Il Parlamento Europeo è per la separazione dei servizi Google dal motore di ricerca

Il Parlamento Europeo è per la separazione dei servizi Google dal motore di ricerca

Una votazione con forte maggioranza di consensi ha portato ad una risoluzione del Parlamento Europeo, volta a sensibilizzare l'Autorità antitrust a valutare la posizione di Google e sui servizi collegati alle ricerche

di pubblicata il , alle 10:22 nel canale Web
Google
 

Una recente assemblea tenutasi al Parlamento Europeo ha votato una mozione riguardante Google e i propri servizi offerti in abbinamento a quelli di motore di ricerca, ottenendo il consenso di 384 eurodeputati (174 voti contrari e 56 astenuti). Prima di andare oltre è bene precisare che si tratta di una mozione non vincolante, che potremmo vedere come un parere e non certo come un diktat esecutivo. Prima di capire perché avvengono queste votazioni se poi nell'atto pratico nulla cambia, cerchiamo di valutare cosa viene visto con sospetto nel comportamento di  Google secondo la UE.

Google è, prima di tutto, un motore di ricerca, anzi il re dei motori di ricerca, come testimonia il ranking dei siti più visitati al mondo in cui si piazza al primo posto fisso da anni. Google è ovviamente anche molto altro, a cominciare dai servizi commerciali offerti a utenti e aziende, dove a tutti gli effetti Google guadagna soldi. Allo stato attuale delle cose ricerche web e servizi a pagamento sono in diversi modi collegati fra loro, perché è possibile per esempio acquistare una posizione migliore nelle SERP (Search Engine Results Page, ovvero i risultati ottenuti). Si tratta di un esempio molto semplicistico, ma il punto sta nella coesistenza di quello che è un servizio di ricerca puro e semplice a cui l'internauta si rivolge e i risultati che possono essere per certi versi contrari alla libera concorrenza.

La mozione non vincolante è di fatto un messaggio che il Parlamento Europeo manda alla Commissione Europea, quasi a dire: "che ne dici di indagare un po' su Google per capire se si muove nell'ambito del lecito sotto il profilo antitrust?". Sempre nella mozione non si nasconde l'intenzione di proporre a Google una separazione netta dello scenario di ricerca da quello commerciale, che però è di fatto il core business di Google. Il punto quindi sarà capire se la Commissione Europea riterrà inopportuna o meno la coesistenza dei servizi a pagamento con quello delle ricerche, considerando il fatto che Google detiene a tutti gli effetti una posizione di enorme potere rispetto a qualsiasi altro motore di ricerca. Servirà capire inoltre se il ranking a pagamento può nuocere e in che misura alle aziende che per diversi motivi non pagano per essere lì nella lista, ma stiamo ovviamente sconfinando nello spinoso scontro fra UE e USA.

Ciò che negli USA è libero mercato, anche molto aggressivo, si è talvolta rivelato eccessivo per gli standard europei, che hanno chiesto di volta in volta un adeguamento del comportamento da tenere nel Vecchio Continente. Fino ad ora, quindi, Google è e rimane quella di sempre, ma occorrerà tenere d'occhio il problema nei mesi a seguire poiché la Commissione Europea, tirata per la manica dal Parlamento Europeo, una risposta dovrà darla di sicuro. A volte tutto finisce in nulla, a volte no (vero Intel e Microsoft?).

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

37 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
hrossi28 Novembre 2014, 10:36 #1
Ma perchè, è da ieri che Google ti mette tra i primi posti se paghi? Suvvia, è una multinazionale privata che fa i suoi interessi (vedi l'abbonamento per evitare pubblicità e profilazione). Multinazionale che oltretutto ha sede al di fuori della comunità UE. Possono provare a costringere a modificare le regole per i domini europei ma non credo che andranno molto in la, se non a livello di discussione.
Perchè effettivamente in zona EU non c'è proprio altro di cui discutere.

Hermes
Notturnia28 Novembre 2014, 10:51 #2
parlamento europeo di pagliacci

l'europa è in crisi e loro perdono tempo su Google ?..

a quando altre idee brillanti per perdere tempo mentre guadagnano il loro profumato stipendio da noi cittadini pagato con il sangue ??

andate a fare i netturbini che è meglio.. inetti
pabloski28 Novembre 2014, 11:02 #3
Originariamente inviato da: Notturnia
parlamento europeo di pagliacci

l'europa è in crisi e loro perdono tempo su Google ?..


E che altro possono fare? Hai letto l'articolo no? Il Parlamento può dare al massimo un parere, mica fare le leggi. Noi votiamo deputati UE che non hanno nessun potere effettivo. Il potere ce l'ha tutto la Commissione ( non eletta ).

