L'aeroporto di Heathrow installa un sistema anti-drone

L'aeroporto di Heathrow installa un sistema anti-drone

Il principale hub del trasporto aereo britannico adotta un sistema in grado di individuare i droni e risalire all'operatore a terra

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Web
 

Il Regno Unito conosce molto bene il pericolo che i droni possono rappresentare per un aeroporto particolarmente trafficato: per chi non lo ricordasse, durante i giorni antecedenti il periodo natalizio del 2018 l'operatività dell'aeroporto di Gatwick è stata pesantemente messa in ginocchio per via di un drone in volo nella no-fly zone dell'aeroporto. Allora l'aeroporto fu chiuso per circa 24 ore, con un impatto su oltre 110 mila passeggeri e 760 voli.

A seguito di ciò la scorsa primavera il governo britannico ha introdotto una nuova legge per ampliare a cinque chilometri (in precedenza era di 1 chilometro, mentre in Italia è sempre stato di 5km) il perimetro di no-fly zone per i droni nei pressi di aeoporti.

Ecco che per agevolare l'applicazione della legge l'altro grande hub del trasporto aereo britannico, l'aeroporto London Heathrow, ha installato un sistema in grado di rilevare ed identificare gli Unmanned Aerial Veichle (UAV - questo il nome tecnico dei droni) non autorizzati.

La soluzione è stata progettata su misura per l'aeroporto di Londra da Operational Solutions con l'aiuto di Aveillant. Oltre a rilevare e tracciare droni non autorizzati al volo, il sistema è capace di localizzare anche l'operatore a terra, che può rischiare fino a 5 anni di reclusione per il volo in una UK Flight Restriction Zone senza permesso. Secondo quanto affermato da Operational Solutions la soluzione in uso presso l'aeroporto di Heatrow è inedita al mondo in quanto combina diverse tecnologie - purtroppo non meglio precisate - di vari produttori.

C'è comunque un piccolo precedente: la tecnologia usa un sistema radar olografico, lo stesso usato anche all'aeroporto Charles de Gaulle di Parigi. Non è chiaro comunque se il sistema in funzione a Heatrow integri anche un modo per disabilitare il drone una volta identificato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor16 Gennaio 2020, 08:49 #1
Assurdo ma necessario: così come mettono le porte allarmate per l'accesso in pista e il filo spinato lungo il perimetro, quella dell'installazione dei sistemi anti-drone era solo questione di tempo.
OUTATIME16 Gennaio 2020, 08:53 #2
Il problema è che probabilmente chi usa quei droni non ha assolutamente idea di cosa siano gli spazi aerei vietati e le zone di rispetto aeroportuale. Quindi inutile mettere pene severe se chi sbaglia non sa neppure di farlo.
Andrebbe semplicemente smesso di considerarli giocattoli e venderli solo in presenza di adeguata licenza aeronautica.
Paganetor16 Gennaio 2020, 09:11 #3
stessa cosa andrebbe fatta per biciclette e monopattini, visto che circolano in aree regolamentate dal codice della strada.
Pkdrone16 Gennaio 2020, 11:34 #4
La legge non ammette ignoranza e al giorno d'oggi una persona con un po di sano buon senso ha tutti i mezzi a disposizione per informarsi riguardo ciò che gli interessa.
Se uno arriva a usare un drone nei pressi di una zona aeroportuale senza rendersene conto dei rischi è solo un coglione irresponsabile scusate il francesismo, ma non ci sono scuse che tengono.
È giusto che bisogna dare una stretta di morza ben serrata in questo settore in forte espansione, per tutelare le persone da questi soggetti.
canislupus16 Gennaio 2020, 12:01 #5
Io sarei stato molto meno permessivo.
Lo avrei identificato e abbattuto (parlo del drone tranquilli ).
Il fatto che il possessore del drone non sia a conoscenza della legge non è un'attenuante, ma un'aggravante a mio avviso.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^