chiudi X
Xbox Series X unboxing

L'Intelligenza Artificiale può adesso riscrivere i testi di Wikipedia obsoleti

L'Intelligenza Artificiale può adesso riscrivere i testi di Wikipedia obsoleti

I ricercatori del MIT (Massachusetts Institute of Technology) hanno sviluppato un sistema di intelligenza artificiale che riscrive automaticamente le parti obsolete degli articoli di Wikipedia

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Web
 

Wikipedia è un punto di riferimento quasi imprescindibile per il sapere. Tuttavia, alcune sezioni possono essere imprecise o non essere aggiornate adeguatamente agli ultimi fatti di attualità. E, come sa bene chi la usa spesso, questo accade più facilmente per le pagine in italiano che per quelle in inglese.

Alcuni ricercatori del MIT hanno voluto affrontare proprio il problema della freschezza delle informazioni su Wikipedia. Hanno sviluppato, infatti, un sistema di intelligenza artificiale che individua automaticamente le parti da aggiornare e le modifica in modo tale che l'utente che consulta Wikipedia non possa avvertire una differenza tra le parti scritte dall'IA e le parti scritte da esseri umani.

Wikipedia MIT

Il sistema basato sull'apprendimento automatico lavora su due moduli ed è addestrato con coppie di frasi che possono ribadire lo stesso concetto, essere in contraddizione o essere neutrali, nel senso che non veicolano abbastanza informazioni per poter giungere a una conclusione. Se l'algoritmo rileva contraddizioni tra le due frasi, inizia a individuare quali parole escludere e quali, invece, mantenere. Questo processo viene definito "maschera di neutralità" e rimuove il numero minimo di parole necessario per "massimizzare la neutralità".

Il secondo modulo è un framework encoder-decoder che determina come riscrivere la frase di Wikipedia usando delle rappresentazioni semplificate delle due frasi, quella considerata obsoleta di Wikipedia e quella con i fatti aggiornati. Questo modulo è detto "di fusione" perché opera sulle parole diverse tra le due fasi, inserendo le parole nuove nei punti in cui parole in contraddizione sono state cancellate.

Il sistema messo a punto dal MIT può essere usato anche all'interno di rilevatori di fake news, riducendo potenzialmente la distorsione insita in certe notizie. Per i dettagli tecnici vi rimandiamo al sito del MIT.

Il MIT lo ha sottoposto al giudizio umano e ha ottenuto una valutazione di 4 su 5 per quanto riguarda la precisione degli aggiornamenti e di 3,85 su 5 per quanto riguarda l'uso della grammatica. È superiore rispetto ad altri sistemi per la generazione automatica del testo, ma non raggiunge ancora la perfezione.

Tecnologie come questa, d'altronde, possono essere trasversalmente utili, e non solo per rendere sempre aggiornata Wikipedia. Teoricamente, infatti, potrebbero sostituire, o coadiuvare, anche i redattori umani, garantendo quell'imparzialità e precisione che non è sempre scontata in un essere umano.

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
tallines14 Febbraio 2020, 08:34 #1
Interessante
sk0rpi0n14 Febbraio 2020, 08:55 #2
Mah...credo che se c'è un campo dove l'AI non debba mettere mano sua proprio questo.
La storia scritta da chi? Dalle macchine? Credo che sarebbe meglio se restasse sotto il controllo totale dell'uomo.
dado197914 Febbraio 2020, 09:22 #3
Originariamente inviato da: sk0rpi0n
Mah...credo che se c'è un campo dove l'AI non debba mettere mano sua proprio questo.
La storia scritta da chi? Dalle macchine? Credo che sarebbe meglio se restasse sotto il controllo totale dell'uomo.

In linea teorica niente dovrebbe esser fatto dalle macchine, ma siamo troppi in questo pianeta e siamo dei comodoni.
FoxMolte14 Febbraio 2020, 09:31 #4
Originariamente inviato da: sk0rpi0n
Mah...credo che se c'è un campo dove l'AI non debba mettere mano sua proprio questo.
La storia scritta da chi? Dalle macchine? Credo che sarebbe meglio se restasse sotto il controllo totale dell'uomo.


Le macchine non sono entità a sè stanti (almeno per ora), c'è sempre dietro l'uomo.
E' quel "riscrivere" che preoccupa. Se per alcune discipline/scienze può essere accettabile perchè è insito il concetto di progresso della conoscenza (es. matematica, fisica) per altre no (es. storia).
"Riscrivere" ad esempio la storia dal punto di vista attuale è un atto che non deve cancellare o nascondere le fonti e i pensieri precedenti. Dovrebbe essere garantita una sorta di "tracciabilità" del pensiero con chiare giustificazioni sulle nuovi tesi.
Possiamo pure abbattere le statue degli eroi del passato perché ora non li riteniamo più come tali o iniziare una diatriba odonomastica in nome del "politicamente corretto", l'importante è che quel "riscrivere" non significhi in realtà "cancellare".
filippo198014 Febbraio 2020, 09:55 #5
Più che aggiornare le pagine vedrei bene la traduzione delle stesse in altre lingue ... non tanto per paura che la "macchina" possa riscrivere la Storia ma perché per funzionare bene deve essere automatizzata e la ricerca di fonti, in un Internet dove si dice tutto ed il contrario di tutto, mi sembra piuttosto complessa se generalizzata per questo scopo ...
cignox114 Febbraio 2020, 10:04 #6
Forse nel caso di wikipedia basterebbe un sistema che individui automaticamente le voci da verificare per correttezza, completezza e aggiornatezza.
Poi a riscriverlo ci dovrebbero pensare delle persone. Condivido le perplessitá: la storia non é solo fatti, ma é anche interpretazione, prospettiva, connessioni, psicologia, antropologia e sociologia. É Discernimento.
Informazioni accurate al 100% possono non veicolare tutte le informazioni utili...
Zurlo14 Febbraio 2020, 11:00 #7
L'applicazione alle fake news e' interessante ... visto che sono molto spesso scritte da bot.
phmk14 Febbraio 2020, 14:35 #8
Aspettando che possa sostituire medici, giudici, avvocati e notai.
Il futuro, finalmente ...
chaosblade14 Febbraio 2020, 18:08 #9
Ma se ancora oggi non esiste ancora un traduttore decente che traduce italiano-inglese
Molto più semplice tradurre italiano-francese o spagnolo
Flortex14 Febbraio 2020, 18:17 #10
Mah, non mi pare una grande idea.

La presunta intelligenza artificiale rispecchierà le idee ed i criteri di chi l'ha costruita, nel migliore dei casi.

Non ha senso continuare a pensare che ci sia qualche entità superiore, e terza, che sia "illuminata" e garantisca oggettività.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^