Se solo fossimo un pò più svegli e meno arroganti, ci renderemmo conto che l'UE è una dittatura pura e semplice.
Mparlav28 Novembre 2014, 11:02 #4
Quindi chiedono una sede per i "servizi" Google in Lussemburgo ed una per il "motore di ricerca" in Irlanda?
Mi sembra più equo, ma anche in Olanda meritano la loro fetta del sandwich
emiliano8428 Novembre 2014, 11:05 #5
Originariamente inviato da: Notturnia
parlamento europeo di pagliacci

l'europa è in crisi e loro perdono tempo su Google ?..

a quando altre idee brillanti per perdere tempo mentre guadagnano il loro profumato stipendio da noi cittadini pagato con il sangue ??

andate a fare i netturbini che è meglio.. inetti


fino a ieri che avevano perso tempo con MS andava tutto bene
Gylgalad28 Novembre 2014, 11:06 #6
Originariamente inviato da: Notturnia
parlamento europeo di pagliacci


Originariamente inviato da: pabloski
l'UE è una dittatura pura e semplice.


inizia la sagra dei grillini?

tornando on topic: penso che sia giusto perlomeno chidersi se google possa continuare ad agire così. sono quindi d'accordo con l'interrogativo sollevato dal parlamento e google dovrebbe allentare un po' le redini sennò rischiamo un monopolio
le_mie_parole28 Novembre 2014, 11:47 #7
[QUOTE=Gylgalad;41839122]inizia la sagra dei grillini?

credo l'abbia cominciata tu
che l'EU sia stata una scelta devastante per l'economia italiana è un dato di fatto che solo chi ha gli occhi bendati non vede.
Ti sono di aiuto i dati OCSE e ISTAT pre e post EURO
Ti è di aiuto John Maynard Keynes
Ti è di aiuto JFK

poi se vuoi sbizzarrirti puoi anche leggere 1984 di Orwell e la nostra costituzione
giacomo_uncino28 Novembre 2014, 13:24 #8
Originariamente inviato da: le_mie_parole
[QUOTE=Gylgalad;41839122]inizia la sagra dei grillini?

credo l'abbia cominciata tu
che l'EU sia stata una scelta devastante per l'economia italiana è un dato di fatto che solo chi ha gli occhi bendati non vede.
Ti sono di aiuto i dati OCSE e ISTAT pre e post EURO
Ti è di aiuto John Maynard Keynes
Ti è di aiuto JFK

poi se vuoi sbizzarrirti puoi anche leggere 1984 di Orwell e la nostra costituzione


il nostro declino dura da 40 anni, EU o non EU, euro o non euro. Ed ha un nome: sistema politico/burocratico/corporativo parassitario e distruttivo, che non si è mai riformato e mai si riformerà
Raghnar-The coWolf-28 Novembre 2014, 13:38 #9
Originariamente inviato da: pabloski
E che altro possono fare? Hai letto l'articolo no? Il Parlamento può dare al massimo un parere, mica fare le leggi.


Non so cosa intendi per "fare", il parlamento vota le leggi, come tutti i parlamenti.

Originariamente inviato da: pabloski
Il potere ce l'ha tutto la Commissione ( non eletta ).


Non eletta perche' automaticamente formata dai capi di stato e funzionari che, si spera, vengano eletti.

Il funzionamento e' contorto, ma meglio sciacquarsi la bocca prima di parlare di dittatura...

Originariamente inviato da: hrossi
Ma perchè, è da ieri che Google ti mette tra i primi posti se paghi? Suvvia, è una multinazionale privata che fa i suoi interessi (vedi l'abbonamento per evitare pubblicità e profilazione). Multinazionale che oltretutto ha sede al di fuori della comunità UE. Possono provare a costringere a modificare le regole per i domini europei ma non credo che andranno molto in la, se non a livello di discussione.
Perchè effettivamente in zona EU non c'è proprio altro di cui discutere.

Hermes


Ed e' da ieri che le multinazionali che fanno i loro interessi vengono regolamentate da governi e commissioni super partes, anche se non hanno sede centrale nei paesi in cui operano?!

Il parlamento europeo e le sue commissioni hanno tutto il diritto e il potere di regolamentare google come piu' gli pare e piace, Google al massimo ha il diritto e il potere di abbandonare il mercato europeo se le regolamentazioni non rientrano nei suoi parametri operativi.
Non hanno il potere di smembrare Google attivamente, ma possono comunque porre le condizioni che vogliono.
le_mie_parole28 Novembre 2014, 13:58 #10
Originariamente inviato da: giacomo_uncino
[QUOTE=le_mie_parole;41839358]

il nostro declino dura da 40 anni, EU o non EU, euro o non euro. Ed ha un nome: sistema politico/burocratico/corporativo parassitario e distruttivo, che non si è mai riformato e mai si riformerà


questa è solo la punta dell'iceberg, il dito puntato sulla luna, mentre la cosa più importante di tutte e che c'è stata tolta già dal 1981, con la sua privatizzazione, la Banca d'italia e l'entrata nello SME pochi anni prima e della lira nell'ECU, da cui siamo usciti nel 1993 causa precedente crisi del 1992.
queste info le puoi trovare in rete se ti va.
è quando la creazione di nuova moneta è passata in mano ai privati che si è innescato il meccanismo perverso del debito pubblico.
L'UE ha accentuato ulteriormente questa cosa, in quanto l'Euro non è di proprietà degli stati, ma di privati, che li prestano alle collettività.
Se per te questo è normale, inutile andare avanti.

ecco un grafico che illustra l'andamento del debito pubblico, da notare la curva di impennata che ha avuto dalla privatizzazione della banca d'italia

http://it.wikipedia.org/wiki/Economia_d'Italia#mediaviewer/File:debito_pubblico.jpg

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^