Il "dietro le quinte" ironico degli influencer di Instagram!

Il dietro le quinte ironico degli influencer di Instagram!

L'influencer è un lavoro duro! O forse è quello che traspare nel "dietro le quinte" dei video raccolti dall'account Instagram Influencers in the Wild. Ottenere lo scatto perfetto o il video da molti like non è semplice come potrebbe sembrare.

di pubblicata il , alle 17:41 nel canale Web
Instagram
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
canislupus14 Febbraio 2020, 23:12 #11
Originariamente inviato da: turcone
perchè secondo te ha fatto solo una foto del cibo chissà quante ore ha perso per quel singolo scatto e dopo è questione di bravura scegliere le foto che colpiscono per il tuo ragionamento allora anche fare il fotografo è un lavoro semplice che non ha bisogno di tecnica e talento
PS : io sto parlando di influencer che ci vivono non le ragazzine che pensano di fare i soldi con le foto del cul0 e delle t3tte


Originariamente inviato da: turcone
penso che solo uno stupido pensi che gli influencers non impieghino un sacco di tempo e prove per fare le foto e le varie pose
può piacere o no però è sempre un lavoro e solo chi si impegna guadagna creando contenuti per le persone

chi scrive "che schifo" "se questo è un lavoro" perchè non dicono lo stesso dei giocatori di calcio o videogames ?


La maggior parte di questi influencer non ha particolari doti comunicative, imprenditoriali o professionali, ma si affida soprattutto al loro aspetto estetico.
Anche se a mio avviso il problema più grande non sono tanti i contenuti, quanto la qualità degli stessi che purtroppo è spesso molto apprezzata e questo da un'idea del decadimento culturale, ma anche solo di intelletto nel quale siamo caduti da qualche anno a questa parte.
La mediocrità che una volta si cercava di rifuggire, oggi diventa il trampolino di lancio per la fama.
Io credo che nella vita esistono due modi di fare.
Imparare da chi è migliore di noi per aspirare a crescere o portare gli altri al nostro livello (basso) e credere quindi di essere dei leader.
Opteranium15 Febbraio 2020, 00:37 #12
Originariamente inviato da: leoben
Sbagli punto di vista. Anche se la signora la consideri "nessuno", lei è stata davvero in gamba a sfruttare questa occasione che le permette di farci soldi.

il fatto che molti apprezzino una cosa stupida non la rende migliore. Pubblicare foto del piatto che si mangia è mero esibizionismo, senza alcuna virtù nascosta.
Guadagnare mettendo in mostra foto del proprio deretano è la rivisitazione in salsa social del mestiere più vecchio del mondo.
E via dicendo.
Ragerino15 Febbraio 2020, 08:46 #13
La maggior parte dei cosiddetti 'influencer' sono donne. Chissà perche. Forse perche la fig@ vende? Foto di culi infilati ovunque, in genere siamo ai limiti del softcore se non pornografia vera e propria.
Sono un appassionato di Gunpla tra le altre cose (kit della Bandai da montare), ed una volta tra i suggeriti di youtube mi è apparso il canale di una tizia americana che monta i kit e ci fa i video.
Sai qual'è la peculiarità di questa tipa? Fisico da urlo, faccino angelico e due tette gigantesche spesso e volentieri in primo piano con magliette scollate.
Tanti viewer, e nei commenti in genere si legge 'sono venuto qua per le tette' o roba sul genere, viste le thumbnail delle preview dei video.
La differenza principale con altri canali simili, gestiti da maschi (e che hanno più contenuto e qualità e che quest'ultimi non compaiono mai nei video, ma filmano solo il prodotto, mentre la donna è costantemente inquadrata.

Quindi risparmiamoci la storia della gente che 'lavora'. E' prostituzione con extra steps il più delle volte. Se sei un uomo, allora si che devi impegnarti di più per creare contenuti. Ci sono ben poche donne brutte a fare questo 'mestiere'.
FabioCC15 Febbraio 2020, 09:28 #14
Originariamente inviato da: Ragerino
La maggior parte dei cosiddetti 'influencer' sono donne. Chissà perche. Forse perche la fig@ vende? Foto di culi infilati ovunque, in genere siamo ai limiti del softcore se non pornografia vera e propria.
Sono un appassionato di Gunpla tra le altre cose (kit della Bandai da montare), ed una volta tra i suggeriti di youtube mi è apparso il canale di una tizia americana che monta i kit e ci fa i video.
Sai qual'è la peculiarità di questa tipa? Fisico da urlo, faccino angelico e due tette gigantesche spesso e volentieri in primo piano con magliette scollate.
Tanti viewer, e nei commenti in genere si legge 'sono venuto qua per le tette' o roba sul genere, viste le thumbnail delle preview dei video.
La differenza principale con altri canali simili, gestiti da maschi (e che hanno più contenuto e qualità e che quest'ultimi non compaiono mai nei video, ma filmano solo il prodotto, mentre la donna è costantemente inquadrata.

