compagnie.

Nei giorni scorsi Ethiad è stata la prima compagnia a veder rimosso il divieto, e si aggiungono ora Emirates Arlinies e Turkish Airlines. Queste compagnie non saranno più obbligate ad osservare il divieto e potranno permettere ai clienti di portare a bordo i dispositivi elettronici per i voli verso gli USA.

Non sono disponibili ulteriori dettagli, ma è lecito immaginare che le motivazioni alla base di questa decisione siano le stesse che hanno portato ad esentare Ethiad dal divieto, e cioè un rafforzamento delle misure di sicurezza, rispondenti alle direttive disposte dagli USA.

Attualmente il divieto è ancora in vigore per i voli diretti verso gli Stati Uniti provenienti dal medio oriente e per le compacnie Qatar Airways, Egypt Air, Kuwait Airways, Royal Air Maroc, Royal Jordanian e Saudia.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^