In attesa di Google I/O 2013

In attesa di Google I/O 2013

L'edizione 2013 di Google I/O differirà da quelle del passato: meno spazio ai prodotti e più attenzione agli sviluppatori. Carolina Milanesi, research VP di Gartner, elabora qualche considerazione

di pubblicata il , alle 16:31 nel canale Web
Google
 

Nella giornata di domani prenderà il via l'edizione 2013 di Google I/O, l'annuale appuntamento tra il colosso di Mountain View ed il mondo degli sviluppatori. Quella di quest'anno sarà la prima edizione senza Andy Rubin, l'ex-senior vice president della divisione Mobile and Digital Content che ha lasciato le proprie responsabilità nelle mani di Sundar Pichai, già responsabile di Google Chrome.

Carolina Milanesi, research vice president per Gartner, esprime qualche considerazione e aspettativa sull'imminente evento Google chiedendosi in particolare quali nuove strategie metterà in campo il colosso di Mountain View per posizionare Android e Chrome e quali aggiornamenti verranno apportati agli OS per limitare, specie nel caso di Android, la frammentazione dell'ecosistema. Secondo Milanesi anche Google Play e le Apps avranno un grande rilievo nella conferenza, dal momento che si tratta di importanti elementi all'interno dell'arsenale di Google, utili per incollare gli utenti all'ecosistema di Google.

Larry Page, cofondatore e CEO di Google, sta ora lavorando nella direzione di migliorare la monetizzazione dell'ecosistema nel suo complesso, osserva Milanesi, e non solo dalla search e dall'advertising. In questo la natura aperta di Android rappresenta un elemento al contempo positivo e negativo: da un lato ha infatti consentito alla piattaforma di raggiungere un installato base di dispositivi veramente molto ampio, ma dall'altra parte ha alimentato biforcazioni e iniziative (come ad esempio Facebook Home) che hanno indebolito l'ecosistema. Google dovrà quindi cercare, nei suoi prossimi passi, di mettere in campo una serie di azioni capaci di risolvere o almeno contenere il problema.

Spostando invece l'attenzione sugli altri campi di attività di Google, tra cui il mondo social media, dello streaming video e mobile, si assiste invece a risultati disomogenei: se sul mondo social Google ha ottenuto solamente una tiepida accoglienza, sul versante streaming video con YouTube il successo è infatti impressionante. Anche il colosso di Mountain View sta poi cercando di spostarsi sul mondo mobile ma in questo caso, come osserva Milanesi, non è sufficiente portare una soluzione ma è più importante essere in grado di monetizzare una soluzione e vincolare gli utenti ad essa. Facebook, ad esempio, pur con un grosso impegno sul mobile sta avendo difficoltà a monetizzare i propri sforzi. Possibile quindi attendersi qualche novità anche in questi frangenti, sempre nel contesto di una strategia olistica e di lungo periodo. Google I/O 2013 dovrebbe inoltre rappresentare l'occasione, ad un anno di distanza dall'anteprima, di poter fare il punto su Google Glass e capire quali siano le mire di Google in questo settore.

Intanto proprio Sundar Pichai, intervistato da Wired, rivela alcuni cambiamenti per l'edizione 2013 di Google I/O: "Quest'anno sarà differente. Non è un momento dove abbiamo molte novità di prodotti o nuovi sistemi operativi. Sia per Android, sia per Chrome ci focalizzeremo su tutte le cose che stiamo facendo per gli sviluppatori, in maniera che possano realizzare programmi migliori. Mostreremo come i servizi Google fanno cose fantastiche su queste due piattaforme".

Google I/O 2013 prenderà il via mercoledì 15 maggio alle 19:00 ora italiana con il keynote d'apertura che sarà trasmesso in diretta streaming su Google Developers Live. Android, Chrome, Cloud, Maps, YouTube, Google+ saranno i principali argomenti oggetto di novità. Maggiori informazioni sono disponibili a questa pagina del blog ufficiale di Google.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Portocala14 Maggio 2013, 16:42 #1
A me interessa sapere se presenteranno il Motorola X Phone o no.
ziozetti14 Maggio 2013, 17:58 #2
Anche a me.
(Magari anche lo shop online italiano)
theJanitor14 Maggio 2013, 19:09 #3
pare che non verrà presentato alcun nuovo prodotto
frankie14 Maggio 2013, 22:45 #4
mi sa che la torta al lime non è ancora cotta!
dwfgerw15 Maggio 2013, 08:24 #5
anche fosse stata pronta, i possessori di cellulari non nexus avrebbero dovuto aspettare autunno/primavera per averla..
themac15 Maggio 2013, 09:32 #6

TheMac

A me interessa sapere se, dopo un lustro o quasi, ascolteranno le richieste dei milioni di utenti :

1) Ricerca wildcard su gmail (5 anni che glielo chiediamo!!!)

2) Supporto Proxy autenticati su google drive (18 mesi di richieste !)

3) Deframmentazione di Android, minimo controllo sulle App (aspetto grafico, human interface guidelines, e spyware, niente di piu')

4) Supporto de-nerdizzato a tutte le loro api (sembra di parlare con sviluppatori degli anni '80 , e amatoriali per giunta !!!!)

Tutti i servizi di google sono cosi', se ci fate caso. E' proprio l'impostazione "strana".
Ovviamente parlo da utente massiccio di calendar e gmail (e sviluppatore su calendar) che vuole solo che i servizi migliorino (anche a pagamento..si...si )

TheMac

ziozetti15 Maggio 2013, 11:36 #7
Originariamente inviato da: dwfgerw
anche fosse stata pronta, i possessori di cellulari non nexus avrebbero dovuto aspettare autunno/primavera per averla..

Così imparano a comprare roba fuori standard!

uforob18 Maggio 2013, 23:38 #8
Originariamente inviato da: themac
4) Supporto de-nerdizzato a tutte le loro api (sembra di parlare con sviluppatori degli anni '80 , e amatoriali per giunta !!!!)


Questa cosa non l'ho capita, puoi spiegarla meglio?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^