Quindi risparmiamoci la storia della gente che 'lavora'. E' prostituzione con extra steps il più delle volte. Se sei un uomo, allora si che devi impegnarti di più per creare contenuti. Ci sono ben poche donne brutte a fare questo 'mestiere'.

E poi c'è Follettina
leoben15 Febbraio 2020, 09:47 #15
Originariamente inviato da: Opteranium
il fatto che molti apprezzino una cosa stupida non la rende migliore.


Assolutamente daccordo

Originariamente inviato da: Opteranium
Pubblicare foto del piatto che si mangia è mero esibizionismo, senza alcuna virtù nascosta.


Sfruttano la loro occasione. Come farebbe chiunque se ne avesse la possibilità.
Se io pubblico la foto dei miei piedi, e ricevo un botto di like, credi che non continuerei a farlo ogni giorno? E' tristissimo, ma continuerei a farlo. Che mi frega... Son soldi che mi vengono in tasca gratuitamente...
I c0gli0ni sono quelli che guardano i miei piedi, non io.
Opteranium15 Febbraio 2020, 09:52 #16
Originariamente inviato da: leoben
I c0gli0ni sono quelli che guardano i miei piedi, non io.

Infatti è una deriva verso il basso..
turcone15 Febbraio 2020, 14:56 #17
Originariamente inviato da: maxsy
e allora parliamo di influencer che ci vivono: la ferragni
[IMG] Link ad immagine (click per visualizzarla) [/IMG]

a me sembra una foto abbastanza ridicola fatta in 5 secondi.
anche tecnicamente, e io di tecnica di foto ne so meno di zero, sembra fatta malissimo. l'orizzonte è inclinato.
410.000 like


perchè secondo te lei non è un'esperta di immagine e comunicazione
spesso la buona comunicazione è quella trasparente non visibile agli occhi delle persone e tu mi dai conferma della cosa quando non ti accorgi che tutto nell'immagine è preparato : tipo i colori dei vestiti la posizione sfalsata per far risaltare i due e non il mare o il cielo ( per la serie siano noi il centro e non il mondo )
sono piccole cose che distinguono i professionisti dai wannabe
StylezZz`15 Febbraio 2020, 15:20 #18
Originariamente inviato da: maxsy
a me sembra una foto abbastanza ridicola fatta in 5 secondi.
anche tecnicamente, e io di tecnica di foto ne so meno di zero, sembra fatta malissimo. l'orizzonte è inclinato.
410.000 like


E secondo te chi segue questi contenuti va ad osservare la foto dal punto di vista tecnico?

Mettiamoci nell'ottica dei suoi followers, quello che risalta subito all'occhio è una foto fatta in spiaggia con una borsa chanel da 5000 euro
Ragerino15 Febbraio 2020, 16:08 #19
Più guardo la foto, più diventa ridicola.
Da notare come lei abbia le gambe divaricate e ginocchia piegate per non sembrare più alta di lui, nonostante lei sia più alta di lui, e pure in primo piano quindi dovrebbe sembrarlo ancora di più

Non so se questa sia la moda, ma io non mi vesto cosi nemmeno per andare a buttare la spazzatura.
lucusta17 Febbraio 2020, 00:18 #20
Gli influencer sono gli eredi del trash televisivo, delle veline e dei calciatori spompati.
alla gente semplice piace questo e i "furbi" ci si buttano.
già in questa discussione si potrebbero riconoscere due o tre commentatori che non solo sono sulla stessa "onda", ma che probabilmente lo sono loro stessi.

il mondo è andato avanti per millenni in questo modo, non credo che si possa cambiare dall'oggi al domani (ad esempio lo stesso Picasso era un influencer, a modo suo)...

diventa "brutto" quando si sfrutta la propria immagine per veicolare pubblicità occulta (Picasso mica lo faceva nei suoi quadri, lo faceva proprio come pubblicitario! https://upload.wikimedia.org/wikipe...el_Utrillo..JPG , i suoi quadri li vendeva e basta e probabilmente sai quante volte ha pensato a quanto fossero c0gli0ni quelli che glie li pagavano!?), ossia quando si cerca di generare un pubblico, sia questo reale o fittizio, per convincere chi paga la pubblicità a servirti della tua immagine o credibilità.
ecco, in quel momento hai perso sia l'una che l'altra.

ancora più disdicevole è quando costruisci il tutto esclusivamente a questo fine ed ancora peggio quando si creano network per farlo, agenzie specializzate, che promettono ritorni pubblicitari esclusivamente grazie al numero (vero o fittizio) che hanno creato dietro ad una finta immagine o credibilità di alcuni soggetti o di un nome.

vendono fuffa, ma non la vendono alla gente comune, quanto a quelli che li usano per veicolare pubblicità sotto altre forme.
la gente normale è quindi trattata come inconsapevoli idioti, facendogli passare qualsiasi cosa come "vera e giusta" e distorcendo la realtà e la verità.

e, guarda un po', li leggiamo e li guardiamo, ogni giorno ad operare liberamente contro ogni criterio e legalità (e sì, perchè in effetti le leggi che non permettono di fare queste cose o che indicano i termini esatti per farle, sono già fatte e ben chiare).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^